Il servizio comunicati è momentanteamente sospeso.

 

2017/2018

MEDAGLIA D'ARGENTO - PROMOSSE IN SERIE D

 

NR. 26 – Venerdì 25 maggio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

4a giornata di ritorno – Play-off promozione

Incontro disputato Mercoledì 16 maggio 2018 a Capriolo

Sport Time Capriolo - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-1 ( 25-20 / 25-17 / 23-25 / 25-16 ) in 1h e 40’

In favore di Pol.Capriolese

 

Facchinetti , Alice Ducoli 15, Degani 6, Sara Bianchi 14, Maggiori 4, Lisa Bianchi 6, Laffranchi, Rognoni, Anita Ducoli 1, Ceri 2, Filippi (L).

 

5a giornata di ritorno – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 18 maggio 2018 a Darfo Boario Terme

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Omz Ramazzini Egidio Srl Cortine Volley

RISULTATO: 3-0 ( 25-10 / 26-24 / 25-17 ) in 1h e 1’

In favore di U.s.Montecchio

 

Facchinetti 1, Alice Ducoli 12, Degani 6, Sara Bianchi 10, Maggiori 1, Zendrini 8 Lisa Bianchi 1, Rognoni 2, Anita Ducoli 8, Ceri, Filippi (L).

 

Costretta a due partite nella stessa settimana, e in formazione rimaneggiata, la Macelleria Ottelli perde il primato in dirittura d’arrivo anche se la PROMOZIONE in serie D era già al sicuro dal venerdì precedente. Fatale, per il raggiungimento del massimo traguardo, la sconfitta di mercoledì 16, per 3-1 a Capriolo, dove le Rossoblu non hanno saputo far fronte alle assenze di Zendrini e Irene Ducoli, disputando un incontro molto falloso e privo dell’animus pugnandi che sarebbe servito per contrastare le avversarie. Inutile ricordare l’imposizione da parte della squadra avversaria del giorno di gara meno gradito alle Camune, unito al comportamento pilatesco del Comitato Fipav che, avendo cancellato di propria iniziativa la data inizialmente prevista, non ha richiesto una sera concordata ma si è appiattito sulle pretese della società ospitante.

La promozione diretta, al termine di un campionato con 32 squadre e 30 partite disputate, è comunque la testimonianza dell’impegno costante che staff e atlete hanno saputo offrire, superando avversari e difficoltà intrinseche anche alla relativa gioventù della squadra che, nell’ultima partita giocata con il Cortine Venerdì 18, ha chiuso in bellezza, davanti al proprio pubblico, con un netto 3-0.

Le considerazione conclusive sulla stagione del tecnico Fazzina:

"Peccato per il primo posto, perché abbiamo condotto la stagione per 28 turni su 30, però il Villanuova aveva una compagine di atlete provenienti da categorie superiori con un tecnico molto affermato e l’aver ceduto solo a loro credo sia da ritenere accettabile. Noi siamo cresciuti molto da inizio campionato, abbiamo messo in mostra giovanissime che tutti ci invidiano e questo è il segnale che il nostro sistema produce atlete di livello. Per la stagione prossima vorrei fare un passo indietro perché nuovi stimoli possano aiutare le ragazze a giocarsela al meglio in serie D, anche se il mio impegno con il Montecchio non mancherà sicuramente."

Le parole del Presidente Ducoli:

"Un GRAZIE ad Ettore, Gabriele ed Alberto, esteso a tutte le ragazze è la prima cosa che debbo pronunciare. Stiamo sentendo chi potrà rilevare questo staff alla guida della prima squadra e pensiamo di aver individuato la persona giusta, anche se non abbiamo ancora concluso la trattativa. Mi rode per il primo posto e l’ho già detto alla Presidentessa Provinciale. Però ormai è andata anche se l’anno prossimo, chi busserà alla nostra porta, troverà la serratura chiusa, perché, per i risultati ottenuti e per la lunga militanza, meritiamo lo stesso rispetto delle grandi "corazzate" che sguazzano nel mare del volley provinciale.

Oggi come oggi in Vallecamonica ci sono tutte le condizioni per essere "autosufficienti" con due compagini che militano nel campionato Nazionale, noi nel Regionale, e tante belle realtà che hanno iniziato a lavorare bene sul settore giovanile. Dal mio punto di vista, se chi sta più in alto la smettesse di farci la guerra, un accordo sarebbe possibile per il bene di tutti. Noi conosciamo i nostri limiti ma non possiamo accettare di essere schiacciati, vedremo se l’estate alle porte aprirà nuove prospettive oppure continueremo a far emigrare le ragazze in bassa bresciana, all’inseguimento di sogni la cui realizzazione è ovviamente più complessa, anche solo per ragioni logistiche."

 

 

CLASSIFICA finale:

 

VILLANUOVA 26

U.S.MONTECCHIO 23

CAPRIOLO 17

DR VOLLEY 12

CORTINE 9

FORNACI 3

 

 

 

NR. 26 – sabato 12 maggio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

3a giornata di ritorno – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 27 aprile 2018 a Villanuova Sul Clisi

Pallavolo Femminile Villanuova - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-1 ( 25-22 / 25-18 / 22-25 / 25-22 ) in 1h e 56’

In favore di Pallavolo Villanuova

 

La Macelleria Ottelli cade a Villanuova e manca il match ball per aggiudicarsi il primo posto assoluto ma il parziale vinto chiude già matematicamente, per il calcolo del quoziente set, in favore delle Camune, il discorso promozione a scapito del Capriolo.

Serata difficile per le ragazze di Fazzina che non hanno saputo esprimere il proprio potenziale, se non a tratti, anche per l’eccellente prestazione delle avversarie, abili, in fase tattica, nel colpire i punti deboli della difesa Rossoblu e costanti, al servizio, nel mettere in crisi la linea di ricezione. Per una sera, Alice Ducoli e compagne hanno ribattuto quasi sempre in ordine sparso, senza mai "fare squadra" e i lampi individuali sono stati insufficienti a coprire le difficoltà di reggere la pressione, dovuta al gioco avversario e all’importanza della gara. Quasi sempre sotto nei primi due set, le Montecchiesi hanno strappato con le unghie e i denti la terza frazione quasi persa, ma poi, con l’avversario che aveva smarrito lo smalto iniziale, hanno consegnato il quarto set con 17 errori, sintomo di una lucidità andata a ramengo e di una gioventù che, troppo spesso, non viene messa in conto, nel valutare l’impresa realizzata fin qui dal Montecchio 2017/2018.

Il Villanuova esponeva il proprio manifesto di gioco fin dall’azione iniziale del primo set, andando a cercare, anche con palle piazzate, le zone sguarnite della difesa rossoblu, in questo istruito, evidentemente, dai 10 muri punto subiti all’andata. Pressione fortissima, al servizio e a muro, sulle sorelle Ducoli era il secondo comandamento di coach Tiberti, che inaridiva in tal modo buona parte del fatturato rossoblu, anche per l’impossibilità, per Facchinetti, di servire i propri centrali. Il gioco Camuno si spostava quindi su Sara Bianchi, che rispondeva molto bene nei primi due parziali con 10 punti in totale. Era però la percentuale assoluta in attacco della squadra a non sostenerne lo sforzo ed il Montecchio andava sotto 2-0.

Con Ceri in campo da metà secondo set le rossoblu ritrovavano un po’ di gioco per vie centrali, Fazzina si giocava anche la carta Lisa Bianchi sul 14-18 della terza frazione ed era lo sforzo di nervi di tutta la squadra a rimettere in piedi un parziale largamente compromesso. Zendrini, in difficili condizioni atletiche, sparava le sue ultime cartucce, mentre anche il Villanuova regalava 4 punti che diventavano decisivi per il 2-1.

Nel quarto set Zendrini rimaneva al palo e rientrava Degani che, di pura rabbia, piazzava 7 punti dei 17 di squadra. Come detto però erano gli altrettanti 17 errori a vanificare l’ultimo sforzo della Macelleria Ottelli alla quale, nel totale di gara, verranno fischiate 10 invasioni a rete contro 1 sola delle avversarie, un disequilibrio che, fatta la tara a tutto il resto, è risultato determinante.

Il campionato avrà quindi il suo epilogo la prossima settimana per l’anticipo improvviso, e non gradito alle Rossoblu, dell’ultima giornata, che giocheranno mercoledì 16 a Capriolo senza Irene Ducoli e Zendrini, mentre Venerdì 18, in casa contro il Cortine, sarà ancora assente Ducoli Junior impegnata, con Martina Pennacchio della seconda divisione, a difendere i colori della Lombardia nel campionato Italiano studentesco di Beach Volley. Interpellate, per concordare lo spostamento gara, le Società di Capriolo e Cortine non hanno aderito alla richiesta, manifestando quindi uno spirito sportivo a dir poco lacunoso.

 

Facchinetti , Irene Ducoli 16, Degani 11, Sara Bianchi 14, Alice Ducoli 10, Lisa Bianchi 1, Maggiori, Zendrini 8, Anita Ducoli, Ceri 2, Filippi (L).

 

 

 

NR. 25 – sabato 5 maggio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

2a giornata di ritorno – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 27 aprile 2018 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – DR Volley

RISULTATO: 3-1 ( 25-20 / 19-25 / 25-18 / 25-15 ) in 1h e 15’

In favore di U.s.Montecchio

 

L’ultimo derby del campionato va alla Macelleria Ottelli che piega, al termine di una gara vibrante, il DR Volley e mantiene la testa della classifica a tre giornate dal termine.

Facchinetti con Sara Bianchi opposto, le sorelle Ducoli a lato con Degani e Zendrini al centro e Filippi libero iniziavano la gara.

Messo da parte il tono dimesso del primo scontro dei play-off, le ragazze di Sacristani spingevano subito sull’acceleratore in battuta e la ricezione rossoblu subiva un inaspettato break sull’1-5.

Alla prima occasione propizia, Facchinetti metteva in azione Degani che fermava l’emorragia e lanciava la prima volata a Irene Ducoli, subito in campo con intenzioni bellicose, che martellava da posto 4. Il pareggio sul 6-6 dava il là al controsorpasso, corroborato da un attacco che non scendeva sotto il 40%, per il 20-14 che poi si trasformava nell’1-0 per il Montecchio.

Il DR Volley ruotava la formazione e partiva bene anche nella seconda frazione.

Conti e Milesi trascinavano la propria squadra sul 12-6 ma Irene Ducoli e Zendrini riportavano sotto le rossoblu fino al 10-12. L’ingresso di Fedriga per Benachour alzava le pretese del muro ospite ma era un po’ di tensione, trasformata in confusione, a far perdere la bussola alle ragazze di Fazzina, che arrancavano aggrappate a pochissime certezze. 13 errori in un set erano decisamente troppi ed il DR Volley chiudeva, grazie al servizio.

Al cambio campo, iniezione di fiducia per le rossoblu, con Sara Bianchi che impugnava la clava e trascinava la squadra oltre il 50% in attacco. La Capitana Alice Ducoli onorava la presenza sugli spalti del "Comandante" Emma Pedersoli, con un suntuoso 75% in prima linea e, nonostante l’ostinata resistenza delle avversarie, il Montecchio dimostrava di volere fortemente il risultato, davanti ad una tribuna colorata di rossoblu.

In vantaggio 2-1, la Macelleria Ottelli disputava l’ennesimo set sopra le righe della stagione.

Difficile scegliere i momenti topici tra le bellissime azioni della frazione: Forse la "fast" di Degani dopo uno scambio interminabile, forse i due muri consecutivi di Irene Ducoli su Milesi, forse le ginocchia sbucciate a terra di Facchinetti e Sara Bianchi per salvare palloni "impossibili", forse l’energia di Filippi in seconda linea dopo un inizio difficile, forse la ritrovata "parallela" di Alice Ducoli, forse la sola "presenza" in campo di Zendrini, acciaccata, che non è scesa comunque sotto il 50% in prima linea, forse, ancora, i due ultimi ACE di Ducoli Junior, che ha voluto chiudere alla grande il suo secondo "ventello" in un derby. Alla fine però scegliamo il pubblico Rossoblu, che adora le sue ragazze, come sempre ha fatto con quelle che hanno giocato sotto la bandiera del Ponte Vecchio e che, non avendo mai tifato contro nessuno, merita grande rispetto, soprattutto da chi ha ricevuto, negli anni passati, sostegno incondizionato e gratuito.

La settimana prossima scontro decisivo per il primato a Villanuova, in attesa di conoscere le date di un campionato stravolto, nelle ultime due giornate, dall’incrocio con i play-out regionali.

 

Facchinetti 1, Irene Ducoli 21, Degani 9, Sara Bianchi 9, Alice Ducoli 14, Lisa Bianchi, Maggiori 1, Zendrini 11, Anita Ducoli, Ceri, Filippi (L).

 

NR. 24 – sabato 28 aprile 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

1a giornata di ritorno – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 27 aprile 2018 a Corna di Darfo

Whitford Fornaci - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 18-25 / 20-25 / 14-25 ) in 1h e 15’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli allunga la sua serie positiva e mantiene la testa della classifica con 3 punti di vantaggio sul Villanuova che, a sua volta, battendo il Capriolo restringe alle due prime in classifica la lotta per la vittoria finale.

Non brillante come nelle ultime uscite, la squadra di Fazzina ha faticato per due set nel prendere le misure ad un ostico Fornaci, con il servizio di Degani e Sara Bianchi sempre protagonista dei break più importanti, la prova robusta di Irene Ducoli, che ha chiuso con il 60% di colpi vincenti in prima linea e l’ennesimo impressionante 91% in ricezione di Filippi, come pietre d’angolo per il successo finale.

Le difficoltà sono invece giunte perché, giocando sotto ritmo, Alice Ducoli e compagne si sono spesso esposte ai contrattacchi avversari e, in una serata dove la difesa non ha brillato, scrollarsi di dosso le padrone di casa è risultato difficile. Quando però la battuta rossoblu ha inciso, Ceri, con palla in mano, ha impresso le accelerazioni necessarie a smarcare le proprie attaccanti, che non hanno mancato l’appuntamento.

Più semplice l’ultima frazione con le Bresciane che sono scese in attenzione mentre le Camune, più presenti in fase difensiva, hanno potuto mettere in mostra il proprio gioco.

La prossima settimana, il quarto derby della stagione con il Dr.Volley, sarà l’ulteriore ostacolo da superare, per le ragazze del Ponte Vecchio, nella serrata lotta per il primato, in un PalaUSM che si preannuncia caldissimo.

 

Ceri, Irene Ducoli 13, Degani 6, Sara Bianchi 12, Alice Ducoli 12, Lisa Bianchi, Maggiori 3, Zendrini 5, Anita Ducoli, Facchinetti 2, Filippi (L).

 

NR. 23 – sabato 21 aprile 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

5a giornata di andata – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 20 aprile 2018 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Sport Time Capriolo

RISULTATO: 3-0 ( 25-17 / 25-21 / 25-14 ) in 1h e 12’

In favore di U.s.Montecchio

 

Partita "deluxe" della Macelleria Ottelli che si conferma in testa ai play-off promozione e inanella la 15a vittoria consecutiva. Nello scontro diretto contro una delle più serie pretendenti al titolo, Alice Ducoli e compagne hanno mostrato di saper vincere anche in una serata dove l’attacco di squadra è girato al di sotto dello standard ed il servizio è risultato falloso ma, con una ricezione magistrale ed una difesa a tratti entusiasmante, le Camune si sono ritagliate una nuova dimensione che potrebbe elevare ulteriormente il loro valore.

Fuori Zendrini per un lieve infortunio, Fazzina rilanciava in sestetto Lisa Bianchi mantenendo inalterato il resto delle consuete partenti.

Dopo un primo vantaggio, 3-5, per le ospiti, il duo Degani, Irene Ducoli trascinava la squadra rossoblu fino al 9-5. Qualche errore riportava a contatto le ospiti ma il servizio del Montecchio, pur con qualche errore di troppo, asfissiava la fase punto avversaria con la maglia muro/difesa che aveva quindi buon gioco sugli attacchi obbligati delle avversarie. La panchina del Capriolo tentava con alcune sostituzioni di puntellare la ricezione ma il set, ormai indirizzato, si chiudeva 25-17.

Le ragazze di Fazzina ripartivano ancora più forte nella seconda frazione portandosi velocemente sul 13-6.

Degani e Ducoli Junior erano ancora i terminali più attivi tra le rossoblu ma la novità erano le difese di Facchinetti e Sara Bianchi, che esaltavano pubblico e collettivo. Il Capriolo accorciava le distanze ma non diventava mai realmente pericoloso se non sul 22-20 quando un muro gigante di Irene Ducoli faceva calare il sipario sulle legittime ambizioni di riscossa avversarie.

La terza frazione era dominata dalle Rossoblu.

Difficile scegliere il meglio tra le difese acrobatiche di Alice Ducoli, la varietà di colpi di Sara Bianchi che prima martellava la diagonale avversaria e poi lasciava di stucco la difesa con un pallonetto invisibile, l’impossibile 95% in ricezione di Filippi, le alzate smarcanti di Facchinetti o la saetta finale di Lisa Bianchi che chiudeva il match. Di sicuro la prova di maturità è arrivata "bella forte" e la crescita della squadra è sempre più evidente, soprattutto nei match in cui concentrazione e disponibilità al sacrificio vanno di pari passo.

Senza soluzione di continuità, inizierà venerdì prossimo il girone di ritorno, con il Montecchio che andrà a Fornaci, squadra già fatale proprio al Capriolo e quindi da affrontare con la consapevolezza necessaria.

 

Facchinetti 4, Irene Ducoli 15, Degani 10, Sara Bianchi 8, Alice Ducoli 11, Lisa Bianchi 4, Maggiori, Zendrini, Anita Ducoli, Ceri, Filippi (L).

 

 

NR. 22 – sabato 14 aprile 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

4a giornata di andata – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 13 aprile 2018 a Cortine di Nave

Omz Ramazzini Egidio s.r.l. Cortine Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 ( 15-25 / 23-25 / 25-20 / 21-25 ) in 1h e 52’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli rischia grosso a Cortine, vincendo una gara spaccata in due da un black-out mentale nel secondo set, e mantiene la testa dei play-off finora condotti con 4 vittorie in 4 gare.

Fatta la tara alla difficoltà oggettiva di vincere in trasferta, su un campo da sempre ostico per i colori rossoblu, il risultato, parso facilmente raggiungibile dopo la vittoria del primo set ed il vantaggio di 16-5 nel secondo, è diventato improvvisamente un puntino lontanissimo, quando due malaccorti cambi di Fazzina hanno gettato nel panico l’intera truppa, già di per se giunta alla partita non determinata in tutte le sue componenti.

Iniziata la gara con la formazione tipo Facchinetti, Irene Ducoli, Zendrini, Sara Bianchi, Alice Ducoli, Degani, Filippi, il Montecchio impiegava qualche scambio a prendere le misure all’avversario. Quando però Facchinetti iniziava a servire i propri centrali, e trovava in Sara Bianchi lo scarico vincente per le situazioni più scabrose, la squadra Camuna prendeva il largo aggiudicandosi la prima partita.

L’inizio del secondo parziale era favorevolissimo per le rossoblu che in breve staccavano le padrone di casa, apparse più in preda a sfiducia che a difficoltà di gioco. Fazzina inseriva quindi Lisa Bianchi per Degani e poi Ceri per Facchinetti ma la squadra si sedeva di schianto e non certo per responsabilità delle nuove entrate. Ricezioni sbilenche, difese omesse e attacchi sbagliati. Così le rossoblu mettevano in mostra una commedia degli orrori, che mandava su tutte le furie il tecnico Artognese, facendo precipitare la squadra in un oblio accidioso mentre le ragazze di Cortine erano brave a mostrare le loro reali capacità. Il parziale, pareggiato sul 18-18 veniva comunque ripreso per il bavero e consegnava il 2-0 alla Macelleria Ottelli, frangente decisivo perché gradini da scendere ce n’erano ancora parecchi.

La terza frazione è stata infatti il peggio espresso quest’anno dalla squadra camuna pur evidenziando la voglia di lottare espressa dal Cortine sia dal punto di vista difensivo che nell’aggressività nel mettere palla a terra in attacco.

Perso il set 25-20, con la possibilità di lasciare punti importantissimi per strada, è infine venuta fuori la maggior qualità delle Montecchiesi che, azione dopo azione, hanno arginato l’arrembaggio delle Bresciane per strappare un break decisivo dal 19-19 del set finale grazie ad un colpo di reni che lascia intatte le ambizioni delle ragazze del Ponte vecchio.

" Mi prendo la responsabilità del rischio corso perché ho mandato un messaggio sbagliato alla squadra con due cambi non necessari. Avevo la volontà di dare spazio un po’ a tutte, tenendo conto che il livello medio delle ragazze è sostanzialmente uniforme ma, nei play-off, lo spartito è diverso perché differenti sono le tensioni in ballo." Questa la dichiarazione di Fazzina dopo la partita che ha concluso dicendo: " Adesso testa al Capriolo che non ci concederà sicuramente appello se non affrontato con determinazione e motivazioni molto alte ".

 

Facchinetti 2, Irene Ducoli 12, Degani 6, Sara Bianchi 16, Alice Ducoli 21, Zendrini 8, Maggiori , Lisa Bianchi 2, Anita Ducoli, Ceri, Filippi (L).

 

 

NR. 21 – sabato 7 aprile 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

3a giornata di andata – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 6 aprile 2018 a Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Pallavolo Femminile Villanuova

RISULTATO: 3-2 ( 18-25 / 25-12 / 19-25 / 25-15 / 15-7 ) in 1h e 55’

In favore di U.s.Montecchio

 

Terza vittoria consecutiva dei play-off per la Macelleria Ottelli che batte 3-2 la favoritissima Villanuova e rimane in testa alla classifica.

Partita dall’andamento inusuale nella quale, l’una o l’altra squadra, hanno patito lunghe amnesie, dando luogo a set dove il distacco tra le due squadre è sempre stato cospicuo.

Fazzina partiva con Facchinetti, Maggiori, Irene e Alice Ducoli, Degani, Zendrini, Filippi.

Dopo un buon inizio, in vantaggio 7-4, macchiato però da due errori al servizio, che sarà il fondamentale più incostante della gara, le Camune subivano un ribaltone da 1-11 che le stordiva. Con l’attacco completamente spento e la difesa spesso fuori posizione il set si chiudeva velocemente, nonostante un breve recupero finale.

Nella seconda frazione entrava Sara Bianchi per Maggiori. Irene Ducoli, dopo lo zero precedente, inanellava 6 punti, mentre il Villanuova subiva la guardia del muro Rossoblu, non riuscendo più a mettere punti a referto. 25-12.

Secondo la consuetudine del "campo in discesa" il terzo set era di nuovo ad appannaggio delle ospiti. I 12 errori del Montecchio erano complici del fatto e, come in precedenza, la battuta di Alice Ducoli e compagne, letale contro Fornaci e Dr.Volley, non aveva continuità, interrompendo i momenti positivi della squadra.

Al primo vantaggio del Villanuova, dal 12-12 in poi, un altro parziale di 0-6 indirizzava la frazione che finiva 19-25.

Sotto 2-1 la Macelleria Ottelli tornava quella delle settimane precedenti e non ce n’era più per nessuno.

Allice Ducoli chiudeva i due set con il 90% in attacco mentre Zendrini "faceva ombra" a muro con 6 vincenti. Irene Ducoli demoliva la ricezione avversaria nel tie-break con 8 servizi che, dal 7-7 portavano al 15-7 mentre Facchinetti armava Degani, imprendibile al centro. Filippi, in difesa, "chiudeva la Bottega" e rimandava tutti ai prossimi saldi con Sara Bianchi che, titubante in attacco, si accodava alla compagna raccogliendo palloni insperati anche con interventi più da flipper che da volley canonico.

Che dire ? Ci stava sicuramente una vittoria più rotonda.

Se il Montecchio è quello dei tre set vinti, che poi sono lo specchio di quanto visto da quando sono iniziati i play-off, la squadra del Ponte Vecchio ha più frecce al suo arco anche di una squadra super esperta e capace come il Villanuova. Se invece l’attenzione, e la dedizione, mancano all’appello, allora l’obbiettivo si sfuoca e la foto viene mossa, restituendo un’immagine non corretta del valore di un gruppo lanciato a palla verso il traguardo finale.

 

Facchinetti 1, Irene Ducoli 16, Degani 12, Sara Bianchi 3, Alice Ducoli 17, Zendrini 11, Maggiori , Anita Ducoli, Ceri 1, Filippi (L).

 

 

NR. 20 – sabato 31 marzo 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

2a giornata di andata – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 30 marzo 2018 a Darfo

Dr. Volley Ispedia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 15-25 / 17-25 / 15-25 ) in 1h e 10’

In favore di U.s.Montecchio

 

Al terzo tentativo, nei Derby di questa stagione, la Macelleria Ottelli centra la serata "perfetta" e vince 3-0, in casa del Dr Volley. Il sorpasso, tra le due squadre cittadine, è andato oltre le attese per il combinato disposto tra la serata super del servizio Montecchiese e una prestazione negativa in senso opposto della ricezione avversaria. Non potendo organizzare il gioco a proprio piacimento, è stato così difficile, per le ragazze di Sacristani, rincorrere una squadra che, in attacco, è superiore, per bocche di fuoco e alternative efficaci.

Assente Degani, Fazzina partiva con Facchinetti in regia e Sara Bianchi opposto, Irene e Alice Ducoli a lato, Zendrini e Lisa Bianchi al centro, con Filippi libero mantenendo sempre inalterata la squadra, nonostante i parziali vinti nettamente. Sacristani, durante la gara, ha tentato di rimettersi in pari, almeno fisicamente, inserendo la giovane Fedriga, per Benachour, e rilevando Martinazzoli, cercatissima dal servizio ospite, con Formentelli ma il Montecchio ha concesso, ai suoi numerosi tifosi, una serata di grande continuità che non ha consentito repliche.

Nel primo set Fazzina chiamava time-out prestissimo sullo 0-3 e rampognava Facchinetti, rea di non aver applicato fin da subito il piano partita. Al rientro in campo la banda rossoblu ripartiva e da lì in avanti non ci sarebbero più state rotture di spartito, se non occasionali. L’equilibrio presto ristabilito si rompeva, a favore del Montecchio, sul 7-7 quando, prima in attacco e poi al servizio, Zendrini "strappava" l’incontro. Il primo parziale della centrale di Pellalepre metteva subito in chiaro che, nelle fila rossoblu, la storia lo insegna, è lei la signora del derby. 6 punti suoi e 6 di Irene Ducoli scavavano il solco tra le due squadre che portava al primo netto 25-15.

Nella seconda frazione era il muro rossoblu a prendere il sopravvento. 4 vincenti più altre occasioni in cui solo la caparbietà di Barbara e Michela Rinaldi, in copertura, impedivano alla palla di cadere a terra, inaridivano l’attacco del Dr.Volley mentre, in campo opposto, le sorelle Ducoli salivano in cattedra combinando per 17 punti sui 22 realizzati dalla squadra e, alle avversarie, non bastava neppure commettere solo 3 errori per rimanere in gara.

La panchina Rossoblu, in modalità play-off, confermava le partenti anche nella terza partita.

Il Montecchio dava il primo strappo sull’8-4 poi due errori in attacco e due distrazioni difensive riportavano a contatto il Dr Volley. Da lì in avanti la Cavalleria del Ponte Vecchio incalzava la squadra avversaria. Ricezione di Filippi, alzata di Facchinetti, con Sara Bianchi e Irene Ducoli (22 punti totali a fine gara ) che scatenavano la propria esuberanza giovanile per il 3-0 sancito dal tabellone.

Due vittorie per 3-0, con parziali piuttosto netti, sono quindi il biglietto da visita della Macelleria Ottelli in questo lungo playoff. Venerdì prossimo però salirà in Valle il Villanuova, squadra esperta e favorita per la vittoria finale, ulteriore banco di prova per certificare la crescita delle ragazze Camune.

 

Facchinetti 2, Irene Ducoli 22, Lisa Bianchi 3, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 13, Zendrini 11, Scalvini, Maggiori, Anita Ducoli, Ceri, Filippi (L), Pennacchio (L).

 

 

NR. 19 – sabato 24 marzo 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO

1a giornata di andata – Play-off promozione

Incontro disputato venerdì 23 marzo 2018 a Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Whitford volley Fornaci

RISULTATO: 3-0 ( 25-22 / 25-14 / 25-8 ) in 1h e 10’

In favore di U.s.Montecchio

 

Buona prestazione della Macelleria Ottelli che vince la prima partita dei Play-off promozione davanti al proprio pubblico. Al cospetto del Fornaci la squadra di Fazzina ha iniziato la gara molto contratta, si è ripresa a tempo per aggiudicarsi la prima frazione, e ha finito in crescendo, complice anche la resa improvvisa delle avversarie da metà secondo set in poi.

Facchinetti con Sara Bianchi opposto, Irene e Alice Ducoli a lato, Degani e Zendrini al centro, con Filippi libero erano le scelte dello staff rossoblu ad inizio gara.

Le Montecchiesi subivano subito un parziale di 4-8 risultando titubanti in costruzione e attacco nonché ferme in difesa. Fazzina spendeva già il secondo time out sull’ulteriore svantaggio di 7-12 ed erano le sorelle Ducoli a dare la prima scossa alla squadra. Alice piazzava 6 punti, mentre Irene si dannava in difesa. Il Fornaci iniziava a sentire la pressione e commetteva errori in serie che permettevano l’aggancio sul 16-16. Da lì in avanti le padrone di casa chiudevano il rubinetto delle distrazioni e, dopo un muro di Zendrini, tiravano dritto fino al 25-22 siglato da Sara Bianchi con una botta da seconda linea.

Al cambio di campo le ospiti parevano scosse e subivano 5 punti di fila. L’ultimo sforzo espresso in gara le riportava a contatto sul 6-7 ma poi la cavalleria camuna suonava la carica, trascinata dall’intesa Facchinetti/Degani, ed il Fornaci non trovava modo di reagire per un rotondo 25-14 finale.

Nella terza frazione Fazzina inseriva Maggiori per Sara Bianchi. L’equilibrio tra le squadra durava fino al 3-3 ma la battuta del Montecchio strozzava la ricezione avversaria. Irene Ducoli realizzava 4 dei 9 punti al servizio della squadra, ma i turni successivi di Zendrini e Maggiori erano altrettanto fatali per le ospiti che si scioglievano subendo un pesante parziale maturato con l’ingresso di Ceri che permetteva ai propri centrali di finire la gara con i fuochi d’artificio.

Dopo una gara così sbilanciata è difficile dire quale sia il reale valore di Alice Ducoli e compagne. Di certo, nei momenti di difficoltà, ha fatto molto comodo l’80% in ricezione di Filippi, che ha impedito alle avversarie di ottenere vantaggio dal fondamentale della battuta mentre, da rivedere, è l’approccio iniziale, che sarà sicuramente fatale, se ripetuto venerdì prossimo nel terzo derby di stagione con il Dr.Volley, vincente anch’esso nella prima gara a Cortine di Nave.

 

Facchinetti, Irene Ducoli 11, Zendrini 6, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 17, Degani 13, Lisa Bianchi, Maggiori 3, Arrigoni, Ceri, Filippi (L) 1.

 

NR. 18 – Giovedì 15 marzo 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

Recupero 7a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato mercoledì 14 marzo 2018 a Buffalora

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – GSO Buffalora Rossetto

RISULTATO: 0-3 ( 24-26 / 19-25 / 21-25 ) in 1h e 21’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli fatica solo un set a Buffalora, chiudendo la seconda fase del campionato a punteggio pieno, e si qualifica per i play-off promozione, obbiettivo minimo dichiarato ad inizio stagione.

In una palestra simile alla vecchia "Alberghiera" di Darfo, Alice Ducoli e compagne hanno rincorso le avversarie per tutta la prima frazione ma, con buono spirito, quando si è trattato di fare sul serio non si sono tirate indietro.

Assenti Irene Ducoli, infortunatasi nella semifinale under 18 persa 3-0 con l’Adro poi Campione Provinciale, Ceri e Lisa Bianchi, con Sara Bianchi inizialmente a riposo precauzionale, Fazzina ha avuto nuovamente buone risposte dalla baby Arrigoni (2003) che, messa in campo dalla seconda frazione in poi, ha sorvolato più volte il muro avversario, mostrando un potenziale in attacco non indifferente.

Definita quindi la griglia play-off che vedrà tra le avversarie sia Capriolo che Dr.Volley, già affrontante nel primo girone, oltre a Fornaci, Cortine ed il favoritissimo Villanuova sul Clisi che, dall’inizio della stagione, ha perso solamente un set.

Il primo appuntamento sarà al PalaUSM venerdì 23 marzo.

 

Facchinetti 6, Alice Ducoli 15, Zendrini 7, Anita Ducoli 1, Arrigoni 6, Degani 10, Sara Bianchi 5, Maggiori, Filippi (L) 1.

 

NR. 16bis – Sabato 10 marzo 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

8a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 9 marzo 2018 a Darfo Boario Terme

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Poligrafica Bresciana Real Volley

RISULTATO: 3-0 ( 25-21 / 25-23/ 25-11 ) in 1h e 08’

In favore di U.s.Montecchio

 

In attesa del recupero della settima giornata a Buffalora, partita rinviata per la nevicata di settimana scorsa, la Macelleria chiude gli appuntamenti casalinghi della seconda fase con una divertente vittoria sul Real Volley. In una serata dove tutto è scivolato con leggerezza, la panchina rossoblu ha fatto ruotare tutte le atlete presenti, con i debutti in prima squadra di Laura Arrigoni (2003) ed Elisabetta Scalvini (2002) conditi da due ottime prestazioni. Migliore in campo è risultata la meno utilizzata delle sorelle Ducoli, Anita, che, soprattutto a muro ed al servizio, ha mostrato colpi clamorosi. Tripudio in tribuna, ed in campo, per il punto finale siglato dal Libero Filippi, ottenuto con una difesa acrobatica non raccolta dalle avversarie.

Raggiunta in anticipo la qualificazione ai play-off con la 1a divisione ed arrivata alla 14a vittoria consecutiva in 2a divisione, la grande attesa, in casa rossoblu è per la semifinale Under 18 provinciale di lunedì 12 marzo, quando, le ragazze di Fazzina, affronteranno al PalaUSM il fortissimo Adro, considerato come favorito per la vittoria finale. Con una formazione largamente composta da atlete under 16, la squadra targata SIAFE srl tenterà l’impresa di raggiungere la 1a finale Juniores della storia rossoblu, fiore all’occhiello di un settore giovanile che sforna, da sempre, atlete di grandi qualità tecniche.

 

Ceri, Alice Ducoli 11, Zendrini 2, Anita Ducoli 9, Arrigoni 4, Degani 9, Sara Bianchi 5, Irene Ducoli 7, Facchinetti 1, Scalvini 1, Filippi (L) 1.

 

 

NR. 16 – Sabato 24 febbraio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

6a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 23 febbraio 2018 a Barghe

Abc Technology BAV Barghe - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 ( 16-25 / 25-19 / 15-25 / 21-25 ) in 1h e 41’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli ritrova gioco e continuità nella trasferta più lunga e difficile, vincendo con merito e guadagnando il passaggio ai play-off a sei squadre, con due turni di anticipo.

La trasformazione di Alice Ducoli e compagne, a sette giorni dalla brutta prestazione contro il Maclodio, è stata evidente per attenzione, qualità delle giocate ed intensità emotiva.

Aggredita fin dal servizio, da un avversario che voleva giocarsi le residue possibilità di passaggio del turno, la banda Rossoblu ha reagito con la stessa moneta, martellando la ricezione locale con 12 ace ed una costante pressione, che ha costretto lo staff del Barghe a cambiare più volte atlete e disposizione tattica.

Nel primo set, dopo lo 0-2 iniziale, il Montecchio scattava in avanti passando in testa 7-2, non abbassando mai la guardia, con solo 5 errori concessi, e fornendo un’impressione di compattezza da squadra sicura dei propri mezzi, con Facchinetti che smarcava le sue compagne a ripetizione.

La seconda frazione vedeva il Barghe sparare tutte le proprie cartucce, grazie anche ad un abile cambio di assetto, che conduceva le padrone di casa avanti per 10-4. La riscossa Camuna arrivava con Irene Ducoli, che attaccava e murava tutto ciò che fosse nel suo raggio d’azione, per il sorpasso sull’11-10. Le Valsabbine però riprendevano il controllo del parziale e piazzavano un nuovo allungo che consentiva loro di pareggiare 1-1.

Lo staff Rossoblu reagiva tatticamente e cambiava a sua volta rotazione. Erano però le atlete in campo a gettare tutta la propria determinazione oltre la rete con Sara Bianchi che si abbatteva come la grandine sulla difesa avversaria. Gli attacchi della Bergamasca suscitavano scalpore anche nel pubblico locale e, dove non arrivavano Zendrini e Alice Ducoli a muro, ci pensava Filippi a ripulire in seconda linea con grande precisione.

Il vantaggio conseguito sul 2-1 faceva rilassare le ragazze di Fazzina che iniziavano a specchiarsi nella propria beatitudine. Vista la brutta piega, sul 5-10, la panchina Camuna faceva alzare Ceri, subito a suo agio in campo, che riportava ordine con una frazione finale di gara ad altissima qualità. Il Barghe però non mollava e raggiungeva la quota 20, sulla quale si attestava la pattuglia Montecchiese stretta intorno al proprio ritrovato Moloch, incarnato nelle fattezze di Elisa Zendrini. Un attacco e un muro di Sara Bianchi avvicinavano le due compagini mandando al servizio proprio "l’Elisa" che trapanava le certezze locali a suon di sciabolate, fino a chiudere la contesa con un Ace sulla linea da batticuore.

Che dire…. Partitona ! Arianna Filippi ha chiuso la gara con l’80% di colpi perfetti in ricezione oltre ad esercitare il controllo completo delle operazioni di ricostruzione nel proprio campo. Degani ha disputato una partita fantasmagorica al servizio, con una positività del 50%, Alice Ducoli, bersagliata dal servizio avversario, ha reagito da Capitano mettendosi al servizio del collettivo. Irene Ducoli (2002) e Sara Bianchi (2000) sono i due attaccanti che, imbeccate a dovere prima da Facchinetti e poi da Ceri, hanno messo a terra palloni pesantissimi, mentre il ritorno di Zendrini, ad un livello consono al suo valore, può essere un’ulteriore spinta per il finale di stagione.

 

Facchinetti 3, Irene Ducoli 15, Zendrini 12, Sara Bianchi 16, Alice Ducoli 9, Degani 6, Maggiori, Ceri, Lisa Bianchi, Pennacchio (L), Anita Ducoli, Filippi (L).

 

 

NR. 15 – Sabato 17 febbraio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

5a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 16 febbraio 2018 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Promoball Sanitars Maclodio

RISULTATO: 3-0 ( 25-14 / 25-17 / 25-19 ) in 1h e 5’

In favore di U.s.Montecchio

 

Nella serata in cui vede il proprio vantaggio in classifica salire a 6 punti sulle inseguitrici, a seguito della vittoria del Barghe sul Buffalora, la Macelleria Ottelli disputa una delle più brutte gare, vinte, mai viste al PalaUSM. Le ragazze di Fazzina penano infatti l’impossibile, per avere ragione dell’under 14 schierata dal Promoball, disputando un incontro colmo di dissennatezza, vuoti di memoria, imprecisioni e tutto quanto ha fatto dire al pubblico presente "che partita orrenda".

Il commento del Presidente Ducoli è stato caustico: "avanti così non si va da nessuna parte".

Imbufalito invece Fazzina che non riesce ad ottenere soddisfazione ed ascolto da una squadra che: "Sembra non abbia mai fatto allenamento insieme, mentre l’indice delle presenze è intorno al 95%. Contro una compagine del 2004 non abbiamo saputo imporre il nostro gioco e abbiamo fatto punti soprattutto per ingenuità loro. Più andiamo avanti e più ci intestardiamo, in negativo, sugli atteggiamenti tecnici e tattici che combattiamo in palestra. È una situazione assurda, alla quale dobbiamo porre rimedio adesso che la classifica sorride, prima di farci del male da soli".

La settimana prossima partita della verità a Barghe, laddove sarà necessario ritrovare lo spirito e l’attenzione che, all’andata, fecero disputare alle rossoblu la miglior gara dell’anno.

 

Facchinetti 5, Irene Ducoli 15, Zendrini 6, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 7, Degani 4, Maggiori, Lisa Bianchi, Pennacchio (L), Arrigoni, Filippi (L).

 

 

NR. 14 – Sabato 3 febbraio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

4a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 2 febbraio 2018 a Ponte San Marco

Poligrafica Bresciana Real Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 ( 20-25 / 25-15 / 18-25 / 23-25 ) in 1h e 37’

In favore di U.s.Montecchio

 

Vittoria con brividi per la Macelleria Ottelli che, all’ovvia competizione con gli avversari, aggiunge quella con le proprie "influenze saturnine", risultando spesso in preda a contorsioni mentali che diventano, in diretta conseguenza, difficoltà tecniche.

Reduce da una settimana complicata, da assenze e malanni fisici, la squadra di Fazzina ha vinto una gara difficile, al cospetto di un avversario capace e pugnace, nella quale i blackout in ricezione hanno condizionato pesantemente il gioco delle rossoblu, brave, soprattutto nel set decisivo, a stringere i denti, per non perdere punti potenzialmente esiziali per il prosieguo del campionato.

Ceri in regia con Maggiori opposto, le sorelle Ducoli a lato, Degani e Zendrini al centro e Filippi libero erano la scelta iniziale del il tecnico Artognese.

Partenza sciolta delle Camune che viaggiavano con il 50% in attacco e tenevano sotto controllo le padrone di casa fino al 13-9. Troppa sicurezza in prima linea conduceva però ad una difesa distratta e, quando le prime crepe in ricezione si manifestavano evidenti, il Real impattava sul 17-17. Ancora appaiate a 19, Irene Ducoli premeva sull’acceleratore con tre punti consecutivi e poi toccava a Maggiori rifinire il punteggio con la doppietta del 24 e 25.

Ad inizio secondo set proprio Maggiori non rientrava in campo a causa di una contusione al ginocchio rilevata da Sara Bianchi.

Le ragazze del Real alzavano subito il volume del servizio e la ricezione ospite si sgretolava. Sei errori diretti, ed una pletora di colpi imprecisi, costringevano Ceri a correre per il campo per salvare il salvabile ma le padrone di casa approfittavano a pieno delle difficoltà avversarie e chiudevano con un perentorio 25-15.

Nella terza frazione Fazzina ruotava formazione e reinseriva il sestetto con più chilometraggio sulle spalle, in questo scorcio di campionato, con Facchinetti per Ceri e Lisa Bianchi per Zendrini.

Superata la buriana, la linea di ricezione rossoblu concedeva solo un punto, pur mantenendosi imprecisa. Capitan Ducoli si caricava sulle spalle la squadra e realizzava 7 centri con il 62% mentre l’apporto umorale e tattico di Facchinetti faceva crescere l’entusiasmo generale. 25-18.

Ad inizio quarto set, il Montecchio sapeva di giocarsi molto mentre il Real vedeva l’occasione di riaprire il proprio campionato.

Punto a punto fino al 10-10. Alice Ducoli continuava a martellare con il 50% ma la difesa non reggeva i colpi d’astuzia avversari. Tre punti di Lisa Bianchi e tre punti di Degani, entrambe al 100% nel set, aprivano il muro avversario, e la forbice del punteggio (21-18), ma due inopinati errori arbitrali la richiudevano 22-22. Dopo un fallo avversario, si entrava quindi in "zona Irene" che realizzava il 24 con un attacco sulle mani del muro e poi chiudeva la gara con un pallonetto millimetrico.

La prossima settimana turno di riposo per il Montecchio che riprenderà il venerdì successivo ospitando il Maclodio per la prima giornata di ritorno della seconda fase.

 

Facchinetti 3, Irene Ducoli 15, Lisa Bianchi 5, Sara Bianchi 8, Alice Ducoli 18, Degani 12, Ceri 1, Maggiori 3, Sara Foppoli, Zendrini 1, Filippi (L).

 

NR. 13 – Sabato 27 gennaio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

3a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 26 gennaio 2018 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – GSO Buffalora Rossetto

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 25-22 / 26-24 ) in 1h e 25’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli prosegue il suo percorso battendo anche il Buffalora per 3-0 al termine di un incontro in cui le ragazze di Fazzina hanno alternato giocate di ottima fattura ad ingenuità spiegabili solo con uno stato emotivo non sempre sotto controllo. Quando ha girato al massimo, infatti, il potentissimo motore del Montecchio non ha lasciato scampo alle avversarie, reduci da due 3-0 nelle prime giornate, ma, dopo un primo set quasi perfetto, ne sono seguiti due colmi di alti e bassi in cui Alice Ducoli e compagne hanno dilapidato due vantaggi dal 17-11 che le hanno costrette a chiudere, contro un avversario mai domo, al fotofinish.

Prima frazione in scioltezza delle Camune che offrivano sprazzi di gran gioco come sette giorni prima contro il Barghe. Avversarie invece intimorite, che regalavano 10 errori punto mentre, tra le rossoblu, dettavano legge il muro di Alice Ducoli che stoppava le iniziative di Vettore, vista anche a Pisogne negli anni scorsi e la linea difensiva comandata da Filippi, precisa e presente come nelle sue giornate migliori.

Nel secondo parziale la Macelleria Ottelli ripartiva con lo stesso piglio. La gara sembrava incanalarsi tranquillamente verso le padrone di casa che, troppo rilassate, sparacchiavano malamente qualche attacco alle ortiche e si ritrovavano le avversarie a contatto sul 19-18. Due errori di formazione consecutivi delle Bresciane davano un po’ di ossigeno alle rossoblu che però concedevano ancora due regali in prima linea. Con il termometro in salita, sul 22-22, ci pensava Irene Ducoli, fin lì alterna nelle soluzioni d’attacco, a chiudere il set, prima con un muro e poi con una spingardata che inceneriva la difesa avversaria.

Sul 2-0 Fazzina inseriva Ceri per Facchinetti e Maggiori per Sara Bianchi.

Salito di colpi, soprattutto al centro, il Buffalora mostrava le sue armi migliori. Forzando al servizio le ospiti mettevano sotto pressione la retroguardia locale che andava letteralmente "in oca" su alcune semplici rigiocate. " L’è mia l’è tua " diventava il refrain in casa Montecchio e il break di tre punti conquistato più volte veniva sempre vanificato. Le ultime concitate azioni sfioravano lo psicodramma ma, a chiudere l’incontro, ci pensavano le sorelle Ducoli. 25-24 di Irene, autrice di 10 punti nel set e 18 totali e 26-24 di Alice, attentissima nel ribadire in campo avversario una palla a filo rete.

Dal punto di vista del risultato, ineccepibile finora il percorso delle ragazze del Ponte Vecchio, che non hanno concesso, in casa, set alle avversarie più pericolose in vista di due partite di ritorno che saranno giocate in palestre infuocate e dalle dimensioni al limite del consentito. Diverso invece il discorso del collettivo che, ogni tanto, perde ancora la bussola per motivi francamente misteriosi.

 

Facchinetti 2, Irene Ducoli 18, Lisa Bianchi 5, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 13, Degani 6, Ceri, Maggiori 2, Anita Ducoli, Zendrini, Filippi (L).

 

 

NR. 12 – Sabato 20 gennaio 2018

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

2a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 19 gennaio 2018 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – ABC Technology Bav Barghe

RISULTATO: 3-0 ( 25-14 / 25-21 / 25-22 ) in 1h e 18’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli vince contro il Barghe, presentatosi come seconda classificata del proprio girone, disputando il miglior incontro dell’anno in quanto a continuità e determinazione. Alice Ducoli e compagne hanno portato a termine la gara con pochissime sbavature, legate ancora alla fase difensiva, ma sono state impermeabili in ricezione e costanti in attacco.

Fazzina partiva con Facchinetti in regia e Sara Bianchi opposto, Irene ed Alice Ducoli laterali, Degani e Lisa Bianchi al centro con Filippi opposto.

La prima frazione scorreva veloce con il primo time-out ospite chiamato in svantaggio 6-13. Le sorelle Ducoli brillavano e Facchinetti le smarcava, tenendo contemporaneamente sotto pressione il muro avversario grazie alle scorribande di Degani al centro. Le Camune non mollavano la presa, fino al 25, disputando il miglior set della stagione.

Altro Barghe dalla seconda frazione in poi. Le Valsabbine chiudevano le maglie difensive e mettere palla terra diventava più complicato mentre, con esuberanza, diventavano più efficaci anche in attacco. L’equilibrio regnava fino al 9-9 ma Irene Ducoli apriva la scatola avversaria con due traccianti in contrattacco. Un errore avversario e due punti delle sorelle Bianchi allargavano il gap fino al 15-10 ma Samuelli, con tre punti consecutivi, riportava a contatto la propria squadra. La prima linea Rossoblu però era in palla e, quasi senza errori, riusciva a conservare un minimo vantaggio, amplificato da due punti consecutivi della regista Facchinetti che si faceva valere anche sotto rete. Sul 24-21 palla al "numero 9", come si sarebbe detto negli anni ’90, e Irene Ducoli chiudeva di potenza.

Il Montecchio partiva 7-4 anche nella terza frazione e teneva a distanza le avversarie fino al 16-11. Qualche lacuna difensiva individuale e un po’ di frenesia in prima linea consentivano il riavvicinamento del Barghe che pareggiava 21-21. Una "stampata" ciclopica di Sara Bianchi però scuoteva il PalaUSM ed un ulteriore errore avversario consentiva il break decisivo, suggellato da un altro supermuro di Degani che chiudeva la gara 25-22.

Nella prima vera partita "da vincere" della stagione, le "Macellaie" hanno quindi saputo alzare i giri del proprio motore senza battere in testa. Certamente la fase difensiva non è ancora all’altezza delle potenzialità in attacco ma, in alcuni interventi, qualche miglioramento è apprezzabile.

La prossima settimana altra sfida casalinga fondamentale, contro il Buffalora, che, nelle prime giornate, ha raccolto anch’ esso due vittorie per 3-0.

 

Facchinetti 3, Irene Ducoli 13, Lisa Bianchi 2, Sara Bianchi 9, Alice Ducoli 15, Degani 7, Ceri, Maggiori, Anita Ducoli, Zendrini, Bassi, Filippi (L) Pennacchio (L).

 

NR. 11 – Sabato 23 dicembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone G

1a giornata di andata – 2a fase

Incontro disputato venerdì 12 gennaio 2018 a Maclodio

Promoball Sanitars Maclodio - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 9-25 / 11-25 / 11-25 ) in 53’

In favore di U.s.Montecchio

Agevole successo, nella prima giornata della seconda fase del farraginoso campionato di 1a divisione Bresciana, per la Macelleria Ottelli che non trova opposizione a Maclodio, contro la rappresentativa locale, misto tra atlete under 14 e under 16.

Inequivocabili i parziali tra due squadre che, oggettivamente, dovrebbero disputare campionati diversi ma tant’è, visto che il Comitato Provinciale ha aperto la disputa della propria più alta categoria a ben 32 squadre, e questa viene utilizzata dalle società "blasonate" per far fare "esperienza" alle proprie giovani leve. Si potrebbe discutere all’infinito su quanto siano formativi campionati nei quali diventa difficile perfino vincere un set ma lasciamo ad altri questo compito.

Tra le fila rossoblu primi punti in campionato per Anita Ducoli e Beatrice Bassi mentre MVP di serata è stata Irene Ducoli, quasi coetanea delle avversarie, che ha chiuso con 11 punti ed il 76% in attacco.

La settimana prossima a Darfo giungerà il Barghe che, sulla carta, doveva essere l’avversario più insidioso nella corsa all’unico posto disponibile per i play-off, ma, nella prima giornata, è stato battuto 3-0 in casa dal Buffalora.

 

Facchinetti 6, Irene Ducoli 11, Zendrini 4, Alice Ducoli 7, Degani 15, Ceri 2, Anita Ducoli 1, Sara Bianchi 9, 4, Lisa Bianchi 6, Beatrice Bassi 2, Filippi (L).

 

 

NR. 10 – Sabato 23 dicembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di ritorno – 1a fase

Incontro disputato venerdì 22 dicembre 2017 a Darfo Boario Terme

Dr.Volley Ispedia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-2 ( 28-26 / 16-25 / 25-20 / 24-26 / 15-13 )

In favore di Dr. Volley

 

La Macelleria Ottelli perde anche il secondo derby con il Dr.Volley ma conserva, a fine primo girone, il primato in classifica, per un set vinto in più del Capriolo, mentre le avversarie di giornata rimangono in terza posizione. L’effimera graduatoria servirà solo a non avere, nella seconda fase, una prima classificata di un altro raggruppamento ma, dati ufficiosi alla mano, regalerà comunque una scomoda trasferta a Barghe.

Se confrontato con lo schiacciante 0-3 subito un mese fa, netti sono stati i miglioramenti visti in casa rossoblu, quello che però ha condannato le ragazze di Fazzina sono stati mali atavici che, puntualmente, tornano a galla quando le protagoniste in campo smarriscono il buon senso.

53 errori seppur spalmati in 5 set dei quali 16 solo del Capitano Ducoli, autrice per altro anche di 25 punti, raccontano di una mancata crescita in consapevolezza di atlete ormai navigate nel campionato di 1a divisione.

Impostato tutto l’incontro per contrastare il ciclone Conti, che i suoi 16 sigilli li ha comunque messi a terra, il Montecchio ha concesso 14 punti a Michela Rinaldi e 10 a Martinazzoli, confermando di mancare in determinazione, nel considerare la fase difensiva come necessaria e irrinunciabile, se si vogliono affrontare avversari di questo calibro, mai domi e sempre pronti a sbucciarsi le ginocchia a terra.

In casa rossoblu le più positive sono risultate Degani con 15 punti ed il 42% in attacco e Irene Ducoli con 18 punti e solo 4 errori così come ottimo è stato anche l’ingresso di Silvia Ceri, inserita, sul 14-16 della quarta frazione, che ha saputo rimettere in linea una squadra che stava sbandando vistosamente.

Tre set chiusi con solo due punti di distacco raccontano di una partita che avrebbe potuto concludersi con qualsiasi punteggio ma, le rossoblu, devono rimproverarsi i black-out che nel primo set le ha obbligate ad un tardivo recupero dall’11-18 e, nel tie-break, a subire un ribaltamento dal 7-5 in proprio favore al 9-14, per poi quasi agganciare le avversarie sul 13-14 regalando però l’ultimo punto con un attacco errato.

La seconda fase inizierà il 12 gennaio con un nuovo girone a 5 squadre dove il Montecchio affronterà presumibilmente Promoball, Real Volley, Buffalora e Barghe.

Imperativo, per continuare nel cammino promozione, raggiungere il primo posto.

 

 

Facchinetti 1, Irene Ducoli 18, Zendrini 7, Maggiori 3, Alice Ducoli 25, Degani 15, Ceri, Anita Ducoli, Sara Bianchi 4, Lisa Bianchi, Filippi (L).

 

 

NR. 9 – Sabato 16 dicembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di ritorno – 1a fase

Incontro disputato venerdì 15 dicembre 2017 a Cologne

Lanfranchi Cologne - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 ( 16-25 / 22-25 / 25-20 / 16-25 )

In favore di U.s.Montecchio

 

Il Montecchio vince a Cologne e torna in testa alla classifica per l’inaspettata sconfitta del Dr.Volley in casa dell’Adro. Partita non entusiasmante ma vinta anche grazie ad alcuni sprazzi difensivi che, quando operati, hanno dato carica alla squadra, spesso in difficoltà sul gioco piazzato e d’astuzia delle avversarie.

Vinto agevolmente il primo set con solo 6 errori concessi e 5 punti di Zendrini, Fazzina cambiava, nel secondo, inserendo Ceri in regia e Lisa Bianchi al centro. Il Cologne ribatteva colpo su colpo ma Sara Bianchi e Alice Ducoli mettevano la freccia, compensando in attacco le lacune difensive di tutta la squadra sulla gestione dei pallonetti avversari, per il 25-22 finale.

Nel terzo parziale rientravano Facchinetti e Zendrini ma il primo break di 1-8, con la difesa rossoblu in bambola totale, indirizzava il set in favore delle avversarie. I numerosi tentativi di rimonta si spegnevano su inopportuni errori al servizio ed il Cologne si aggiudicava la frazione.

Nella quarto set la Macelleria Ottelli tornava a trazione under 18 ed il collaudato asse Ceri – Irene Ducoli spianava la strada alle rossoblu che trovavano punti preziosi anche da Maggiori, sempre più collante, anche difensivo, di una squadra diversamente sbadata.

L’ultimo turno della prima fase si disputerà Venerdì 22 con le ragazze del Ponte Vecchio in cerca di riscatto nel derby di ritorno in casa del Dr.Volley, gara che deciderà il seppur effimero primato, in questo girone interlocutorio della 1a divisione Bresciana.

 

 

Facchinetti, Irene Ducoli 11, Lisa Bianchi 4, Sara Bianchi 8, Alice Ducoli 13, Degani 10, Ceri 2, Anita Ducoli, Maggiori 2 , Zendrini 5, Filippi (L).

 

 

NR. 8 – Sabato 2 dicembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di ritorno – 1a fase

Incontro disputato venerdì 8 dicembre 2017 a Corna

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Iseo Serrature Volley Pisogne

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 25-16 / 25-20 )

In favore di U.s.Montecchio

 

Il Montecchio conferma il 3-0 dell’andata sul Pisogne, al termine di una prestazione altalenante e ancora lontana dal livello di gioco che la squadra Rossoblu può esprimere.

Davanti ad un avversario volenteroso, Alice Ducoli e compagne hanno spesso tolto il piede dall’acceleratore, peccando in precisione e determinazione, elementi indispensabili se l’obbiettivo è di acquisire certezze per la seconda fase del campionato.

E’ sì vero che Fazzina ha fatto ruotare tutte le atlete a disposizione ma ciò non ha nulla a che fare con la perdita di memoria tecnica che, troppo spesso, avviene in atlete ormai consumate a livello di 1a divisione.

Trascinatrice della serata è risultata infatti la quindicenne Irene Ducoli, il terminale più efficace a disposizione degli alzatori camuni, con il resto della compagnia invece discontinuo nelle soluzioni d’attacco.

La Macelleria Ottelli concluderà questa prima fase con due trasferte, rispettivamente in casa del Cologne e nel derby di ritorno con il Dr.Volley.

 

Facchinetti 3, Irene Ducoli 12, Lisa Bianchi 6, Sara Bianchi 4, Alice Ducoli 14, Degani 4, Ceri 1, Anita Ducoli, Maggiori 3 , Zendrini 7, Arrigoni, Filippi (L).

 

 

NR. 7 – Sabato 2 dicembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 1 dicembre 2017 a Corna

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – VPA Volley Adro

RISULTATO: 3-0 ( 25-18 / 25-20 / 25-19 )

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli torna al successo al termine di una prestazione non convincente.

Tradita dalla ricezione, la squadra di Fazzina non ha potuto dispiegare tutto il proprio potenziale offensivo e le Rossoblu si sono dimostrate più volte distratte anche nelle ricostruzioni più semplici.

Ad inizio gara primo gettone da titolare per Elisa Zendrini che ricostituiva la coppia di centrali con Degani, Irene ed Alice Ducoli occupavano il ruolo di laterali mentre la diagonale palleggio-opposto era tra Facchinetti e Sara Bianchi con Filippi libero.

Dopo un rapido vantaggio iniziale, dal 13-10 le Camune allungavano decisamente sul 19-12 grazie a Sara Bianchi che, tra attacco e servizio, collezionava tre punti consecutivi. Indirizzato positivamente il set, nonostante qualche negligenza, si arrivava rapidamente al 25-18.

La già evanescente attenzione delle locali scendeva ad inizio seconda frazione, permettendo all’Adro di mettere il naso avanti. Ceri rilevava Facchinetti in preda ad un malore passeggero ma il punteggio di 15-18 non era di buon auspicio. Il secondo time-out infuocato di Fazzina scuoteva finalmente l’indolenza delle proprie atlete ed erano Alice Ducoli e Degani a prendere per mano le compagne per il pari 18 e poi l’allungo che si chiudeva con un servizio vincente proprio di Degani, anche terminale offensivo di assoluta garanzia grazie al suo 53% in prima linea.

Nel terzo parziale Fazzina inseriva anche Anita Ducoli spostando la sorella Alice nel ruolo di opposto. La squadra non reagiva correttamente al cambiamento, scendendo ancora di livello dal punto di vista della concentrazione. Sul 4-9, dopo una nuova strigliata da time-out, le Camune si rianimavano, grazie soprattutto al proprio Capitano che operava tre interventi difensivi tramutatisi poi in punto. Ricostituita una linea sulla quale appoggiarsi, c’era il nuovo avvicendamento tra palleggiatori perché anche Ceri subiva un malessere. Da quel momento, e fino a fine gara, Degani e Alice Ducoli chiudevano la porta in faccia alle avversarie risultando, con 12 e 16 punti, le condottiere di una truppa, per la prima volta quest’anno, scollata e distratta.

Al termine della gara nuovo sermone di Fazzina, che ha tenuto sul campo le proprie ragazze per manifestare loro l’ insoddisfazione per una prestazione mediocre. Se il detto " meglio una brutta vittoria di una bella sconfitta " ha valore, forse la reazione del tecnico Artognese potrebbe apparire eccessiva, ma le ambizioni rossoblu dichiarate, ad inizio campionato, non sono di vivacchiare, bensì giocarsi la promozione fino all’ultima giornata e ciò potrà avvenire solamente passando attraverso un atteggiamento propositivo.

 

Facchinetti, Irene Ducoli 7, Lisa Bianchi 2, Sara Bianchi 7, Alice Ducoli 16, Degani 12, Ceri, Anita Ducoli 2, Maggiori , Zendrini 2, Filippi (L).

 

 

NR. 6 – Sabato 25 novembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 23 novembre 2017 a Capriolo

Sport time Capriolo - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-1 ( 25-21 / 25-21 / 19-25 / 25-23 )

In favore di Capriolo

 

Seconda sconfitta consecutiva per la Macelleria Ottelli che, nello scontro diretto per il primato, dimostra di non aver smaltito la botta subita sette giorni fa, nel derby perso con il Dr.Volley, e scivola al terzo posto.

Se all’andata il Capriolo si era dimostrata soprattutto squadra tignosa dal punto di vista difensivo, nella partita di venerdì le Franciacortine hanno aggredito le camune fin dal servizio, risultando a tratti incontenibili, grazie anche agli attacchi del proprio opposto Dassisti.

Nel primo set, le ragazze di Fazzina iniziavano con il piglio giusto, arrivando a condurre sul 10-8. Un passaggio a vuoto nella fase di costruzione rendeva però fragile il gioco delle rossoblu che crollavano fino al 18-12. Con determinazione le camune rimontavano sul 18-20 ma Dassisti chiudeva con tre punti consecutivi.

Lo 0-4 subito ad inizio secondo set non era di buon auspicio per Alice Ducoli e compagne.

Facchinetti non trovava intesa con i propri centrali e si appoggiava soprattutto sui giocatori d’ala dove e Irene Ducoli riportava sotto le compagne che raggiungevano il pareggio sul 14-14. In una partita dove le difficoltà legate all’avversario, ed a qualche insicurezza della squadra, erano già fattori dirimenti, giungevano alcune discusse decisioni arbitrali, a spezzare il difficile equilibrio raggiunto, e la Capriolese, che faceva comunque egregiamente la sua parte, ne approfittava conquistando il 2-0.

Stimolate dalle avversità le Camune reagivano nella terza frazione grazie all’attacco che ricominciava a girare con il 41% di vincenti. I soli sette errori, inoltre, non concedevano alle avversarie favori gratuiti ed il 2-1 saliva sul tabellone.

C’era equilibrio fino all’8-8, nel set decisivo, poi crollava la ricezione rossoblu e le padrone di casa prendevano il largo fino ad un 20-12 estremamente punitivo per le ambizioni ospiti. Con lo spettro di tornare a casa con ulteriori dubbi sulle proprie qualità, il Montecchio reagiva caratterialmente. Un filotto di attacchi vincenti delle sorelle Ducoli riportavano sotto la squadra, mentre Degani piazzava due muri granitici che fissavano il punteggio sul 23-24. La Capriolese però non tremava e con l’ultimo attacco dal centro chiudeva la contesa sul 3-1 con, nel frattempo, altre due scelte arbitrali fantasiose che pesavano parecchio visto il 25-23.

Due sconfitte di seguito hanno posto in evidenza le lacune che lo staff tecnico rossoblu dovrà affrontare. Dopo che, nelle prime quattro gare, l’attacco sembrava poter risolvere le partite a proprio favore, il sistema muro/difesa ha mostrato la sua fragilità e la Macelleria Ottelli ha dovuto soccombere, contro due squadre dall’alta qualità difensiva come Capriolo e Dr.Volley che, con due opposti mancini, hanno invece bucato la seconda linea Camuna.

La prossima settimana le Montecchiesi sono chiamate al riscatto ma l’Adro, che sembrava la Cenerentola del girone, viene da due nette vittorie, con Capriolo e Pisogne, e si prospetta un avversario molto temibile.

 

Facchinetti 6, Irene Ducoli 17, Lisa Bianchi 6, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 16, Degani 6, Ceri, Anita Ducoli, Maggiori 1, Zendrini, Filippi (L).

 

 

NR. 5 – Sabato 18 novembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 17 novembre 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Dr.Volley Ispedia

RISULTATO: 3-0 ( 17-25 / 20-25 / 23-25 )

In favore di Dr.Volley

 

La versione 2017/2018 del Montecchio entra nella storia dalla parte sbagliata, subendo il primo 0-3 casalingo, da quando è in auge la rivalità con il Dr.Volley.

Di fronte al pubblico amico, le ragazze di Fazzina sono state sballottate a destra e a manca da un avversario che, a partire da una difesa onnipresente, ha giocato al gatto con il topo, rimanendo sempre in testa, tranne nella prima fase del terzo set, e concedendo pochi momenti di recupero alle rossoblu, per poi castigare le loro inadempienze difensive con Veronica Conti, versione camuna di Wonder Woman. Così, se Sacristani ha potuto contare su numerosi punti fermi, la già citata Conti, le sorelle Rinaldi in difesa e costruzione del gioco, Milesi che, murando spesso da sola, sembrava occupare 2 metri quadri di rete e Martinazzoli, pungente quando era il momento, nella Macelleria Ottelli hanno prevalso i puntini di sospensione, giacchè nessuna delle ragazze di casa ha espresso il suo potenziale se non in poche situazioni estemporanee, brillanti ma come falene avvicinatesi troppo ad una lampadina accesa.

Al netto dell’emozione da derby l’inizio della gara era significativo per quello che sarebbe stata la serata con il primo parziale di 10-3 per le ospiti. Dopo due time-out subito spesi le ragazze del Ponte Vecchio tentavano di risalire fino al 11-14 ma, in quello che sarebbe stato il refrain della serata, errori in sequenza lasciavano di nuovo fuggire le avversarie che chiudevano agevolmente.

Nel secondo parziale Fazzina invertiva le posizioni delle sorelle Ducoli. Dopo un mini-vantaggio rossoblu sul 6-4 ricominciava il martellamento di Conti, mentre tra le padrone di casa le attaccanti si eclissavano. Senza quello che era stato il fondamentale vincente nelle prime quattro partite, sarebbe servita una fase difensiva all’altezza ma, fin da inizio campionato, è da questo tasto che arrivano le note più dolenti e il Dr.Volley trovava punti anche banali nella loro prevedibilità. Ribaltato il punteggio fino al 10-17, un tentativo di riscossa propiziato da Degani, l’unica in serata positiva della squadra, conduceva al 18-18. Tre errori consecutivi ridavano però fiato alle ragazze di Sacristani che si involavano fino al 2-0.

Lo 0-4 della terza frazione faceva presagire un crollo della Macelleria Ottelli ma qualche errore anche delle avversarie consentiva un equilibrio che addirittura vedeva le Montecchiesi in vantaggio sul 19-18 e 22-21. Un erroraccio in attacco e tre saette di Conti chiudevano però sul 3-0 la contesa, rimandando quanto in sospeso alla partita di ritorno.

Il Montecchio non conferma quindi quanto fatto intravedere nelle prime partite di campionato. Al cospetto di un avversario esperto e, come sempre, molto motivato, sono affiorate le lacune tattiche e caratteriali di una squadra in costruzione e basata su numerose minorenni. Unico dato positivo la sconfitta sorprendente del Capriolo in casa dell’Adro, fanalino di coda, che lascia comunque Alice Ducoli e compagne in testa al girone.

 

Facchinetti 2, Irene Ducoli 10, Lisa Bianchi 2, Sara Bianchi 4, Alice Ducoli 9, Degani 9, Armeni, Anita Ducoli, Maggiori 1, Zendrini, Filippi (L), Martinelli (L).

 

NR. 4 – Sabato 10 novembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 10 novembre 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Lanfranchi Cologne

RISULTATO: 3-0 ( 25-21 / 25-20 / 25-21 ) in 1h e 24’

In favore di U.S.Montecchio

 

Terzo 3-0 consecutivo per la Macelleria Ottelli, che si conferma in testa alla classifica nonostante non sia sempre abile nel mantenere un livello d’attenzione costante, durante tutte le fasi dei set.

Così è stato anche durante la partita di venerdì, condotta praticamente sempre avanti alle avversarie, nella quale però gli alti e bassi delle rossoblu hanno impedito loro di gestire con più serenità la gara.

Nella prima frazione il Montecchio partiva in modo spumeggiante con Facchinetti che soprendeva il muro avversario trovando in Degani e Sara Bianchi i terminali più concreti. Tutto l’attacco rossoblu era comunque in palla realizzando 17 punti senza commettere neppure un errore.

Fazzina inseriva Ceri nel secondo set. Le ospiti guadagnavano uno dei pochi vantaggi dell’incontro sul 2-0, venendo poi riprese e superate, ma riallungavano fino al 17-13 grazie all’unico vero passaggio a vuoto rossoblu, sottoforma di errori in attacco. La Capitana Ducoli suonava però la carica per le compagne e impattava sul 18-18. Lo staff rossoblu capiva il momento ed inseriva "miss concretezza" Maggiori che, con le sue letture difensive, chiudeva tutti i varchi alle avversarie. Il finale di set di Ceri era splendido, con quattro alzate pulite, sulle quali Degani e le sorelle Ducoli chiudevano il conto.

Ad inizio terzo parziale, con Maggiori confermata in campo, tornava in regia Facchinetti. Il primo strappo sul 9-5 era subito decisivo perché il Cologne vedeva inaridirsi la sua vena in prima linea. Solo dieci errori rossoblu tenevano in equilibrio il set ma, sul 18-12 a proprio favore, il grande momento, atteso da 8 mesi, giungeva, con il ritorno in campo di Elisa Zendrini. L’onda emotiva era palpabile e faceva sbandare un po’ tutta la squadra ma una favola così non poteva che avere un lieto fine e, anche un po’ fortunosamente, il 3-0 arrivava al momento giusto.

Il fondamentale dove le Camune hanno fatto la differenza è stato sicuramente l’attacco, con tre atlete sopra il 50% di colpi vincenti e le restanti oltre il 40%. Diversamente dalle prime partite qualche errore di troppo è arrivato al servizio, negatività compensata da un’ottima ricezione generale, con il libero Filippi leader del reparto. Rimane la difesa, sempre Filippi a parte, il tallone d’Achille che lascia sempre agli avversari la possibilità di fare male ad una squadra, diversamente, molto solida nelle altre fasi di gioco.

 

Facchinetti 1, Irene Ducoli 16, Lisa Bianchi 4, Sara Bianchi 7, Alice Ducoli 19, Degani 7, Ceri, Anita Ducoli, Maggiori 4, Zendrini, Filippi (L), Martinelli (L).

 

 

NR. 3 – Sabato 4 novembre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 3 novembre 2017 a Gratacasolo

Iseo serrature Volley Pisogne - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 23-25 / 18-25 / 13-25 ) in 1h e 19’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli vince il primo derby della stagione, battendo a domicilio il Pisogne, al termine di una gara ben giocata da entrambe le formazioni.

Diversamente dalla formazione fin qui utilizzata, Fazzina schierava Ceri in regia, mentre il resto delle partenti era confermato con le sorelle Irene e Alice Ducoli laterali, Degani e Lisa Bianchi al centro, Sara Bianchi opposto e Filippi libero.

Ad inizio partita le rossoblu guadagnavano un piccolo break fino al 8-5. La migliore qualità difensiva delle padrone di casa non permetteva però al Montecchio di ottenere punti facili, mentre era proprio in seconda linea che Alice Ducoli e compagne si mostravano distratte. Potenza in attacco, quindi, contro qualità nei colpi a terra davano luogo a scambi interessanti che mantenevano il punteggio in equilibrio fino al pareggio sul 18-18. L’intesa tra Ceri e Degani era più volte vincente mentre, quando serviva usare il randello, la giovane alzatrice si rivolgeva alla capitana Ducoli che si dimostrava molto solida e determinata. Dopo il 22-22 erano proprio le due attaccanti rossoblu a sigillare il primo set sul parziale di 25-23.

Nella seconda frazione era il servizio a spezzare in due il punteggio. All’interno di una serata non brillante, in ricezione e attacco, Irene Ducoli trovava sfogo dalla piazzola di battuta mettendo a segno 5 "ace" (saranno 10 a fine gara) e costringendo le avversarie a non attaccare nelle altre occasioni. Con palla in mano, Ceri metteva in gioco Lisa Bianchi, che in un paio di occasioni inceneriva la difesa avversaria, e Degani, entrambe imprendibili per il muro del Pisogne.

Nel terzo set Tarsia dava largo spazio alla propria panchina mentre Fazzina cambiava regia con Facchinetti per Ceri.

Non sazie del 2-0 fin lì maturato, le rossoblu spingevano ancora di più sull’acceleratore fino al 12-4. Le padrone di casa godevano di un parziale a proprio favore che le faceva risalire fino al 10-14 ma poi il Montecchio si dimostrava in palla, con solo 6 errori concessi, e rialzava i giri motore fino al netto 25-13 chiuso da una super Degani in fast.

Bella vittoria quindi per la Macelleria Ottelli, nonostante muro e difesa non siano stati all’altezza di una squadra che vuole lottare per il massimo obbiettivo, nella serata in cui si è rivista in panchina anche Elisa Zendrini, sempre più vicina ad essere di nuovo disponibile per Fazzina.

La prossima gara in casa con il Cologne sarà un banco di prova significativo per conoscere le reali ambizioni da primato del Montecchio.

 

Ceri 2, Irene Ducoli 16, Lisa Bianchi 10, Sara Bianchi 6, Alice Ducoli 13, Degani 13, Anita Ducoli, Foppoli, Zendrini, Filippi (L), Martinelli (L).

 

NR. 2 – Sabato 28 ottobre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 27 ottobre 2017 a Torbiato

VPA Volley Adro - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 23-25 / 15-25 / 15-25 ) in 1h e 12’

In favore di U.S.Montecchio

 

Nella serata del ritorno in campo della mitica maglia nr.9 rossoblu, appartenuta a Ilaria Bertolini, ritirata nel 1999 e affidata, dalla stessa, alla quindicenne Irene Ducoli, il Montecchio vince la partita, disputata in una palestra ben al di sotto dei limiti in altezza e illuminamento consentiti dal regolamento, dopo aver svolto buona parte del riscaldamento con le luci spente nella propria metà campo.

Stuzzicate dalle condizioni avverse, comunque, le ragazze di Fazzina iniziavano la gara con piglio deciso guadagnando un solido vantaggio fino al 15-8. Una serie di valutazioni difensive errate che le inducevano ad intervenire su attacchi avversari destinati fuori, unite alla frenesia in attacco che produceva 9 errori, riportava a galla le padrone di casa le quali raggiungevano il pareggio sul 18. Fazzina inseriva Anita Ducoli, per la sorella Alice, ed il suo servizio tattico costringeva le Franciacortine a non attaccare, con Degani che trasformava in punti le occasioni favorevoli. Due errori consecutivi riaprivano il set sul 22 pari ma Sara Bianchi e Irene Ducoli non tremavano, nei due contrattacchi che chiudevano la prima frazione.

Riallineate le bobine, la Macelleria Ottelli mostrava il suo volto migliore nel secondo parziale. Il servizio iniziava a fare male alle avversarie con due ace di Lisa Bianchi, Arianna Filippi dava continuità in ricezione e Facchinetti smarcava Sara Bianchi a più riprese. I colpi dell’opposto rossoblu non ammettevano repliche e, quando partiva la 4x100 con i centrali Degani e Lisa Bianchi, per l’Adro si spegnevano, stavolta metaforicamente, le luci.

Il servizio indirizzava favorevolmente anche il terzo set per le Montecchiesi. Irene Ducoli e Degani costringevano le avversarie a pedalare all’indietro mentre Facchinetti spolverava due francobolli con battute cortissime sotto rete. Qualche errore di troppo permetteva comunque all’Adro di non farsi distaccare troppo ma, dal 13-11, Degani e poi Maggiori dalla piazzola di battuta rendevano impraticabile il gioco per le avversarie che cedevano di schianto per il 25-15 finale.

Dopo una prima partita dominata dall’attacco sulle bande, questo secondo incontro ha visto brillare il gioco al centro, con Degani superlativa al 50% in attacco e 12 punti grazie anche al servizio. Stanno quindi manifestandosi, volta per volta, i tasselli del nuovo puzzle a disposizione dello staff rossoblu, per una stagione che raggiungerà il suo apice nel secondo girone, da gennaio in poi, dopo che l’attuale definirà solamente la classifica d’ingresso alla fase decisiva.

 

Facchinetti 4, Irene Ducoli 13, Lisa Bianchi 5, Sara Bianchi 7, Alice Ducoli 4, Degani 12, Anita Ducoli , Maggiori 5, Filippi (L), Martinelli (L).

 

 

NR. 1 – Sabato 21 ottobre 2017

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata di andata

Incontro disputato venerdì 20 ottobre 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Sport time Capriolo

RISULTATO: 3-2 ( 25-27 / 25-14 / 21-25 / 25-17 / 15-11 ) in 1h e 48’

In favore di U.S.Montecchio

 

Debutto con vittoria per la versione 2017/2018 della Macelleria Ottelli guidata nuovamente in panchina da Ettore Fazzina. Nello staff tecnico, con Alberto Cominelli e Gabriele Fiorini, siedeva anche Gloria Galvagni. Due le novità in campo per le rossoblu, rispetto al campionato scorso: la Loverese Alice Facchinetti in regia e la quindicenne Darfense Irene Ducoli giunta a comporre il terzetto di sorelle con la confermata Capitana Alice e la mezzana Anita. Nuovi volti nel gruppo anche quelli di Noelle Maggiori (1999), Laura Arrigoni (2003) e Alice Martinelli (1996) mentre, confermate dalla stagione scorsa, Valentina Degani, le gemelle Lisa e Sara Bianchi, Arianna Filippi e Silvia Ceri. Ancora ai box rimane Elisa Zendrini, presente comunque in campo per il riscaldamento pre-partita dopo l’infortunio patito a Marzo.

La gara iniziava bene per le rossoblu che guadagnavano un paio di punti di vantaggio. Raggiunte sul 13-13 cedevano a loro volta due lunghezze alle avversarie, subito salite in cattedra grazie ad un’ottima fase difensiva. Alle Montecchiesi riusciva per 3 volte l’aggancio ai punti 17, 21 e 25 ma tre errori consecutivi in attacco regalavano l’1-0 alle avversarie.

Nel secondo parziale il Montecchio metteva in mostra un’altissima efficienza al servizio costringendo le avversarie ad arrancare. Il divario era scavato con Degani dai nove metri mentre Alice Ducoli e Sara Bianchi imperversavano in prima linea per un eloquente 25-14.

La terza frazione ricalcava purtroppo l’andamento iniziale. Il gioco con i centrali non decollava mentre il Capriolo stringeva ancora di più le maglie difensive, a fronte di una seconda linea camuna non sempre all’altezza. Il promettente 7-4 iniziale rossoblu veniva quindi ribaltato dalle ospiti, che allungavano fino al 16-20, mentre il tentativo locale di rimonta si spegneva sulle indecisioni nella difesa dei pallonetti che diventavano miniera d’oro per le Franciacortine.

Quarto set di nuovo a tutta per il servizio Camuno che martellava la ricezione avversaria. Alice Ducoli (28 totali) si scrollava di dosso i fantasmi della stagione scorsa e realizzava 9 punti nel set con il 60% in attacco. La linea di ricezione con la sorella Irene e Arianna Filippi garantiva una solidità mai vista nelle ultime stagioni e l’ingresso, a metà parziale, di Maggiori regalava quella consistenza difensiva latitante nei parziali persi. Il 25-17 mandava le squadre al quinto.

Il Tie-break vedeva quindi le due squadre affrontarsi dopo una battaglia di buon livello. Il servizio di Lisa Bianchi faceva vacillare le ospiti che, sotto pressione, commettevano 7 errori sui 15 totali del Montecchio. Arianna Filippi e Irene Ducoli si trasformavano in piovre difensive e, sul 12-11, era proprio la giovanissima, dopo aver litigato tutta la sera con il suo servizio, a realizzare due ace fondamentali che venivano poi suggellati dall’ultimo attacco di Maggiori chiuso in parallela.

Amnesie difensive a parte, con un’intesa al centro tutta da costruire, la Macelleria Ottelli si è dimostrata squadra dall’ottimo potenziale offensivo e tecnico. L’obbiettivo sperato è di lottare per la promozione fino all’ultima giornata, mantenendo piedi a terra e umiltà richiesti ad una squadra comunque molto giovane.

 

Facchinetti 3, Irene Ducoli 14, Lisa Bianchi 4, Sara Bianchi 12, Alice Ducoli 28, Degani 10, Anita Ducoli, Maggiori 2, Laura Arrigoni, Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

2016/2017

 

NR. 26 – Domenica 30 aprile 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

13a e ultima giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 6 maggio 2017 a Agnadello

Gerundo Volley Agnadello - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-2 (20-25 / 25-6 / 25-11 / 19-25 / 15-11) in 1h e 46’

In favore di Agnadello

Ultima partita di campionato con sconfitta al tie-break per la Macelleria Ottelli che conferma, semmai ce ne fosse stato bisogno, gli alti e bassi responsabili, in definitiva, della retrocessione.

Ad un primo set ben giocato, sono infatti seguiti due parziali nei quali, alle ragazze di Fazzina, non sono riuscite neppure le azioni di gioco più basilari. La reazione di rabbia della quarta frazione, atteggiamento che sarebbe tanto servito quando i buoi non erano ancora scappati dalla stalla, complice anche l’inserimento della classe 2002 Irene Ducoli, conduceva la partita al tie-break dove, neanche a dirlo, dopo aver girato in vantaggio 8-5, le camune si spegnevano, consegnando la vittoria alle avversarie con l’ultimo errore in ricezione, tallone d’achille di tutto il campionato.

A fine gara le parole di Fazzina:

" Così a caldo mi vien da dire che il futuro è roseo e, a parte i due set centrali ovviamente non commentabili, stasera mi sono divertito. La squadra è giovanissima con margini di miglioramento veramente grandi, abbiamo alle spalle il miglior settore giovanile che ricordi da quando sono al Montecchio e possiamo guardare alla prossima stagione con fiducia. Sarà fondamentale recuperare anche qualche nostra "senatrice" che quest’anno ha giocato sotto il suo standard e, naturalmente, speriamo nel ritorno in campo di Elisa Zendrini. Comunque, a prescindere, le componenti per fare bene ci sono eccome. "

Il Presidente Ducoli:

" Adesso dobbiamo far passare un po’ la delusione per una stagione anche sfortunata. È vero che ogni tanto la buona sorte bisogna andarsela a cercare, però c’è stata più di un’ occasione dove la Jella ha guardato solo dalla nostra parte. Ragioneremo in Società sull’opportunità di chiedere o meno il ripescaggio ancora in serie D perché, con la promozione in 1a divisione ottenuta insieme al Bienno e le valide prospettive delle giovani che abbiamo, sarebbe un peccato dover rinunciare a due campionati di buon livello per farne solo uno. "

Ceri, Alice Ducoli 12, Lisa Bianchi 7, Federica Filippi 12, Sara Bianchi 1, Degani 11, Gheza 1, Morandini 2, Irene Ducoli 5, Anita Ducoli, Tomasi, Arianna Filippi (L1), Pennacchio (L2).

 

NR. 25 – Domenica 30 aprile 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

12a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 29 aprile 2017 a San Giovanni Bianco

CP 27 Grotta Azzurra - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-2 (15-25 / 22-25 / 25-18 / 25-14 / 16-14) in 1h e 58’

In favore di CP27

Si infrange alla penultima giornata la speranza della Macelleria Ottelli di rimanere in serie D anche nella prossima stagione. Il CUS Brescia vince infatti 3-0 in casa, contro il Curno terzo in classifica, e a nulla vale il punto strappato dalle Rossoblu nella trasferta più difficile dal punto logistico, contro il CP27, che occupava anch’esso il terzo gradino del podio.

Quasi perfetta nel primo set e combattiva al punto giusto nel secondo, la squadra di Fazzina si avvitava su se stessa nel terzo parziale quando si trovava in vantaggio 7-1 e sarebbe bastato mantenere i nervi saldi per portare a casa i 3 punti che avrebbero rimandato il verdetto all’ultima giornata. Anche nel tie break poi, condotto fin dai primi scambi, le Camune avevano due match point, ma un colpo a sorpresa del palleggiatore avversario ed un muro su Alice Ducoli negavano la gioia del successo alle rossoblu che cedevano emotivamente, non riuscendo più a ricostruire attacchi, mentre le Bergamasche diventavano chirurgiche nel mettere palla a terra.

L’ennesima occasione sprecata ha così condannato la squadra di Fazzina che, in almeno cinque occasioni quest’anno, ha subito rimonte al limite dell’incredibile dagli avversari.

Al Montecchio è mancata, soprattutto, la coesione di squadra o, in alternativa, un leader che mettesse palla a terra nei momenti cruciali degli incontri. La giovane età del gruppo, con otto debuttanti sul palcoscenico regionale e solo quattro maggiorenni, l’infortunio di Zendrini e un po’ di iella sparsa qua e là, hanno così condannato un gruppo che, ora, dovrà ricostruirsi negli obbiettivi comuni per ripartire da quanto fatto.

Ceri 2, Alice Ducoli 13, Lisa Bianchi 8, Federica Filippi 7, Sara Bianchi 4, Degani 17, Gheza, Morandini, Irene Ducoli 2, Anita Ducoli, Tomasi, Arianna Filippi (L1), Pennacchio (L2).

NR. 24 – Domenica 23 aprile 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

11a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 22 aprile 2017 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – BMA Contract Mozzo

RISULTATO: 0-3 ( 20-25 / 16-25 / 22-25 ) in 1h e 15’

In favore di Mozzo

 

Perde l’ultima partita in casa della stagione la Macelleria Ottelli e viene superata in classifica dal CUS Brescia che batte 3-0 l’Agnadello.

All’ennesimo bivio decisivo del campionato, Alice Ducoli e compagne hanno preso la via sbagliata e si sono messe in una situazione di classifica che non induce all’ottimismo, visto che le due ultime gare saranno in trasferta.

Di fronte ad un pubblico accorso in massa a sostenerle, in un tripudio di attesa e colori rossoblu, le ragazze di Fazzina hanno recitato la parte di quelle arrivate lì per caso, senza mordente, cuore e lucidità e questo è il dato più spiacevole, a prescindere dal risultato sportivo.

Significativo è stato l’inizio dei primi due set quando le Camune hanno patito due parziali da 7-17, le rimonte tardive poi effettuate non hanno generato lo sprint che ci si aspettava da una squadra che si giocava praticamente tutto in una sera.

Nel terzo parziale era il Mozzo, con molti errori al servizio, a mantenere a galla le Montecchiesi che non approfittavano del momento di pausa delle avversarie e, negli ultimi punti della gara, lasciavano cadere a terra due attacchi avversari senza pretese, coronando una prestazione generale veramente deludente.

Gheza 2, Alice Ducoli 9, Lisa Bianchi 3, Federica Filippi 8 , Morandini 12, Degani 2, Sara Bianchi, Ceri 1, Irene Ducoli 2, Anita Ducoli, Tomasi, Arianna Filippi (L1), Pennacchio (L2).

NR. 23 – Domenica 9 aprile 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

10a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 8 aprile 2017 a Bergamo

Filtrec Spa Celadina - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 ( 25-17 / 25-14 / 25-21 ) in 1h e 10’

In favore di Celadina

La Macelleria Ottelli chiude a bocca asciutta il trittico terribile in trasferta, con le prime della classe, affrontando l’ostacolo più difficile, quello del Celadina capolista. Di fronte ad una squadra compatta come una testuggine in difesa e attenta a non regalare il minimo errore in attacco, che diventa ficcante quando si presenta l’occasione, la squadra di Fazzina ha messo in mostra buoni spunti in prima linea ma una gap di organizzazione e qualità tecnica non sopportabile per più di qualche scambio.

Del resto, la squadra Bergamasca sta dominando un campionato dove ben altre dovevano essere le protagoniste costruite per la promozione, quindi, con in campo una formazione di debuttanti sul palcoscenico regionale, la serata rossoblu è stata più che onorevole.

Questo soprattutto se verranno confermate, nell’ultima partita casalinga dopo la pausa pasquale contro il Mozzo, alcune ottime prestazioni, anche individuali, viste in una serata dove il "non aver nulla da perdere" ha sollevato le ragazze Camune dal peso, spesso per loro insopportabile, di dover fare risultato a tutti i costi.

Oltre alle ottime prestazioni in attacco di Federica Filippi e Degani, la buona prova in ricezione di tutta la squadra con Arianna Filippi leader del settore, fa ben sperare il debutto solido di Irene Ducoli, classe 2002, schierata a lato nel terzo set.

Ceri, Alice Ducoli, Lisa Bianchi, Sara Bianchi, Morandini, Degani, Federica Filippi, Gheza, Irene Ducoli, Anita Ducoli, Tomasi, Arianna Filippi (L1), Pennacchio (L2).

 

NR. 22 – Domenica 2 aprile 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

9a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 1 aprile 2017 a Curno

Pol.Curno 2010 Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 ( 25-16 / 25-17 / 29-27 ) in 1h e 20’

In favore di Pol.Curno

La Macelleria Ottelli non strappa neppure un set al Curno terzo in classifica. Troppo compatta si è mostrata la squadra bergamasca che ha strangolato l’attacco rossoblu con un muro asfissiante, decisivo, insieme agli errori al servizio delle camune, anche nel finale di terzo set quando le ragazze di Fazzina hanno espresso il massimo sforzo per prolungare l’incontro.

Per Alice Ducoli e compagne rimangono quindi solo 4 partite, delle quali la prossima proibitiva in casa del Celadina primo in classifica, per racimolare qualche punticino utile verso una salvezza ancora vicina, grazie anche al mezzo passo falso del CUS Brescia che, in casa, ha lasciato un punto allo Spino D’Adda fanalino di coda.

Ceri 1, Alice Ducoli 11, Lisa Bianchi 5, Morandini 2, Federica Filippi 5, Degani 8, Sara Bianchi 3, Gheza 1, Anita Ducoli, Arianna Filippi (L1).

 

NR. 21 – Domenica 26 marzo 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

8a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 25 marzo 2017 a Ripalta Cremasca

C.R.Transport - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-1 ( 21-25 / 25-17 / 25-23 / 25-11 ) in 1h e 45’

In favore di C.R.Transport

Non basta la grinta, messa in mostra per 3 set dalla Macelleria Ottelli, per strappare almeno un punto sul difficile campo di Ripalta ma, alle ragazze di Fazzina, questa occasione persa deve valere come benzina per credere nelle proprie possibilità di poter competere in ogni partita, da qui a fine campionato.

Partita con la formazione ultra giovane in campo e quindi Ceri in palleggio con Sara Bianchi opposto oltre alle solite Alice Ducoli, Federica Filippi, Degani, Lisa Bianchi e Arianna Filippi, la squadra rossoblu sbandava subito ad inizio gara ( 2-7 ) per poi salire di colpi in difesa e prima linea grazie all’ottima intesa tra Ceri e le sue centrali. Il sorpasso avveniva sul 14-13 grazie al servizio di Ducoli e, nel testa a testa finale erano prima Lisa Bianchi e poi una bordata di Federica Filippi a chiudere il set in favore del Montecchio.

Nel secondo parziale le padrone di casa pigiavano sull’accelleratore fino al 9-2 e, nonostante poi le camune riprendessero a giocarsi punto su punto il divario rimaneva intatto per l’1-1.

La grande occasione di ottenere almeno un punto per la classifica rimaneva in canna alle rossoblu nella terza frazione. Era ancora il servizio rossoblu a fare male e sul 19-17 a proprio favore le camune assaggiavano il gusto dell’impresa ma cinque errori consecutivi riportavano in testa le Cremasche. L’ingresso al servizio di Gheza metteva in crisi la ricezione avversaria e ridava animo alle speranze rossoblu ma sul 24-23 un pallonetto beffardo spegneva la rimonta Montecchiese.

La quarta frazione vedeva partire ancora decise le ragazze del Ponte Vecchio, che sembravano volersi giocare tutte le chance offerte fino alla fine ma quando Ducoli, scesa in campo febbricitante, cedeva di schianto, il divario si allargava in poche azioni e dal 9-7 si passava al pesante 25-11 finale che rimandava, alla prossima gara, il tentativo di rosicchiare qualche punto in queste difficili trasferte per il Montecchio.

Ceri, Alice Ducoli 10, Lisa Bianchi 10, Morandini 2, Federica Filippi 9, Degani 11, Sara Bianchi 6, Gheza 1, Arianna Filippi (L1).

 

NR. 20 – Domenica 19 marzo 2017

 

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

7a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 18 marzo 2017 ad Almenno San Salvatore

Lemen Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 22-25 / 23-25 / 19-25) in 1h e 21’

In favore di U.s.Montecchio

La Macelleria Ottelli chiude con successo la missione ad Almenno e risorpassa il CUS Brescia che rimane a quota 21 contro i 24 della squadra Camuna.

Nell’ultima trasferta contro una squadra che le segue in classifica, Alice Ducoli e compagne hanno svolto il loro compito con una partita soprattutto accorta, cercando di contenere la foga della squadra avversaria, per poi colpire di fioretto più che di sciabola.

Il ritorno ad una prestazione di sostanza del capitano Alice Ducoli ha costituito il punto di rottura dell’equilbrio tra le squadre nei primi due set. Bene in seconda linea Arianna e Federica Filippi mentre serata a corrente alternata per Degani, ottima al servizio, e Lisa Bianchi dal centro, soprattutto per l’attenta guardia montata dal muro avversario, a volte difficilmente superabile. Gheza, schierata in regia, ha fornito il solito apporto di grinta e presenza a rete mentre ordinata è stata la prestazione dei due opposti Sara Bianchi e Morandini la cui staffetta è avvenuta durante il secondo set.

Nelle prossime sei giornate, da qui al termine, il Montecchio affronterà un tour de force con cinque trasferte.

All’andata, nelle medesime partite, solo una vittoria giunse, all’ultima giornata, con il 3-2 casalingo sull’Agnadello ma difficile sarà mantenere la categoria se la squadra di Fazzina non conquisterà almeno quattro punti, confrontando gli impegni che invece avrà la concorrente CUS Brescia.

Gheza 1, Alice Ducoli 18, Lisa Bianchi 7, Morandini 1, Federica Filippi 8, Degani 11, Sara Bianchi 4, Ceri, Tomasi, Irene Ducoli , Arianna Filippi (L1).

 

NR. 19 – Domenica 12 marzo 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

6a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 11 marzo 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Pallavolo femminile Villanuova

RISULTATO: 3-1 ( 25-23 / 11-25 / 25-22 / 25-14) in 1h e 35’

In favore di U.s.Montecchio

Vittoria dell’orgoglio per la Macelleria Ottelli che, privata fino a fine stagione di Elisa Zendrini per l’infortunio di Bedizzole, trova risorse nelle giovanissime classe 2000 e incamera 3 punti che permettono di agganciare il Cus Brescia a quota 21.

Di fronte ad un avversario già battuto all’andata, ma dotato di un arsenale offensivo che, nonostante la classifica deficitaria, poche altre squadre hanno a disposizione, Alice Ducoli e compagne hanno disputato una partita accorta dove i soli 27 errori finali contro i 41 delle avversarie hanno fatto la differenza.

Il Villanuova è stato nettamente superiore alle rossoblu per punti fatti in prima linea ma ha sofferto più del dovuto in retroguardia dove invece, tra le camune, le sorelle Filippi hanno macinato ricezioni e intuizioni difensive che, nel computo finale, hanno riequilibrato l’incontro.

In campo Montecchiese, Lisa Bianchi ha sostituito ottimamente l’infortunata Zendrini, rendendosi protagonista, soprattutto a muro, nel decisivo terzo set mentre Silvia Ceri ha confermato le sue doti in regia innestando a sua volta, sul 18-18, proprio del terzo parziale, la fuga rossoblu con due servizi vincenti, mentre Sara Bianchi e Degani suggellavano il 2-1 con due perle in prima linea.

Con la vittoria ottenuta, e a sette giornate dalla fine ,la Macelleria Ottelli ha il compito difficile di raggiungere la salvezza, disputando sei partite in trasferta ed una sola tra le mura amiche. In quest’ottica, fondamentale sarà ottenere i tre punti ad Almenno San Bartolomeo, contro la squadra locale attualmente al penultimo posto, per poi cercare di racimolare qualsiasi briciola a disposizione per un obbiettivo che, al momento, rimane ancora lontano.

Ceri 4, Alice Ducoli 12, Lisa Bianchi 10 , Morandini 3, Federica Filippi 8, Degani 10, Sara Bianchi 4, Gheza, Maggiori, Arianna Filippi (L1).

 

NR. 18 – Domenica 5 marzo 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

5a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 4 marzo 2017 a Corna di Darfo

Bios Asfalti Bedizzole Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-2 (15-25 / 25-27 / 25-20 / 25-22 / 15-10) in 2h e 20’

In favore di Bedizzole

 

La Macelleria Ottelli crolla a Bedizzole ma soprattutto patisce l’infortunio di Elisa Zendrini che rimarrà fuori per il resto della stagione.

Dopo un primo set vinto agevolmente ed un secondo giocato punto a punto fino al 24-23, nel quale Zendrini era la trascinatrice della squadra con i suoi 10 punti, durante una concitata azione di gioco la centrale di Pellalepre subiva una torsione innaturale del ginocchio che la metteva Ko. Operata la sostituzione con Lisa Bianchi, ottima comunque fino a fine gara, il Montecchio riusciva lo stesso a portare a termine il set in modo vincente ma da lì in poi la squadra di Fazzina si sfaldava, a partire dalla ricezione, per poi cadere sotto i colpi delle Juniores Bedizzolesi, determinate nel raggiungere la vittoria a prescindere dalla loro attuale classifica.

A fine gara musi lunghissimi nello staff Rossoblu il cui pensiero andava soprattutto alle condizioni di Zendrini:

Fazzina: " Spiace per la sconfitta, con le ovvie ripercussioni sulla classifica, ma ovviamente il nostro pensiero è per Elisa che da parecchi anni è la pietra d’angolo sulla quale si fonda la nostra squadra. Purtroppo durante la gara ci siamo spente a causa di una ricezione ben al di sotto del nostro standard già di per se non eccelso e non siamo più riusciti ad alimentare il gioco al centro che è la nostra principale fonte di punti. Ci aspettano adesso 3 mesi particolarmente difficili e speriamo che le ragazze sappiano fare gruppo in questo momento delicato di passaggio."

 

Gheza 6, Alice Ducoli 17, Zendrini 10 , Morandini 2, Federica Filippi 8, Degani 11, Anita Ducoli, Sara Bianchi, Lisa Bianchi 6, Maggiori, Arianna Filippi (L1), Pennacchio (L2).

 

NR. 17 – Domenica 19 febbraio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

4a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 18 febbraio 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – CUS Brescia

RISULTATO: 1-3 (22-25 / 21-25 / 25-16 / 20-25) in 1h e 44’

In favore di CUS Brescia

Davanti a un PalaUSM tornato pieno come nelle giornate più storiche della recente storia Rossoblu, la Macelleria Ottelli perde la partita che poteva indirizzare positivamente un periodo decisivo di quattro scontri con le dirette concorrenti alla salvezza e scivola a quattro punti di distanza proprio dal CUS Brescia, che il posto ambìto occupa ora con più sicurezza.

Alice Ducoli e compagne hanno tentato e, per lunghi tratti ci sono riuscite, a mettere sotto la squadra bresciana ma, soprattutto nel secondo parziale, hanno sprecato l’iniziale vantaggio di 9-1 e poi, dopo un nuovo allungo, sul 20-17 a proprio favore commettevano sette errori consecutivi che spianavano la strada alle Bresciane.

La voglia di restare aggrappate alla speranza usciva nel terzo parziale dove le Montecchiesi mettevano in mostra il meglio del proprio repertorio ma, nel quarto parziale, la squadra tornava imprecisa e titubante, con la ricezione tallone di Achille di una squadra che riesce troppo poche volte a mantenere la stabilità dei propri fondamentali di gioco.

Per le ragazze di Fazzina ci saranno ora tre partite da vincere a tutti i costi, come successo all’andata, per continuare a sperare in un risultato che, al netto della gioventù del gruppo, può dare un senso ai prossimi mesi di campionato.

Gheza 3, Alice Ducoli 16, Zendrini 11 , Morandini 6, Federica Filippi 7, Degani 8, Anita Ducoli , Sara Bianchi 2, Lisa Bianchi, Maggiori, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 16 – Domenica 12 febbraio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

3a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 11 febbraio 2017 a Borgosatollo

Asd Borgovolley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 (25-9 / 25-8 / 25-13) in 1h e 3’

In favore di Borgovolley

La Macelleria Ottelli si fa strapazzare a Borgosatollo non entrando mai in partita e subendo una sconfitta imbarazzante nei parziali.

Con una ricezione totalmente disarticolata, la squadra di Fazzina non è riuscita a resistere ad un avversario superiore in ogni fase di gioco e, di fronte alle difficoltà, la squadra si è eclissata, andando incontro ad un tracollo certificato dal pesantissimo 75 a 30 finale.

Nell’occasione hanno comunque potuto debuttare Irene Ducoli e Aurora Tomasi, promesse della squadra under 16 classe 2002, che, gettate in campo in una serata molto complicata, sono state l’unico motivo di sorriso per i dirigenti e lo staff tecnico rossoblu.

Archiviata una pagina alquanto deludente, Alice Ducoli e compagne dovranno ora ritrovare compattezza per affrontare, la settimana prossima in casa, il fondamentale scontro salvezza con il CUS Brescia, la squadra che le precede di un punto in classifica.

Ceri , Alice Ducoli 6, Lisa Bianchi , Morandini , Federica Filippi 3, Degani 4, Anita Ducoli 2, Irene Ducoli , Tomasi, Gheza, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 15 – Domenica 5 febbraio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

2a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 4 febbraio 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Segi Spino d’adda

RISULTATO: 3-1 (27-29 / 25-8 / 25-21 / 25-22) in 1h e 53’

In favore di U.S.Montecchio

Vittoria al cardio-palma per la Macelleria Ottelli, che era chiamata a confermare i 3 punti ottenuti all’andata, ma ci è riuscita solo attraverso un incontro lacrime e sangue di quasi due ore, mentre, a domicilio, aveva avuto ragione delle Cremonesi in tre set più che agevoli.

Nella prima frazione le ragazze guidate da Fazzina, ormai in pianta stabile sulla panchina rossoblu fino a fine campionato dopo la rinuncia di Pasinelli per i noti motivi fisici, faticavano a mettere palla a terra mentre lo Spino d’Adda martellava in parallela da posto 4 portandosi in vantaggio sul 18-11.

L’ingresso in regia di Ceri dava miglior intesa al gioco d’attacco rossoblu e le camune raggiungevano le avversarie sul 23-23. Una doppietta di Alice Ducoli, brevemente sostituita in precedenza, dava un set-ball alla propria squadra ma, allo sprint finale, erano le ospiti ad avere la meglio.

Con l’obbligo di portare a casa la posta piena di fronte ad una diretta concorrente alla salvezza, il Montecchio sfoderava il miglior set della stagione con l’attacco che, da un esangue 5% del primo parziale, saliva al 47%. Ceri illuminava le proprie compagne, che non si facevano pregare per mettere in terra palloni pesantissimi, e gli errori di squadra passavano da tredici a quattro mentre lo Spino sembrava tramortito.

Nel terzo set Alice Ducoli e compagne mantenevano sempre il comando arrivando a gestire un vantaggio di 6 punti, anche se un po’ di frenesia finale permetteva alle avversarie di riavvicinarsi. Era però Zendrini con 6 punti nella frazione a mettere il sigillo sul 2-1.

Nonostante l’importanza della posta in palio le camune iniziavano con leggerezza il set decisivo ma Morandini e Degani chiudevano subito il mini-break del 4-7. Le Cremonesi però credevano nella rimonta e arrivavano a gestire 5 punti di vantaggio sul 16-11 quando, un turno al servizio di Federica Filippi, ne minava il gioco d’attacco, ribaltando il risultato con un parziale di 7-0. Continuando fino al 22-18 le ragazze del Ponte Vecchio sembravano aver imboccato la strada giusta ma, nella battaglia sotto rete, commettevano qualche ingenuità che riduceva il loro vantaggio ad un punto sul 23-22. Due punti consecutivi in battuta della Capitana Ducoli chiudevano però la contesa, permettendo alla Macelleria Ottelli di mantenersi ad un punto dal CUS Brescia, attualmente titolare del primo posto salvezza utile.

Gheza 1, Alice Ducoli 22, Zendrini 16, Morandini 12, Federica Filippi 13, Degani 10, Anita Ducoli, Sara Bianchi , Lisa Bianchi, Ceri 1, Arianna Filippi (L).

 

 

 

NR. 14 – Domenica 29 Gennaio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

1a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 28 Gennaio 2017 a Vailate

Pizzeria Al Toscano Vailate - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 (25-11 / 25-12 / 25-13) in 1h e 8’

In favore di Vailate

La Macelleria Ottelli torna bruscamente sulla terra, dopo la bella vittoria casalinga con l’Agnadello, impotente per tre set contro la corazzata Vailate, semplicemente troppo forte in tutto per la squadra condotta ancora in panchina da Fazzina.

Se all’andata il Montecchio aveva impensierito le amazzoni Cremasche, avendo anche la possibilità di portarsi sul 2-1 ad un certo punto della gara, in questa partita di ritorno è parso evidente che, a prescindere dall’assenza di Zendrini, tra le due squadre si sia aperto un gap che giustifica pienamente i 25 punti che le separano in classifica.

Durante l’incontro, solo nel secondo set Alice Ducoli e compagne hanno saputo restare aggrappate alle avversarie fino all’8-8, dopo di che, l’imponente muro e la difesa del Vailate, hanno dato un giro di vite che ha strangolato le velleità delle camune e a niente sono serviti i cambi che la settimana precedente avevano dato un buon apporto dalla panchina.

La settimana prossima importantissima partita casalinga contro lo Spino d’Adda, battuto 3-0 all’andata e contro il quale, ripetere la messe di punti sarà indispensabile.

Gheza 2, Alice Ducoli 8, Lisa Bianchi 5, Morandini 4, Federica Filippi 4, Degani 4, Anita Ducoli, Sara Bianchi 2, Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 13 – Domenica 22 Gennaio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

13a giornata di andata

Incontro disputato sabato 21 Gennaio 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Domus Agnadello

RISULTATO: 3-2 ( 26-24 / 32-30 / 17-25 / 20-25 / 15-11 ) in 2h e 16’

In favore di U.S.Montecchio

Il Montecchio sfodera gli artigli e si aggiudica la partita maratona con l’Agnadello, durata più di due ore e che ha mostrato le potenzialità della squadra camuna insieme alle sue intrinseche debolezze.

Nell’occasione Fazzina doveva sostituire Pasinelli in panchina, bloccato a casa da un pernicioso mal di schiena, e il tecnico Artognese presentava in campo, come unica variazione rispetto al solito, Morandini al posto di Sara Bianchi.

Nel primo parziale la Macelleria Ottelli ripeteva per lunghi tratti l’ottimo inizio della settimana precedente staccando le avversarie di sei lunghezze e avendo a disposizione ben 4 set ball sul 24-20. Un po’ di tremarella permetteva alle avversarie di pareggiare ma, sul 24-24 erano un loro errore ed il conseguente attacco di Federica Filippi a portare in vantaggio le rossoblu.

Nella seconda frazione l’Agnadello cambiava regia e ritrovava compattezza guadagnando fino a 4 lunghezze di vantaggio. Le Montecchiesi restavano comunque aggrappate alla partita e, quando Ceri rilevava Gheza, scesa in campo febbricitante, riuscivano ad agganciare e superare le avversarie sul 23-22. Il primo set ball era però per le Cremonesi che poi, nell’alternanza finale ai vantaggi, ne gestivano altri tre. Trascinate da Filippi le Camune erano però brave a tenere botta e sul 30-30 erano due errori consecutivi delle ospiti a concedere il 2-0.

Nella terza e quarta frazione la disabitudine delle rossoblu nel mantenere uno standard di gioco elevato veniva a galla. Ceri accendeva appena possibile le sue centrali e Zendrini faceva il diavolo a quattro ma le ragazze di Agnadello prendevano in mano la contesa con più serenità anche se, nel finale di quarto set, il Montecchio rialzava la testa per poi rientrare con altra convinzione nel tie-break finale.

L’Adrenalina del set decisivo trasformava quindi di nuovo le camune che dopo il cambio di campo sul 7-8 venivano trascinate alla vittoria da un ficcante turno al servizio di Federica Filippi che, anche con tre vincenti, inchiodava le avversarie fino al 13-8. Il patema dell’ultimo punto veniva poi risolto da un tracciante di Alice Ducoli che chiudeva l’incontro suscitando l’entusiasmo finale del pubblico presente.

Gheza 2, Alice Ducoli 14, Zendrini 18, Morandini 7, Federica Filippi 18, Degani 10, Anita Ducoli, Sara Bianchi 1, Lisa Bianchi 1, Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 12 – Domenica 15 Gennaio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

12a giornata di andata

Incontro disputato sabato 14 Gennaio 2017 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – CP 27 Grotta Azzurra

RISULTATO: 1-3 (25-13 / 18-25 / 10-25 / 16-25) in 1h e 26’

In favore di CP 27

 

La Macelleria Ottelli cade in casa rovinosamente vanificando un avvio di partita tra i migliori della stagione e bruciando anche l’occasione di fare un passo avanti fondamentale per l’obbiettivo salvezza. Al cospetto delle bergamasche di San Giovanni Bianco le ragazze di Pasinelli hanno mostrato il meglio e il peggio del proprio repertorio evidenziando probabilmente che la giovane età delle protagoniste è un fardello troppo pesante da sopportare, piuttosto che un icona di sana incoscienza di fronte alle difficoltà.

La sintesi della partita si identifica nel dato impressionante della ricezione rossoblu, passata dal 60% di positività della prima frazione al 25% delle restanti tre, con il capitano Ducoli bersagliato dalle avversarie e sostituito nel terzo e quarto set. In questo fondamentale sono stati 17 gli errori diretti che hanno contribuito in modo decisivo a far affondare la squadra camuna di fronte ad un avversario prima sonnolento e poi sempre più determinato a "fare male". I 44 punti regalati alle avversarie nei tre parziali persi sono quindi la prova più evidente che il Montecchio non regge mentalmente quando messo sotto pressione.

Come d’uso da queste righe non si cercano quasi mai scusanti ma, per l’ennesima volta quest’anno in casa, la direzione arbitrale, soprattutto nello snodo fondamentale del secondo set con tre errori di valutazione sulla palla dentro/fuori sfavorevoli alle Montecchiesi, non ha aiutato sicuramente una squadra che, già di suo, tende a farsi del male da sola. Ciò però non può nascondere quanto di negativo visto dal punto di vista tecnico, tattico e comportamentale da parte della squadra nella sua interezza.

La prossima settimana ultima partita di andata, con ospite la squadra cremonese dell’Agnadello, prima di un girone di ritorno che vedrà la Macelleria Ottelli impegnata in nove trasferte su tredici incontri.

 

Gheza, Alice Ducoli 12, Zendrini 8, Sara Bianchi, Federica Filippi 10, Degani 7, Anita Ducoli 3, Morandini 1, Lisa Bianchi, Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 11 – Domenica 8 Gennaio 2017

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

11a giornata di andata

Incontro disputato sabato 7 Gennaio 2017 a Mozzo

Bma Contract Mozzo - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 (25-19 / 25-23 / 25-16) in 1h e 12’

In favore di Mozzo

Anno nuovo ma andamento vecchio per la Macelleria Ottelli che subisce il terzo 0-3 consecutivo.

La pausa natalizia non ha giovato alle ragazze di Pasinelli che, nonostante due set giocati discretamente, mancano di lucidità nei momenti caldi e, più in generale, faticano a mettere in campo l’aggressività necessaria per supplire alle deficienze fisiche e tecniche che ne ostacolano il cammino.

Di fronte ad un avversario superiore per altezza, in un paio di giocatrici, esperienza e ordine tattico, Alice Ducoli e compagne hanno avuto percentuali in attacco deficitarie, se non con i centrali Zendrini e Degani, e così sono venute a galla le imprecisioni negli scambi più lunghi che facevano pendere la bilancia dalla parte delle padrone di casa.

Così è successo nel primo set e, soprattutto, nel secondo quando, sul 23-22 a proprio favore, le rossoblu non riuscivano ad organizzare attacchi degni di tal nome, consentendo alle avversarie rigiocate che puntualmente andavano a punto.

La terza frazione invece era giocata per onor di firma da una squadra che non credeva più nelle proprie possibilità di successo.

Che il periodo del Montecchio non sia esaltante lo dicono gli ultimi risultati ma, con più evidenza, le prestazioni offerte dalle Camune.

Difficile quindi definire se le prossime due ulteriori partite casalinghe consecutive giungono al momento giusto, oppure rischiano di risultare decisive negativamente, dal momento che poi, nel girone di ritorno, il fatto di dover affrontare nove trasferte su tredici incontri, potrebbe essere un ostacolo troppo ostico per il raggiungimento della salvezza.

Gheza, Alice Ducoli 6, Zendrini 11, Sara Bianchi 3, Federica Filippi 1, Degani 10, Anita Ducoli , Morandini, Lisa Bianchi, Silvia Ceri , Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 10 – Domenica 18 dicembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

10a giornata di andata

Incontro disputato sabato 17 dicembre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Filtrec Spa Celadina

RISULTATO: 0-3 (18-25 / 14-25 / 21-25) in 1h e 15’

In favore di Celadina

 

La Macelleria Ottelli conclude il poker di partite casalinghe con la terza sconfitta consecutiva.

Troppo tecnica, organizzata e attenta la squadra del Celadina che, nonostante la giovane età delle atlete in campo, ha giocato due set senza quasi commettere errori, per cedere poi solo qualche cosa nel terzo parziale, quando il Montecchio ha espresso il massimo sforzo per rientrare in partita.

Le ragazze di Pasinelli hanno faticato moltissimo nel mettere palla a terra se non con la scatenata Valentina Degani, autrice di una prestazione al 70% di palloni vincenti . Purtroppo il resto del gruppo è stato spesso preda del muro avversario che, con 7 punti ed un’infinità di attacchi avversari smorzati e rigiocati, ha reso sterile la prima linea rossoblu dove solo Alice Ducoli e, appunto, Degani sono andate in doppia cifra.

La pausa natalizia dovrà quindi servire alle camune per riprendere vigore e cercare di mettere a segno le due vittorie, entro la fine del girone d’andata, che, in proiezione, potrebbero significare il raggiungimento della quota salvezza.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 11, Zendrini 6, Sara Bianchi 4, Federica Filippi 2, Degani 12, Anita Ducoli , Morandini 2, Lisa Bianchi, Silvia Ceri , Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 9 – Domenica 11 dicembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

9a giornata di andata

Incontro disputato sabato 10 dicembre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Polisportiva Curno 2010

RISULTATO: 0-3 (22-25 / 23-25 / 21-25) in 1h e 18’

In favore di Curno

 

La Macelleria Ottelli perde 3-0 una partita che ha giocato alla pari, per lunghi tratti, contro la seconda in classifica. Purtroppo le ragazze camune hanno però buttato alle ortiche un numero inspiegabile di occasioni, al cospetto di un avversario che ha commesso una quantità di errori simile ma concentrando però le disattenzioni all' inizio dei parziali. Inutile dire che le Camune hanno fatto il contrario sbagliando invece quando più contava.

Nel primo e secondo set partiva meglio la squadra di Curno ma il Montecchio era sempre abile a raggiungere e superare le avversarie. Era però la ricezione il tallone di Achille della Macelleria Ottelli e, quando venivano ricuperate, le Rossoblu arrancavano per poi entrare in una spirale di errori incredibili che davano il via libera al Curno.

Nel terzo set Pasinelli cambiava regia con Ceri per Gheza.

Il Curno sonnecchiava lasciando spazio a qualche buona iniziativa delle padrone di casa che però teneva sempre a bagnomaria. Sul 18-18 era ancora la ricezione camuna a dare il via all’ultima fuga delle Bergamasche che chiudevano con l’ennesimo punto al servizio.

Considerando la classifica delle avversarie, seconde con un percorso netto di nove vittorie, la prestazione di Alice Ducoli e compagne potrebbe essere considerata positiva ma, purtroppo, con solo le buone intenzioni non si fa classifica e le prossime avversarie saranno tutte di altrettanto valido spessore ed il refrain della "bella partita" rischia di diventare stucchevole.

La settimana prossima quarta sfida consecutiva in casa con l’ennesimo avversario Bergamasco, il Celadina, attualmente terzo in classifica a soli 3 punti dalla vetta.

 

Gheza 1, Alice Ducoli 13, Zendrini 8, Sara Bianchi 5, Federica Filippi 6, Degani 11, Anita Ducoli , Morandini, Lisa Bianchi, Silvia Ceri , Arianna Filippi (L).

 

 

 

NR. 8 – Domenica 4 dicembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

8a giornata di andata

Incontro disputato sabato 3 dicembre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – C.R.Transport Ripalta

RISULTATO: 1-3 (20-25 / 16-25 / 25-17 / 21-25) in 1h e 41’

In favore di C.R.Transport

 

Bella ma sfortunata prestazione per la Macelleria Ottelli che non raccoglie neanche un punto nello scontro con il Ripalta, nonostante per lunghi tratti abbia saputo tener testa alle quotate rivali Cremonesi.

Nei primi due set le ragazze di Pasinelli sbattevano contro l’ottima disposizione difensiva delle avversarie ma, con un cambio di strategia, prendevano in mano la partita nella terza frazione, vinta con buona sicurezza. Nel quarto parziale, purtroppo, la mancanza di attenzione nella copertura dei propri attaccanti, faceva diventare il muro del Ripalta protagonista di 6 azioni vincenti e, visto il 21-25 finale questo pesava oltremodo sul risultato finale.

Come detto, dopo due set passati a veder annullati i propri attacchi di banda dall’ottima difesa delle Cremonesi, Gheza, stimolata dalla propria panchina, iniziava a forzare le soluzioni con Zendrini e Degani che, dal centro, mettevano a terra palloni pesanti.

Alla lunga però, nel quarto set, il muro Cremonese prendeva la misure anche alla mutata situazione tattica e, probabilmente, un’ulteriore repentino cambio di gioco avrebbe consentito alle ragazze camune di veder coronato l’inseguimento sul 2-2. Numerose inoltre sono state le perplessità sui presunti falli in palleggio delle ospiti, giudicati con magnanimità dal direttore di gara che, diversamente, puniva con puntualità Gheza in situazioni analoghe. Detto questo, i 41 errori commessi dalle rossoblu, non permettono ancora, ad Alice Ducoli e compagne, di giocarsela dall’inizio alla fine contro le squadre di maggiore spessore ed esperienza.

La prossima settimana il Montecchio affronterà la terza partita casalinga in casa, trovandosi di fronte la neopromossa Curno che però sta disputando un torneo di vertice, dato che occupa la seconda posizione ad un solo punto dalla vetta.

 

Gheza 1, Alice Ducoli 12, Zendrini 14, Sara Bianchi 2, Federica Filippi 9, Degani 11, Anita Ducoli 2, Morandini, Lisa Bianchi, Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 7 – Domenica 27 novembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

7a giornata di andata

Incontro disputato sabato 26 novembre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Lemen Volley

RISULTATO: 3-0 (25-18 / 25-14 / 25-13) in 1h e 8’

In favore di U.S.Montecchio

Terza vittoria consecutiva per la Macelleria Ottelli che si issa al 5° posto in classifica con 12 punti.

Le ragazze di Pasinelli hanno gestito con buona sicurezza l’impegno con il Lemen Volley, squadra under 19, viaggiando sempre ad un ritmo superiore a quello delle avversarie, molto dotate fisicamente ma che, spesso, sono incorse in errori banali. Tra le rossoblu migliore realizzatrice l’altrettanto giovanissima Sara Bianchi, classe 2000, che, di fronte a ragazze di pari età, ha mostrato parte del suo enorme potenziale.

L’andamento dell’incontro è stato in equilibrio solo fino al 11-11 del primo set, poi un’accelerata di Degani, a muro e in attacco, ha dato un volto preciso all’incontro e il risultato non è più stato in dubbio. Nel finale dei set hanno trovato spazio anche Silvia Ceri e Lisa Bianchi, anch’esse del 2000, per una linea verde che, se saprà superare lo scoglio di quest’anno, è di sicuro avvenire per i colori rossoblu.

Dopo questo impegno, le prossime tre partite consecutive in casa saranno probabilmente decisive per la stagione Montecchiese. Giocando infatti contro le squadre più accreditate, classifica alla mano, Alice Ducoli e compagne dovranno racimolare più punti possibile, visto che, nel girone di ritorno, altrettante trasferte potrebbero risultare molto ostiche.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 12, Zendrini 5, Sara Bianchi 13, Degani 10, Anita Ducoli, Morandini 10, Lisa Bianchi 1, Silvia Ceri, Noelle Maggiori, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 6 – Domenica 20 novembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

6a giornata di andata

Incontro disputato sabato 19 novembre 2016 a Villanuova sul Clisi

Pallavolo Villanuova - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 (19-25 / 21-25 / 25-18 / 22-25) in 1h e 48’

In favore di U.S.Montecchio

 

Bella vittoria in trasferta per la Macelleria Ottelli che dà una spolverata alla propria classifica e immagazzina fiducia per le prossime quattro partite, tutte casalinghe, che rappresenteranno un momento importante all’interno della stagione in corso.

Di fronte ad una diretta concorrente per il discorso salvezza la squadra di Pasinelli ha tirato fuori le unghie, nonostante la pausa del terzo set, trascinata dal Capitano Alice Ducoli, decisiva soprattutto a muro con 6 stampate granitiche, e riferimento costante del gioco rossoblu anche in attacco.

La squadra del Villanuova, assolutamente spaventosa nel riscaldamento d’attacco prepartita, si è rivelata invece fallosa proprio in prima linea, subendo molto anche in fase di ricezione.

Tra le Montecchiesi buona partita di Elena Morandini, in campo al posto dell’assente Federica Filippi, risultata decisiva nell’ultimo set grazie a due punti consecutivi in attacco, proprio nello sprint finale, costante l’apporto di Degani, mentre ancora da registrare l’intesa Gheza-Zendrini che però ha prodotto tre punti consecutivi, dal 20mo punto in avanti della frazione decisiva, fondamentali per una vittoria piena che va oltre l’importanza della singola partita. Ha debuttato in campionato Noelle Maggiori, l’ennesima under 18 di questa stagione rossoblu, mentre segnali di ripresa sono arrivati anche da Sara Bianchi, solo un po’ titubante dalla linea di servizio.

La settimana prossima nuovo scontro salvezza con il Lemen Volley di Almenno, squadra bergamasca attualmente ferma a 5 punti contro i 9 della Macelleria Ottelli

 

Gheza 3, Alice Ducoli 24, Zendrini 9, Sara Bianchi 6, Degani 13, Anita Ducoli 2, Morandini 6, Lisa Bianchi, Silvia Ceri, Noelle Maggiori, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 5 – Domenica 13 novembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

5a giornata di andata

Incontro disputato sabato 12 novembre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Bios Asfalti Bedizzole

RISULTATO: 3-1 (19-25 / 25-18 / 25-11 / 25-19) in 1h e 24’

In favore di U.S.Montecchio

Prima vittoria casalinga per la Macelleria Ottelli che rischia il tracollo, perdendo il primo set contro il "Progetto Giovani" Bedizzolese, ma poi si impone con autorità grazie alla buona serata dei propri schiacciatori.

La squadra di Pasinelli purtroppo continua a non trovare sicurezza nei fondamentali di seconda linea e, con una ricezione ferma al 34% di positività, Anna Gheza ha dovuto pedalare per tutto il campo per poter servire palloni giocabili alle proprie schiacciatrici. Con questo tipo di gioco, purtroppo, le attaccanti rossoblu faticano ovviamente a mettere palla a terra e, quando poi sono le avversarie a rispondere, il sistema muro/difesa camuno va spesso in bambola.

Le giovani Gardesane hanno quindi approfittato al meglio delle difficoltà avversarie nella prima frazione, peccando, dalla seconda in poi nei troppi errori al servizio e nel non saper cambiare colpo d’attacco quando, dopo i numerosi colpi alti e vincenti sul muro del primo set, non hanno più trovato la misura sparando parecchi palloni ben oltre il fondo campo.

Tra le Montecchiesi, pur bersagliata ed in difficoltà in ricezione, Alice Ducoli ha fatto la voce grossa in prima linea con 22 punti, mentre la più continua in attacco è stata Zendrini che, ritrovata l’intesa smarrita con Gheza, ha martellato le avversarie con il 72% di colpi vincenti. Molto bene anche Degani mentre Federica Filippi ha faticato a trovare la misura quando il gioco era basato sulla "palla alta e pedalare"

La settimana prossima la Macelleria Ottelli affronterà il quarto derby bresciano consecutivo, facendo visita al Villanuova Sul Clisi, anch’esso a 6 punti con due partite vinte.

 

Gheza 5, Alice Ducoli 22, Zendrini 12, Sara Bianchi 2, Federica Filippi 12, Degani 11, Anita Ducoli 4, Morandini, Lisa Bianchi , Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 4 – Domenica 6 novembre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone B

4a giornata di andata

Incontro disputato sabato 5 novembre 2016 a Folzano (BS)

Cus Brescia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 (25-21 / 25-20 / 25-16) in 1h e 4’

In favore di Cus Brescia

 

Serataccia per la Macelleria Ottelli che soccombe in poco più di un’ora in casa del CUS Brescia.

Fallosa e nervosa, la squadra di Pasinelli ha vissuto la sua prima vera serata nera di questo inizio di stagione, mostrandosi in campo senza determinazione e scarso spirito di insieme.

Alice Ducoli e compagne devono quindi di nuovo confrontarsi con limiti purtroppo conosciuti e, al momento, pare che nemmeno l’esperienza negativa di tre anni fa sia servita da insegnamento.

La prossima settimana salirà in valle la giovanissima squadra del Bedizzole per il terzo dei quattro derby consecutivi che il calendario ha stabilito per le Camune.

Inutile specificare che una vittoria, da tre punti, sarà l’unico risultato utile a disposizione.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 6, Zendrini 6, Sara Bianchi 6, Federica Filippi 10, Degani7, Anita Ducoli, Morandini , Lisa Bianchi , Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

 

NR. 3 – Domenica 30 ottobre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone b

3a giornata di andata

Incontro disputato sabato 29 ottobre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – ASD Borgovolley

RISULTATO: 0-3 (21-25 / 21-25 / 19-25) in 1h e 11’

In favore di Borgovolley

Ancora zero punti in casa per la Macelleria Ottelli, che soccombe contro le Bresciane del Borgovolley, al termine di un incontro che ha mostrato gli attuali limiti della squadra Rossoblu.

Il Montecchio,anche se giocando sempre di rincorsa, ha messo spesso in difficoltà un avversario che, pur retrocesso, ha disputato un buon campionato di serie C nella stagione scorsa. Le ragazze di Pasinelli hanno però peccato in difesa, soprattutto quando si trattava di leggere le intenzioni delle avversarie, mancato nella costruzione del gioco al centro e faticato in ricezione contro il servizio tattico.

Nei primi due parziali la squadra del Ponte Vecchio ha sprecato delle buone occasioni, soprattutto quando, sul 20-21 di entrambi i set, un appoggio troppo a rete nel primo con conseguente invasione e una ricostruzione discutibile del secondo, impedivano l’aggancio e la possibilità di mettere ulteriore pressione alle avversarie che, venendo da due sconfitte consecutive, avevano a loro volta un discreto peso sulle spalle. In entrambe le situazioni invece ad errore si sommavano ulteriori imprecisioni che davano il via libera alle ragazze di Borgosatollo.

Nel terzo set invece il gioco peggiorava di qualità vanificando l’ottimo rush in attacco di Federica Filippi, 12 punti praticamente in un set e mezzo, che rilevava il testimone dalla Capitana Ducoli, praticamente inarrestabile nelle prime due frazioni.

La settimana prossima il Montecchio affronterà un nuovo derby quando, nella palestra di Folzano, sarà ospitato dal CUS Brescia.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 18, Zendrini 4, Sara Bianchi 1, Federica Filippi 12, Degani 5, Anita Ducoli 1, Morandini , Lisa Bianchi , Silvia Ceri, Arianna Filippi (L).

 

 

 

NR. 2 – Domenica 23 ottobre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone b

2a giornata di andata

Incontro disputato sabato 22 ottobre 2016 a Spino d’Adda

Segi Spino d’Adda - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 (13-25 / 17-25 / 22-25) in 55’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli coglie la prima vittoria in campionato, battendo a domicilio le Cremonesi di Spino d’Adda. La Banda Pasinelli ha approfittato con determinazione dell’occasione di muovere la classifica, al cospetto di una squadra, in effetti, non trascendentale. La prestazione delle Camune, soprattutto nel set iniziale, ha però fatto intravedere degli aggiustamenti interessanti, dopo la partita piuttosto disarticolata dell’esordio.

Primo set con le partenti confermate, rispetto ad otto giorni prima:

Gheza in regia e Sara Bianchi opposto, Alice Ducoli e Federica Filippi laterali, Degani e Zendrini al centro, con Arianna Filippi libero.

L’inizio era subito promettente con Degani, 5 punti, indemoniata in prima linea, Ducoli di nuovo solida come suo costume e Sara Bianchi che smetteva i panni, indossati a Darfo, del pulcino bagnato, per vestire quelli dell’aquilotto già pronto alla caccia.

Il set scorreva veloce, le padrone di casa sembravano tramortite.

Iniziava più in equilibrio la seconda frazione fino al 13-13. Era però il servizio di Gheza a scavare il break che portava le rossoblu in testa addirittura per 23-13. Forse memori del rovescio della settimana precedente però, le ragazze di Pasinelli si auto-ipnotizzavano fino al 23-17. Un errore al servizio dopo il time-out del tecnico loverese ed un ace di Alice Ducoli chiudevano il parziale.

Nel terzo set entravano Morandini per Federica Filippi e debuttava anche Silvia Ceri che rilevava Gheza.

La regista di Sellero iniziava subito a far martellare i propri centrali ed il Montecchio rimaneva in fuga fino al 20-14. Un paio di errori rimettevano però in partita le locali che salivano a 18. Dopo il time-out di Pasinelli giungeva un nuovo errore al servizio che faceva ripartire le ragazze del Ponte Vecchio. Ceri si affidava ancora a Degani e Zendrini che chiudevano l’incontro.

Davanti ad un avversario leggero in attacco, anche se dotato di qualche buon fondamentale in seconda linea, Alice Ducoli e compagne hanno dimostrato di aver nella propria faretra più di una freccia per fare male. Nel derby di sabato prossimo contro il Borgosatollo vedremo se sapranno scoccare i dardi al momento giusto, in modo da sbloccare anche lo zero in casella tra le mura amiche.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 12, Zendrini 10, Sara Bianchi 8, Federica Filippi 2, Degani 13, Anita Ducoli, Morandini 2, Lisa Bianchi 1, Silvia Ceri 1, Arianna Filippi (L).

 

 

NR. 1 – Domenica 16 ottobre 2016

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone b

1a giornata di andata

Incontro disputato sabato 15 ottobre 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Al Toscano Vailate (CR)

RISULTATO: 1-3 ( 17-25 / 24-26 / 25-22 / 9-25 ) in 1h e 46’

In favore di Vailate

 

Debutto con sconfitta per la Macelleria Ottelli che getta, probabilmente, la ghiotta occasione di incamerare almeno un punto nella sfida con le Cremonesi del Vailate.

La rinnovata squadra rossoblu ha giocato un primo set con l’evidente patema d’animo della prima volta, ha maramaldeggiato, soprattutto con il servizio, nel secondo, fino al 24-16, per poi subire un incredibile 0-10 che ha regalato il set alle ospiti, reagito molto bene nel terzo e poi ceduto di schianto nel quarto, per un 3-1 finale che odora già di zolfo.

Il campionato di serie D è infatti tipico per l’alto numero di punti necessari, tra i 26 e 34 l’anno scorso nei vari gironi, ad ottenere la salvezza. Per una neopromossa, quindi, ogni opportunità andrebbe colta, in modo da non arrivare a dover scalare una cima troppo alta, nelle ultime giornate di campionato. Questo soprattutto in casa e, ancor di più, contro una squadra come il Vailate che si presenta con ambizioni di classifica importanti.

Pasinelli, partito con Gheza in regia e Sara Bianchi opposto, Alice Ducoli e Federica Filippi laterali, Degani e Zendrini al centro, con Arianna Filippi libero, ha visto la propria squadra esprimere buone fasi di gioco, soprattutto quando il servizio delle camune metteva in crisi la ricezione avversaria, ma anche dei cedimenti prolungati, nel momento in cui serviva prendersi responsabilità sia in fase di ricezione che di attacco. I cambi Anita Ducoli e, soprattutto, Elena Morandini, aggiungevano un po’ di solidità nel set vinto ma, alla lunga, cadevano anch’essi nel grigiore generale. Ottima, per tutto l’incontro, era Zendrini, nonostante il muro avversario facesse realmente ombra e molto bene in fase difensiva, non la specialità della casa nella scorsa stagione, la palleggiatrice Anna Gheza.

La giovane età del complesso Montecchiese, con i suoi 19 anni di media, è evidentemente il tasto su cui si batterà per tutta la stagione, per spiegare eventuali rovesci, ma, visto che il gruppo a disposizione non cambierà, se non per innesti ancora più acerbi, il tecnico Loverese avrà il complicato compito di instillare sicurezza in ragazze timorose, ad esempio, di fronte ad una squadra dove c’erano atlete con trascorsi importanti in serie superiori, nate negli anni ’70 e ’80.

Nel prossimo turno, per la Macelleria Ottelli, nuovo avversario Cremonese con la trasferta a Spino d’Adda, squadra anch’essa sconfitta nel primo turno di questa serie D 2016/2017.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 12, Zendrini 16, Sara Bianchi 1, Federica Filippi 5, Degani 9, Anita Ducoli 6, Morandini 5, Lisa Bianchi 1, Silvia Ceri, Irene Ducoli, Arianna Filippi (L).

 

2015/2016

 

NR. 28 – Sabato 21 maggio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – ultima giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 20 Maggio 2016 a Rovato

Volley Rovato - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 ( 25-14 / 25-14 / 25-23 ) in 1h e 10’

In favore di Volley Rovato

 

Fine campionato con sconfitta per la Macelleria Ottelli che perde a Rovato il quinto incontro stagionale su 28 gare disputate.

Davanti alle Franciacortine, bisognose di un successo pieno per accedere agli spareggi play-off, le ragazze di Pasinelli hanno tentato di onorare il fresco titolo di Campionesse Provinciali ma era oggettivamente pretenzioso aspettarsi in campo la squadra compatta e determinata che ha dominato il play-off, quando ogni obbiettivo era già appuntato sulla giacca da due settimane. Pasinelli ha comunque "giocato" la partita con i consueti accorgimenti tattici che però sono stati ben rintuzzati da un avversario molto efficace a muro, determinato in difesa e preciso nel mettere palla a terra quando serviva.

Il risultato finale di questo play-off ha così qualificato tutte e tre le squadre del girone Nord-ovest, donando ancor maggiore lustro alla cavalcata rossoblu.

A fine gara le parole del Presidente Ducoli per il prossimo futuro:

" La stagione è stata ottima. L’ennesimo titolo provinciale, unito alla finale raggiunta dall’Under 14, sono due perle raccolte che erano nelle nostre possibilità ma sicuramente non da considerare scontate. A settembre le nostre squadre giovanili erano state inserite nei gruppi "eccellenza", per merito dato dai risultati passati, e questo è già un segnale di quanto facciamo, ormai da anni. Vogliamo continuare così, possibilmente ampliando la nostra base, e collaborando con chi condivida i nostri principi. I numeri e la qualità delle ragazze under 18 e under 16 ci permettono di guardare al prossimo campionato in serie D con tranquillità, per quanto riguarda la partecipazione, mentre il risultato che otterremo, come sempre, dipenderà da quanto abbiamo seminato."

Coach Pasinelli si concentra invece sulla formazione che affronterà il campionato regionale:

" Un gruppo affiatato come quello di quest’anno è determinante per ottenere ottimi risultati, quindi, se qualche innesto potremo fare, l’identikit si restringe a ragazze che credono in determinati valori sportivi e comportamentali. Quest’anno abbiamo inserito atlete del 2000 e c’è un ottimo gruppo di atlete under 16 che può completare ulteriormente l’organico. La serie D ci obbligherà sicuramente ad esprimere qualità tecnico/tattiche superiori e ci stiamo organizzando per avere a disposizione un gruppo capace di poter competere ma la prima attenzione deve andare, in accordo con la Società, al settore giovanile, nel quale i nostri allenatori hanno già dimostrato di saper crescere atlete di spicco ottenendo grosse soddisfazioni. "

 

Gheza 1, Alice Ducoli 19, Zendrini 4, Sara Bianchi 4, Lanfranchi 3, Degani 5, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi, Rognoni, Lisa Bianchi.

 

CLASSIFICA PLAY-OFF

 

MONTECCHIO 23

DR VOLLEY 17

ROVATO 15

BARGHE 14

VALTENESI 10

SAN ZENO 7

 

In rosso le promosse in serie D

In verde la squadra ammessa agli spareggi promozione

 

 

NR. 27 – Martedì 17 maggio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 4a giornata di ritorno

Incontro disputato Lunedì 16 Maggio 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – T&T Italia Pallavolo San Zeno

RISULTATO: 3-1 ( 25-27 / 25-22 / 25-18 / 25-23 ) in 1h e 40’

In favore di U.s.Montecchio

La Macelleria Ottelli si congeda dal proprio pubblico con una vittoria sul San Zeno nel posticipo della penultima giornata play-off.

Con un ruolino di otto successi ed una sola sconfitta, prima dell’ultima trasferta a Rovato, la squadra di Pasinelli ha fatto gioire, per l’ennesima volta, un PalaUSM vestito a festa, con tante ragazze del settore giovanile presenti a sostenere le proprie compagne più adulte ma anche, in larga parte, coetanee.

Il tema della partita si è sviluppato, per Alice Ducoli e compagne, sul contrasto tra la voglia di non perdere l’ultima gara casalinga, l’obbligo di onorare l’impegno fino in fondo e la naturale deconcentrazione dovuta ai festeggiamenti in atto da una settimana. Le ospiti invece si giocavano le residue speranze di rientrare clamorosamente in corsa per lo spareggio play-off.

Ne è uscito un incontro pieno di errori, con alcuni momenti agonisticamente apprezzabili, che le rossoblu hanno vinto grazie ad una Zendrini da 20 punti, straripante in attacco e a muro, ad una Filippi clamorosa in alcune fasi difensive ed al primo vero squillo in maglia rossoblu di Sara Bianchi, classe 2000, che nel giorno dell’ottimo debutto della gemella Lisa, ha messo a terra 16 palloni.

Manca quindi un incontro al termine di una stagione già memorabile per la società del Presidente Ducoli, anche per le ottime prove di tutte le squadre giovanili, che saranno il serbatoio da cui attingere per il prossimo campionato di serie D.

Gheza 4, Alice Ducoli 16, Zendrini 20, Sara Bianchi 16, Lanfranchi , Degani 4, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi, Rognoni, Martinazzoli, Lisa Bianchi 5, Gatti (L).

 

NR. 26 – Sabato 6 maggio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 3a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 6 Maggio 2016 a Corna di Darfo

Dr.Volley Ispedia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 ( 23-25 / 21-25 / 32-30 / 20-25 ) in 1h e 50’

In favore di U.s.Montecchio

Il Montecchio sbanca il "Palazzetto di sopra" e si prende, in un sol colpo, promozione e titolo di Campione Provinciale.

Con 6 punti di vantaggio e 2 giornate ancora da disputare, infatti, la squadra del Presidente Ducoli potrebbe solo essere raggiunta dal Dr.Volley che, però, con 4 sconfitte già subite, risulterebbe comunque secondo in classifica.

Al primo anno di panchina rossoblu, Pasinelli ha saputo riportare in serie D la squadra a lui affidata, basandosi ancora sul quadrumvirato Ducoli, Zendrini, Degani, Rognoni, approfittando della grande crescita del libero Giorgi e trovando, durante la stagione, gli aggiustamenti necessari, che lo hanno condotto a giocarsi "tutto in una notte" guidando comunque una squadra infarcita di debuttanti, sia per questo livello di gioco che di tensione emotiva. Un percorso in crescita !

La Macelleria Ottelli entrava in campo con Gheza, Ducoli, Zendrini, Filippi, Rognoni, Degani e Giorgi mentre il Dr.Volley schierava Baby Rinaldi, Gualeni, Temponi, Conti, Miki Rinaldi, Milesi e Galbardi.

Per tutto l’incontro il Montecchio mostrava di avere un leggero vantaggio, soprattutto nelle azioni da ricezione, ed in ogni set sembrava poter piazzare l’allungo decisivo. Un numero di imprecisioni decisamente più elevato, rispetto alle ultime uscite, consentivano però, ogni volta, alle padrone di casa di rientrare in gara. Il parziale 18-15 a favore del Montecchio nel primo set, poi girato in 22-20 per Milesi e compagne, rintuzzato da due attacchi di Rognoni e la chiusura di Degani sul 25-23 indirizzavano probabilmente l’incontro a favore della Macelleria Ottelli, con un Dr.Volley che si trovava a ripercorrere sensazioni già vissute nei precedenti finali di stagione.

Il secondo set si sviluppava secondo il medesimo canone, con il Montecchio avanti fino al 17-10. Conti e Milesi si caricavano però sulle spalle la squadra ed il sorpasso sul 19-18 dava alle giallonere un po’ di ossigeno. Pasinelli riprovava la carta Bianchi, che riusciva a mettere a terra il primo pallone della serata nel momento più difficile e, ottenendo il servizio, consentiva alla propria squadra di ripartire per il 25-21 finale.

Il terzo parziale doveva essere quello della consacrazione ma, arrivate sul 25-20, le rossoblu svenivano letteralmente in campo. Baby Rinaldi si affidava allora a Santa Veronica da Lovere e l’opposto mancino martellava, trovando sempre fuori posizione le statuine rossoblu, bloccate davanti ad un traguardo più grande di loro. Il 32-30 rimandava tutti alla quarta frazione.

I valori in campo però dicevano Montecchio e, come sempre al quarto set, la storia riprendeva il suo corso.

Incitate dalle bambine del Minivolley, per una sera autorizzate a far tardi fuori casa, sostenute dai tanti, accorsi con bandiere e pon pon, Alice Ducoli e compagne recuperavano il comando delle operazioni e, tenuto botta fino al 15-15, si avviavano a siglare la settima promozione in serie D ed il quinto titolo di campionesse provinciali per la società del Ponte Vecchio.

Gli ultimi due punti firmati da Zendrini e Ducoli erano il finale perfetto, quasi un passaggio di consegne tra il Comandante Emma Pedersoli, accorsa in tribuna per incitare le sue ex allieve, ed una generazione di atlete che ha messo la passione, la fedeltà verso i propri colori e la dedizione allo sport che amano davanti a tutto il resto.

 

Tutto ciò, quando si tirano le somme, fa in modo che il totale sia sempre in ordine, generando, infine, la differenza tra vittoria e sconfitta.

 

Gheza 1, Alice Ducoli 19, Zendrini 17, Sara Bianchi 6, Lanfranchi, Degani 12, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi 4, Rognoni 1, Martinazzoli, Lisa Bianchi, Gatti (L).

 

NR. 25 – Sabato 29 aprile 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 2a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 28 aprile 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Abc Technology Barghe

RISULTATO: 3-1 ( 25-18 / 19-25 / 25-23 / 25-23 ) in 1h e 42’

In favore di U.s.Montecchio

La Macelleria Ottelli impone il terzo stop consecutivo al Barghe e consolida il proprio primato nel girone Play-off di prima divisione.

La squadra di Pasinelli ha capovolto il risultato dell’andata, giocando una partita accorta, tignosa, regalando poco alle avversarie e rimanendo lucida nei finali di terzo e quarto set, quando la posta in palio gravava su scelte tattiche ed esecuzione dei colpi.

Iniziando con in campo Rognoni e Filippi, oltre alle solite Ducoli, Zendrini, Gheza, Degani e Giorgi, il tecnico Loverese dava il segnale che la partita doveva essere combattuta in trincea e, soprattutto nella prima frazione, le difese delle due "specialiste" di seconda linea facevano la differenza, contro un avversario che iniziava contratto la partita.

Nel secondo parziale Coach Taiola individuava i punti deboli della retroguardia rossoblu e le sue ragazze mettevano da parte l’esuberanza giovanile, alternando colpi piazzati e attacchi di potenza. Il Montecchio, partito in vantaggio 8-1 con Degani al servizio, si disuniva, venendo impattato sul 16-16. Pasinelli tentava qualche cambio ma le sue ragazze non reagivano e l’ 1-1 veniva servito.

La battaglia vera iniziava dalla terza frazione in poi e, fatte le debite proporzioni, pareva di assistere ad un Nadal-Federer giocato sulla terra rossa. Le ospiti giocavano senz’altro i colpi più spettacolari ma le camune macinavano punti e gioco. Gheza, visto che l’intesa con i centrali non era quella delle serate migliori, si affidava a Ducoli che martellava da qualsiasi distanza dalla rete. Le Valsabbine sceglievano anche di non andare a muro su Rognoni che, in alcuni snodi fondamentali del set, trovava comunque traiettorie velenose per penetrare la fitta rete difensiva avversaria. Da una parte e dall’altra il servizio metteva a dura prova la ricezione, con le Camune precise nel colpire le zone richieste dalla panchina.

Procedevano quindi appaiate fino al 22-22 le due squadre sia nel terzo parziale, chiuso da Ducoli con un attacco fatto passare chissà come tra le mani del muro avversario, sia nel quarto, chiuso da una doppietta di Zendrini, chirurgica per tutto l’incontro, con il 72% in attacco, nonostante l’utilizzo parsimonioso dei suoi servigi da parte di Gheza.

A tre giornate dal termine la classifica dice ora "molto bene" al Montecchio. La squadra, schierata ad inizio stagione senza particolari ambizioni, ha trovato, a partire proprio dalla sconfitta di Barghe, la propria identità e, incrociando le dita, potrebbe raggiungere un traguardo per certi versi inaspettato. Il Derby di venerdì prossimo con il Dr.Volley, a sua volta protagonista dell’attuale "Regno Camuno" sulla 1a divisione, potrebbe già emettere un primo verdetto su quanto aspetta le rossoblu nella stagione 2016/2017.

Gheza 5, Alice Ducoli 21, Zendrini 11, Sara Bianchi 2, Lanfranchi, Degani 9, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi 4, Rognoni 7, Martinazzoli, Lisa Bianchi.

 

NR. 24 – Sabato 23 aprile 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 1a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 22 aprile 2016 a Manerba del Garda

Volley Valtenesi - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 15-25 / 23-25 / 18-25 ) in 1h e 12’

In favore di U.s.Montecchio

Nella settimana in cui il Barghe, ex capolista, perde due gare di fila, la Macelleria Ottelli passa al comando della classifica play-off, grazie ad una partita gestita con maturità e coraggio.

A Manerba, dove nel recupero di lunedì le locali avevano inflitto un clamoroso 3-0 proprio al Barghe, la squadra di Pasinelli si è presentata forte di una consapevolezza ormai consolidata e, tranne nel finale del secondo parziale, non ha mai lasciato spazio alle avversarie che, aggrappandosi alla propria difesa si giocavano le residue speranze di rientrare in corsa per la promozione.

Il primo set nonostante qualche balbettio in ricezione era dominato dalle rossoblu che, con Ducoli e Zendrini, martellavano le avversarie.

La seconda frazione vedeva invece le squadre correre appaiate fino al 14-14, quando Bianchi e Degani davano un vantaggio di 3 punti alla propria squadra. Sul 21-17 però alcune ingenuità consentivano alle Valtenesine di riportarsi a contatto e, sul 20-21 Ducoli subiva una distorsione a causa di uno scontro sotto rete. Pasinelli usava uno dei time-out a disposizione, ma il Capitano rossoblu doveva lasciare il campo. Lo sbandamento del Montecchio era evidente ed il Manerba si portava in vantaggio sul 22-21. Qui Ducoli mostrava le stigmate del guerriero Rossoblu presentandosi sulla linea del cambio nonostante la caviglia dolorante. Due errori delle avversarie e due punti di Zendrini chiudevano poi il parziale a favore delle ragazze del Ponte Vecchio.

Il set finale metteva in mostra una Macelleria Ottelli granitica, dove Giorgi compiva alcuni prodigiosi interventi difensivi e Gheza inventava chicche in regia per Degani e Zendrini che, in attacco, minacciava seriamente l’incolumità delle avversarie. Ducoli, su una gamba sola, aggiungeva 5 punti per una frazione tra le migliori della stagione.

Il fresco, seppur parziale, primato in classifica non è quindi un regalo di chi precedeva le Montecchiesi ma il frutto di una maturazione che, giornata dopo giornata, si fa sempre più evidente.

Venerdì al PalaUSM salirà un Barghe ferito e sicuramente voglioso di riscatto ma, confidando nel pieno recupero, per altro non scontato, di Capitan Ducoli, l’incontro non dovrebbe essere la replica del mesto 0-3 subito dalle rossoblu all’andata.

 

Gheza 3, Alice Ducoli 13, Zendrini 15, Sara Bianchi 3, Lanfranchi, Degani 9, Giorgi (L),Pezzotti, Filippi 1, Rognoni 1, Irene Ducoli.

 

NR. 23 – Sabato 16 aprile 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 5a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 15 aprile 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Volley Rovato

RISULTATO: 3-0 (25-16 / 25-14 / 25-20) in 1h e 2’

In favore di U.s.Montecchio

 

Vigorosa spallata alla propria classifica della Macelleria Ottelli che ha travolto il Rovato, in poco più di un’ora, al PalaUSM. Partita quasi perfetta delle ragazze di Pasinelli o avversario che ha sbagliato completamente l’approccio mentale e tattico alla gara, poco importa, il Montecchio ha vinto il suo quarto incontro, su cinque, di questi play-off e si propone sempre più come forza emergente per la promozione diretta in serie D.

Il tecnico Loverese ha trovato fin dall'inizio l’alchimia giusta per rendere inoffensive le Franciacortine, mettendo in campo una formazione solidissima, con Rognoni e Filippi a rendere impermeabile la seconda linea e a martellare le avversarie dalla piazzola di servizio. Il resto lo ha fatto una super Degani con 15 punti ed il 71% in attacco, la partita concreta di Ducoli e Zendrini, per una prova di squadra che, concedendo solo 5 punti a set su propri errori, non ha mai permesso alle ospiti di rialzare la testa.

Al giro di boa dei play-off il Montecchio sale quindi a 5 punti di vantaggio sulla quarta, il Rovato per l’appunto, e 3 su chi dovrà eventualmente affrontare gli spareggi per la promozione.

Se il trend positivo degli ultimi incontri sarà confermato la settimana prossima a Manerba, il traguardo sembra quindi avvicinarsi, giornata dopo giornata, vista la decisa crescita delle rossoblu che hanno decisamente trovato l’equilibrio rincorso fin da inizio stagione.

Gheza 4, Ducoli 11, Zendrini 9, Sara Bianchi 4, Lanfranchi, Degani 15, Giorgi (L),Pezzotti, Filippi 3, Rognoni 2, Lisa Bianchi, Claudia Lollio, Anna Gatti.

 

NR. 22 – Domenica 10 aprile 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 4a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 8 aprile 2016 a San Zeno Naviglio

T & T Italia San Zeno - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 1-3 (25-16 / 15-25 / 21-25 / 15-25) in 1h e 31’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli vince fuori casa e rinforza il secondo posto in classifica, nei play-off per la promozione in serie D.

Dopo la brutta trasferta di Barghe, la squadra di Pasinelli era attesa alla riprova lontano dalle mura amiche e, tranne un primo set titubante, la risposta è giunta forte e chiara; le rossoblu sono in corsa per uno dei primi tre posti che valgono gli spareggi promozione.

Partito con Gheza in regia e Lanfranchi opposto, Ducoli e Bianchi a lato, Degani e Zendrini al centro, Giorgi libero, il Montecchio si trovava a dover fronteggiare le bordate da prima e seconda linea del bomber locale Gemma Lovato. Fino al 13-13 la squadra camuna rispondeva colpo su colpo ma qualche indecisione difensiva ed una serie inopinata di invasioni a rete creavano il gap che si ampliava a macchia d’olio, consegnando l’1-0 alle avversarie.

Pasinelli inseriva allora Filippi, per equilibrare la seconda linea, ed il gioco delle camune ne giovava immediatamente. Prese le misure su Lovato, muro e difesa rossoblu fornivano a Gheza le occasioni per mettere in gioco Zendrini, che iniziava a lanciare saette dalla zona centrale. Ducoli si ricordava che l’anno scorso, proprio a San Zeno, aveva realizzato il record rossoblu di punti in una partita e martellava da ogni zona dell’attacco mandando presto in archivio il secondo parziale.

La terza frazione determinava il risultato finale, giacchè le padrone di casa tentavano di rispondere colpo su colpo alle Montecchiesi dopo il primo parziale (10-5) favorevole alle camune. Sul 20-18, però, un errore del palleggiatore locale spezzava il relativo equilibrio e con Ducoli e Zendrini in prima linea la Macelleria Ottelli batteva lo scontrino del 2-1.

Espresso il massimo sforzo, le padrone di casa entravano in campo più scariche nella quarta frazione, che le ospiti gestivano con pazienza limitando a cinque i propri errori e trovando in Bianchi la terza punta che affondava la corvetta avversaria.

Il Montecchio sembra quindi aver inserito la modalità play-off definitivamente e, da squadra sprecona, si sta trasformando in una formazione più solida che ha inoltre ritrovato i suoi punti di forza.

Il Rovato, venerdì prossimo a Darfo, sarà un ulteriore banco di prova per provare a continuare sul percorso virtuoso visto nelle ultime due giornate.

 

Gheza 4, Ducoli 22, Zendrini 13, Sara Bianchi 12, Lanfranchi, Degani 6, Giorgi (L),Pezzotti, Filippi 2, Rognoni, Lisa Bianchi.

 

 

 

NR. 21 – Domenica 3 aprile 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 3a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 1 aprile 2016 a Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Dr.Volley Ispedia

RISULTATO: 3-2 ( 25-18 / 14-25 / 20-25 / 25-15 / 15-10 ) in 1h e 55’

In favore di U.s.Montecchio

La Macelleria Ottelli completa momentaneamente la rimonta cittadina, battendo il Dr.Volley dopo che, ad inizio stagione, lo 0-3 subito sembrava proporre tra le due squadre un gap difficile da colmare.

La squadra di Pasinelli vince sostanzialmente la battaglia degli errori, commettendone dieci in meno delle avversarie, che hanno avuto in Veronica Conti (22 pt), nei muri di Milesi e Gualeni e in alcune clamorose fasi difensive delle sorelle Rinaldi i punti di forza. Le ospiti sono invece mancate in ricezione e nell’attacco di banda, efficace solamente con colpi d’astuzia.

Tra le rossoblu il +13 nella differenza tra punti e falli di Alice Ducoli, unita all’efficienza al servizio di Gheza e Filippi, soprattutto negli ultimi due set, hanno scavato il divario certificato dal 3-2 finale. I 5 soli errori al servizio, a fronte dei 12 in tre set della settimana precedente, hanno inoltre permesso alle rossoblu di "far giocare" le avversarie punto su punto, anche se, nel secondo e nel terzo parziale, la squadra di Chiminelli ha messo in mostra il suo potenziale.

Sotto 2-1, con un sanguinoso finale di terzo set nel quale, dopo il 20-20, tre errori davano il vantaggio decisivo al Dr.Volley, lo staff rossoblu ha saputo cambiare personale e strategia di gioco, inserendo Arianna Filippi che, sollevando Bianchi dai compiti in ricezione, permetteva alla giovane Soverese di rimanere in campo e dare manforte nelle fasi di prima linea dove la sua efficacia è indiscussa.

Ripresa per i capelli una partita che sembrava persa, il Montecchio ha poi giocato sulle ali dell’entusiasmo, di fronte ad un palazzetto che, come sempre in occasione dei derby, forniva un colpo d’occhio entusiasmante.

La vittoria ha così permesso alle ragazze del Presidente Ducoli di salire al secondo posto, con 5 punti, in un play-off che pare molto equilibrato, eccezion fatta per la capolista Barghe che guida a punteggio pieno con 9.

Gheza 3, Ducoli 19, Zendrini 10, Sara Bianchi 9, Lanfranchi 4, Degani 9, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi 3, Rognoni ,Martinazzoli, Lisa Bianchi, Gatti (L).

 

 

NR. 20 – Domenica 27 marzo 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 2a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 25 marzo 2016 a Barghe

Abc Technology Barghe - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 ( 25-23 / 25-16 / 25-18 ) in 1h e 3’

In favore di Barghe

 

Brutta battuta d'arresto per la Macelleria Ottelli, non pervenuta al cartello stradale di Barghe, dopo una lunga trasferta vespertina, pur sapendo che le premesse avevano già messo in allerta Pasinelli, per un probabile match difficile.

La squadra vincitrice del girone B, infatti, venerdì scorso aveva ottenuto un successo netto con il Dr Volley e l'assenza dell’ultimissimo minuto di Zendrini, unita al viaggio e ad una palestra angusta, rappresentavano sicuramente delle difficoltà ulteriori. La prestazione negativa è però stata ben oltre la somma di queste variabili sfavorevoli.

La partenza con Gheza in regia e Lanfranchi opposto, Ducoli e Bianchi a lato, Degani e Lollio centrali, rilevate in seconda linea dal libero Giorgi, pareva incanalare la gara nel migliore dei modi, grazie anche all’inizio contratto e un po' confusionario delle padrone di casa.

Così le rossoblu imponevano il loro gioco, mettendo in difficoltà, sia col servizio che in attacco, la retroguardia del Barghe. I break di vantaggio aumentavano considerevolmente fino a metà set con il Montecchio avanti 18-9 . Un velenoso turno al servizio faceva però vacillare le rossoblu che dilapidavano il proprio vantaggio. Pasinelli tentava la via dei time-out ed inseriva Rognoni, per dare man forte alla seconda linea, giocandosi anche la carta Pezzotti in palleggio, ma il pareggio sul 19-19 suonava come la campana di fine-ricreazione e le camune soccombevano 25-23.

Parlare di disastro nello sport è naturalmente eccessivo ma, per la seconda frazione rossoblu, altro aggettivo è difficile trovare.

Il Barghe ripartiva sbagliando quasi nulla e tiranneggiava le ragazze del Ponte Vecchio da tutto il fronte d'attacco. Alice Ducoli e compagne, dal canto loro, non sfruttavano forse l'unico punto debole avversario, la ricezione, e sparacchiavano a salve, sbagliando molto al servizio. In grossa difficoltà, le Camune lasciavano scappare il Barghe senza reazione e senza capacità di costruire attacchi validi. Coach Pasinelli ricorreva ai tempi di sospensione per richiamare a maggior determinazione e reattività le sue ragazze. Provava ad alternare Bianchi con Rognoni e Filippi con Lanfranchi ma senza riuscire a scalfire la netta superiorità delle padrone di casa che chiudevano il secondo parziale 25-16.

Una tenue luce rossoblu si riaccendeva all’inizio del terzo parziale e si rivedevano dei buoni attacchi che aprivano qualche breccia nella retroguardia di casa; provavano le Camune ad accennare una fuga sul 10-4, ma una serie scellerata di errori al servizio e disattenzioni, in difesa e copertura, vanificavano quanto di buono fatto in prima linea. Nuovamente raggiunte dalle padroni di casa, 15-15, il set tornava in salita per le Montecchiesi mentre le bianco-rosse del Barghe cambiavano marcia salutando le ospiti con un perentorio 3-0.

Come dicono in molti, le statistiche fine a se stesse hanno poco valore. Quando però, nelle caselle punti fatti-errori commessi, il dato è 32-39, le possibilità di portare a casa risultati positivi è sostanzialmente inesistente e così è stato nella trasferta di venerdì 25.

 

Gheza, Ducoli 12, Lollio 3, Rognoni, Lanfranchi 6, Degani 7, Giorgi (L), Pezzotti, Filippi, Bianchi 4.

 

Courtesy R.B.

 

 

NR. 19 – Domenica 13 marzo 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO

Play-off Promozione – 1a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 18 marzo 2016 a Corna di Darfo B.t.

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Volley Valtenesi

RISULTATO: 3-1 ( 23-25 / 29-27 / 25-19 / 25-20 ) in 1h e 39’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli si cala perfettamente in clima play-off e vince la prima partita della nuova fase.

Il Capitano Alice Ducoli, che svolgeva la fase di riscaldamento vestendo la gloriosa nr.1 del Comandante Emma Pedersoli, metteva in chiaro a tutta la truppa che il tempo dei tentennamenti era da relegare in cassapanca e, con indosso quel vessillo, forse il più importante della storia rossoblu, si andava alla pugna.

Non iniziava comunque bene la partita del Montecchio che veniva subito attaccato in ricezione dalle ospiti, ben messe anche a muro ed in difesa. Pasinelli gettava subito in campo Rognoni per tamponare la falla in seconda linea e le Camune risalivano lentamente la china dopo il 2-9 iniziale.

Una tripletta di Degani portava al pareggio sul 13-13 ma le rossoblu peccavano ancora in ricezione concedendo sempre due punti di vantaggio alle avversarie che erano leste a chiudere, con il primo tentativo, sul 25-23.

Nel secondo set l’equilibrio diventava totale e le squadre correvano appaiate. Ducoli trovava qualche varco in più ed insieme a Degani, la più continua per tutta la gara, risultava essere l’approdo più sicuro per Gheza che, a parte qualche ghirigoro di gioventù, cresceva in consapevolezza. Vistasi annullata la prima palla set sul 24-23 la Macelleria Ottelli rischiava il tracollo concedendo due set ball che Zendrini e Ducoli annullavano in attacco. Ripreso il vantaggio, era un errore ospite a siglare l’1-1.

La squadra del Ponte Vecchio iniziava timida anche la terza frazione ma, punto dopo punto, Gheza trovava l’intesa con Zendrini e l’Elisa rossoblu faceva rumore con le sue bordate da centro rete. Da parte sua il Capitano Ducoli si immolava in difesa segnando il territorio oltre il quale non sarebbe arretrata e, rimessa in campo, dopo le difficoltà di inizio gara, Sara Bianchi aggiungeva solidità da posto 4. Dopo il 17-17 era proprio la giovane Soverese, con una sequenza, attacco e due servizi vincenti, a dare il via alla mini-fuga che trovava le Gardesane a corto di fiato ed incapaci di reggere il ritmo.

Nel parziale decisivo la squadra di Pasinelli ripeteva il copione, con ancora molti errori nella fase iniziale del set, ma ormai la gara si era incanalata a favore delle Camune. Il dominio delle centrali, con le manate di Zendrini e le stilettate di Degani, unito ai turni al servizio di Gheza, mandavano fuori giri le avversarie che smarrivano definitivamente la compattezza del primo set, regalando molti punti con attacchi inefficaci da seconda linea, i quali chiudevano di fatto la contesa sul 3-1.

Dopo aver nicchiato quasi per tutta la prima fase del campionato, il Montecchio ha quindi saputo sfoderare le sciabole al momento giusto. La prestazione difensiva di Ducoli è stata la linea di demarcazione sulla quale si sono dovute adeguare le compagne e, più del fragore dei martelli, ha vinto la capacità di ramazzare da terra tutto il possibile. Gli errori purtroppo sono ancora ben oltre il livello di guardia.

Per il Venerdì Santo la squadra del Presidente Ducoli è attesa dalla trasferta lunga ed insidiosa di Barghe, primo nel girone sud est, a sua volta vincitore nella prima giornata di questo play-off.

 

Gheza 4, Ducoli 16, Zendrini 11, Rognoni 5, Lanfranchi 4, Degani 15, Giorgi (L), Antonioli, Martinazzoli, Filippi 1, Lollio, Bianchi 6.

 

 

 

NR. 18 – Domenica 13 marzo 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 11 marzo 2016 a Maclodio

Sanitars Metalleghe Maclodio - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 11-25 / 16-25 / 18-25 ) in 1h e 14’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli chiude la fase regolare del campionato con una vittoria, aggiornando così il proprio record a 15 successi e 3 sconfitte, che le sono valsi il 2° posto dietro il Dr. Volley.

Senza soluzione di continuità inizieranno già venerdì 18 marzo il play-off per la conquista del titolo di campione provinciale e dei due posti a disposizione per la serie D prossima ventura.

Insieme alle due squadre Camune parteciperanno alla fase decisiva il Rovato e le compagini di Barghe, Manerba e San Zeno Naviglio, qualificatesi nel girone sud Est della provincia Bresciana.

 

Gheza, Ducoli 9, Zendrini 11, Rognoni 6, Lanfranchi 1, Degani 2, Giorgi (L), Pezzotti, Martinazzoli 1, Filippi 1, Lollio 5, Bianchi 8.

 

L’attenzione maggiore della società Rossoblu andava però, in questo fine settimana, alla rappresentativa under 14 che, per la prima volta nella storia della società del Presidente Ducoli, aveva avuto accesso alla finale provinciale di categoria, dopo aver inanellato 16 successi consecutivi.

Nella partita decisiva purtroppo le ragazze guidate da Elisabetta Ducoli e Daniela Feriti, sono state battute dal Cscr Castenedolo per 3-1 ma intatto rimane il valore dell’impresa realizzata da Cristina

Pezzoni e compagne, che con una gestione più accorta di un primo set dominato per lunghi tratti, avrebbero forse potuto portare a casa un alloro pienamente meritato.

L’accesso alla fase regionale, della squadra targata it@ soluzioni informatiche, è un ulteriore premio per un gruppo di atlete che si è fatto ben volere da tutti i presenti alle finali disputate a Capriolo.

 

 

 

NR. 16 bis – Domenica 6 febbraio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 4 marzo 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Dr. Volley Ispedia

RISULTATO: 2-3 ( 20-25 / 23-25 / 25-20 / 25-12 / 13-15 ) in 2h e 18’

In favore di Dr. Volley

 

Il Montecchio perde anche il secondo derby della stagione, gettando al vento una quantità industriale di occasioni favorevoli, e permette al Dr. Volley di violare, per la prima volta, il PalaUSM.

La mancanza di punti di riferimento comportamentali, in campo Montecchiese, è parsa evidente, laddove nel secondo set, in vantaggio 19-16, le punte rossoblu iniziavano a sparare palloni fuori campo, in attacco, o in rete, con il servizio, e, ancor peggio, nel tie-break, quando, dopo essere passate in vantaggio 13-12, le ragazze del Ponte Vecchio sprecavano un punto già fatto con un’indecisione a rete, subivano un punto in ricezione da una battuta senza pretese e rigiocavano un pallone che sarebbe finito fuori campo, permettendo così il punto decisivo di Veronica Conti.

Queste le punte di un iceberg, grande 49 errori totali, che non possono essere la regola, per una squadra dalle qualsivoglia ambizioni di classifica finale.

La cronaca della partita vedeva le ospiti più determinate, ad inizio gara, ma che poi subivano il ritorno della Macelleria Ottelli, grazie ad alcuni colpi di Alice Ducoli ed all’ingresso di Sara Bianchi. Chiminelli, a sua volta, giocava la carta Federica Ducoli che, dopo il 19-19, favoriva l’allungo della propria squadra.

Nel secondo set, con Bianchi stabilmente in campo, il Montecchio prendeva subito un vantaggio oscillante tra le tre e quattro lunghezze per poi iniziare una sicumera di scelleratezze, che consegnavano il 2-0 alle avversarie.

Dal terzo parziale il Dr.Volley iniziava a vacillare in ricezione, con le ragazze di Pasinelli abili a mettere fuori gioco prima la temuta Federica Ducoli e poi entrambi i liberi alternati dalla panchina ospite.

La quarta frazione veniva decisa da due incredibili turni al servizio di Gheza che realizzava 6 punti diretti, oltre a distruggere la linea di ricevitori avversari, per un 25-12 che pareva preparare la resa di Milesi e compagne.

Nell’intervallo prima del set decisivo era però Baby Rinaldi, un vero leader in campo e fuori, ad arringare le proprie compagne, che rientravano sul terreno di gioco con ben altro spirito.

Saliva infatti di colpi la difesa ospite e, per le attaccanti montecchiesi, mettere palla a terra diventava difficile. Sotto 9-12, però, un gran turno al servizio di Degani metteva di nuovo a nudo le difficoltà del Dr.Volley e l’attacco di Alice Ducoli, che segnava il sorpasso sul 13-12, sembrava la spallata decisiva per salvare l’imbattibilità da derby della palestra di via Ubertosa.

Il finale però era l’incubo che ogni appassionato rossoblu rivedrà nella propria testa per anni a venire, ed il 2-3 risultava più doloroso perfino del netto 0-3 patito all’andata.

 

Gheza 8, Ducoli 20, Zendrini 11, Rognoni 1, Lanfranchi 6, Degani 15, Giorgi (L) 1, Bianchi 11, Antonioli, Martinazzoli, Filippi, Lollio, Gatti (L).

 

 

NR. 16 – Domenica 21 febbraio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 26 febbraio 2016 a Iseo

Siderurgica Leonessa Iseo Volley - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-1 ( 20-25 / 25-20 / 25-21 / 25-16 ) in 1h e 35’

In favore di Iseo Volley

 

La "Maledizione Iseana" colpisce ancora e la Macelleria Ottelli perde partita e primato in un colpo solo. Ridurre però la sconfitta di Alice Ducoli e compagne ad un mero fatto cabalistico sarebbe sbagliato, alla luce dell’ottima prestazione delle padrone di casa che, salendo al quarto posto, si sono rimesse in corsa per i play-off promozione.

Scese in campo con la consueta formazione Pezzotti, Ducoli, Zendrini, Lanfranchi, Rognoni, Degani con Giorgi libero, le rossoblu pativano subito un parziale di 1-6. Un turno al servizio di Ducoli ribaltava però la situazione e presto le Montecchiesi prendevano il largo, grazie a Degani che in versione de-luxe metteva a terra tutto quanto Pezzotti le forniva.

La panchina Iseana correva quindi ai ripari, inserendo Sabrina Ziliani con la ex-Pisogne Anna Zon, e la partita cambiava completamente. Con il nuovo assetto si stringevano le maglie difensive delle sebine, grazie anche ad una Fabiana Zililani onnipresente, e, per le rossoblu, diventava difficile mettere a terra il pallone. Con le avversarie che concedevano pochissimi errori gratuiti, fare punto diventava quindi una parete di sesto grado.

Non è stata allora una brutta prestazione delle ragazze di Pasinelli a rendere difficile la serata, ma la capacità delle locali di soffocare il gioco del Montecchio, che perdeva di convinzione set dopo set, visto che Ducoli veniva bersagliata in ricezione e Zendrini, guardata a vista dal notevole muro avversario, quando usciva con traiettorie solitamente vincenti veniva stoppata dall’ottimo libero locale. Le più continue risultavano quindi Degani e Rognoni ma è da sottolineare che non era mai arrivata una sconfitta, così ampia nei parziali, con 4 rossoblu in doppia cifra. Alla fine sulla bilancia hanno pesato i 34 errori delle ragazze del Ponte Vecchio a fronte dei 22 restituiti dalle Sebine.

Dal canto suo, Pasinelli tentava, durante l’incontro, di modificare il proprio assetto, con l’ingresso di Filippi e Gheza, ma, se da una parte le caratteristiche delle nuove entrate tamponavano un problema, dall’altra se ne apriva subito un altro di segno opposto ed il miglioramento sperato non si concretizzava.

Scende quindi al secondo posto la Macelleria Ottelli, speranzosa in ben altro viatico prima del derby di ritorno, che venerdì prossimo affronterà il Dr.Volley nuovamente capolista.

Il primato del girone è, in questa fase, sicuramente cosa effimera ma il cuore del popolo rossoblu palpiterà sicuramente forte, dopo il perentorio 0-3 subito all’andata.

 

Pezzotti, Ducoli 17, Zendrini 11, Rognoni 10, Lanfranchi 3, Degani 16, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli, Filippi 3, Lollio.

 

 

NR. 15 – Domenica 21 febbraio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 19 febbraio 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Calzedonia Atlantide BS

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 29-27 / 31-29 ) in 1h e 27’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli guadagna l’accesso matematico ai Play-off promozione, al termine di un incontro double-face, che però ha dato le attese risposte positive sul fronte della determinazione, dopo che nelle due giornate precedenti il calo di attenzione era stato evidente, nonostante le facili vittorie.

Di fronte all’Atlantide, in lotta per il terzo posto, la squadra di Pasinelli è partita con grande attenzione demolendo le avversarie in attacco e a muro nel primo set, poi, complice la crescita in difesa della squadra avversaria, ha comunque lottato punto su punto, vincendo due parziali ai vantaggi, con il capitano Alice Ducoli trascinatrice delle proprie compagne sia in prima che in seconda linea.

Partito con Gheza in regia, Lanfranchi opposto, Ducoli e Rognoni laterali, Degani e Zendrini centrali e Giorgi opposto il Montecchio rispondeva alle sollecitazioni, arrivate in settimana dalla società, ad una maggiore intensità nel mantenimento del primato in classifica.

Con il trio Degani-Zendrini-Ducoli ben oltre il 40% in attacco la squadra rossoblu partiva di slancio e manteneva un vantaggio intorno ai 10 punti fino a fine set.

Nella seconda frazione Lollio rilevava una super Degani, in vista del probabile stop della centrale Pisognese tra un paio di settimane, il vantaggio sull’11-2 faceva presagire un’altra facile passerella ma d’improvviso le Bresciane trovavano nella difesa l’appiglio per non affondare. Il gioco rossoblu diventava farraginoso e l’intesa di Gheza con i centrali perdeva di qualità, le Camune si trovavano così a dover rintuzzare la rimonta avversaria che si concretizzava sul 20-20 ed addirittura fronteggiavano un set-ball sul 24-25. Un pallonetto di Rognoni, due punti di Ducoli ed il punto finale di Zendrini mandavano in archivio un set ben giocato da entrambe le parti.

Nella terza frazione Pasinelli rimetteva in campo Degani, ma l’Atlantide manteneva lo spirito combattivo del set precedente. Era ancora l’intesa al centro a difettare di qualità ed allora Pezzotti rilevava Gheza ma il gioco non fluiva con la consueta facilità. Il botta e risposta continuava quindi dal primo all’ultimo punto del set con Degani, soprattutto a muro, e Ducoli assatanate nel trascinare la propria ciurma all’assalto che, dopo due set ball annullati alle aversarie, si concretizzava al trentunesimo punto, regalando la vittoria ed il mantenimento del primato alla squadra del Ponte Vecchio.

 

Gheza 3, Ducoli 23, Zendrini 11, Rognoni 6, Lanfranchi 7, Degani 8, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli, Bianchi, Filippi, Lollio 1, Gatti (L).

 

 

NR. 14 – sabato 13 febbraio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 12 febbraio 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Romec Volley Erbusco

RISULTATO: 3-0 ( 25-12 / 25-20 / 25-22 ) in 1h e 10’

In favore di U.s.Montecchio

 

Al termine di una partita vinta in modo non certo memorabile, la Macelleria Ottelli si ritrova al primo posto in classifica, complice l’inopinata sconfitta del Dr.Volley, battuto per la seconda volta quest’anno dal Rovato.

Dopo due settimane di pausa la squadra di Pasinelli ha messo in cascina altri tre punti, facendo ruotare tutte le effettive a disposizione, ma l’abitudine a levare le mani dal manubrio dopo un primo set vinto, oggettivamente, in modo troppo semplice, lascia sempre qualche ombra sull’effettiva capacità di Alice Ducoli e compagne di mantenere la concentrazione ed un livello di gioco adatto quando, negli ormai certi play-off, i cali di tensione saranno pagati con altra moneta.

Per ora comunque la comitiva rossoblu si gode il primato a 38 punti, sui 42 disponibili, con il Dr.Volley a 36 ed il Rovato a 28, mentre la settimana prossima salirà in Valcamonica l’Atlantide, che contende alle franciacortine il 3°posto con i suoi 27 punti.

 

Pezzotti , Ducoli 12, Zendrini 11, Rognoni 1, Lanfranchi 6, Degani 8, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli 1, Bianchi 2, Filippi 2, Lollio 3, Gatti (L).

 

 

NR. 13 – sabato 23 gennaio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 22 gennaio 2016 a Ospitaletto

Abm Sossi Ospitaletto - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 18-25 / 17-25 / 7-25 ) in 1h e 1’

In favore di U.s.Montecchio

 

Dodicesima vittoria in 13 gare per la Macelleria Ottelli che, pur mettendo in campo un impegno da minimo sindacale, vince contro l’Ospitaletto, viceversa ancora a secco di successi da inizio stagione.

Partita interlocutoria, durante la quale Alice Ducoli e compagne hanno giocato senza aggressività per due set, con il risultato di non permettere a Pasinelli una maggior rotazione delle effettive come invece avrebbe desiderato.

I parziali incriminati vedevano quindi in campo un Montecchio poco disposto alla fase difensiva, con le avversarie che tentavano di piazzare la più insperata delle sorprese. Il tentativo non si concretizzava per la continuità offensiva di Degani, la volontà di Martinazzoli, e per l’incapacità delle Bresciane a reggere il ritmo del servizio rossoblu, quando questo risultava minimamente continuo.

Nella terza frazione l’ingresso di Gheza e Bianchi metteva un po’ di pepe sul gioco camuno ed il parziale di 7-25 esponeva la reale situazione delle forze in campo.

La squadra del Ponte Vecchio osserverà ora due settimane di riposo, prima di una coppia di appuntamenti casalinghi contro Erbusco ed Atlantide Brescia.

 

Pezzotti , Ducoli 13, Zendrini 6, Rognoni, Lanfranchi 12, Degani 15, Giorgi (L), Gheza 2, Bianchi 6, Filippi 1, Lollio.

 

 

 

NR. 12 – sabato 16 gennaio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 15 gennaio 2016 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Volley Rovato

RISULTATO: 3-1 ( 19-25 / 25-18 / 25-23 / 25-18 ) in 1h e 45’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli "strappa" ancora in classifica, portando a 9 i punti di vantaggio sul quarto posto anche se il Rovato si è confermato un "osso duro" che, come già all’andata con un sudato 3-2, rischiava di andare per traverso alle camune.

Pasinelli iniziava l’incontro con il consueto eptetto, Pezzotti in regia e Lanfranchi opposto, Ducoli e Rognoni laterali, Degani e Zendrini centrali, con Giorgi libero, ma le rossoblu non mettevano in mostra la solita partenza sprint.

Era il Rovato infatti a conservare sempre un paio di punti di vantaggio, mentre Alice Ducoli e compagne nicchiavano, aspettando che la partita girasse a loro favore. Le Franciacortine invece non smettevano di martellare dalla piazzola di servizio e poi chiudevano il cerchio con una disposizione a muro di ottima fattura. Dal 14-13 piazzavano un parziale di 4-0 che chiudeva di fatto il set, nonostante Degani cercasse di caricarsi sulle spalle l’intera squadra.

Nel secondo parziale Pasinelli confermava in campo il duo Anna Gheza-Sara Bianchi, subentrate per dare un po’ consistenza in prima linea, ma le ospiti prendevano di mira la giovane Sara con il servizio e Rognoni veniva rispedita subito in campo per aggiustare la fase di ricezione. Sembrava la classica coperta che, tirata qua e là, risultava sempre corta da una parte ma la schiacciatrice dell’Annunciata metteva a terra due palloni e poi, al servizio, rendeva pan per focaccia alle avversarie, consentendo rigiocate facili che Ducoli, dopo un primo set da "surfer girl", trasformava in lungo linea fiammeggianti.

Il ribaltamento delle forze in campo, soprattutto riguardo all’efficienza del servizio, sembrava stabilizzarsi nella terza frazione. A metà terzo set infatti un lungo turno in battuta di Zendrini conduceva le proprie compagne sul 18-9 e tutto sembrava essere ricondotto alla logica della classifica. Il "tarlo dell’errorino" si insinuava però nelle fila camune e, in un batter d’occhio, Pasinelli si trovava a spendere due time-out che però non fermavano la rincorsa avversaria e lo svantaggio arrivava sul 19-20. Nel momento che poteva girare l’incontro era però un muro di Gheza a fermare l’emorragia e da lì al traguardo del 2-1 ci pensava ancora Ducoli, alla quale si erano definitivamente ingrossate le vene del collo, a tenere la propria squadra al comando.

Persa la ghiotta occasione per un sorpasso insperato, le ospiti calavano vistosamente nel quarto set, anche perché Degani e Zendrini si prendevano qualche rivincita personale a muro e in attacco dopo un inizio di gara a pane e ceci. Il 3-1 arrivava quindi con buona sicurezza e, come detto, la qualificazione ai play-off, se non matematica, inizia ad essere alquanto probabile.

 

Pezzotti , Ducoli 18, Zendrini 13, Rognoni 8, Lanfranchi 8, Degani 16, Giorgi (L), Gheza 4, Bianchi, Filippi 1, Lollio, Gatti (L)

 

 

NR. 11 – sabato 9 gennaio 2016

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 8 gennaio 2016 a Castelmella

Polisportiva Castel Mella - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 19-25 / 11-25 / 19-25 ) in 1h e 15’

In favore di U.s.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli replica il risultato dell’andata battendo nuovamente per 3-0 il Castel Mella, questa volta però a domicilio.

Partita "pulita", per le ragazze di Pasinelli, che hanno limitato il numero di errori e solamente nel primo parziale hanno incontrato qualche difficoltà, a causa della prestanza atletica delle avversarie che ergevano un muro difficilmente superabile di fronte ai centrali rossoblu. Dopo il promettente 7-2 dell’inizio, le camune dovevano quindi fronteggiare la rimonta delle locali che passavano anche a condurre sul 15-14. Quando però la panchina avversaria abbassava il sestetto, lesta era Pezzotti a rimettere in gioco Zendrini e Degani che scavavano il parziale per aggiudicarsi il primo set.

Persa una frazione che sembrava poter girare a loro favore le padrone di casa si lasciavano un po’ andare e così le attaccanti camune si scatenavano da ogni posizione, per giungere ad un eloquente 11-25.

Dal terzo set in avanti Pasinelli lasciava in campo Gheza (16 anni) in regia e la quindicenne Soverese Sara Bianchi che, entrate già a fine secondo parziale, abbassavano ulteriormente l’età media della squadra rossoblu. Trovato subito il giusto feeling, le due giovanissime mettevano su uno spettacolino non da poco che portava la schiacciatrice bergamasca a raggiungere la doppia cifra con un impressionante 62% di colpi vincenti in attacco. Il chè, al debutto in 1a squadra, non è cosa da poco.

La partita scorreva quindi con regolarità, nonostante le padrone di casa cercassero in tutti i modi di restare in gioco, con Alice Ducoli che, a dispetto di un fastidio al piede sinistro, sfiorava l’ennesimo ventello della stagione.

La prossima settimana sarà il Rovato, che all’andata ha sottratto un punto alle Montecchiesi, l’avversario di turno, verso una corsa ai play-off che vede le ragazze del Ponte Vecchio sempre più vicine all’obbiettivo minimo stagionale.

 

Pezzotti 1, Ducoli 18, Zendrini 11, Rognoni 1, Lanfranchi 11, Degani 13, Giorgi (L), Gheza 1, Bianchi 10, Filippi 1, Lollio, Gatti (L)

 

 

 

NR. 10 – sabato 19 dicembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 18 dicembre 2015 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Oratorio San Michele Travagliato

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 25-20 / 25-9 ) in 1h e 5’

In favore di U.s.Montecchio

 

L'U.S. Montecchio inizia bene il girone di ritorno battendo con un secco 3 a 0 il Travagliato e mantiene saldamente il secondo posto in classifica, ad un solo punto dalla vetta. Nella partita di venerdì, Alice Ducoli e compagne, tranne una breve situazione di svantaggio nel secondo set, rapidamente recuperata hanno gestito al meglio la partita, commettendo  pochissimi errori e regalando ben poco alle avversarie. Il Travagliato, grazie anche all'efficace servizio delle locali, ha costantemente faticato a costruire azioni d'attacco incisive, mettendo raramente in difficoltà l'impeccabile difesa guidata da Giorgi e Rognoni. Nell'arco dell'incontro, l'innesto di Martinazzoli e poi delle giovani Filippi, Gatti e Gheza, in regia, ha mostrato la continua crescita tecnico/tattica di queste ultime, confermando il loro appporto positivo al gruppo guidato da Pasinelli; da sottolineare infatti la prestazione in battuta di Gheza che, nonostante la giovanissima età, ha esibito una sicurezza ed un'efficacia quasi da veterana. Ora la squadra avrà la possibilità di ricaricare le pile, durante la pausa natalizia, per poi affrontare la squadra di Castelmella ad inizio 2016.

 

Il presidente Ducoli, anche a nome della società, coglie l'occasione per augurare un buon Natale ed un felice anno nuovo a tutti i tifosi del Montecchio, agli organi di stampa e a coloro che hanno a cuore le sorti del sodalizio rossoblu.

 

Pezzotti 1, Ducoli 13, Zendrini 9, Rognoni 4, Lanfranchi 2, Degani 10, Giorgi (L), Gheza 3, Martinazzoli, Filippi 1, Lollio, Gatti (L)

 

 

NR. 9 – sabato 12 dicembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata

Incontro disputato Venerdì 11 dicembre 2015 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Metalleghe Sanitars Maclodio

RISULTATO: 3-0 ( 25-13 / 25-9 / 25-14 ) in 1h e 5’

In favore di U.s.Montecchio

 

Dopo la "rotta" nel derby della scorsa settimana, la Macelleria Ottelli chiude il girone d’andata collezionando l’ottava vittoria e confermandosi al secondo posto, uno dei tre validi per l’accesso ai play-off promozione. Il successo delle ragazze di Pasinelli è giunto maltrattando le giovani atlete schierate in campo dal Maclodio che affronta il campionato di 1a divisione con una rappresentativa under 16.

Alice Ducoli e compagne hanno comandato il gioco fin dal servizio, che ha prodotto 14 punti diretti, con le avversarie in grave difficoltà fin da subito e la gara non è mai stata in discussione. Dopo la prova opaca della settimana precedente è stato proprio il capitano Rossoblu a cercare il riscatto personale mettendo a segno 17 centri con un ottimo 47% in prima linea.

Buona la prova anche dell’incerottata Zendrini mentre il resto della compagnia si è limitato all’ordinaria amministrazione.

Senza soluzione di continuità, venerdì prossimo, inizierà il girone di ritorno che vedrà salire in Vallecamonica il Travagliato, 4° in classifica a ridosso della zona Play-off, mentre già in casa Montecchio iniziano le preoccupazioni per la gestione del periodo natalizio, quando le atlete rossoblu saranno impossibilitate ad allenarsi per la mancanza totale di riscaldamento all’interno della struttura sportiva in uso… una stortura burocratica che non conosce fine.

Pezzotti, Ducoli 17, Zendrini 10, Lanfranchi 2, Rognoni 4, Degani 6, Giorgi (L), Gheza 2, Martinazzoli 2, Filippi 5, Gatti (L)

 

 

NR. 8 – sabato 5 dicembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata

Incontro disputato Venerdì 4 dicembre 2015 a Corna di Darfo

Dr. Volley Ispedia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 3-0 ( 25-13 / 25-20 / 28-26 ) in 1h e 15’

In favore di Dr.Volley

 

Prima sconfitta della stagione per la Macelleria Ottelli che cede così il primato in classifica all'avversaria di giornata.

Incapace di mettere in difficoltà IL Dr.Volley, la squadra di Pasinelli, non è riuscita a regalare l'ennesima vittoria ai propri tifosi, accorsi in massa al palazzetto di Darfo, subendo una sconfitta netta senza aggiudicarsi nemmeno un set.

All'inizio della gara la tensione era palpabile e Alice Ducoli e compagne faticavano ad entrare in partita, prestando il fianco alle avversarie che trovavano immediatamente fiducia sbagliando poco, e guadagnando subito alcuni punti di vantaggio.

Il prosieguo era poi totalmente in discesa, per le padrone di casa, con le Montecchiesi che cedevano malamente 25 a 13, riuscendo raramente a mostrare il loro gioco abituale, complice anche una ricezione troppo imprecisa che non consentiva di sviluppare azioni d'attacco degne del Montecchio visto fino ad oggi. Mosca bianca del primo set era la centrale Zendrini, l'unica ad esprimersi al meglio in attacco.

Nel secondo set migliorava leggermente la ricezione e di conseguenza anche il gioco dando la possibilità a Zendrini e Degani di riprendere le redini dell'attacco al centro, mentre Ducoli, pur crescendo rispetto al primo set, non riusciva ad esprimere il proprio potenziale di attaccante purosangue; il tecnico loverese provava ad alzare il muro ed a rinforzare la difesa inserendo Anna Gheza in regia ed avvicendava in seguito Lanfranchi con Filippi. La reazione sperata però non si concretizzava ed il set terminava 25 a 20 per le avversarie. Nel terzo parziale la Macelleria Ottelli, prendeva il largo trovando una maggiore efficacia in prima linea e a muro ma, sul 23 a 16 a proprio favore alcune azioni contestate, unite all’incapacità di mettere palla a terra consentivano al Dr Volley di raggiungere il 23-23. Capitan Ducoli si beccava un’ammonizione e nei punti finali le padrone di casa mostravano più lucidità chiudendo 28-26.

Resta il rammarico di non essere riusciti a vedere il vero valore del Montecchio ma, intervistato a fine gara, Pasinelli confida che, già dalla prossima partita, le ragazze desidereranno regalare al pubblico una prova d'orgoglio.

 

Pezzotti, Ducoli 11, Zendrini 10, Lanfranchi 4, Rognoni 5, Degani 9, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli, Filippi 2, Lollio, Mariotti, Gatti (L)

 

 

NR. 7 – sabato 28 novembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata

Incontro disputato Venerdì 27 novembre 2015 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Siderurgica Leonessa Iseo

RISULTATO: 3-1 ( 25-14 / 25-14 / 22-25 / 25-16 ) in 1h e 35’

In favore di U.S.Montecchio

 

Settima vittoria consecutiva per la Macelleria Ottelli che batte anche l’Iseo Volley, bravo ad approfittare del calo rossoblu nella terza frazione, ma nettamente in difficoltà quando le Camune hanno schiacciato il piede sull’acceleratore.

Forte di una nuova organizzazione di gioco, la squadra di Pasinelli sta mettendo in pratica i dettami del tecnico Loverese ed i frutti iniziano a germogliare, nonostante il tempo invernale e le condizioni ambientali di una palestra fredda e senz’acqua calda per la doccia a fine gara.

Per due set il Montecchio ha martellato un avversario che poco ha potuto davanti al trio Ducoli, Degani, Zendrini.

Pezzotti, sostenuta da una ricezione ben oltre il 70% di positività, dove Rognoni e Giorgi hanno giganteggiato, ha mandato a spasso il muro avversario e i due set fotocopia, lasciando a 14 le avversarie, ne sono puntuale testimonianza.

Nel terzo parziale l’Iseo metteva in campo più ardore difensivo mentre Alice Ducoli e compagne si prendevano un momento di pausa. I 14 errori rossoblu rendevano la vita più facile alle Sebine che erano comunque brave a non perdonare le distrazioni altrui.

Nella quarta frazione però le ragazze del Ponte Vecchio rimettevano il turbo e, nonostante le avversarie fossero meno remissive di inizio gara, ripartiva la giostra Montecchiese. L’Iseo tentava comunque di rimanere in partita ma i propri contrattacchi venivano frustrati dal libero Giorgi che neutralizzava qualsiasi oggetto volante passasse dalle sue parti, mentre Valentina Degani esaltava il numeroso pubblico presentandosi in abito di gala al proprio personale appuntamento con la storia rossoblu. Erano infatti 24 i punti della Pisognese a fine gara e ciò le valeva l’ingresso nel ristretto Club delle atlete con più centri in una singola partita.

Arriverà quindi lanciata all’appuntamento con il derby la Macelleria Ottelli che, fin qui, ha avuto ben pochi tentennamenti.

 

Le parole del Presidente Ducoli sono però per l’incresciosa situazione ambientale:

" Sto sbattendo contro il classico "muro di gomma" che le istituzioni alzano quando si dichiarano incapaci di risolvere i problemi spiccioli dei cittadini. L’impianto di riscaldamento purtroppo è inadeguato, e non è una novità, ma negli ultimi tre anni la situazione è peggiorata drasticamente. Per l’acqua calda però si tratta proprio del totale menefreghismo di chi se ne deve occupare, ho quasi cento ragazze in palestra che rischiano la salute e abbiamo già ricevuto proteste, giustificate, da parte degli avversari ed un primo richiamo dal comitato Fipav di Brescia.

La "Provincia" mi ha scritto di non disturbare la ditta che ha in appalto il riscaldamento presentandomi un grafico di temperature rilevate in palestra oltre i 20 gradi… peccato che fosse riferito ai primi giorni settembre… una vera presa per i fondelli. Non so più a che Santo votarmi…"

 

Pezzotti, Ducoli 19, Zendrini 16, Lanfranchi 9, Rognoni 2, Degani 24, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli, Filippi, Lollio, Mariotti, Gatti (L)

 

 

NR. 6 – sabato 14 novembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata

Incontro disputato Venerdì 13 novembre 2015 a Brescia

Calzedonia Atlantide Junior Brescia - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 17-25 / 23-25 / 14-25 ) in 1h e 15’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli passa anche sul campo dell’Atlantide e rimane l’unica squadra imbattuta del girone A di 1a divisione. Il risultato netto di 3-0 è andato in archivio nonostante un secondo set incredibile, nel quale Alice Ducoli e compagne hanno commesso 9 errori, praticamente consecutivi, al servizio.

Per il primo scontro diretto stagionale, stando alla classifica, Pasinelli metteva in campo Pezzotti in regia con Lanfranchi opposto, Ducoli e Rognoni laterali, Degani e Zendrini centrali, con Giorgi libero.

L’inizio dell’ incontro era equilibrato con le padrone di casa che sapevano rispondere con la stessa moneta ai primi attacchi arrembanti delle camune. Era però la ricezione delle bresciane a cedere per prima e, sulle rigiocate, Pezzotti smarcava i suoi attaccanti. La prima linea rossoblu si manteneva oltre il 40% ed il primo set veniva incamerato con buona sicurezza.

Il secondo parziale era contrassegnato dall’incredibile serie di errori al servizio di quasi tutte le atlete camune che, esclusa Pezzotti, non mettevano più in campo una palla. Il dato positivo però era che, nonostante una situazione veramente inconsueta, in tutte le altre fasi il Montecchio rimaneva attento e determinato, continuando a produrre punti in attacco e a muro. La frazione scorreva così punto a punto fino al 22-23 quando Zendrini e Ducoli realizzavano la tripletta che chiudeva il conto.

Sullo 0-2 l’Atlantide mostrava di non poter resistere ulteriormente alle ragazze del Ponte Vecchio. Così, riportati gli errori al servizio entro una quantità fisiologica, le rossoblu prendevano subito il largo per chiudere agevolmente 25-14.

Il commento finale dice che la squadra di Pasinelli sta crescendo nell’affiatamento e nell’assegnazione dei compiti in campo. La puntualità del libero Giorgi, nelle ultime due partite, ha aggiunto un ulteriore tassello ai soliti volti noti e, nonostante l’eccezionalità del secondo set, il Montecchio ha giocato forse la miglior partita proprio entrando nel trittico di incontri sparti acque che presenterà alla seconda stazione, dopo la pausa di una settimana, l’ostacolo Iseo Volley.

 

Pezzotti 1, Ducoli 19, Zendrini 16, Lanfranchi 8, Rognoni 3, Degani 7, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli, Filippi, Lollio, Mariotti, Gatti (L)

 

 

NR. 5 – sabato 7 novembre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata

Incontro disputato Venerdì 6 novembre 2015 a Erbusco

Romec Volley Erbusco - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 8-25 / 13-25 / 21-25 ) in 1h e 5’

In favore di U.S.Montecchio

 

Quinta vittoria consecutiva per la Macelleria Ottelli che rimane imbattuta ed in testa alla classifica del girone A di 1a divisione femminile. Nella terza trasferta stagionale, la squadra di Pasinelli ha messo in scena l’ormai consueto copione che l’ha vista partire a razzo, travolgendo le avversarie nel primo set, amministrare la superiorità nel secondo, per poi calare leggermente in vista dello striscione finale, attraversato però con buona sicurezza.

Prima frazione quindi "mostruosa" di Alice Ducoli e compagne che hanno subito messo in chiaro i valori in campo, attaccando con il 50% dei colpi a segno, laddove Pezzotti mandava a spasso il muro avversario ed il duo Zendrini-Degani dal centro faceva faville.

Passata la "buriana" di un parziale perso 8-25 le padrone di casa rientravano in campo con la voglia di non ripetere l’esperienza e nei primi punti della seconda frazione alzavano la propria energia in difesa. La partita però rimaneva sul medesimo binario perché le attaccanti rossoblu erano inarrestabili con Zendrini che realizzava 7 punti per una percentuale del 90%. Nel finale Filippi rilevava un’ottima Lanfranchi ed era proprio la giovane darfense a mettere a segno 5 centri quasi consecutivi per la chiusura della frazione.

Nella terza partita Pasinelli dava largo spazio alla panchina e la contesa diventava più equilibrata anche se il 10-4 iniziale faceva presagire una conclusione più rapida. Le franciacortine si aggrappavano alla difesa e qualche errore di comunicazione tra le camune regalava punti alle avversarie che le agganciavano sul 19-19. Pasinelli rigettava allora nella mischia Pezzotti e Degani che confezionavano due attacchi vincenti, il mini-allungo veniva messo in banca poi da Ducoli e Filippi che chiudeva, con un attacco, anche la terza frazione.

Prima, di una classifica ancora parziale che manca di alcune partite rinviate, la Macelleria Ottelli inizierà ora un trittico di incontri che ne delineeranno l’esatto valore. La settimana prossima infatti, ancora in trasferta, le Montecchiesi faranno visita all’Atlantide Brescia, unica squadra a punteggio pieno ma con una partita da recuperare. Di seguito poi le rossoblu ospiteranno il sempre pericoloso Iseo, per poi affrontare il derby con il Dr Volley.

In un campionato dove le prime tre affronteranno il play-off promozione, saranno presumibilmente queste giornate a decidere la classifica finale.

 

Pezzotti 1, Ducoli 11, Zendrini 15, Lanfranchi 4, Rognoni, Degani 13, Giorgi (L), Gheza 2, Martinazzoli, Filippi 7, Lollio 2, Mariotti, Gatti (L)

 

 

NR. 4 – sabato 31 ottobre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata

Incontro disputato Venerdì 30 ottobre 2015 a CORNA di Darfo

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Abm Sossi Ospitaletto

RISULTATO: 3-0 ( 25-10 / 25-11 / 25-9 ) in 54’

In favore di U.S.Montecchio

 

Agevole vittoria della Macelleria Ottelli che, ruotando tutte le effettive, batte in meno di un’ora la formazione under 18 dell’Ospitaletto.

In una partita a senso unico Pasinelli ha potuto mettere in campo tutte le ragazze a disposizione senza mai rischiare alcunché, di fronte ad un avversario che, al momento, non ha gli anticorpi necessari per affrontare le squadre più attrezzate della 1a divisione.

Partita quindi che è servita soprattutto a far assaggiare il campo a chi aveva avuto meno spazio nelle uscite precedenti.

La prossima settimana il Montecchio farà visita all’Erbusco, sceso in campo per ora solo due volte, in una partita da affrontare con attenzione per rimanere in quota play-off.

 

Gheza 3, Ducoli 14, Zendrini 6, Lanfranchi 3, Rognoni 8, Degani 7, Giorgi (L), Pezzotti, Martinazzoli 4 , Filippi 3, Lollio 4, Gatti (L)

 

 

NR. 3 – sabato 24 ottobre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata

Incontro disputato Venerdì 23 ottobre 2015 a ROVATO

Volley Rovato - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 2-3 ( 25-16 / 25-23 / 19-25 / 21-25 / 15-12 ) in 2h e 32’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Macelleria Ottelli vince a Rovato, dopo due ore e mezza di battaglia, forse sprecando l’occasione di ottenere la posta intera ma, di sicuro, dimostrando di essere pronta al combattimento quando è necessario. A due parziali quasi perfetti, con le avversarie che partivano malissimo ma crescevano set dopo set, hanno fatto seguito due frazioni nelle quali è mancata la determinazione per affondare i colpi, quasi che la vittoria dovesse arrivare di conseguenza. Quando poi la partita se ne stava andando, la coesione di squadra ha fatto la differenza, ed il successo arrivava meritato, grazie anche al terzo "trentello" della carriera di Alice Ducoli.

Pasinelli partiva con l’eptetto della settimana precedente e le rossoblu parevano una fuoriserie inarrestabile. 7 punti di Ducoli e 7 di Zendrini facevano subito capire chi comandava in prima linea mentre il Rovato mancava in ogni fase di gioco.

Cambiando opposto e centrale le padrone di casa trovavano più qualità. Era però la giovane Lanfranchi, con 5 punti, a risultare determinante per tenere avanti la propria squadra, mentre le centrali rossoblu litigavano con il servizio. Proprio una battuta sbagliata del Rovato però regalava il 2-0 alle camune.

Il 5-0 iniziale del terzo parziale illudeva il Montecchio. Le rossoblu si adagiavano, convinte di aver chiuso i conti, favorendo il pareggio del Rovato che arrivava sul 10-10. Le padrone di casa guadagnavano 3 punti di vantaggio ma Degani si scatenava, mettendo a segno 4 punti consecutivi per il pareggio sul 18-18. Era però la ricezione rossoblu a rimandare avanti le locali che, insistendo sui deficit Montecchiesi a muro, chiudevano il set con un parziale di 7-1.

Al rientro in campo il Rovato continuava a martellare i punti deboli del Montecchio. La ricezione rossoblu scendeva di qualità ed il muro delle Franciacortine diventava invalicabile. Dopo Martinazzoli e Filippi, Pasinelli inseriva Gheza in regia, anche per alzare a sua volta la barriera in prima linea e l’effetto sperato si concretizzava con 3 muri quasi consecutivi delle camune che dal 10-12 andavano 17-15. Un errore al servizio e due in attacco portavano però avanti nuovamente le biancoblu che, proprio con la battuta invece, scardinavano la ricezione Montecchiese per il 25-21 che mandava le squadre al tie-break.

Confermata Gheza e rimesse in campo Rognoni e Lanfranchi, Pasinelli trovava la quadratura del cerchio per la frazione finale.

Il Rovato conduceva fino al cambio campo ma Alice Ducoli non ci stava e con due muri fermava la fuga avversaria. Due errori delle locali consentivano l’aggancio sull’11-11 ma era il 29° punto della partita del Capitano rossoblu, con un diagonale fotonico, ad indirizzare le sorti dell’incontro che Zendrini, ed ancora Ducoli, sigillavano sul 15-12.

 

Pezzotti, Ducoli 30, Zendrini 16, Lanfranchi 11, Rognoni 4, Degani 11, Giorgi (L), Gheza 2, Martinazzoli 2 , Filippi 1, Lollio, Gatti (L)

 

 

NR. 2 – sabato 17 ottobre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata

Incontro disputato Venerdì 16 ottobre 2015 a CORNA DI DARFO

U.S.Montecchio Macelleria Ottelli – Polisportiva Castelmella

RISULTATO: 3-0 ( 25-16 / 25-15 / 25-14 ) in 57’

In favore di U.S.Montecchio

 

Agevole vittoria casalinga per la Macelleria Ottelli che batte 3-0 il Castelmella nella prima uscita al PalaUSM.

Pasinelli partiva con Pezzotti in regia e Lanfranchi opposto, Ducoli e Rognoni laterali, Degani e Zendrini centrali, Giorgi libero.

Dopo un inizio favorevole, sul 5-1, la ricezione rossoblu andava in confusione, permettendo alle ospiti di rimontare e passare in vantaggio, fino al 9-8. La vèrve di Degani, a muro e in attacco, riportava però avanti le rossoblu sul 13-10 e costringeva al time-out il Castelmella. Non sortiva però gli effetti sperati l’interruzione del gioco perché Pezzotti sintonizzava tutto il suo attacco sulla stazione giusta ed il Montecchio volava via grazie anche ad un servizio di squadra molto efficace.

L’inizio della seconda frazione era di marca ospite fino al 4-1, Pasinelli chiamava tempo ed al rientro in campo Zendrini faceva la voce grossa a muro mentre, sulle rigiocate, era Rognoni a piazzare colpi da manuale, con le bresciane in evidente difficoltà sul posizionamento difensivo. La fuga di Alice Ducoli e compagne era decisa, per il 25-15 che portava il conto 2-0.

Non cambiava la partita, nella terza frazione, con le Camune che piazzavano subito l’allungo determinante. La staffetta dei ’99, Filippi per Lanfranchi, sempre positiva in attacco e difesa, metteva in mostra un’ottima alternativa per Pasinelli che vedeva la sua squadra procedere con ottima sicurezza fino al 25-14 finale.

Con tutte le attaccanti in gran serata, e Pezzotti attenta a tenerle in gioco, è spiccato il 72% in prima linea di Rognoni, solitamente preferita per la fase difensiva.

La settimana prossima una nuova insidiosa trasferta aspetterà le ragazze del Ponte Vecchio che faranno visita al Rovato.

 

Pezzotti, Ducoli 15, Zendrini 10, Lanfranchi 8, Rognoni 9, Degani 11, Giorgi (L), Gheza, Martinazzoli , Filippi 5, Lollio, Mariotti, Gatti (L)

 

 

NR. 1 – sabato 10 ottobre 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata

Incontro disputato Venerdì 9 ottobre 2015 a TRAVAGLIATO

Oratorio San Michele Travagliato - U.S.Montecchio Macelleria Ottelli

RISULTATO: 0-3 ( 21-25 / 15-25 / 15-25 ) in 1h e 4’

In favore di U.S.Montecchio

 

Brillante debutto per il nuovo Montecchio di Giovanni Pasinelli che passa agevolmente, sul campo tradizionalmente ostico di Travagliato. Giunte finalmente al debutto, dopo l’abbandono di Fazzina, Alice Ducoli e compagne non si sono fatte irretire dalla tensione e, dopo un inizio difficoltoso, hanno messo in mostra una notevole dose di determinazione, tanto da non permettere mai alle avversarie di rialzare la testa.

Rimesse in sesto a tempo record dallo staff medico le centrali, dopo due setimane di stop, Pasinelli partiva con Gheza in regia e Lanfranchi opposto, Ducoli e Rognoni laterali, Degani e Zendrini al centro, Giorgi libero.

Inizialmente era il Travagliato a comandare il gioco, con la Macelleria Ottelli spesso in affanno sulle rigiocate. Qualche errore in ricezione e servizio non permettevano mai alle camune di agguantare le avversarie che dal 10-8 allargavano la forbice fino ad un pericoloso 14-9.

Chiamato il time-out la panchina camuna mandava in campo Pezzotti ed il suo ingresso cambiava subito volto alla partita. Con un turno di servizio molto efficace la regista loverese propiziava il sorpasso sul 15-14 e, grazie ad un’ intesa più consolidata, dava serenità alla squadra, mettendo in ritmo le proprie bocche da fuoco. Le padrone di casa resistevano fino al 18-18 ma, faticando molto in ricezione, consegnavano numerose facili occasioni alle rossoblu che, con Ducoli e Lanfranchi, scavavano il divario necessario alla chiusura sul 25-21.

Gratificato dalla bella reazione il Montecchio metteva le ali dal secondo set in avanti.

Le sbavature di inizio gara venivano ridotte al minimo e, nonostante qualche errore di troppo al servizio, la squadra di Pasinelli innestava una marcia troppo alta per le avversarie che andavano via via spegnendosi. Pezzotti prima richiamava al centro il muro avversario, servendo Zendrini e Degani, e poi liberava Ducoli e Lanfranchi che salivano di tono.

Due set in fotocopia, durante i quali debuttava anche Martinazzoli, tornata all’ovile dopo 6 anni, davano quindi un rapido 3-0 alla Macelleria Ottelli che non smentiva la tradizione sempre vittoriosa, dal 2007, alla prima di campionato.

La settimana prossima aprirà i battenti il PalaUSM dove Alice Ducoli e compagne ospiteranno il Castelmella.

 

Gheza 1, Ducoli 19, Zendrini 8, Lanfranchi 10, Rognoni 2, Degani 8, Giorgi (L), Pezzotti 2, Martinazzoli 2, Filippi, Lollio, Mariotti, Gatti (L)

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

 

NR. 21 – Sabato 9 maggio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

11a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 8 maggio 2015 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio FTC – Dr. Volley

RISULTATO: 3-1 ( 25-20 / 23-25 / 25-22 / 25-23 ) in 1h e 43’

In favore di U.S.Montecchio

 

Si è conclusa un’era al PalaUSM che ha salutato Coach "Billy" dopo 23 anni di permanenza nella società del Ponte Vecchio. Palazzetto pieno di gente, di emozioni e di tante ex atlete, accorse a salutare un allenatore da molte considerato "un maestro" non solo in ambito sportivo.

Per l’ultimo giro di giostra il calendario aveva indicato fin dal lontano settembre il derbissimo con il Dr.Volley che guardava la squadra Montecchiese dall’alto, grazie al consolidato secondo posto in classifica.

All’ultimo episodio Fazzina metteva in campo la formazione che nella stagione si era dimostrata più affidabile con Torri in regia e Rognoni opposto, Degani e Zendrini al centro, Alice Ducoli ed Albano laterali, Giorgi libero.

I primi due set erano un remake di quello che è stato il campionato rossoblu con un set brillante, al limite della "perfezione", per Alice Ducoli e compagne, ed un altro gettato alle ortiche, con gli errori che passavano dai 7 della prima frazione ai 15 della seconda.

Il copione della stagione si srotolava usuale, nel terzo parziale, con il Montecchio che pian piano usciva dalla partita per ritrovarsi sotto 12-17. Fazzina gettava allora nella mischia Pezzotti e l’ingresso della giovane Loverese rimetteva in carreggiata la propria squadra, grazie all’intesa con Zendrini e Albano che colpivano la difesa avversaria in profondità.

Ribaltato un risultato che sembrava ormai deciso le rossoblu trovavano nuovo vigore, grazie anche al tifo che saliva di tono.

Chiamata solo per "presenziare" all’ultima del proprio allenatore, Spadafora entrava invece stabilmente in campo dal quarto set in avanti e la sua maglia gialla diventava onnipresente, come ai bei tempi. Mentre Rognoni martellava le avversarie dalla piazzola di servizio e Degani chiudeva i varchi a muro, con una ricezione più stabile Pezzotti sfruttava fino in fondo il grimaldello del gioco al centro e Zendrini diventava incontenibile. Nel concitato finale qualche errore delle ospiti aiutava il Montecchio ad arrampicarsi fino al match-ball che proprio ‘l‘ Elisa" inchiodava a terra, per il tripudio del popolo rossoblu.

Si concludeva così in gloria una serata dalle mille emozioni, mentre risuonavano i cori dei tifosi, delle bambine del settore giovanile e delle ex atlete, ad indirizzo della propria squadra e del suo allenatore.

Torri, Ducoli 11, Zendrini 23, Rognoni 2, Albano 9, Degani 13 , Giorgi (L),Pezzotti, Anita Ducoli, Lollio, Zanetta, Spadafora (L2) .

 

 

NR. 20 – Sabato 25 Aprile 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

10a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 24 aprile 2015 a Cologne

Lanfranchi Cologne - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 1-3 (19-25 / 25-17 / 22-25 / 21-25 ) in 1h e 30’

In favore di U.S.Montecchio

 

La FTC torna al successo, pur faticando le sette camicie ed oltre per aver ragione del Cologne, penultimo in classifica. La partita delle ragazze di Fazzina ha ricalcato alla perfezione l’andamento di tutta la stagione, con il primo set vinto ed il secondo perso malamente. Poi, solo la mancanza di abitudine al successo delle padrone di casa ha permesso alle camune di non trovarsi sotto 1-2 a fine terzo set.

Dopo l’ennesima settimana di passione sul fronte infortunii, con la rinuncia a Sacristani per dolori al ginocchio ed una distorsione patita da Pezzotti nell’ultimo allenamento, il Montecchio scendeva in campo con Torri in regia, Rognoni opposto, Zanetta ed Albano a lato, Zendrini e la debuttante Beatrici al centro con Giorgi libero. Si rivedeva in panchina il capitano Alice Ducoli, dopo 50 giorni di stop.

Vinto il primo set con largo margine, le rossoblu si trovavano di fronte al loro personale muro, rappresentato dalla seconda frazione, e con puntualità ci sbattevano contro.

La panchina rossoblu imbufalita ricorreva alle maniere forti per ottenere una reazione dalle proprie atlete che partivano bene nel terzo parziale, andando a condurre per 13-6, ma poi si incartavano nelle proprie insicurezze venendo raggiunte sul 22-22. Fortunatamente tre errori consecutivi del Cologne consegnavano il 2-1 alle rossoblu.

Nella quarta frazione Fazzina rigettava nella mischia Alice Ducoli.

Il carisma della ragazza di Corna restituiva sicurezza a tutta la squadra e le rossoblu si portavano rapidamente sul 20-12 in proprio favore. L’ultima sbandata in ricezione permetteva alle locali di riavvicinarsi ma il punto finale di Degani, entrata per l’ultimo scampolo di partita, chiudeva l’incontro.

Manca quindi solo una partita alla fine di un campionato che, per la FTC, è stato costellato da imprevisti ed infortunii e sarà il derby con il DR Volley di venerdì 8 maggio.

 

Torri 2, Albano 10, Beatrici 5, Rognoni 6, Zanetta 5, Zendrini 14 , Giorgi (L), Anita Ducoli, Lollio 3, Degani 3, Alice Ducoli 2.

 

 

NR. 19 – Sabato 18 Aprile 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 17 aprile 2015 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio FTC – Polisportiva Ponte Zanano

RISULTATO: 1-3 (25-12 / 20-25 / 15-25 / 21-25 ) in 1h e 27’

In favore di Ponte Zanano

 

Il Montecchio non sa più vincere e perde la terza partita consecutiva, evento che, nel campionato di 1a divisione, non si ripeteva dal lontano 2006/2007. Di fronte ad un avversario battuto 3-0 all’andata e coinvolto nella lotta per non retrocedere, le ragazze di Fazzina si sono squagliate dopo il solito 1° set vinto, incapaci di reagire alle prime difficoltà proposte dal Ponte Zanano, determinato invece a non uscire dal campo dopo un inizio dominato dalle Camune.

Con Pezzotti al debutto da titolare in regia scendevano in campo Sacristani opposto, Albano e Rognoni a lato, Zendrini e Degani al centro con Giorgi libero.

La prima frazione, come detto, era terreno di caccia per le rossoblu che, con Albano di fino e Zendrini di martello, aprivano la difesa avversaria mentre il resto della truppa limitava a 6 gli errori concessi ( a fine gara saranno 45).

Al cambio di campo la metamorfosi era servita, dopo un inizio promettente che portava sul 10-7 le rossoblu.

Un filotto di punti in ricezione metteva in crisi Albano, che veniva rilevata da Zanetta, ma era tutta la FTC a non saper controbattere nei confronti delle Triumpline, che cambiavano marcia e determinazione.

Già, "la determinazione", un termine che alla squadra di Fazzina è mancato per tutta la stagione, e che manca ormai dalla fallimentare stagione scorsa, anche quando la classifica inizialmente parlava un’altra lingua.

Perso il secondo e terzo set senza combattere le Montecchiesi tentavano di rimanere in gara almeno nella quarta frazione in modo da non collezionare il terzo zero consecutivo in classifica. L’ingresso di Anita Ducoli in regia, con in dote i suoi centimetri a muro, impediva quantomeno alle ospiti di colpire con continuità da posto quattro ed il Montecchio metteva la testa avanti, grazie anche a qualche errore ospite, sul 20-19. Da qui in poi però iniziava un delirio autodistruttivo che si manifestava con:

un errore al servizio di Degani, una ricezione errata di Giorgi, un attacco out di Zendrini, un servizio errato di Rognoni, un muro malfatto di Ducoli e un altro attacco fuori di Zendrini.

Commentare il non commentabile risulta superfluo.

 

Pezzotti 2, Albano 7, Degani 8, Sacristani 5, Zanetta 3, Zendrini 14 , Giorgi (L), Anita Ducoli,Torri , Rognoni 2, Beatrici, Spadafora.

 

 

NR. 18 – Sabato 11 Aprile 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 10 aprile 2015 a Travagliato

Oratorio S.Michele Travagliato - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 3-1 (19-25 / 25-18 / 25-17 / 25-14) in 1h e 25’

In favore di Travagliato

 

La FTC perde la seconda partita consecutiva di questo finale di stagione, che sta scivolando malamente, in mezzo a troppi contrattempi ed infortunii. Persa definitivamente Alice Ducoli fino a fine campionato, la squadra rossoblu deve rinunciare anche a Degani e la coperta già cortissima diventa un fazzoletto.

Fazzina sceglie di schierare all’inizio la formazione under 18 che ha raggiunto il 6° posto nel campionato di categoria con Anita Ducoli in regia, Sacristani opposto, Albano e Zanetta laterali, Lollio e Piantoni al centro con Giorgi libero e, nel primo set, la scelta sembra vincente. Le padrone di casa commettono molti errori mentre le giovani camune risultano essere ordinate ed incisive.

Dal secondo parziale in poi però le bresciane premono sull’acceleratore al servizio, stringendo le maglie anche in fase difensiva e per il Montecchio cala pian piano la notte.

Il primo fondamentale a saltare è la ricezione ed infatti a nulla serve l’ingresso in campo di Zendrini che, con i pochi palloni a disposizione, riesce comunque a mettere qualche punto sul tabellone.

Col procedere della gara Fazzina richiama poi in campo anche Rognoni e Torri ma la squadra camuna non riesce più a rialzare il proprio livello di gioco e la sconfitta giunge inevitabile.

Partita come prova di maturità per tante giovani, la stagione rossoblu si sta rivelando una corsa ad ostacoli, alcuni imponderabili ed altri, purtroppo, derivanti da mancanze personali sulle quali la riflessione dovrà essere profonda e sincera, se la squadra del Presidente Ducoli vorrà dare continuità, in futuro, alla propria tradizione di serietà, solidità e chiarezza negli obbiettivi.

 

P.s. dopo la buona prestazione del venerdì Piantoni si è infortunata, pare gravemente, alla caviglia, in una partita under 16 del sabato pomeriggio…..

 

Anita Ducoli , Albano , Piantoni, Sacristani , Zanetta , Lollio, Giorgi (L), Zendrini ,Torri, Rognoni, Beatrici.

 

 

NR. 16 bis – Sabato 21 Marzo 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 20 marzo 2015 a Gratacasolo

Iseo Serrature N.v.2000 Pisogne - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 1-3 (13-25 / 25-17 / 15-25 / 20-25) in 1h e 30’

In favore di U.S.Montecchio

 

La FTC fa suo anche il secondo derby stagionale con il Pisogne senza però lasciare un punto, come invece all’andata.

In un clima di reciproca stima ed amicizia le due contendenti si sono affrontate a viso aperto, con l’iniziale predominio rossoblu, la riscossa Pisognese ed il ritorno in partita, vicine al tracollo nel terzo set, per le ragazze di Fazzina che, ripassate in testa, non hanno più mollato la presa.

Con entrambe le formazioni prive di elementi importanti, Alice Ducoli per il Montecchio, Simona Damioli e Daniela Feriti per il Pisogne, c’erano da verificare nuovi equilibri e competenze.

Fazzina schierava Torri in regia, con la baby Sacristani opposto, Rognoni e Albano a lato, Degani e Zendrini al centro con Giorgi libero, mentre Francesco Pescarzoli partiva con Zon opposta all’alzatrice Girelli, Panteghini e Monopoli centrali, Arrigoni e Martinazzoli laterali, Bettinelli libero.

Il primo set era una toccata con fuga per la squadra ospite che commetteva un solo errore. Torri, supportata da una ricezione positiva, metteva in azione Degani e Zendrini e le centrali rossoblu tiranneggiavano muro e difesa avversarie, per un rapido 25-13.

Dal secondo set Pescarzoli metteva in campo la nuova arrivata Micaela Bonù, grande atleta vista a Rovato, Iseo e Ospitaletto oltre che regina dei campi di beach volley, ed il suo ingresso infondeva coraggio a tutta la squadra. Arrigoni macinava colpi da manuale, mentre le Montecchiesi, si smarrivano ogni volta che avvicinavano le avversarie. Qualche brillante difesa di Giorgi teneva le camune a -2 sul 14-16 ma poi Zon e Martinazzoli propiziavano l’allungo decisivo per l’1-1.

Ripartivano ancora in testa Arrigoni e compagne nel terzo parziale tenuto in pugno fino al 13-9. Due incisivi turni al servizio, di Degani prima e Sacristani poi, mandavano fuori giri la ricezione delle Sebine che, non attaccando, offrivano al Montecchio gioco facile. Con palla in mano Torri, in serata di grazia, si affidava a Zendrini che "Montanelleggiava", mettendo a terra 12 punti nella frazione, tra muro e attacco, per un parziale di 16-2 che dava il 2-1 alla FTC. Un’ira di Dio.

Pur tramortito dalla furia del Capitano rossoblu, il Pisogne tentava un iniziale riscatto nel set finale fino al 5-5. Degani però piazzava il primo squillo di tromba e poi Albano faceva vacillare la ricezione locale. Torri imbeccava Sacristani, superba in alcuni attacchi lungo linea e lo striscione del traguardo si faceva sempre più vicino. Rimaneva però, nella testa delle ragazze di Fazzina, il tarlo dell’incompiuta quando un fallo a rete e due incomprensioni difensive ridavano ossigeno al Pisogne. Era Rognoni però a chiudere una partita positiva con l’ultimo affondo da abile spadaccino nel cuore della difesa avversaria.

Funziona quindi la nuova versione "light" dell’U.S.Montecchio che ha trovato in Zendrini, nuovo record in carriera con 25 punti, e Degani i propri caposaldi. Più importante è però l’impressione che ogni atleta in campo abbia compreso il proprio ruolo e le proprie responsabilità, per giungere insieme al raggiungimento del risultato finale.

 

Torri, Albano 4, Zendrini 25, Sacristani 10 , Rognoni 7, Degani 15, Giorgi (L), Lollio ,Anita Ducoli, Zanetta, Moretti.

 

 

NR. 16 – Sabato 7 Marzo 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 6 marzo 2015 a Darfo Boario Terme

U.S.Montecchio FTC – T.& T. Italia San Zeno

RISULTATO: 3-1 (25-11 / 24-26 / 25-15 / 25-12) in 1h e 15’

In favore di U.S.Montecchio

 

La FTC batte 3-1 il San Zeno superando anche sfortuna e contrattempi che l’hanno privata del Capitano Alice Ducoli, incerto il suo rientro da qui a fine campionato, nonché del libero Giorgi.

La formazione scesa in campo vedeva quindi: Torri in regia con il debutto di Moretti come opposto, Degani e Zendrini al centro, Albano e Rognoni a lato, mentre Zanetta si inventava libero.

Con una partita finalmente giudiziosa nel contenimento degli errori, tranne che nella frazione persa, la squadra di Fazzina ha avuto ragione di un avversario che ha nella difesa e nello spirito battagliero le sue armi migliori. Per una volta le Camune hanno gestito i colpi d’attacco con intelligenza, accettando anche lo scambio prolungato, per chiudere a proprio favore le azioni quando le condizioni erano loro più favorevoli. Ragguardevoli, durante la serata, sono stati alcuni colpi di Rognoni.

Da sottolineare che, senza attaccare solo di forza, gli score delle varie attaccanti sono stati migliori di altre volte mentre Zanetta ha dato solidità alla fase difensiva, interpretata con un posizionamento diverso dal solito usato finora in campionato.

Con la squadra impegnata a giocare con giudizio è anche maturata l’ottima prestazione, con il record di punti in carriera, di Zendrini nella veste di Capitano. Elisa ha martellato costantemente la difesa avversaria mettendo a segno 21 centri i quali, uniti ai 10 punti della dirimpettaia Degani e i 9 a testa di Albano e Rognoni, hanno costituito le fondamenta per un successo che poteva essere più netto se cinque minuti di amnesia, sul 24-21 del secondo set, non avessero consegnato un parziale alle Bresciane.

Con il campionato fermo per 15 giorni, prima del derby con il Pisogne, lo staff rossoblu dovrà ora valutare le implicazioni conseguenti al probabile lungo stop di Ducoli. La prestazione offerta però consente alla squadra del Ponte Vecchio di poter lavorare con serenità, avendo trovato un equilibrio che era stato smarrito da gennaio in avanti.

 

Torri 2, Albano 9, Zendrini 21, Moretti 6 , Rognoni 9, Degani 10, Zanetta (L), Lollio ,Anita Ducoli, Sacristani, Beatrici.

 

NR. 15 – Sabato 28 febbraio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 27 febbraio 2015 a Darfo Boario Terme

U.S.Montecchio FTC – Euroimpianti Torbole Casaglia

RISULTATO: 0-3 (19-25 / 14-25 / 19-25) in 1h e 11’

In favore di Torbole Casaglia

 

Prima sconfitta casalinga della stagione per la FTC incapace di mettere in difficoltà la capolista, nonostante essa non abbia offerto la prestazione scintillante dell’andata.

Arrivata all’appuntamento più impegnativo con qualche acciacco di troppo, la squadra di Fazzina non ha saputo contrastare un avversario dimostratosi più malleabile rispetto a quello che, nella partita di novembre, sembrava oggettivamente appartenere ad un’altra categoria.

Sotto accusa la fase di ricezione che, oltre a subire ben 12 punti diretti in 3 set, non ha mai consentito, a Torri prima e Anita Ducoli poi, di organizzare un gioco più che scontato. Diversamente, quando la seconda linea era efficace, il Montecchio mostrava di avere le soluzioni adatte per combattere alla pari con le Bresciane. Difficile poi venire a capo di un avversario imbattuto quando, alla casella errori di squadra, si raggiunge il numero di 32 a fronte di 35 punti realizzati.

Il prossimo appuntamento casalingo sarà già tra sette giorni quando in valle salirà l’ostico San Zeno.

L’auspicio è quello di vedere uno spiraglio di positività in una squadra che attualmente gioca slegata e con atlete lontane dalla forma mantenuta per tutto il girone d’andata.

 

Torri, Alice Ducoli 11, Zendrini 7, Sacristani 4 , Albano, Degani 8, Zanetta, Rognoni, Lollio, Moretti, Anita Ducoli 4, Giorgi (L).

 

 

NR. 14 – Sabato 21 febbraio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 20 febbraio 2015 a Villa Carcina

Pallavolo Villa Carcina - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 0-3 (10-25/ 12-25 / 15-25) in 55’

In favore di U.S.Montecchio

 

Secondo 3-0 consecutivo per la FTC che non fatica ad aver ragione del Villa Carcina, fanalino di coda del campionato.

Contro una squadra evidentemente in fase di ricostruzione, la squadra di Fazzina ha svolto il proprio compito diligentemente, con Zendrini che ha minacciato seriamente l’incolumità delle avversarie a suon di martellate.

Tutte le atlete a disposizione sono scese in campo.

Dopo due turni di relativa tranquillità, con Castel Mella e Villa Carcina, ora il Montecchio si troverà ad affrontare in sequenza la capolista Torbole Casaglia, il San Zeno, il derby con Pisogne, il Palazzolo terzo in classifica e la trasferta sempre ostica di Travagliato, cinque gare che definiranno il valore dell’ultima stagione in rossoblu per il tecnico Artognese.

 

Torri 3, Alice Ducoli 11, Zendrini 13, Rognoni 4 , Albano 2, Degani 6 , Zanetta 2 , Lollio 2, Moretti, Anita Ducoli, Giorgi (L).

 

 

NR. 12 – Sabato 7 febbraio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 6 febbraio 2015 a Iseo

Siderurgica Leonessa Iseo - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 3-0 (27-25 / 25-19 / 25-17) in 1h e 20’

In favore di Iseo Volley

 

Il Montecchio cade malamente ad Iseo ed inizia nel modo peggiore il girone di ritorno.

La palestra di via Martiri della Libertà si è rivelata ancora una volta amara per la squadra del Ponte Vecchio, che aveva violato il terreno di gioco Iseano solo nella stagione del successo in campionato, due anni orsono.

Come in un film già visto, Alice Ducoli e compagne si sono scontrate con la propria incapacità di rimanere con i nervi saldi, di fronte ad un avversario lontano in classifica ma tenace e, a torto, ritenuto battibile solo con la presenza fisica in campo. La squadra di Marika Chemel invece, trascinata dalle sorelle Ziliani, ha ricordato alle camune che in campo si va con il cuore e la voglia di giocare insieme, parola d’ordine tradita, in questo venerdì sera, dalle ragazze di Fazzina.

L’incontro è stato indirizzato nel primo parziale quando, sempre in vantaggio di un paio di lunghezze, la FTC non ha mai piazzato il colpo del Ko. Un errore al servizio, al rientro da un time-out sul 20-17 in proprio favore, ed un attacco fallito sul set-ball del 24-23, erano i campanelli d’allarme che la squadra rossoblu non ha saputo interpretare, allorchè le padrone di casa, inizialmente timorose, rientravano in partità vincendo la frazione.

Presa coscienza che il distacco in classifica, di per se, non fa punti, le Sebine iniziavano a difendere ogni palla e tramutare in azioni vincenti il proprio impegno. Le camune invece giocavano a sprazzi, disunendosi con errori banali in seconda linea che rendevano vane le residue iniziative positive dell’attacco.

Persa anche la seconda frazione, nel terzo set le ragazze di Fazzina si dedicavano al più classico degli scaricabarile, sulle responsabilità ed iniziative da prendere in campo, così da aggiungere anche un bel po’ di malumore alla sconfitta maturata, giustamente, sul terreno di gioco.

Quindi: Prima sconfitta del campionato con la S maiuscola per Alice Ducoli e compagne.

Se con Torbole e Dr.Volley la squadra Montecchiese aveva comunque fatto quanto possibile, o reso possibile dagli avversari, in questa prima partita dopo il giro di boa sono venute a galla delle latenti lacune comportamentali che le vittorie avevano finora tenuto sotto traccia.

Vedremo tra sette giorni in casa contro il Castel Mella, anch’esso a caccia di punti salvezza, se la serata storta è da annoverare nel comparto "la solita partitaccia in quel di Iseo", oppure è l’inizio di un girone di ritorno non all’altezza delle aspettative rossoblu come già successo la scorsa stagione in serie D.

 

Anita Ducoli 1, Alice Ducoli 15, Zendrini 11, Rognoni 1, Zanetta 7, Degani 9, Sacristani 3, Torri, Piantoni, Moretti, Giorgi (L).

 

 

NR. 11 – Sabato 31 gennaio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

Recupero 9a giornata

Incontro disputato Venerdì 30 gennaio 2015 a Ponte Zanano

Polisportiva Ponte Zanano - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 0-3 (20-25 / 17-25 / 17-25) in

In favore di U.S.Montecchio

 

La FTC riparte, dopo la sconfitta nel derby, andando a vincere a Ponte Zanano con un netto 3-0.

Reduce da una settimana di riflessione, la squadra di Fazzina ha confermato le proprie difficoltà ad essere continua per l’intera durata dell’incontro ma anche di possedere dei picchi di gioco altissimi, quando precisione ed attenzione la accompagnano.

Per un incontro da vincere senza tentennamenti, il tecnico Artognese schierava la collaudata diagonale Torri-Rognoni con Alice Ducoli e Albano laterali, Degani e Zendrini al centro, Giorgi nel ruolo di libero.

Contrariamente al solito Alice Ducoli e compagne non iniziavano la partita nel migliore dei modi. Numerosi erano gli errori che concedevano alle padrone di casa di conservare 2 punti vantaggio nella prima fase del set. Raggiunta però la parità sul 18-18, le camune passavano a condurre con due attacchi di Zendrini e, chiudevano il set sugli errori delle locali.

Chiusa la titubante prima parentesi il Montecchio rientrava in campo più determinato.

Gli attacchi da seconda linea delle Triumpline venivano presto messi sotto controllo e saliva in cattedra l’intesa Torri-Zendrini.

In una serata dove Alice Ducoli si dedicava soprattutto alla fase difensiva, con un memorabile recupero in tuffo a fondo campo, era la centrale di Pellalepre a far tremare il terreno di gioco a suon di bordate. Un solo vero errore di Zendrini, più due chiamati per svista arbitrale, su 20 attacchi, alcuni dei quali abbattevano letteralmente le avversarie, sono la fotografia di una partita vinta dai centrali rossoblu, giacchè anche Degani si rivelava quasi imprendibile per le avversarie.

La FTC chiude così l’andata con 9 vittorie e 2 sconfitte, lo stesso tabellino di Dr.Volley e Palazzolo che però la sopravanzano, a causa dei 3 tie-break, per altro vincenti, disputati dalla squadra del Ponte Vecchio.

Nella prima di ritorno il Montecchio affronterà tra sette giorni L’Iseo, per la terza trasferta consecutiva di in 15 giorni.

 

Torri 1, Alice Ducoli 9, Zendrini 15, Rognoni 5, Albano 1, Degani 9, Anita Ducoli, Lollio, Moretti, Sacristani Giorgi (L).

 

 

NR. 10 – Sabato 24 gennaio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

11a giornata

Incontro disputato Venerdì 23 gennaio 2015 a Corna di Darfo

Dr Volley Ispedia - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 3-1 (16-25 / 25-21 / 25-16 / 25-17) in 1h e 33’

In favore di Dr Volley

 

La FTC perde il derby con il Dr.Volley e deve rammaricarsi, per l’ennesima volta, di essersi afflosciata dopo un primo set scintillante. Se, contro squadre di valore relativo, questo atteggiamento ha ugualmente consentito alle rossoblu di vincere 7 partite, non è stato invece sufficiente contro una compagine rodata e dalle certezze ormai acquisite da anni di gioco insieme.

Nella formazione di partenza Fazzina sorprendeva tutti facendo debuttare la classe ’98 Anita Ducoli in regia seguendo poi con Sacristani opposto, Alice Ducoli e Albano laterali, Degani e Zendrini al centro con Giorgi libero. La giovane promessa rossoblu, inserita anche per le doti fisiche inconsuete per un alzatore, grazie ai suoi 180 cm, mostrava di non subire minimamente la pressione di una gara sempre attesa, davanti ad un pubblico che riempiva il palazzetto, e trovava subito un’ottima intesa con la sorella Alice e con Zendrini autrice di un primo set monumentale.

In campo opposto il Dr.Volley, perso il primo parziale subendo eccessivamente in ricezione, si riorganizzava dalla seconda frazione in poi, nonostante l’avvio sullo 0-4. Raggiunte e superate sull’11-8 invece le ragazze del Ponte Vecchio tornavano a condurre fino al 18-16 quando iniziavano una sequela di nove errori che consegnavano il set alle avversarie.

Riportate a galla, le padrone di casa tornavano a macinare punti sulle loro solite certezze, la mancina Conti trovava continuità, mentre Federica Ducoli e Michela Rinaldi si prendevano gioco di muro e difesa ospiti. La forbice tra le due squadre si allargava fino al 15-8 quando due muri di Anita Ducoli fermavano le avversarie. Era però solo un fuoco di paglia perché la seconda linea Montecchiese non reggeva il confronto con la scaltrezza delle avversarie ed il 2-1 giungeva puntuale.

Vista la mal parata Fazzina tentava di rianimare la propria squadra tornando alla consueta formazione, con Torri in regia e Rognoni opposto mentre Zanetta rilevava Albano.

La mossa però si rivelava inutile perché, perdendo centimetri in prima linea, il campo diventava sterminato per una difesa che, detto banalmente, non ci capiva un acca.

Il Dr. Volley poteva così cogliere una vittoria sicuramente desiderata che fa della formazione giallo nera l’unica seria contendente alla vittoria finale dietro il favorito Torbole Casaglia.

Serata quindi da interpretare per lo staff Montecchiese che, in campo per tre set con una formazione giovanissima, ha avuto picchi di gioco di valore ma anche cadute di tono altrettanto precipitose, oltre all’impressione che, sulla determinazione agonistica, i passi avanti siano sempre rimandati qualsiasi siano le protagoniste in campo.

 

Anita Ducoli 2, Alice Ducoli 17, Zendrini 13, Sacristani 1, Albano 6, Degani 12, Torri, Rognoni 2, Zanetta, Lollio, Piantoni, Giorgi (L).

 

 

NR. 9 – Domenica 18 gennaio 2015

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

10a giornata

Incontro disputato Venerdì 16 gennaio 2015 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio FTC – Lanfranchi Cologne 3-0

RISULTATO: 3-0 (25-20 / 25-21 / 25-16) in 1h e 12’

In favore di U.S.Montecchio

Dopo la lunga sosta per le festività, allungata dall’aver posticipato il turno della 9a giornata, torna in campo la FTC che fa suoi, con fatica, i 3 punti in palio contro il Cologne.

Reduce da un mese costellato da difficoltà ambientali con la palestra inagibile a causa del freddo, infortunii e malattie in serie e problemi lavorativi di alcune atlete fondamentali, il Montecchio ha disputato un incontro sotto tono, dove i 7 posti in classifica che lo separano dalle avversarie si sono visti solo a tratti.

Per due set infatti la squadra di Fazzina ha giocato senza l’applicazione difensiva necessaria a sostenere il confronto, a prescindere da chiunque si trovi al di là della rete. Da parte sua invece il Cologne ha sfruttato le proprie peculiarità meritando forse anche qualcosa di più di quanto ottenuto.

Detto di un atteggiamento difensivo a tratti incomprensibile, e di una ricezione che si faceva ballerina appena le franciacortine acceleravano il tiro, Alice Ducoli e compagne sono rimaste a galla solo grazie all’attacco che con il Capitano, con Degani e con Zendrini, riscaldava un po’ gli animi dei presenti ammutoliti invece davanti allo zoppicare della seconda linea.

Durante l’incontro, gli ingressi di Rognoni e Zanetta davano un po’ di quadratura al cerchio finendo poi per consegnare agli archivi un 3-0 sul quale comunque riflettere.

La settimana ventura infatti la FTC affronterà nel derby darfense il DR Volley, attualmente secondo in classifica, antagonista di calibro superiore, pronto a farsi un solo boccone di una squadra rossoblu che dovesse presentarsi titubante all’appuntamento.

 

Torri 3, Alice Ducoli 16, Zendrini 8, Sacristani 1, Albano 3, Degani 8, Rognoni , Zanetta 2, Anita Ducoli, Piantoni, Giorgi (L1).

 

 

NR. 8 – sabato 20 dicembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata

Incontro disputato Venerdì 19 dicembre 2014 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio FTC – Oratorio S.Michele Travagliato 3-2

RISULTATO: 3-2 (25-10 / 26-24 / 21-25 / 18-25 / 15-7) in 2h

In favore di U.S.Montecchio

 

Terza partita consecutiva risolta e vinta al tie-break dalla FTC che evidenzia le proprie difficoltà, sorte negli ultimi 20 giorni, a causa di parecchi infortunii che non consentono la continuità necessaria in allenamento.

Dopo un primo set giocato e vinto alla grande, contro un Travagliato inizialmente dimesso, la formazione di Fazzina, arrivato alla 300ma panchina alla guida della 1a squadra rossoblu, ha iniziato a scordare i fondamentali, riempiendo il proprio tabellino di omissioni difensive, inesatte letture del gioco avversario e tanti errori in attacco.

Vinto allo sprint il secondo set la squadra del Ponte Vecchio sembrava comunque imboccare la via di una rapida vittoria quando, in netto vantaggio sull’11-4, si infortunava Elisa Zendrini, fino a quel punto imprendibile per le avversarie. Distratte dall’ennesimo avvenimento sfortunato le padrone di casa perdevano completamente la bussola permettendo al Travagliato, che nel frattempo aveva iniziato a difendere in modo organizzato e organico, di riagganciarle. A nulla servivano i cambi di Fazzina che non riusciva a rianimare le proprie ragazze consegnando il set alle ospiti.

Pronti via e nessuna reazione anche nella quarta frazione. Continuando a differire il proprio impegno in campo le atlete del Ponte Vecchio si estraniavano dalla contesa, anche se l’ingresso di Zanetta e Sacristani, partita titolare ma messa a riposo dal riacutizzarsi di un fastidio al ginocchio, pareva dare qualcosa in più dal punto di vista dell’impegno.

Era quindi ancora il tie-break a decidere la partita e, come nelle due precedenti occasioni la FTC prendeva subito in mano le redini del set decisivo liberandosi dai propri fantasmi. Girando sull’8-3 Alice Ducoli e compagne non mollavano più la presa e portavano a casa la settima vittoria in otto incontri, con in campo Lollio, Zanetta, Sacristani e Giorgi nell’ultimo parziale, tutte ragazze under 18.

Rinviato l’incontro del 9 gennaio ci sarà ora un lungo stop per la squadra del Ponte Vecchio che tornerà in campo il 16 gennaio a Ponte Zanano.

Un amara sottolineatura di Fazzina per chiudere:

" Fino alla Befana, visto che pochi sono i giorni non festivi, avevamo la possibilità di fare al massimo quattro allenamenti, oltre alla partecipazione al Torneo organizzato da Beppe Figaroli. Purtroppo ci è già stato prospettato che "La Provincia" ha messo tra i risparmi irrinunciabili, queste 30 ore di riscaldamento che servivano per svolgere l’attività. Se l’anti-politica non ha mai diritto di cittadinanza io penso che non dovrebbe averla neppure la cecità amministrativa. Orgogliosamente pensiamo di essere una risorsa educativa, prima ancora che sportiva, evidentemente però non importa a nessuno."

 

Torri, Alice Ducoli, Zendrini, Sacristani, Albano, Degani, Rognoni, Bassi, Zanetta Pezzotti, Lollio, Giorgi (L1), Gaioni (L2).

 

 

NR. 7 – sabato 13 dicembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata

Incontro disputato Venerdì 5 dicembre 2014 a Corna di Darfo

Liborio Palazzolo - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 2-3 (24-26 / 25-22 / 25-15 / 11-25 / 12-15) in 2h e 10’

In favore di U.S.Montecchio

 

La FTC vince a Palazzolo e rimane solitaria al terzo posto in classifica, posizione che occupava anche prima della partita ma in coabitazione con le avversarie di giornata. Come sette giorni prima la squadra di Fazzina ha mostrato incredibili alti e bassi, legati principalmente all’efficienza in ricezione ed all’applicazione difensiva ma, in meglio rispetto alla settimana precedente, ha avuto lunghi periodi di gioco di ottimo livello, solo grazie ai quali ha retto il confronto con un avversario determinato a rimanere incollato alla vetta.

Tralasciando le emozioni del finale al tie-break è stato soprattutto il primo set quello nel quale Alice Ducoli e compagne hanno giocato al meglio, ribattendo colpo su colpo alle padrone di casa che erano in possesso di più soluzioni offensive, difendendo con grande precisione e trasformando in punti le giocate che Torri proponeva di volta in volta a Zendrini, Degani ed una ritrovata Rognoni.

Dopo il parziale vinto ai vantaggi però 5 errori consecutivi delle rossoblu, in apertura di seconda frazione, spostavano subito l’ago della bilancia in favore della squadra di Mirella Sala. Cadute fino al 7-14 le Camune piazzavano una rimonta fatta di volontà, con il libero Giorgi su tutte, ed abnegazione tattica. L’ingresso di Albano per Bassi, al suo ritorno da titolare come attaccante dopo due anni di stop per un infortunio alla spalla, faceva quadrare il cerchio tra prima e seconda linea. L’ultima fiammata di Zendrini dava il servizio alle rossoblu sul 22-24 che però lo sbagliavano malamente consentendo l’1-1.

Nel terzo parziale il Palazzolo dilagava in attacco.

Perdendo completamente il filo in ricezione la FTC regalava palloni facilmente giocabili alle locali che, con Liantonio e Simoni, mettevano a terra palloni duri. L’uscita dal campo di Alice Ducoli, sostituita da Zanetta, era un cinema con sonoro in quanto il Capitano veniva a più riprese rampognato da Fazzina, estremamente critico verso l’interpretazione difensiva della propria atleta, mentre il finale di set vedeva in campo un Montecchio quasi under 18, cercare comunque di resistere ad un avversario che volava sulle ali dell’entusiasmo.

Ad inizio quarto parziale lo staff rossoblu ricominciava con la formazione di inizio gara e, d’incanto, la squadra ripartiva di slancio. Ducoli esplodeva con 5 punti in attacco, realizzati con l’83% di colpi vincenti, e 5 ace che demolivano le certezze della ricezione locale. Spinta dall’incredibile turno al servizio del proprio bomber, la FTC passava da 7-6 a 18-6 con le Palazzolesi impossibilitate a reagire.

Raggiunto il 2-2 la squadra del Ponte Vecchio non mollava la presa ed era ancora Ducoli a trascinare le compagne con 8 punti nel tie-break. Sul 13-9 però un servizio errato concedeva ancora uno spiraglio alle padrone di casa che, dopo il 14° punto rossoblu firmato da Degani, risalivano fino al 12-14. Era però ancora l’ottima centrale Pisognese a chiudere la contesa che premiava una FTC determinata come non mai a fare suo il risultato.

Venerdì prossimo, per l’ultima di campionato prima delle festività, salirà in Valle Camonica il pericoloso Travagliato.

 

Torri, Alice Ducoli 28, Zendrini 11, Sacristani 1, Degani 14, Zanetta 1, Albano 4, Rognoni 8, Bassi 4, Pezzotti, Lollio, Giorgi (L).

 

 

NR. 6 – sabato 6 dicembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata

Incontro disputato Venerdì 5 dicembre 2014 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio FTC – Iseo serrature Pisogne

RISULTATO: 3-2 (25-17 / 16-25 / 25-14 / 15-25 / 15-11) in 1h e 33’

In favore di U.S.Montecchio

 

Partita divisa tra amarcord e ambizioni di classifica venerdì al PalaUSm, per la 6a giornata del campionato di 1a divisione, tra la FTC ed il Pisogne.

Nelle fila delle sebine militano infatti alcune storiche atlete rossoblu, protagoniste delle prime promozioni in serie d negli anni ’90 per la società del Ponte Vecchio.

Nomi come Cathia Arrigoni, Daniela Feriti e Simona Damioli, a lungo protagonista anche in serie B con Flero e Pisogne, insieme a quelli di Francesca Martinazzoli, Lisa Bettinelli e Caterina Fiorini rimangono infatti scolpiti nella memoria Montecchiese. Tanta emozione quindi ha attraversato gli spalti della palestra di Corna.

Reduce da due settimane di stop, costellate da un numero incredibile di piccoli infortunii, la squadra di Fazzina si presentava in campo con Torri in regia, Rognoni opposto, Alice Ducoli e Zanetta laterali, Degani e Zendrini al centro, con Giorgi libero.

Al via era il Montecchio a prendere subito la testa, con un proficuo turno al servizio di Zanetta, ma, dopo l’8-1 iniziale, c’era il ritorno delle ragazze di Pescarzoli che si avvicinavano fino al 8-9, con Martinazzoli a pungere la ricezione rossoblu. Un muro ed un attacco di Degani riportavano in vantaggio le padrone di casa che allungavano poi con Ducoli mentre Damioli, imbavagliata ad inizio set, trovava il varco per riavvicinare la propria squadra. Ripartiva però il Montecchio, con Ducoli e Rognoni, per la chiusura sul 25-17.

Nella seconda frazione parti invertite tra le due squadre. Arrigoni alternava palle piazzate ed attacchi lunghi mandando in tilt la difesa delle padrone di casa. Fazzina innervosito cambiava mezza squadra, inserendo Ercoli, Bassi, Sacristani e Pezzotti ma le sue ragazze continuavano a rimpallarsi le responsabilità in seconda linea e commettevano una serie incomprensibile di superficialità consegnando il set alle avversarie.

Dopo i primi scambi del terzo parziale era ormai evidente che stava andando in scena la classica partita con un campo in salita ed uno discesa.

Inserendo Sacristani il Montecchio pareva trovare più incisività in attacco e a muro ma, dopo aver vinto agevolmente il set in questione, partiva subito 0-4 nella quarta partita arrotolandosi di nuovo su se stesso ed il logico 2-2 conduceva al tie-break.

Qui finalmente le due squadre si giocavano le proprie possibilità al meglio. Iniziava avanti il Montecchio con un 6-3 promettente ma, al cambio di campo, il Pisogne era di nuovo in vantaggio 8-7. Zendrini suonava la carica con due attacchi dal centro ma, inserita sul 7-9, era Ercoli a ricordare che, quando la palla scotta, ci vogliono nervi d’acciaio e cuore, per fare sempre la cosa giusta. Dopo un muro di Degani su Damioli, quindi, era la Piambornese a mettere a terra tre palloni fondamentali, tra i quali l’ultimo, per regalare i 2 punti alla FTC.

Per chiudere, la costatazione che, tornando dopo 20 anni a calcare il terreno di gioco che le ha viste protagoniste, le ex Montecchiesi hanno trovato tutto come una volta:

4 fari non funzionanti, getti d’aria fredda dall’impianto di riscaldamento, pozze d’acqua sul perimetro del campo e le docce gelate… non essendo cambiato niente si sono sentite perfettamente a casa loro

 

Torri 1, Alice Ducoli 20, Zendrini 12, Sacristani 5, Degani 19, Zanetta, Rognoni 5, Bassi 2, Ercoli 6, Pezzotti, Giorgi (L), Albano (L), .

 

 

NR. 5 – sabato 22 novembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata

Incontro disputato Venerdì 21 novembre 2014 a San Zeno Naviglio

T&T Italia San Zeno - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 1-3 (25-22 / 16-25 / 23-25 / 13-25) in 1h e 33’

In favore di U.S.Montecchio

 

Torna alla vittoria la FTC dopo la netta sconfitta della settimana scorsa a Torbole Casaglia.

In una serata costellata da errori (48) dei quali 15 solo al servizio, la squadra di Fazzina deve la vittoria alla prestazione monstre del Capitano Alice Ducoli che, con i suoi 31 punti finali, eguaglia il record rossoblu di realizzazioni in un singolo incontro, detenuto ora in coabitazione con la compianta Elena Montanelli.

Assente Albano per infortunio, il Montecchio partiva con Torri in regia e Sacristani opposto, Ducoli e Zanetta laterali, Degani e Zendrini al centro con Giorgi libero.

Il San Zeno, capace nelle precedenti uscite di strappare il primo set alle quotate Torbole e Dr Volley, confermava questa sua peculiarità anche con le rossoblu. Con una fase difensiva eccellente e contrattacchi ora ficcanti ora d’astuzia, le Bresciane rintuzzavano il primo allungo delle ospiti per passare poi a condurre. Le Camune invece faticavano oltremodo nella gestione degli scambi, finendo per commettere per prime un errore o un’omissione difensiva. Ciò nonostante si arrivava sul 22-22 ma due invasioni ed un attacco fuori consegnavano l’1-0 alle padrone di casa.

All’inizio del secondo set il furore difensivo del San Zeno scendeva improvvisamente ed iniziava la squadra di Fazzina riprendeva a respirare. Ducoli tirava il gruppo con 8 punti, Degani ne aggiungeva 5, mentre il resto della truppa riusciva a limitare i propri errori per un 25-16 finale confortevole.

Sull 1-1 era, come spesso accade, il terzo set a decidere la partita.

La FTC partiva bene, andando sull’8-4, ma la fragilità in ricezione, il servizio falloso ed anche alcune banalità, facevano di nuovo precipitare la squadra del Ponte Vecchio. Erano però la bravura e la determinazione di Torri, nell’inseguire palloni per tutto il campo da offrire ai propri schiacciatori, a far funzionare l’attacco e le rossoblu riuscivano, con un ultimo pallonetto beffardo di Sacristani, la più giovane in campo, a vincere una frazione nella quale avevano commesso 14 errori contro i soli 2 delle avversarie.

Svanita l’occasione di passare in vantaggio, le padrone di casa scendevano di intensità. In campo rossoblu saliva invece di colpi Zendrini che realizzava 7 punti nel parziale e, sul 23-13, arrivava il 31° punto della serata di Ducoli che suggellava l’ingresso definitivo della ragazza di Corna nella storia della società Montecchiese.

 

Torri 4, Alice Ducoli 31, Zendrini 15, Sacristani 7, Degani 10, Zanetta 5, Lollio, Rognoni, Bassi, Anita Ducoli, Giorgi (L).

 

 

NR. 4 – sabato 15 novembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata

Incontro disputato Venerdì 14 novembre 2014 a Torbole Casaglia

Euroimpianti Torbole Casaglia - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 3-0 (25-14 / 25-8 / 25-18) in 1h e 2’

In favore di Torbole Casaglia

 

L’U.s.Montecchio torna dalla trasferta di Torbole Casaglia con zero punti e la consapevolezza di aver incassato una lezione di volley dalla quale trarre spunto per il prosieguo della stagione.

Di fronte al Torbole di Irene Favero, la squadra camuna ha visto infrangersi le proprie attuali velleità per effetto della superiorità tecnico-tattica delle avversarie, bravissime a contenere gli iniziali ardori delle camune, per poi spingere sull’acceleratore, pur rimanendo sempre ampiamente sotto la soglia del rischio.

La fotografia esatta della partita si è avuta nelle prime otto azioni durante le quali la FTC, arrivata ben carica all’appuntamento, ha cercato di ribattere colpo su colpo con scambi prolungati. Ciò nonostante il tabellone recitava 7-1 per le padrone di casa.

Messo in chiaro il proprio livello di gioco le bresciane hanno poi costantemente tenuto sotto pressione Alice Ducoli e compagne che, salvo qualche sprazzo, dovevano faticare più di sette camicie per conquistare un punto mentre, tra le locali, la regista Moroni comandava il gioco a piacimento, gratificata dai propri attaccanti.

Soprattutto nei primi due set, quindi, la squadra di Fazzina è sembrata una goletta tra i marosi ed il naufragio del secondo ne è la testimonianza più chiara.

A fine gara, dopo un terzo parziale più equilibrato è stato il Presidente Ducoli a spezzare comunque una lancia in favore delle proprie atlete.

" Il divario di stasera è stato netto ma ho visto delle cose positive. È difficile giocare quando l’avversario ti sovrasta però, quando ne abbiamo avuto l’occasione, abbiamo lottato con decisione e ho visto la squadra reagire bene anche nella sconfitta. Complimenti dunque alle avversarie, per la loro qualità, ma un "brave" lo dico anche alle mie ragazze".

La settimana prossima il Montecchio completerà il mini tour di due partite, in trasferta, andando in visita a San Zeno Naviglio.

Torri 1, Ducoli 10, Zendrini, Sacristani 9, Albano 2, Degani 5, Zanetta, Lollio, Rognoni, Bassi (L), Ercoli 3, Pezzotti, Giorgi (L).

 

 

NR. 3 – sabato 8 novembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata

Incontro disputato Venerdì 7 novembre 2014 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio FTC – Pallavolo Villa Carcina

RISULTATO: 3-0 (25-16 / 25-13 / 25-12) in 1h e 3’

In favore di U.S.Montecchio

 

Terza vittoria della FTC che, nonostante una prestazione non all’altezza delle prime due uscite stagionali, batte il Villa Carcina, in piena ristrutturazione generazionale, dopo essere a sua volta retrocesso dalla serie D nella scorsa stagione.

Difficile quindi riconoscere le due squadre regine del 2012/2013 in una partita bruttina, costellata da tante sciocchezze, se è vero, ad esempio, che sull’8-8 del primo set erano già 7 gli errori in attacco delle ragazze di Fazzina.

Con le compagne più esperte impegnate ad accoppare piccioni, era la giovane Zanetta, con un poderoso lungo linea piega muro, a dare la scossa alle Camune ed il Montecchio si rimetteva in carreggiata. Così arrivava il primo vantaggio cospicuo, sul 16-10. Ritrovata un minimo di logica, nella gestione degli errori, e trascinata da Degani, la squadra locale teneva a distanza le avversarie per un comodo 25-16.

A partire del secondo set iniziavano le rotazioni per la panchina rossoblu che riportavano in campo, dopo 4 anni di stop per la doppia maternità, Alessandra Ercoli la quale dimostrava subito le sue riconosciute doti di finisseur in prima linea, oltre che una sicura presenza in difesa.

Vinto con tranquillità il secondo parziale, Fazzina chiudeva il cerchio delle sostituzioni facendo debuttare in regia la Loverese Tiziana Pezzotti (1997), che gestiva sapientemente l’ultimo scorcio di gara per un rapido 3-0.

Dopo due gare discrete, quindi, partita interlocutoria, ancorchè vincente, per le ragazze del Ponte Vecchio, sulle quali pesa il dubbio di un approccio non consono alla gara, in virtù delle prime due sconfitte patite dalle avversarie ad inizio campionato.

Il parere di Fazzina è schietto:

“ Abbiamo tanto da farci perdonare per la stagione scorsa e non vorrei che, dopo tre sole gare vinte, pensassimo già di esserci redenti. L’attenzione al contenimento degli errori deve essere il nostro mantra per tutto l’anno, diversamente andremo sotto con chiunque e, con due trasferte difficili davanti, è meglio tenere gli occhi aperti per non sbattere alla prima curva insidiosa, così come sarà la prossima visita al Torbole Casaglia”.

 

Torri 1, Ducoli 8, Lollio 4, Sacristani 5, Albano 7, Degani 12, Zanetta 6, Zendrini 3, Rognoni 7, Bassi (L), Ercoli 5, Pezzotti.

 

 

NR. 2 – sabato 1 novembre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata

Incontro disputato Venerdì 31 novembre 2014 a Castel Mella

SGS Castel Mella - U.S.Montecchio FTC

RISULTATO: 0-3 (22-25 / 24-26 / 19-25) in 1h e 19’

In favore di U.S.Montecchio

 

l’U.S.Montecchio FTC torna a conquistare 3 punti in trasferta dopo 18 mesi, visto lo zero totalizzato nella casella vittorie esterne nel campionato scorso. Lo fa superando avversari e sfortuna, dato l’ennesimo contrattempo di quest’inizio stagione, che ha privato la squadra rossoblu dell’apporto di Elisa Zendrini, infortunatasi nell’ultimo allenamento pre-gara.

È toccato quindi a Claudia Lollio (1998) sostituire la centrale Darfense e la prestazione della giovane Loverese è stata di tutto rispetto, soprattutto in attacco, dove ha mantenuto una percentuale del 37% a breve distanza da Ducoli e Degani, mattatrici della serata.

Tenendo fuori Bassi, come jolly d’attacco, ed affidando a Giorgi (1997) la maglia di libero, Fazzina sceglieva quindi la linea verdissima che, escludendo Torri, portava in campo una squadra con età media inferiore ai 18 anni.

Per quanto riguarda l’incontro, le ragazze camune partivano in modo convincente (10-5) per poi subire un break in ricezione (15-15). Sistemate le competenze in campo, era Ducoli a prendere in mano la squadra martellando da posto 4 per il 25-22 finale.

Set equilibratissimo il secondo, durante il quale il Castel Mella dava il meglio di se.

Tra le camune, superata l’emozione iniziale, si metteva in mostra Lollio, che toglieva le castagne dal fuoco a Torri, pur attaccando contro centrali di statura notevole. Dal 15 pari in poi Ducoli metteva a terra 7 attacchi consecutivi ma, sul 24-24, erano una staffilata di Sacristani ed un muro di Degani a regalare il 2-0 alle rossoblu.

Persa l’occasione di pareggiare il conto, il Castel Mella si disuniva ad inizio terzo set.

Un breve recupero permetteva ancora alle ragazze locali di pareggiare sul 5-5 ma la FTC viaggiava ormai su binari di tranquillità. Albano in difesa e ricezione offriva grande continuità e toccava proprio a lei chiudere una bella partita per le ragazze del Ponte Vecchio.

Qualche errore di troppo al servizio, che comunque soprattutto con Torri ha messo in grande difficoltà le avversarie, è l’unico neo di una prestazione convincente per un Montecchio che, ripartendo dalla 1a divisione, ha come obbiettivo stagionale un campionato di rifondazione, basato su atlete giovani e determinate a dare il massimo di se.

 

Torri, Ducoli 25pt, Lollio 8, Sacristani 7, Albano 4, Degani 10, Zanetta, Zendrini, Rognoni 1, Bassi, Giorgi 1 (L)

 

 

NR. 1 – sabato 25 ottobre 2014

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata

Incontro disputato Venerdì 24 novembre 2014 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio FTC – Siderurgica Leonessa Iseo

RISULTATO: 3-1 (25-15 / 25-23 / 15-25 / 25-13) in 1h e 25’

In favore di U.S.Montecchio

 

È iniziata positivamente la stagione 2014-2015 per l’U.S.Montecchio che ha conquistato i primi tre punti sconfiggendo in casa l’Iseo Volley.

Reduce dal deludente campionato di serie D, la rinnovata squadra di Ettore Fazzina, con Ciro Pradella che ha sostituito Adriano Ducoli nel ruolo di secondo allenatore, mentre confermato nello staff è stato Alberto Cominelli nel doppio ruolo di fisioterapista e scout, ha vinto l’incontro con fatica, e un po’ di fortuna, grazie soprattutto all’incisività del proprio servizio. Questo fondamentale ha permesso alle ragazze rossoblu di tenere sotto pressione la squadra ospite, costringendo spesso le prestanti atlete Iseane ad attaccare lontano da rete ed impedendo così loro di sfruttare il notevole vantaggio in altezza con il quale si presentavano in campo.

Reduci dall’ultima stagione sono scese in campo, per la FTC, Torri in regia, Degani e Zendrini al centro, Alice Ducoli a lato con Bassi nel ruolo di libero, mentre debuttavano in rossoblu le giovani Simona Albano (1997) come laterale e Rossella Sacristani (1999) come opposto.

A testimoniare l’equilibrio in campo tra le squadre c’è da sottolineare che nei primi 3 set era sempre l’Iseo di Marika Chemel a condurre la prima parte dei parziali, con distacchi oscillanti tra i 3 e 4 punti. Nelle prime due frazioni però le ragazze del ponte vecchio creavano sempre dei break importanti che permettevano loro di tornare in partita e fare proprio il 2-0.

Non riusciva invece l’operazione aggancio e sorpasso nel terzo set con la panchina camuna che inseriva Rognoni per Sacristani prima e Zanetta per Albano poi.

Confermate in campo, le due nuove entrate davano subito il loro contributo positivo ed un turno al servizio particolarmente incisivo di Rognoni con Zanetta in prima linea ad attaccare di fino, davano il via alla fuga decisiva che chiudeva l’incontro.

 

Nonostante i molti errori commessi la squadra di Fazzina ha messo in mostra alcuni lati positivi promettenti che, con Alice Ducoli autrice di 22 punti, sono stati la solidità di Albano, Rognoni e Bassi, la spregiudicatezza della giovanissime Sacristani e Zanetta, l’oculata regia di Torri e l’impegno costante nel rendersi utili di Zendrini e Degani. Tutte buone basi sulle quali costruire una stagione di rinascita.

 

Torri, Ducoli 22pt, Zendrini 10, Sacristani 4, Albano 8, Degani 15, Zanetta 5, Rognoni, Bassi (L), Pezzotti, Lollio, Moretti, Giorgi (L)

 

 

NR. 000 – Domenica 31 agosto 2014

 

 

Con il primo allenamento, sostenuto presso lo stadio comunale di Darfo Boario Terme, è iniziata la 33a stagione pallavolistica dell’Unione Sportiva Montecchio.

Presenti le atlete che affronteranno i campionati di 1a divisione e under 18, a guidare il gruppo è stato ancora l’allenatore Artognese Ettore Fazzina al suo 23° anno di permanenza in rossoblu. Oltre al confermato fisioterapista Alberto Cominelli, faranno parte dello staff tecnico anche Ciro Pradella, nel ruolo di 2° allenatore, nonché il nuovo arrivo Pasquale Cuomo che, nelle ultime stagioni, ha avuto esperienze con la Camunnia Volley, la Virtus Lovere ed il Centro lago Volley.

Al Presidente Mario Ducoli il compito di presentare la stagione ormai imminente.

“Rispetto all’anno scorso abbiamo cambiato un po’ di volti nello staff tecnico e optato per una “cura dimagrante” nel numero delle squadre.

Il mio saluto affettuoso va ad Adriano Ducoli che si è preso un anno di riposo, dopo quasi 15 anni ininterrotti di collaborazione con noi. Spero di ritrovarlo ai nastri di partenza il prossimo anno, se non magari ancora durante questo campionato. Walter Pescarzoli invece ci ha lasciato, dopo due anni intensi, preferendo altre proposte a quella che gli avevamo prospettato.

Per quanto riguarda le squadre presenteremo 1a divisione, under 18, under 16, under 13 e 12 oltre alla consueta partecipazione ai campionati CSI con le più piccole, il Minivolley ed i Corsi per chi inizia l’attività al di sotto dei 10 anni. Sono due squadre in meno della passata stagione ma sempre un bell’impegno.”

Nel giro delle prossime due settimane quindi prenderanno il via tutti gli allenamenti che si svolgeranno, come sempre, presso la palestra di via Ubertosa a Corna di Darfo.

 

 

----------------------------------------------------------------------------

 

 

NR. 26 – Domenica 11 maggio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

13a e ultima giornata di ritorno

Incontro disputato Sabato 10 maggio 2014 a Gardone Val Trompia.

Benetti Gardonese - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 ( 25-12 / 25-12 / 25-13)

In favore di Pallavolo Gardonese

 

Finisce con l’ennesimo 0-3 in trasferta il campionato in serie D dell’U.S.Montecchio che a distanza di 12 mesi perde la categoria conquistata nel 2013.

Arrivata a Gardone con lo scomodo ruolo di ultimo ostacolo, nella festa promozione della squadra locale, la Teleboario non è riuscita neppure ad alzare l’asticella, per le meritevoli ragazze di Tiberti, che hanno così sballottato le camune per tutta la partita.

Alice Ducoli e compagne sono state, per tutta la stagione, impermeabili alle richieste di maggior coinvolgimento emotivo avanzate da società e staff tecnico e, proprio nella trasferta più difficile, non hanno fatto altro che confermarsi.

La speranza di tutti è che l’esperienza negativa faccia maturare nelle rossoblu dei valori agonistici che hanno dimostrato di non avere, anche se segnali in tale direzione non sono mai giunti.

Le parole del Presidente Ducoli:

“ Finiamo il campionato con un bottino di punti insufficiente. La zona play-out è stata alla nostra portata fin quasi all’ultimo ma ci è sempre mancato quel quid per raggiungerla. Il Chiari poi ha inserito nuove atlete per l’ultima parte di stagione e, alla luce di questo, sarebbe stato comunque fuori portata. Peccato perché ci sembrava di aver posto le basi per fissare nella serie D il nostro nuovo habitat ed invece ritorniamo da dove siamo venuti.

Adesso parleremo con le ragazze sentiremo i loro programmi, spiegheremo i nostri e da lì ripartirà la nuova stagione.

A chiunque dico che le nostre porte sono aperte e la nostra è una società sana, che mantiene la propria linea, sia nella vittoria che nella sconfitta ed è con orgoglio che portiamo avanti queste idee da sempre.”

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Taccolini 2, Ducoli 6, Zanella 6, Rognoni 1, Zanetta, Zendrini 4, Bassi (L), Torri, Camorani.

 

 

NR. 25 – Domenica 4 maggio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

12a giornata di ritorno

Incontro disputato Sabato 3 maggio 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Excelsior Bergamo

RISULTATO: 0-3 ( 18-25 / 19-25 / 19-25)

In favore di Excelsior Bergamo

 

La Teleboario non riesce a regalare l’ultima soddisfazione ai propri tifosi, che hanno salutato le atlete ad inizio gara esponendo uno striscione recitante: “Grazie Ragazze, noi con voi, sempre a testa alta”.

In una partita dove erano assenti per vari motivi Camorani, Degani e Moretti, oltre alle lungo degenti Moretti e Sacristani, Fazzina ha così schierato Alice Ducoli al centro con la sedicenne Zanetta a lato mentre Zendrini occupava l’altra casella in posto 3, Zanella in 4, Taccolini in regia con Rognoni opposto. Tornava a vestire la maglia da libero Spadafora, con Giulia Bassi restituita per una sera alle mansioni di schiacciatore.

L’andamento della gara ha rispecchiato quello di tutto il campionato, con le Montecchiesi capaci di non sfigurare, visto che si giocava in casa, contro avversarie molto più avanti in classifica. Come sempre però, quando era il momento di dare qualcosa in più, negli snodi fondamentali dei set, giungeva sempre l’indecisione, l’errore banale o la distrazione che fin da ottobre hanno condannato la squadra camuna.

Il Montecchio affronterà, nell’ultima di campionato, la Gardonese che, tra le mura amiche, vorrà conquistare la meritata vittoria finale, in una stagione dove le Triumpline hanno una striscia vincente aperta di 21 partite.

Ad Alice Ducoli e compagne resta solo il compito di non farsi travolgere da un avversario ed un pubblico pronti alla grande festa promozione.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Taccolini , Ducoli 8, Zanella 8, Rognoni 3, Zanetta 5, Zendrini 7,  Spadafora (L), Bassi 2, Torri, Sacristani R., Giorgi,

 

NR. 24 – Domenica 27 aprile 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

11a giornata di ritorno

Incontro disputato Sabato 26 aprile 2014 a S.Giovanni Bianco.

C.P.27 - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 (25-19 / 25-16 / 25-23)

In favore di C.P.27

 

Arriva da San Giovanni Bianco il verdetto, ormai scritto da settimane, che rimanda l'U.S.Montecchio in 1a divisione, dopo solo una stagione in serie D.

Al di là di ogni considerazione tecnico-tattica, di organico, o altro, sono state le zero vittorie, i soli 4 set vinti con i miseri due punti racimolati fuori casa ad aver decretato l’inadeguatezza delle rossoblu per il palcoscenico regionale.

Assenti Camorani e Zendrini ha debuttato la sedicenne Claudia Lollio, unica atleta in campo a non aver avuto un saldo negativo tra punti ed errori. Così, nell’ultima partita che offriva la possibilità di cancellare lo zero, dal tabellino delle vittorie in trasferta, la squadra di Fazzina ha commesso la follia di 43 errori in 3 set, un delirio inarrestabile che ha pervaso tutte le atlete in campo ed anche quelle subentrate dalla panchina.

A distanza di soli 12 mesi è stato impossibile riconoscere, tra le fila rossoblu, atlete che l’anno scorso avevano dominato in campo provinciale e, proprio nella riformulazione della mentalità dell’organico, dovrà iniziare la ricostruzione per la società del Presidente Ducoli.

Le considerazioni finali di Fazzina sono state:

“In questo momento prevale la tristezza perché non sono stato in grado di far cambiare passo alla squadra, dopo un inizio che si poteva immaginare stentato. In tutta franchezza la missione non era impossibile, come invece nel 2009 quando affrontammo un girone di alto profilo. Siamo stati noi a non entrare mai nell’ottica giusta. Il gruppo delle ragazze è stato sempre coeso, ma forse al ribasso, e non abbiamo avuto il coraggio, o la capacità, di guardare in faccia alle vere necessità di un campionato che poteva, e doveva, essere affrontato con altro spirito.”

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Ducoli 11, Lollio 2, Zanella 4, Degani 3, Rognoni 2, Taccolini, Moretti, Zanetta,  Spadafora, Bassi 1 (L).

 

 

NR. 23 – Domenica 6 aprile 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

10a giornata di ritorno

Incontro disputato Mercoledì 16 aprile 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Foppapedretti Volley Bergamo

RISULTATO: 3-1 ( 22-25 / 25-16 / 25-17 / 25-21 )

In favore di U.S.Montecchio

 

Nel posticipo della 10a giornata di ritorno la Teleboario ottiene il quinto successo in campionato, battendo le under 16 della Foppapedretti. Proprio la sconfitta per 3-2 invece all’andata, sul campo di Celadina, risulta, a conti fatti, uno degli snodi determinanti in negativo, per la classifica rossoblu che oggi avrebbe contorni completamente diversi a 3 giornate dal termine. Ma tant’è.

Alice Ducoli e compagne hanno, anche in questa occasione, impiegato un set, per capire che la vittoria non viene mai regalata dagli avversari ma bisogna prendersela e così, perso il primo parziale, hanno dovuto rimboccarsi le maniche per pareggiare il conto, andare in vantaggio e chiudere, ancora con qualche patema d’animo nella quarta frazione.

Decisivi i cambi della panchina rossoblu, con Camorani al centro per Zendrini dal secondo set e la stessa Elisa che rientrava per Rognoni nel quarto. Sotto 16-19 nel finale di gara Fazzina estraeva il jolly togliendo Ducoli che, dopo aver dominato per l’intero incontro in attacco, commetteva due errori consecutivi. L’ingresso a sorpresa di Zanetta era determinante visto che, con il suo servizio flottante, la sedicenne di Cerveno zittiva l’attacco avversario e consentiva al Montecchio di portare a casa i tre punti desiderati.

Nel prossimo turno la Teleboario affronterà la trasferta più lunga, verso San Giovanni Bianco, con la speranza di ripetere il successo dell’andata, unico viatico possibile per non abbandonare le tenui speranze di salvezza anzitempo.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Ducoli 15, Camorani 10, Zanella 16, Degani 16, Rognoni 6, Zendrini 3, Taccolini, Moretti, Zanetta 1,  Spadafora, Bassi (L).

 

 

NR. 22 – Domenica 6 aprile 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

9a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 29 marzo 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – New Volley Adda

RISULTATO: 0-3 (14-25 / 22-25 / 21-25)

In favore di New Volley Adda

 

A quattro giornate dal termine la Teleboario saluta virtualmente il campionato di serie D.

La sconfitta col Cassano d’Adda e la concomitante vittoria del Chiari sul Cinisello hanno allontanato la quota salvezza di 7 punti, per una rimonta che, a quattro giornate dal termine, risulta ora difficile da ipotizzare.

Quello visto sabato è stato il solito Montecchio formato casalingo, che ha ben giocato contro un avversario distante 37 punti in classifica, ma che ha anche evidenziato prestazioni individuali incomprensibili, per atlete che in passato si erano espresse su livelli di eccellenza.

Un leit motiv che, con altri, è  stato una condanna per la stagione rossoblu.

Il commento del Presidente Ducoli:

“Sono dispiaciuto perché quest’anno c’era la possibilità di fare un campionato diverso. Sapevamo di affrontare la stagione con ragazze praticamente al primo approccio con la serie D ma non è solo questo che abbiamo pagato. Purtroppo davanti ad atlete che non sono riuscite ad uscire dal guscio non si può fare molto, se mancano alternative concrete. Adesso spero di vedere ancora quattro partite ben giocate, per non serbare un brutto ricordo di un gruppo che, comunque, non ha creato il minimo problema durante la stagione, nonostante le sconfitte.”

 

Per chiudere ricordiamo che il prossimo appuntamento casalingo per la Teleboario sarà mercoledì 16 aprile, con il posticipo della 10a giornata di ritorno, contro il Volley Bergamo ed inizio alle ore 21.00.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 4, Camorani 8, Zanella 5, Degani 11, Rognoni 4, Zendrini, Taccolini, Moretti 2, Spadafora, Bassi (L).

 

NR. 21 – Domenica 30 marzo 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

8a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 29 marzo 2014 a Gessate.

Pallavolo Gessate - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 ( 25-10 / 26-24 / 25-19 ) in1h e 6’

In favore di Pallavolo Gessate

 

Non basta alla Teleboario un set e mezzo ben giocato, contro il Gessate, per interrompere la serie di 0-3 subiti fuori casa nel ritorno e i punti ottenuti da Chiari e Cormano allontanano, a 5 lunghezze, la quota salvezza con solo cinque incontri ancora da disputare.

Spazzata via nel primo set da un avversario attento in difesa ed implacabile in prima linea la squadra di Fazzina ha dato il meglio di sé nel secondo parziale quando, con Zanella e Zendrini molto attive riusciva a condurre anche 14-8. Raggiunta sul 15-15, la squadra camuna allungava ancora fino al 19-17 ma, impattata di nuovo sul 21-21, lasciava prima cadere una palla innocua, sbagliava due servizi ed infine un facile appoggio, proprio sul set ball, consegnando la frazione alle avversarie.

Ciò nonostante le ragazze del Ponte Vecchio riuscivano a restare in partita anche nel terzo set. Era sempre Zanella a rintuzzare il Capitano avversario, autore di 21 punti, con una serie di attacchi positivi ma, dal 15-16, ricominciava la pletora di errori gratuiti che tagliava le gambe alla squadra del Presidente Ducoli e la partita si chiudeva 3-0 per le padrone di casa.

Assente Spadafora, per impegni lavorativi, e sempre fuori Gaioni , fermata ancora dalla pubalgia, ha debuttato in campionato, come libero, Giulia Bassi, 18 mesi dopo il suo infortunio alla spalla. L’ottima prestazione della Montecchiese in ricezione ha riconsegnato alla squadra rossoblu una protagonista che sembrava persa per il palcoscenico principale e la soddisfazione di tutto l’ambiente è stata unanime.

La prossima settimana Alice Ducoli e compagne dovranno tentare il miracolo e fermare il New Volley Adda che, all’andata, seppellì le camune sotto una grandinata di punti diretti al servizio. Diversamente il discorso salvezza potrebbe chiudersi con un mese di anticipo sulla conclusione ufficiale del campionato.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 11, Zendrini 7, Zanella 9, Degani 2, Taccolini, Rognoni, Zendrini, Zanetta, Moretti 1, Bassi (L).

 

 

NR. 20 – Domenica 23 marzo 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

7a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 22 marzo 2014 a Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Special One Villa Carcina

RISULTATO: 3-0 ( 25-16 / 25-17 / 25-7 ) in 55’

In favore di Us Montecchio Teleboario

 

Secondo 3-0 consecutivo casalingo per la Teleboario che, tra le mura amiche, ritrova il proprio gioco, dopo la scoppola rimediata a Cormano.

Di fronte al Villa Carcina che seguiva le camune in penultima posizione con due punti di distacco, Alice Ducoli e compagne hanno disputato un incontro giudizioso, nei primi due set, quando le avversarie hanno provato ad impensierirle, per poi chiudere agevolmente nel terzo, di fronte ad una squadra evidentemente mancante di motivazioni.

Trascinatrice del Montecchio ancora Valentina Degani che, dal centro, ha fatto il bello e cattivo tempo, offrendo a Torri la possibilità di poter contare su un terminale decisivo e puntuale. In ripresa anche la ricezione, non troppo sollecitata dalle triumpline in verità, e solida prestazione a muro di Alice Ducoli.

La settimana trasferta a Gessate dove l’obbiettivo per le ragazze del Ponte Vecchio sarà quello di non farsi travolgere come è quasi sempre successo in trasferta, dove hanno conquistato solo 2 dei 14 punti sommati finora in classifica.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 16, Camorani 6, Zanella 11, Degani 16, Taccolini, Rognoni 4, Zendrini, Zanetta, Moretti, Sacristani R., Spadafora (L).

 

 

NR. 19 – Domenica 16 marzo 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

6a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 15 marzo 2014 a Cormano.

Cri-Pi Cormano - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 ( 25-16 / 25-23 / 25-16 ) in

In favore di Cri-Pi Cormano

 

Il Cormano sbatte in faccia al Montecchio l’ultima porta socchiusa verso l’obbiettivo play-out e, per le ragazze di Fazzina, i giochi sembrano ormai fatti in negativo.

Per tentare di avvicinare le avversarie Milanesi in classifica, Alice Ducoli e compagne avrebbero dovuto sovvertire tutto l’andamento di una stagione che, fuori casa, le ha viste sempre tremolanti ed incapaci di reggere il confronto con un qualsivoglia avversario ma così non è stato.

La recita andata in onda è stata la solita, perfino peggiore di altre nel primo e terzo set, e le poche energie nervose messe in campo nel secondo parziale non sono valse a riaprire una partita che, all’andata, era stata agevolmente vinta.

Al di là del lumicino della matematica acceso, con il Chiari avanti di 6 punti sempre teoricamente raggiungibile, alle ragazze del Presidente Ducoli toccherà ora il compito di tentare di chiudere con onore questo campionato, disputato costantemente al di sotto delle loro possibilità, per fare almeno tesoro di questa prima esperienza in serie D, visto che per tre quarti il gruppo è giovane e potrà riprovare in futuro la scalata al campionato regionale.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli, Camorani, Zanella, Degani, Taccolini, Rognoni, Zendrini, Zanetta, Spadafora (L).

 

 

NR. 18 – Domenica 9 marzo 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

5a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 8 marzo 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario  - Uniabita Cinisello Balsamo

RISULTATO: 3-0 ( 27-25 / 25-16 / 25-17 ) in 1h 9’

In favore di U.S.Montecchio

 

Terza vittoria in campionato per la Teleboario, che però non può rallegrarsi pienamente a causa dell’infortunio occorso a Greta Sacristani durante il primo set. Già sottoposta ad accertamenti, la Piambornese rischia di dover saltare tutto il resto della stagione che, dalla panchina, l’aveva vista ritagliarsi un posto da titolare nelle ultime settimane.

Di fronte ad un Cinisello Balsamo presentatosi a Corna in formazione rimaneggiata, Alice Ducoli e compagne sono riuscite, dopo le difficoltà iniziali causate da mancanza di determinazione agonistica, a far propria la partita in modo corale. La svolta positiva è avvenuta compensando la cronica instabilità in ricezione con una buona prova di tutte le attaccanti a partire da Zendrini, subentrata dopo l’infortunio di Sacristani e finalmente a suo agio nel ruolo di opposto.

Sabato prossimo la squadra Montecchiese renderà visita al Cormano, battuto all’andata, che occupa, con quattro punti di margine, il quart’ultimo posto. Sarà probabilmente l’ultima chiamata per raddrizzare una stagione fin qui segnata da molte ombre e poche luci.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli, Camorani, Zanella, Degani, Taccolini, Rognoni, Zendrini, Sacristani G., Giorgi, Spadafora (L).

 

 

NR. 16bis – Domenica 02 marzo 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

4a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 1 marzo 2014 a Gorgonzola.

Volley Argentia - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 (25-19 / 25-15 / 25-11) in 1h 4’

In favore di Volley Argentia

 

La Teleboario perde, senza aggiudicarsi un set, lo scontro impossibile con la capolista Argentia di Gorgonzola. Per la terza settimana consecutiva le rossoblu non fanno loro nemmeno un parziale, anche se, in questa occasione, poco si può rimproverare alle ragazze del Ponte vecchio protagoniste, quantomeno, di due frazioni giocate con animo pugnante, trascinate da una Gretha Zanella particolarmente aggressiva.

Ovviamente l’enorme differenza tra le due squadre in campo non ha mai lasciato intravedere il minimo calo da parte delle milanesi, che invece erano state messe in difficoltà all’andata. Per la seconda settimana consecutiva, complici le numerose assenze, ha debuttato un’atleta del settore giovanile rossoblu, la montecchiese Anna Pelamatti, classe 1998.

Purtroppo la contemporanea vittoria del Cormano, contro il Gessate, ha precipitato il Montecchio a 7 punti di distanza dalla quota play-out che divengono ora un traguardo difficilissimo da agguantare.

La settimana prossima ospite al palaUSM sarà la squadra giovanile del Cinisello Balsamo che sconfisse sempre 3-0 all’andata le ragazze camune.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Ducoli 6, Camorani , Zanella 11, Degani 6, Taccolini, Rognoni 2, Sacristani G. 4, Pelamatti, Spadafora (L).

 

 

NR. 16 – Domenica 23 febbraio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

3a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 22 febbraio 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario  - Despar Volley Rovato

RISULTATO: 0-3 ( 16-25 / 20-25 / 21-25  ) in 1h 7’

In favore di Volley Rovato

 

Al termine di quella che è stata definita le peggior partita casalinga degli ultimi 10 anni la Teleboario si ritrova al penultimo posto in classifica raggiunta dal Villa Carcina che, battendo il Cormano, tiene comunque in corsa anche le camune per un posto ai play out.

Questa, insieme al debutto in campionato di Rossella Sacristani (classe 1999), è l’unica nota positiva di un sabato sera da incubo vissuto dalle ragazze di Fazzina, incapaci di non commettere errori nei pochi momenti a proprio favore dell’incontro. Errori in battuta, in attacco, in difesa, palleggi svirgolati, tutto il campionario dell’orrore pallavolistico è sceso in campo di fronte ad un pubblico attonito che anche stavolta aveva riempito il palaUSM.

E’ inspiegabile come le stesse atlete, capaci di mettere in difficoltà Gardonese e Mozzo, si siano sciolte nelle ultime due settimane, quando sarebbero bastate due prestazioni del medesimo livello per mantenere viva la speranza di una fine diversa per il campionato conquistato con tanta fatica la scorsa stagione.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 5, Camorani 3, Zanella 6, Degani 10 , Moretti, Taccolini, Rognoni 1, Zendrini 2, Sacristani G. 3, Sacristani R. 1, Spadafora (L).

 

 

NR. 15 – Domenica 16 febbraio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

2a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 15 febbraio 2014 a Chiari.

Bipack Chiari - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 25-23 / 25-16  ) in 1h 3’

In favore di Bipack Chiari

 

Ennesima trasferta negativa per la Teleboario che fallisce il primo appuntamento decisivo per agganciare il treno salvezza, perdendo malamente a Chiari.

Con la squadra Bresciana a soli tre punti di distacco, prima di sabato, la ghiotta occasione per operare l’aggancio al quart’ultimo posto, o quantomeno ridurre le distanze, è stata ignorata, sotto il profilo della volontà, dalla squadra di Fazzina, precipitata in soli 7 giorni dalle stelle alle stalle, dopo la convincente prova contro il Mozzo quarto in classifica.

Vale per tutte la prova del capitano Alice Ducoli, passata dai 28 punti contro le bergamasche ai 6 faticosamente racimolati nella partita contro il Chiari.

In mezzo ad una prestazione disarmante, la Teleboario ha avuto anche la possibilità, nel secondo set, di giocarsi le proprie chance, quando si è trovata in vantaggio 22-17 e poi 23-19, ma la mancanza di personalità ha giocato un ruolo determinante e, raggiunte dalle avversarie, le camune si sono poi estraniate dalla contesa senza più lottare. Unica eccezione della serata ancora Valentina Degani che, con il suo 70% in attacco e una partecipazione emotiva corretta, data l’importanza della posta in palio, si sta guadagnando, partita dopo partita, l’apprezzamento di tutto l’ambiente rossoblu.

Le parole di Fazzina a fine gara.

“Speravo che la vittoria del campionato scorso avesse fatto scattare una consapevolezza nuova nei propri mezzi nelle ragazze che da più anni giocano con me. Purtroppo ciò non è avvenuto e, quando ci si deve confrontare con la mancanza di determinazione agonistica, ogni discorso tecnico e tattico va a farsi benedire. Questa sconfitta è pesante perché si ha l’impressione che il mantenimento della categoria non sia un valore condiviso da tutte le atlete. Il lavoro che sta dietro ad un campionato di serie D è abbastanza grosso e non posso accettare sia vanificato da una mentalità non adeguata.”

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 6, Camorani 4, Zanella 10, Degani 11 , Moretti 2, Taccolini, Rognoni, Zendrini, Sacristani G. 3, Spadafora (L).

 

 

NR. 14 – Domenica 09 febbraio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

1a giornata di ritorno

Incontro disputato sabato 8 febbraio 2014 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Laminplast Mozzo

RISULTATO: 2-3 ( 31-29 / 23-25 / 25-16 / 17-25 / 13-15  ) in 1h 59’

In favore di Laminplast Mozzo

 

Serata ad alto contenuto emotivo per la Teleboario che, stante il quarto posto in classifica delle avversarie, non genera una sorpresa inaspettata, a causa di un deficit in determinazione nei punti decisivi di primo e quinto set.

Reduce dalla buona prestazione casalinga con la Gardonese, il Montecchio ha dimostrato che, tra le mura amiche, il proprio gioco è da squadra di altra classifica, rispetto al terz’ultimo posto attuale.

Con Torri in regia e Moretti opposto, Ducoli e Zanella laterali, Degani e Zendrini al centro, Spadafora libero, le camune partivano bene nel primo set. Dopo l’8-4 iniziale però le ospiti tornavano in parità sul 12-12 e conducevano il parziale fino al 24-22. Lo sforzo finale di Zanella e di un’inarrestabile Degani portavano il pareggio, con il set che si protraeva ai vantaggi e, dopo una serie infinita di attacchi e difese, era un errore bergamasco a concedere l’1-0.

Nella seconda frazione un turno al servizio particolarmente efficace delle ospiti portava al pesante parziale di 3-11. L’ingresso di Camorani permetteva qualche tocco in più a muro che, sulle rigiocate, offriva ancora a Torri la possibilità di attivare Degani ed un’arrembante Alice Ducoli. l’incredibile rimonta si concretizzava sul 15-15 con Degani al servizio. Tre errori consecutivi davano però il la ad una nuova fuga ospite, che veniva rintuzzata sul 23-23, ma il Mozzo, con un attacco ed un muro, chiudeva la frazione a proprio favore.

Nonostante la delusione per il mancato successo il Montecchio si ripresentava in campo con piglio deciso. Dopo il 10-10 iniziale Ducoli spingeva sull’acceleratore e consegnava un vantaggio cospicuo sul 17-12. Il Mozzo sembrava estraniarsi dalla contesa e con due stilettate finali di Zanella il 2-1 si concretizzava velocemente.

Di fronte alla possibilità di “fare il colpaccio” le ragazze del Ponte Vecchio partivano ancora a mille con il 4-1 anche nella quarta partita. Raggiunte sul 9-9 era però la ricezione a tradire le buone intenzioni rossoblu ed il set sfuggiva improvvisamente loro dalle mani, incapaci stavolta di produrre le rimonte dei set precedenti.

Al tie-break l’inizio era di marca bergamasca ed al cambio campo il 5-8 sembrava già una sentenza scritta. Alcune difese di Spadafora e l’ultimo sforzo di Alice Ducoli (6 punti nel tie-break e 28 totali, nuovo record personale in carriera) consentivano alle camune di avvicinarsi fino al 13-14 quando un pallonetto mal consigliato, consegnava palla alle ospiti, che mettevano a terra il 15-13.

Nel prossimo turno, dal sapore di spareggio salvezza, la Teleboario renderà visita al Chiari, avanti 3 punti in classifica, che, nonostante le difficoltà seguenti, è stata l’unica squadra a passeggiare in casa rossoblu con un 3-0 più che netto.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 3, Ducoli 28, Camorani 4, Zanella 13, Degani 16 , Moretti 3, Taccolini, Rognoni 1, Zendrini 1, Sacristani G., Zanetta, Spadafora (L).

 

 

NR. 13 – Domenica 19 Gennaio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

13a giornata

Incontro disputato sabato 25 Gennaio a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Benetti srl Gardonese

RISULTATO: 0-3 ( 21-25 / 21-25 / 23-25  ) in 1h 15’

In favore di Pallavolo Gardonese

 

La Teleboario chiude il girone di andata con l’undicesima sconfitta su 13 incontri e rimane terz’ultima a 7 punti, con la quota play-out lontana 4 lunghezze.

Contro un avversario di superiore caratura, che ha avuto nell’opposto Cometti e nei centrali Bazzani e Poli le sue frecce più acuminate, le ragazze di Fazzina hanno disputato una partita gagliarda e di tutt’altro segno rispetto alla disastrosa esibizione del sabato precedente.

Partite bene nel primo parziale, grazie ad un’ottima disposizione difensiva, Alice Ducoli e compagne si sono trovate anche a condurre 13-10 ma il solito black-out negativo in ricezione, con un parziale di 0-9, consegnava il set alle avversarie.

Non si disunivano le rossoblu camune che, anche nella seconda frazione, rispondevano colpo su colpo alle triumpline ed il primo vantaggio era loro; 10-8. Superate sul 12-11, le padrone di casa rimanevano incollate alle avversarie fino al 21-22 quando, dopo un punto avversario, con due errori consecutivi consegnavano il 2-0 alla Gardonese.

Neanche il doppio svantaggio abbatteva comunque le Montecchiesi che tenevano il ritmo ospite fino all’8-8 della terza partita. Degani e la subentrata Zendrini rispondevano alle bordate di Cometti. Era però con i centrali che l’alzatrice ospite Carrara tagliava a fette muro e difesa locali. Così, punto dopo punto, la Benetti guadagnava 3 lunghezze di vantaggio tenute fino al 24-21. Conquistata palla con Ducoli, Fazzina si affidava a Rognoni al servizio che piazzava un ace promettente. Sull’azione seguente una ricezione perfetta di Pedretti innescava ancora la fast di Bazzani lesta nel chiudere l’incontro.

Le parole finali del Presidente Ducoli:

“Se la settimana scorsa mi sono lamentato dell’atteggiamento tenuto dalle mie ragazze, stavolta devo dire loro brave. Peccato che giochiamo in questa maniera con le squadre di alta classifica ed invece siamo timorose con quelle alla nostra portata. Nel girone di ritorno voglio vedere sempre questo approccio e credo ancora nella salvezza”.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Ducoli 10, Camorani 6, Zanella 8, Degani 8 , Moretti, Taccolini, Rognoni 1, Zendrini 4, Sacristani G., Giorgi,  Gaioni (L), Spadafora (L).

 

 

NR. 12 – Domenica 19 Gennaio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

12a giornata

Incontro disputato sabato 18 Gennaio a Bergamo.

Excelsior Bergamo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 ( 25-21 / 25-13 / 25-16  ) in 56’

In favore di Excelsior Bergamo

 

Partita per Bergamo con propositi bellicosi, almeno nelle dichiarazioni settimanali, la Teleboario è tornata invece con le pive nel sacco e l’impressione che alcune atlete non comprendano a pieno la necessità di presentarsi in campo a posto mentalmente e fisicamente, per non andare incontro a magre che deprimono l’intero ambiente.

Un set giocato alla pari fino al 22-22, per poi gettare tutto con un servizio ed una ricezione sbagliata, non può essere sufficiente, quando in gioco c’è il tentativo di crescere partita dopo partita. Il resto è stato una precipitosa caduta nell’abisso scavato da 9 errori al servizio e 14 punti diretti subiti in ricezione. Un set intero regalato alle avversarie in questi due fondamentali.

Le parole del Presidente Ducoli a fine gara raccontano lo sconcerto di un ambiente abituato ad un diverso atteggiamento delle proprie atlete, a prescindere dai risultati che, si sapeva, non poter essere quelli delle stagioni scorse, una volta saliti di categoria:

“Sono amareggiato perché crediamo in queste ragazze, non le sottoponiamo a pressioni, offriamo tutto il nostro tempo libero ed anche quello che non abbiamo. A turno ognuna di loro ha dimostrato che può fare una partita da protagonista anche in serie D, purtroppo sembra che tirino in aria la monetina per decidere chi deve giocare una partita ingloriosa, volta per volta. Questa volta si sono prenotate in tante e questo fa molto male. Non siamo mai stati quelli dei provvedimenti drastici, anche perché abbiamo una certa filosofia e non ci facciamo cambiare dai risultati negativi, ma a qualcuno un bel po’ di riposo in panchina farebbe veramente bene.”

L’ultima partita del girone di ritorno vedrà ospite sabato prossimo al PalaUSM la forte Gardonese, seconda in classifica ed in striscia positiva da 8 giornate.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Taccolini 1, Ducoli 5, Sacristani G., Zendrini 8, Zanella 6, Degani 7 , Moretti 3,  Torri, Rognoni, Zanetta 1, Gaioni (L), Spadafora (L), Camorani.

 

 

NR. 11 – Domenica 12 Gennaio 2014

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

11a giornata

Incontro disputato sabato 11 Gennaio a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – C.P.27 caffè Saint Laurence

RISULTATO: 3-2 (  22-25 / 25-10 / 22-25 / 26-24 / 15-8 ) in 1h e 52’

In favore di U.S.Montecchio

 

Seconda vittoria in campionato per la Teleboario che si aggiudica la partita al tie-break contro le bergamasche del S.Giovanni Bianco.

Reduce dal buono, ma contraddittorio, 4° posto del Memorial Montanelli, con due giornate di segno completamente opposto in quanto ad atteggiamento e risultati, la squadra camuna ha vinto una partita, soffrendo dall’inizio alla fine le proprie pene in ricezione ma trovando nel fondamentale del muro un’ancora di salvezza inaspettata, grazie a Degani e Greta Sacristani indiavolate in prima linea.

Con Gaioni e Moretti indisponibili per infortunio e Camorani ammalata, il Montecchio scendeva in campo con Torri in regia e Zendrini opposto, Ducoli e Zanella laterali, Degani e Sacristani al centro con Spadafora libero.

Il primo set era specchio fedele della stagione rossoblu, vantaggi sprecati e recuperi affannosi per poi cedere banalmente sulla linea del traguardo.

Nella seconda frazione erano invece le ospiti a lasciare la contesa, inchiodate dal servizio di Zendrini e dall’onnipresente Valentina Degani autrice di 6 dei suoi 15 punti finali e pungente al servizio come insuperabile a muro.

Il terzo parziale vedeva la squadra di Fazzina riproporre un copione già visto, con strascichi che si riverberavano nel 4° e decisivo set. In svantaggio 8-4, e con Ducoli boccheggiante a causa di uno stato influenzale, erano gli ingressi dell’under 16 Zanetta, che piazzava subito due punti in attacco, e Rognoni, che metteva tre aces consecutivi sul 14-16 a rimettere in corsa le camune. Nel concitato finale la ricezione rossoblu regalava due punti consecutivi alle ospiti ma, riconquistata palla con Zanella, il servizio tattico di Degani mandava fuori giri l’attacco bergamasco che commetteva a sua volta tre errori permettendo il 2-2.

Nel tie-break erano Zanella e la rediviva Ducoli a tenere lontane le avversarie che non trovavano più il bandolo della matassa cedendo 15-8.

Vittoria importante, ancorché parziale, per la Teleboario, soprattutto per l’atteggiamento aggressivo, non propriamente abituale, messo in campo dalla squadra di Fazzina e che, invece, dovrebbe essere dote irrinunciabile di una squadra che naviga nei bassi fondi e desidera risalire.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Ducoli 14, Sacristani G. 7, Zendrini 9, Zanella 13, Degani 15 , Taccolini, Rognoni 3, Zanetta 2, Moretti, Spadafora.

 

 

NR. 10 – Domenica 22 dicembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

10a giornata

Incontro disputato sabato 21 dicembre a Bergamo

Foppapedretti Bergamo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-2 (  25-23 / 20-25 / 25-22 / 24-26 / 15-12 ) in 1h e 54’

In favore di Volley Bergamo

 

Ennesima sconfitta per la Teleboario che cede due punti alla squadra under 16 del Volley Bergamo, la quale, fino all’incontro di sabato, era ancora all’asciutto in campionato. Anche stavolta l’evidente incapacità di mantenere un proprio standard di gioco, ha condannato le ragazze di Fazzina, alle prese con una persistente crisi di identità.

Come in altre partite, dopo un ottima partenza, visto il 17-10 maturato ad inizio gara, Alice Ducoli e compagne si sono sciolte davanti ai primi errori e, nella volata finale, sono usciti limiti di determinazione come mai erano stati presenti nelle stagioni scorse quando, al contrario, proprio nei testa a testa con gli avversari il Montecchio aveva la meglio.

Se è vero che le assenze, nell’occasione di Moretti, Rognoni, Zanetta e Spadafora, aggiunte al forfait di Gaioni prima del tie-break, hanno tolto risorse alla squadra rossoblu, è da sottolineare che, anche al completo, la storia delle partite fin qui disputate è stata simile e quindi l’alibi momentaneo non è sufficiente a giustificare la crisi di gioco e risultati ormai consolidata.

Durante le festività Natalizie, la Teleboario giocherà il torneo riservato a squadre di C e D organizzato dal promoter Beppe Figaroli ed intitolato alla memoria di Elena Montanelli, indimenticata atleta rossoblu scomparsa a 29 anni lo scorso 12 settembre.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 3, Ducoli 24, Camorani 7, Zanella 17, Degani 7, Taccolini , Sacristani G. 1, Giorgi , Zendrini 14, Sacristani R., Gaioni (L) 1.

 

 

NR. 9 – Domenica 15 dicembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

9a giornata

Incontro disputato sabato 14 dicembre a Cassano d’Adda

New Volley Adda - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 (  25-18 / 25-22 / 25-15 ) in 59’

In favore di New Volley Adda

 

La Teleboario subisce una delle più rapide sconfitte della sua storia recente,venendo travolta 3-0 in 59’ minuti dalle under 20 del Cassano d’Adda.

La squadra di Fazzina è stata in partita solo nella rimonta dal 22-15 al 24-22 del secondo parziale, mentre, per il resto dell’incontro, si è sempre trovata a dover arrancare dietro ad un avversario che, dal servizio in poi, con l’incredibile percentuale del 20% di punti diretti nel fondamentale, ha avuto in mano il pallino del gioco.

Con questo pesante fardello sulle spalle, Torri e le attaccanti rossoblu hanno fatto miracoli, costruendo una fase d’attacco che si è mantenuta sopra un buon 36% di colpi vincenti ma il deficit in seconda linea ha impedito ad Alice Ducoli e compagne di avere sufficienti occasioni per andare a punto e contrastare le arrembanti avversarie.

Sabato 21 si chiuderà questa prima difficile parte del campionato per l’U.S.Montecchio, con la seconda trasferta consecutiva stavolta in casa del Volley Bergamo, presso la palestra Celadina.

 

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 8, Camorani 7, Zanella 10, Degani 3, Taccolini, Sacristani , Rognoni 3, Zendrini 1, Spadafora (L), Gaioni (L).

 

 

NR. 8 – Domenica 8 dicembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

8a giornata

Incontro disputato sabato 7 dicembre a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario – Pallavolo Gessate

RISULTATO: 1-3 ( 25-18 / 21-25 / 21-25 / 19-25 ) in 1h e 35’

In favore di Pallavolo Gessate

 

La Teleboario rimane a bocca asciutta nell’ottava di campionato ma, oltre ai propri demeriti, deve rammaricarsi per una serie di piccole sfortune che si sono concentrate tutte nella stessa serata.

Assente Zanetta per malattia, Camorani rimaneva in panchina per non essersi potuta allenare in settimana, mentre Spadafora si presentava all’appuntamento con un risentimento muscolare che ne sconsigliava l’impiego, inoltre, durante il cambio di campo tra il secondo e terzo set, Moretti si produceva banalmente una distorsione che ne impediva l’utilizzo per il resto del match.

Partito quindi con Torri in regia e Moretti opposto, Alice Ducoli e Zanella laterali, Sacristani e Degani centrali, Gaioni libero, Fazzina cambiava più volte formazione durante l’incontro, per allungare una coperta che rimaneva invece fatalmente corta. Entravano quindi in sequenza Taccolini, Rognoni e Zendrini ma nulla consentiva alle Camune di trovare l’equilibrio necessario per una partita che era alla loro portata.

Dopo un primo set quasi perfetto, grazie ad una ritrovata Ducoli da 8 punti, le Montecchiesi iniziavano a commettere una serie di piccoli errori banali, che permettevano alle avversarie di superare indenni le rotazioni nelle quali il proprio capitano, e mattatore, Guarneri, 27 punti a fine gara, si trovava in seconda linea. L’incapacità rossoblu di approfittare dell’evidente squilibrio avversario si manifestava soprattutto nel terzo set quando raggiunta la parità sul 18-18, con una posizione di campo favorevole, un servizio e due ricezioni errate davano il via alla fuga avversaria che si chiudeva sul 25-21.

A nulla serviva nell’ultimo parziale il rientro in campo di Torri con Zendrini opposto ed il sacrificio di Spadafora che, nonostante le condizioni fisiche, rilevava una frastornata Gaioni nel ruolo di libero.

Pane durissimo quindi per le ragazze del Presidente Ducoli, che dovranno affilare i denti, visto che affronteranno in sequenza due trasferta delle quali la prima sarà in casa del Cassano d’Adda, squadra Under 21 dalle potenzialità fisiche notevoli.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 20, Camorani, Zanella 10, Degani 7, Taccolini 1, Moretti 3, Sacristani 4, Rognoni 5, Zendrini 4, Spadafora (L), Gaioni (L).

 

NR. 7 – Domenica 1 dicembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

7a giornata

Incontro disputato sabato 30 novembre a Villa Carcina

Special One Villa Carcina - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-2 (25-23 / 25-21 / 17-25 / 21-25 / 15-13) in 1h e 55’

In favore di Pallavolo Villa Carcina

 

La Teleboario muove la classifica per la seconda settimana consecutiva ma si deve rammaricare per aver perso l’occasione di rimpinguare maggiormente il proprio bottino in un incontro perso facendo più punti delle avversarie (107-103)

Nella partita che ha segnato la corsa al titolo nella stagione scorsa, contro il Villa Carcina, le ragazze di Fazzina, non hanno capitalizzato numerose occasioni di uscire vincenti dalla palestra di Via Lazio, di fronte ad una formazione locale che, nei set vinti, ha mostrato più determinazione nella ricerca del risultato, atteso per loro dall’inizio di stagione.

Partite male nel primo set, nel quale comunque con una rimonta dal 16-24 al 23-24 sfioravano il colpaccio, Alice Ducoli e compagne prendevano il comando nel secondo fino al 20-16 quando due inutili errori consecutivi davano il là alla riscossa del Villa Carcina che, con un parziale di 9-1, si aggiudicava il primo punto del proprio campionato.

Giunto ai margini del precipizio il Montecchio ritrovava un’anima grazie all’ingresso di Sacristani e Rognoni che portavano in campo entusiasmo e la voglia di dare il proprio contributo all’interno del gruppo. 

Con Zanella (25 pt a fine gara) e Camorani (19) punte di diamante, la squadra del Ponte Vecchio si aggiudicava terza e quarta frazione di slancio, approfittando di un netto calo delle padrone di casa, anche se per raggiungere il 2-2, dal vantaggio di 20-9, le rossoblu venivano rintuzzate fino al 25-21 finale.

Nel tie-break partiva meglio il Villa (7-3) ma l’ingresso di Sofia Zanetta (1998) al servizio ribaltava il punteggio sull’8-7 per la Teleboario. Nel rush finale però due omissioni difensive colpevoli delle camune consegnavano il vantaggio  alle avversarie che chiudevano 15-13.

Data l’inutilità di guardare ad un’altra occasione persa, per le atlete del Presidente Ducoli è necessario riuscire ad incanalare i propri sforzi per rimanere aggrappati ad un campionato che, nonostante il difficile inizio, può essere giocato con la concreta speranza di non essere una meteora.

Il prossimo appuntamento casalingo vedrà salire in Valle la squadra milanese del Gessate, sabato 4 dicembre, con inizio dell’incontro alle ore 21.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 3, Ducoli 15, Camorani 19, Zanella 25, Degani 5, Taccolini , Moretti 3, Sacristani 8, Zanetta 1, Rognoni 5, Spadafora (L), Gaioni (L).

 

 

NR. 6 – Domenica 23 novembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

6a giornata

Incontro disputato sabato 23 novembre a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario – Cri-pi Cormano

RISULTATO: 3-1 (25-23 / 25-18 / 21-25 / 25-19) in 1h e 44’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario si schioda da quota zero e guadagna i primi tre punti della stagione battendo in casa il Cormano.

Reduci da una gara, sette giorni prima, dove avevano sbagliato l’impossibile, le ragazze di Fazzina hanno condotto la sesta partita del campionato con più giudizio, alternando attacchi di potenza e palle piazzate. Da parte loro le milanesi sono state invece estremamente fallose, subendo molto in fase di ricezione e difesa.

Vinto in rimonta il primo set, Alice Ducoli e compagne hanno giocato sul loro standard migliore nel secondo, mentre la tremarella da vittoria le ha fatte capitolare nel terzo. Il quarto e decisivo parziale si è giocato sul filo dei nervi ma, all’abbrivio finale, il maggior desiderio di prevalere ha premiato le Camune.

La prossima settimana il Montecchio farà visita al Villa Carcina, per il terzo derby bresciano del campionato.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Ducoli 18, Camorani 5, Zanella 17, Degani 9, Taccolini , Zendrini , Moretti 10, Sacristani, Zanetta, Gaioni (L).

 

 

NR. 5 – Domenica 17 novembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

5a giornata

Incontro disputato sabato 6 novembre a Cinisello Balsamo

Uniabita Auprema - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-0 (25-21 / 33-31 / 25-14) in 1h 19’

In favore di Auprema

 

Grandina ancora in casa Montecchio che neppure contro la squadra under 18 di Cinisello riesce ad incamerare set e punti. La squadra di Fazzina si è sepolta sotto l’incredibile cifra di 44 errori nei tre set giocati e, ciò nonostante, è stata in vantaggio 18-16 nella prima frazione e ha sprecato 5 set ball nella seconda durata 35’.

Nell’occasione sono stati gli 11 punti diretti subiti in ricezione e i 14 errori in battuta a non permettere alla Teleboario di avere quel minimo di continuità che avrebbe permesso probabilmente di conquistare i primi punti della stagione.

La settimana prossima incontro casalingo con la squadra milanese del Cormano con inizio alle ore 21.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Ducoli 10, Camorani 4, Rognoni 1, Zanella 9, Degani 4, Taccolini, Zendrini 8, Sacristani, Zanetta, Gaioni (L).

 

 

NR. 4 – Domenica 10 novembre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

4a giornata

Incontro disputato sabato 9 ottobre a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario – Delta Engineering Argentia Gorgonzola

RISULTATO: 0-3 (20-25 / 17-25 / 19-25) in 1h 12’

In favore di Argentia

 

Rimane ancora a bocca asciutta la Teleboario che, dopo 4 giornate, ha incamerato solamente il primo set disputato al debutto in serie d, questo nonostante qualche segnale positivo espresso sabato, contro un avversario evidentemente superiore.

Con una gara accorta tatticamente, le ragazze di Fazzina hanno messo spesso in difficoltà le milanesi del Gorgonzola che, da parte loro, non hanno sicuramente disputato la miglior partita, visto che nelle precedenti uscite avevano piazzato alcuni parziali nettissimi ai danni delle avversarie.

In casa rossoblu permangono le difficoltà realizzative in prima linea, con l’attacco che non è riuscito ad andare sopra il 24% di colpi vincenti, mentre qualche timido segnale positivo è arrivato dal servizio.

La prossima settimana il Montecchio affronterà una trasferta pomeridiana a Cinisello Balsamo per incontrare la squadra locale, iscritta al campionato come progetto giovani under 18.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 10, Camorani 5, Rognoni, Zanella 7, Degani 6, Spadafora (L), Taccolini, Moretti, Zendrini 5, Sacristani, Zanetta, Gaioni (L).

 

 

NR. 2 – Domenica 27 ottobre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

2a giornata

Incontro disputato sabato 26 ottobre a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario – Bipack Chiari

RISULTATO: 0-3 (18-25 / 13-25 / 21-25) in 1h 15’

In favore di G.S.Chiari

 

Sul campo di casa, dove non aveva mai perso nella stagione scorsa, il Montecchio subisce la seconda sconfitta del campionato, non impensierendo mai la squadra avversaria.

Di fronte ad un pubblico come sempre numeroso, le ragazze di Fazzina hanno concesso alle avversarie il pallino del gioco fin dalle prime battute, non trovando mai lo spirito adatto per provare ad entrare in gara.

E’ veramente difficile trovare qualcosa di positivo in una serata dove, a partire dalla difesa, vero specchio comportamentale della pallavolo, Alice Ducoli e compagne sono state incapaci di leggere le opportunità avversarie. Problematico è anche cercare un pensiero positivo, se già alla seconda partita vengono a mancare, in modo così palese volontà e determinazione, che potrebbero coprire, almeno parzialmente, le lacune individuali al momento espresse.

Il prossimo appuntamento per la Teleboario sarà lunedì 4 novembre, nel posticipo della terza giornata, che vedrà le rossoblu scendere in quel di Rovato per il secondo derby bresciano consecutivo.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Ducoli 10, Camorani 3, Rognoni, Zanella 6, Degani 4, Spadafora (L), Taccolini, Moretti 1, Zendrini 2, Sacristani 1, Zanetta 2, Gaioni (L).

 

 

NR. 1 – Domenica 20 ottobre 2013

CAMPIONATO REGIONALE Serie D FEMMINILE PALLAVOLO - Girone E

1a giornata

Incontro disputato sabato 19 ottobre a Mozzo

Laminplast Mozzo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-1 ( 18-25 / 25-14 / 25-17 / 25-19 ) in 1h 25’

In favore di U.S.Mozzo

 

La Teleboario inizia con una sconfitta l’avventura nel campionato regionale di serie D, nonostante l’inizio del match avesse fatto sperare in un diverso andamento dell’incontro.

Ad inizio gara infatti erano le avversarie bergamasche a patire l’emozione da debutto, commettendo parecchi errori soprattutto al servizio, che, sommati alla vèrve di Ducoli, Zanella e Degani, permettevano un rapido 1-0 a favore delle camune.

Nel secondo e terzo set le padrone di casa cambiavano totalmente marcia, imponendo la propria superiore organizzazione difensiva e trasformando ogni rigiocata in punti sonanti, soprattutto con il gioco centrale.

Dal quarto parziale Fazzina proponeva Zendrini per Rognoni, nel ruolo di opposto, ed il set viaggiava a lungo sul binario dell’equilibrio. Ducoli con 8 punti e Zanella con 5 tenevano su la barca Montecchiese fino al 18-18, quando un passaggio a vuoto, in ricezione, dava il là alla fuga delle locali che non concedevano più errori gratuiti, chiudendo la partita 3-1.

In un campionato di questo spessore, la differenza, da qui a maggio, sarà fatta soprattutto dalla capacità di non subire parziali importanti. Questo sicuramente è l’obbiettivo che lo staff camuno e le atlete dovranno perseguire, al più presto, per provare a costruire l’impresa costituita dalla permanenza in serie D.

La prossima settimana il debutto casalingo vedrà, sabato 26 ottobre, salire in Valcamonica il Chiari, spesso avversario in 1a divisione e reduce anch’esso da una sconfitta nella partita inaugurale. L’inizio dell’incontro è previsto per le ore 21.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Ducoli 24, Camorani 3, Rognoni 3, Zanella 11, Degani 6, Spadafora (L), Taccolini, Moretti 1, Zendrini 1, Sacristani, Zanetta, Gaioni (L).

 

______________________________________________________________________________

NR. 25 – Sabato 25 maggio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

Recupero dell’ 8a giornata di andata

Incontro disputato Venerdì 24 maggio 2013 a Brescia

Bresciavolley - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 1-3 (19-25 / 27-29 / 25-22 / 14-25) in  1h e 44’

In favore di U.S.Montecchio

 

LA TELEBOARIO VINCE IN TRASFERTA PER 3-1, CONTRO IL BRESCIAVOLLEY, E SI AGGIUDICA, PER LA QUARTA VOLTA NELLA SUA STORIA, IL TITOLO DI CAMPIONE PROVINCIALE DI 1A DIVISIONE.

Onore alle avversarie, che hanno messo in campo tutto il loro ardore e la loro fisicità, in una gara che, nonostante le diverse motivazioni, è stata un esempio di come niente e nulla debba essere regalato nello sport, fin dal livello amatoriale ancorchè agonistico.

 

Per realizzare questo risultato, generato da 22 vittorie su 24 incontri, delle quali 15 consecutive, con nessuna sconfitta nel girone di ritorno, 63 punti realizzati su 72 a disposizione, e 15 successi per 3-0, Alice Ducoli e compagne hanno dovuto resistere all’altrettanto valente campionato della Pallavolo Villa Carcina, giunta a sole due lunghezze di distacco, che, scontri diretti a parte, ha fatto più punti delle rossoblu, nelle restanti partite.

Per le ragazze del Presidente Ducoli, a lungo lontano dalle sue atlete per motivi di lavoro, si è trattata di una vittoria della volontà contro le avversità che si sono accanite sull’U.s.Montecchio fin dai primi giorni della stagione. Prima con l’infortunio di Giulia Bassi e la rinuncia di Alessandra Ercoli, che avevano aperto una falla gigantesca nella rosa della squadra, poi con l’indisponibilità della palestra durata tre mesi, da ottobre a gennaio, infine superando gli impegni lavorativi e scolastici di molte atlete.

Tutto ciò è stato possibile grazie al contributo dato da tante ragazze del settore giovanile, pronte a rispondere alla chiamata, per allenamenti e partite, con Cristina Piccinelli e Francesca Giorgi su tutte, all’aiuto offerto da alcune atlete fuori rosa, come Gretha Zanella e Claudia Taccolini, ma soprattutto alla capacità del gruppo di non guardare nè indietro nè a fianco, ma solo avanti, AVANTI ! Qualsiasi cosa riservasse l’oggi e perfino il domani.

Non è un segreto infatti che, a partire dal Capitano Alice Ducoli, l’anno venturo la maggior parte delle protagoniste saranno costrette al ritiro, per ragioni ancora legate alla situazione lavorativa o allo studio. Il regalo da loro fatto alla Società, e a chi prenderà il loro posto, ha quindi ancora più valore, non potendo esse giovarsene nella prossima stagione.

Infine un riconoscimento allo staff tecnico, composto da Ettore Fazzina, Adriano Ducoli, Alberto Cominelli e Walter Pescarzoli, capace di far prevalere una squadra che “andava sotto” fisicamente quasi con tutte le avversarie, facendo debuttare cinque under 17, in un gruppo che, Pedersoli, Torri e Rognoni a parte, è formato da under 21, delle quali alcune con pochissima esperienza in campionati FIPAV.

 

Dedicato a Silvia Surini, Giulia Bassi, Pippo, Piero, Lorenza, Marco, Franco, Belleri, Massimo, Patrizia, Audilia, Oliviero, Gabriele, Giovanni, Ciro, Luciano, Assunta, Mauro, Elvira e tutti gli appassionati rossoblu.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Pedersoli 19, Moretti 3, Rognoni 6, Ducoli Alice 23, Zendrini 13, Spadafora (L1), Giorgi, Sacristani, Filippi Pioppi, Gasparini,  Gaioni (L2).

 

 

NR. 24 – Sabato 18 maggio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

12a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 17 maggio 2013 a Darfo B.T.

Autotrasporti Avallone Padernese - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 (20-25 / 17-25 / 14-25) in 1h e 10 ’

In favore di U.S.Montecchio

 

Per uno strano incrocio del calendario, la vittoria del girone A di 1a divisione femminile si disputava, nell’ultima giornata ufficiale di campionato, a cavallo della statale 510, con la Teleboario che andava in trasferta a Paderno, mentre il Villa Carcina saliva a Darfo per affrontare il Dr. Volley. Il nulla di fatto, generato dalla vittoria di entrambe le regine della stagione, ha rimandato il verdetto finale al recupero dell’ 8a giornata di andata, non disputata per neve in dicembre.

Reduce da una partita non esaltante con il Travagliato, giocata lunedì 13, la squadra del Ponte Vecchio affrontava con timore la Padernese, che le aveva tolto un punto nella partita disputata al PalaUsm, ma, in quattro giorni, l’umore e la determinazione delle rossoblu avevano preso altra forma.

Scese in campo con Moretti, a sostituire l’assente Gasparini, che faceva coppia con Zendrini al centro, Pedersoli ed Alice Ducoli a lato, Torri in regia, con Rognoni opposto e Spadafora libero, le camune hanno interpretato al meglio uno snodo fondamentale della stagione, giocando con grinta, determinazione ma, nello stesso momento, serenità, per far fronte ad un avversario che, sul piano del vigore atletico e la potenza d’attacco non è secondo a nessuno nel campionato in corso.

La Teleboario ha quindi messo in campo tutta la propria qualità in seconda linea, con Spadafora e Rognoni quasi impeccabili, si è appoggiata alle martellate di Alice Ducoli ed agli attacchi ficcanti di Pedersoli sotto rete, ha avuto una Moretti “de luxe” sui servizi smarcanti di Torri, una Zendrini che, affrontando il muro invalicabile di Avallone, ha trovato soluzioni brillanti, risultando anche determinante al servizio. La squadra del Ponte Vecchio, infine, ha condito tutto questo con la voglia di lottare su ogni scambio, come non sempre è avvenuto, in una stagione pur positiva come quella disputata finora.

Con un solo “ideale” giro di orologio alla fine del campionato, al Montecchio manca ora un solo punto, per coronare con successo il cammino iniziato a fine ottobre.

L’avversario sarà però un Everest, da scalare con corda e piccozza, ossia il Bresciavolley, terza forza del campionato e squadra dalle qualità fisiche e tattiche di primissimo livello.  

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Pedersoli 11, Moretti 5, Rognoni 5, Ducoli Alice 17, Zendrini 7, Spadafora (L1), Giorgi, Sacristani, Filippi Pioppi,  Gaioni (L2).

 

NR. 23 – Martedì 15 maggio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

Recupero della 11a giornata di ritorno

Incontro disputato Lunedì 14 maggio 2013 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio Teleboario – Oratorio S.Michele Travagliato

RISULTATO: 3-2 (25-17 / 24-26 / 25-11 / 20-25 / 15-8) in 1h e 58’

In favore di U.S.Montecchio

 

Il Travagliato mette alla frusta la Teleboario, come all’andata, trascinando la squadra camuna al tie-break, anche se, nell’occasione, a spuntarla sono state le ragazze di Fazzina. E’ sceso quindi a due punti il vantaggio che le rossoblu mantengono rispetto al Villa Carcina, con due incontri in trasferta da giocare sui difficili campi del Paderno, anch’esso capace all’andata di portare al tie-break le Montecchiesi e del Bresciavolley.

La partita, non giocata venerdì scorso per il lutto che ha colpito l’atleta Silvia Surini, era partita sotto buoni auspici, con un Montecchio sufficientemente concentrato ed un Travagliato tranquillo e parzialmente pago della sua ottima classifica.

Dopo aver vinto il primo set, Alice Ducoli e compagne parevano gestire con serenità anche la seconda frazione, che le vedeva in vantaggio per 16-10. Era però l’eccesso di confidenza a far calare la qualità dell’attacco rossoblu, mentre le ospiti iniziavano a raccogliere molto in fase difensiva e, nel concitato finale, un prolungato passaggio a vuoto di Ducoli e Pedersoli, le principali bocche da fuoco camune, consentiva alle ragazze di Mangili di chiudere 26-24.

Alla ripresa delle ostilità era subito il servizio di Torri a far vacillare la squadra della bassa ed il set si concludeva rapidamente sul 25-11.

Non educate dalle difficoltà precedenti, le Montecchiesi partivano subito malamente anche nella terza frazione. I parziali di 3-8, 4-16, 13-23 descrivevano lo stato d’animo passivo della squadra camuna, che si rianimava solo con un lungo turno al servizio di Sacristani, subentrata a Gasparini, e risaliva la china fino al 20-23. Due errate azioni difensive condannavano però la Teleboario al tie-break.

Nell’atto decisivo, raccogliendo tutte le forze nervose, le ragazze del Ponte Vecchio rintuzzavano il primo vantaggio avversario per 2-0 e, prima con Zendrini, fino al cambio campo sull’8-5, e poi con Pedersoli, mettevano al sicuro il risultato finale.

Pur realizzando fin qui  4 punti in più dell’andata, la Teleboario non riesce quindi a scrollarsi di dosso il Villa Carcina, che affronterà nel prossimo turno, a Darfo, il Dr.Volley, per poi chiudere con l’abbordabile partita casalinga contro il Capriolo.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 5, Pedersoli 19, Gasparini 4, Rognoni 3, Ducoli Alice 18, Zendrini 12, Spadafora (L1), Giorgi, Moretti 1, Sacristani 1, Antonioli,  Gaioni (L2).

 

 

 

NR. 22 – Sabato 4 maggio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

10a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 3 maggio 2013 a Darfo B.T.

Lattoneria Zanola Nave - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 (16-25 / 5-25 / 11-25) in 1h e 1’

In favore di U.S.Montecchio

 

A tre giornate dal termine la Teleboario ha riguadagnato tre punti di vantaggio, battendo il Nave, mentre il Villa Carcina osservava il proprio turno di riposo.

Di fronte alle ragazze di Vittorio Bracchi, inserite nel girone A come squadra Under 16 e penalizzate da qualche infortunio, Alice Ducoli e compagne sono state attente nel non abbassare la guardia, gestendo l’incontro dall’inizio alla fine. Fazzina ha potuto alternare tutte le atlete a disposizione, che ben si sono comportate.

I prossimi venti giorni diranno se il campionato di testa condotto dalla Teleboario avrà un lieto fine. Facendo un analisi delle prossime avversarie la squadra del Ponte Vecchio non può dormire sonni tranquilli. Infatti, all’andata, sono giunte una sconfitta, 2-3 a Travagliato, una vittoria, al tie-break con la Padernese, ed un incontro molto tirato, seppur vinto 3-1, con il Bresciavolley. Dal canto suo il Villa Carcina dovrà affrontare Palazzolo, Dr.Volley e Capriolo.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri , Pedersoli 10, Gasparini 7, Rognoni 4, Ducoli Alice 17, Zendrini 6, Spadafora (L1), Giorgi, Moretti 9, Filippi Pioppi 1,  Gaioni (L2).

 

 

NR. 21 – Sabato 27 aprile 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 27 aprile 2013 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio Teleboario – Dr. Volley

RISULTATO: 3-0 (25-23 / 25-23 / 25-20) in 1h e 15’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario completa il “cappotto”, nella doppia sfida paesana con il Dr.Volley, chiudendo per 3-0 anche la sfida di ritorno, ma lo fa sudando tutte e sette le camicie del famoso proverbio. Infatti, se nel primo derby era sceso in campo un Dr.Volley irriconoscibile, soprattutto dal punto di vista del temperamento, nella partita di venerdì le ragazze di Chiminelli avrebbero potuto chiudere i due parziali iniziali a proprio favore, vista la migliore qualità messa in campo sia in fase difensiva che nelle rigiocate di attacco. Le Montecchiesi invece, molto fallose in ricezione, non hanno ancora metabolizzato il fatto che, a fine stagione, con tante squadre in lotta per non retrocedere, la determinazione in seconda linea è la prima risorsa sulla quale puntare per sfruttare poi la propria abitudine al successo, che, in questa partita, è stata la discriminante tra le due formazioni.

In altro modo non è infatti possibile spiegare come, in entrambi i set, dal 19-23 del primo e 20-23 del secondo, Alice Ducoli e compagne abbiano saputo piazzare due parziali di 6-0 e 5-0 per chiudere entrambe le frazioni, con due punti di Moretti determinanti nella seconda, mentre le avversarie, fino a quel momento più meritevoli, si fermavano, cedendo, a loro volta, in fase di ricezione.

Nel terzo set sbiadiva la carica agonistica delle ospiti ed il Montecchio prendeva finalmente il comando, arrivando a guidare fino al 18-10. L’ espulsione della regista Rinaldi, tra le fila del Dr.Volley, generava però il classico clima di rilassatezza, nelle rossoblu, che subivano una rimonta fino al 18-17. Riconquistato finalmente il servizio le ragazze del Ponte Vecchio, mettevano a segno un mini parziale che permetteva loro di chiudere la partita su uno dei molti errori al servizio delle avversarie.

Con Alice Ducoli in forse fino all’ultimo secondo, per l’infortunio di sette giorni prima, e qualche atleta con poco allenamento svolto in settimana, la Teleboario deve quindi prendere con grande soddisfazione il risultato maturato a fine gara. I segnali di pericolo, a Palazzolo come in quest’ultima partita, sono però giunti fortissimi e, con quattro partite mancanti, il rischio di gettare al vento quanto macinato è sul piatto di una bilancia che, per ora, rimane abbassata in favore delle camune anche se il verdetto finale è lungi dall’essere scritto.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Pedersoli 13, Gasparini 5, Rognoni 5, Ducoli Alice 12, Zendrini 6, Spadafora (L1), Giorgi, Surini, Moretti 2, Filippi Pioppi,  Gaioni (L2).

 

 

NR. 20 – Sabato 20 aprile 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 19 aprile 2013 a Palazzolo.

Centaurus Palazzolo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 2-3 (25-17 / 19-25 / 25-21 / 18-25 / 11-15) in 2h e 15’

In favore di U.S.Montecchio

 

Al termine di una maratona durata 2h e 15’ la Teleboario strappa la vittoria a Palazzolo nonostante, per lunghi tratti, la squadra locale abbia tenuto in mano le redini dell’incontro.

Fin dal primo set, infatti, le ragazze di Mirella Sala mostravano una pulizia di gioco superiore a quella della capolista e giungevano con più continuità ad attaccare i punti deboli del sistema difensivo rossoblu, che si dimostrava, inizialmente poco disposto alla pugna.

Perso così il primo set, Alice Ducoli e compagne si confrontavano con la propria voglia di non ripetere il risultato dell’andata e, seppur in modo talvolta avventuroso, ribaltavano l’iniziale andamento grazie anche all’ingresso di Gaioni, come libero, e Sacristani, al centro. Prima di rinsavire però le camune dovevano vedere il baratro della sconfitta da vicino ed anche la seconda frazione iniziava con il Palazzolo avanti 9-6. Era quindi Emma Pedersoli a dare il via alla rimonta rossoblu che poi veniva concretizzata da Alice Ducoli dopo il 12-12 con 4 punti consecutivi. Da lì alla fine Torri proseguiva affidandosi alle sue due bocche da fuoco che chiudevano il conto 25-19.

Con il Palazzolo che aveva sostituito per infortunio l’alzatore, da metà secondo set, pareva quindi che l’incontro si mettesse in discesa per le ragazze di Fazzina le quali però riproponevano un copione inadatto alla serata. Dal 9-9 in avanti infatti cadeva di tutto nel campo montecchiese, con la centrale locale Liantonio che metteva a segno numerosi colpi piazzati, davanti ad una difesa immobile. Rientrava quindi Spadafora ma il trend negativo non si spezzava fino al 14-22 quando una difesa incredibile di Pedersoli dava la scossa alle compagne. L’orgogliosa reazione dell’ ex capitano mostrava a tutte la via per restare aggrappate all’incontro ed iniziava la rimonta. Zendrini dall’area di servizio metteva in apprensione le padrone di casa che vacillavano fino al 24-21. Era una giocata d’astuzia di Patelli a dare comunque loro il 2-1.

Un’altra Teleboario entrava però in campo nel 4° set.

Con Ducoli limitata da un risentimento muscolare, ma comunque positiva, era Pedersoli a prendere il comando della scialuppa di salvataggio. 14 punti nei due set conclusivi e 28 totali erano il fatturato che Santa Emma da Breno presentava al commercialista e neppure la guardia di finanza aveva da ridire sui libri contabili. Intorno a lei, sbuffando e sudando, si stringevano le compagne di squadra con Alice Ducoli che finiva l’incontro su una gamba sola e la prospettiva di qualche settimana di stop da valutare.

Raggiunto in classifica dal Villa Carcina, pur in credito di una partita, un Montecchio acciaccato ospiterà quindi venerdì prossimo il Dr.Volley, reduce da una serie positiva di 5 vittorie che l’hanno rilanciato in campionato.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 3, Pedersoli 28, Gasparini, Rognoni 5, Ducoli Alice 19, Zendrini 14, Spadafora (L1), Sacristani 2, Surini, Moretti,  Gaioni (L2).

 

 

NR. 19 – Domenica 14 aprile 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 12 aprile 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario - Bresciavolley

RISULTATO: 3-1 (25-20 / 16-25 / 25-14 / 25-23) in 1h e 31’

In favore di U.S.Montecchio

 

Nella settimana in cui l’U.s.Montecchio festeggia la matematica conquista del campionato provinciale di III divisione da parte dell’It@ s.i. guidata da Ciro Pradella, è arrivata una vittoria di volontà anche per la Teleboario che, assenti Pedersoli e Brivio, è riuscita a domare le “amazzoni” del Bresciavolley, colmando, con applicazione e continuità di gioco, un divario fisico diversamente ingestibile. Più che simbolico il fatto che sia stata Rognoni, con i suoi 158 cm, l’ago della bilancia della partita, laddove, a prescindere dai 12 punti realizzati, l’opposto dell’Annunciata ha tenuto sotto pressione la difesa ospite attaccando, senza quasi commettere errori, ogni cosa arrivasse dalle sue parti, oltre a fornire il consueto apporto con la battuta in salto flottante e la sicurezza in seconda linea.

Benissimo anche Moretti, impiegata da laterale dopo 4 anni passati a “fare altro”, che, a parte un passaggio a vuoto nel secondo set, ha tenuto il campo con determinazione, sia in prima che seconda linea.

Le istantanee della partita sono state: il primo set mostruoso di Capitan Ducoli, autrice di 10 punti nel parziale; la risurrezione di Zendrini che, dopo aver sbattuto inizialmente contro il muro avversario, rendeva la cortesia e infilava 14 punti da metà seconda frazione in poi; la partita giudiziosa di Gasparini, sovrastata al centro dai centimetri avversari, ma capace di fare miracoli con i palloni d’astuzia; la leadership in ricezione di Spadafora, attestata sul 72% in positività; i tentativi titanici di Torri nel cercare di ingannare il muro imponente del duo Mogni/Cordioli prima e Mochi, palleggiatore intorno ai 190 cm, poi, e l’ingresso glaciale di “Ciski” Giorgi, classe 1997, che, sul 23-23 del quarto set entrava al servizio e tirava due “spingardate” sulle quali le Bresciane non ricostruivano, permettendo l’allungo finale, firmato da un attacco centrale avventuroso di Zendrini.

La settimana ventura il Montecchio affronterà il Palazzolo di Mirella Sala, unica squadra quest’anno a lasciare completamente a bocca asciutta le ragazze del Ponte Vecchio, in virtù del 3-1 ottenuto a Malegno nel mese di dicembre.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Moretti 6, Ducoli Alice 26, Rognoni 12, Zendrini 14, Spadafora (L1), Gasparini 6, Filippi Pioppi, Sacristani, Anita Ducoli, Giorgi,  Gaioni (L2).

 

 

NR. 18 – sabato 6 aprile 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 5 aprile 2013 a Lumezzane.

Lumezzane - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 (15-25 / 19-25 / 18-25) in 1h e 12’

In favore di U.S.Montecchio

 

Salgono a sei i 3-0 consecutivi della Teleboario, dall’inizio del girone di ritorno, che vince anche a Lumezzane, disputando un incontro giudizioso più che arrembante. Di fronte ad una compagine in crisi di risultati, dopo che ad inizio campionato era tra le aspiranti alla vittoria finale, la squadra di Fazzina ha patito solo alcune amnesie nel rigiocare i numerosi palloni rimandati, senza costruzione del gioco, da parte delle avversarie, mentre muro e difesa hanno svolto il loro compito con continuità, offrendo, a Torri prima e Brivio poi, la possibilità di rigiocare in condizioni ottimali.

Nonostante i parziali piuttosto netti, l’incontro è stato comunque combattuto, visto che entrambe le squadre hanno palesato più di una difficoltà nel mettere palla a terra, tra le rossoblu comunque Alice Ducoli (18) e Zendrini (9) hanno avuto discrete percentuali in attacco, mentre più zoppicante è stato l’apporto di Pedersoli che comunque ha realizzato 14 punti dei quali 4 consecutivi nella fase finale del terzo set.

Per le Montecchiesi solo nel secondo parziale ci sono stati dei reali momenti di impasse, prima ad inizio set, con le avversarie avanti 8-5 dopo 3 palloni consecutivi caduti tra due rossoblu esitanti, ed in seguito, dopo un lungo turno al servizio di Rognoni che ribaltava il risultato sul 15-8, quando permettevano alle Valgobbine la rimonta che riportava quasi il punteggio in equilibrio sul 19-17. Da lì però erano 4 errori delle padrone di casa e 2 punti di Alice Ducoli a chiudere virtualmente la sfida che, nel terzo set, vedeva in campo per il Montecchio anche Brivio e Gaioni.

Dopo la pausa pasquale, appena osservata, non vi saranno più interruzioni fino a fine campionato e la Teleboario, con un punto di vantaggio, ma anche una partita in meno, sul Villa Carcina, dovrà affrontare sette partite che, a vario titolo, rappresentano degli scogli impegnativi, anche se le avversarie risultano distanziate in classifica.

La prima sarà il Bresciavolley, attualmente al terzo posto e mai affrontata finora, visto che la partita di andata prevista a dicembre fu rinviata a fine campionato, squadra veramente imponente dal punto di vista fisico e che il Montecchio si troverà ad affrontare senza l’apporto di Pedersoli e Brivio.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Pedersoli 14, Moretti 1, Ducoli Alice 18, Rognoni 7, Zendrini 9, Spadafora (L1), Gasparini, Brivio, Gaioni (L2).

 

NR. 16bis – sabato 16 marzo 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 5 marzo 2013 a Roncadelle.

President Hotel Roncadelle - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0 - 3 ( 18-25 / 24-26 / 21-25 ) in 1h e 21’

In favore di U.S.Montecchio

 

Vince ancora 3-0 la Teleboario che però rischia grosso in quel di Roncadelle, di fronte alla compagine locale penultima in classifica. Se era stato ovvio giocarsi l’incontro alla pari sette giorni orsono con il Villa Carcina, molto meno preventivabile era trovarsi in ambasce contro un avversario lontano 32 punti in graduatoria. Le locali hanno però mostrato alla “prima della classe” che l’intensità emotiva è fattore determinante e può annullare presunti vantaggi tecnico tattici.

Con Brivio per Torri fin dall’inizio, il Montecchio iniziava la partita al piccolo trotto scambiando due break da 3 punti consecutivi tra il 7-7 al 13-10 in proprio favore. Da lì saliva l’intensità in prima linea delle camune, con Gasparini e Rognoni che giocavano di fioretto, ed il set si concludeva sul 25-18.

La già poca predisposizione alla lotta delle rossoblu calava sotto il livello di guardia nella seconda frazione, durante la quale la Teleboario andava vicina al tracollo. Le Montecchiesi provavano a giocare un set senza difendere, mentre il Roncadelle gettava in campo un notevole ardore agonistico. Gussoni e De Francesco trovavano piazze d’armi sgombre nel campo ospite ed un turno al servizio di Bertelli produceva un break di 10-0 che, dal 13-9 per il Montecchio, ribaltava la frittata fino al 19-13 in proprio favore. Di fronte alla concreta possibilità di gettare alle ortiche un primato faticosamente costruito, Alice Ducoli e compagne iniziavano a fare l’unica cosa efficace, in una serata in cui il proprio attacco era farraginoso ossia difendere tutto il possibile. Iniziava così una rimonta che però pareva spegnersi nel momento in cui il Roncadelle poteva gestire 5 set-ball sul 24-19. Era però Zendrini, dalla piazzola di battuta, a trovare un servizio tattico che inibiva la costruzione d’attacco avversaria e così, sbuffando e sudando, Pedersoli, mai in difficoltà come nell’occasione, trovava i punti, anche rocambolescamente, che servivano per aggancio e sorpasso finale sul 26-24.

Non paga della brutta mezzora passata, la squadra di Fazzina non si disponeva al meglio neppure nell’ultima frazione. Succedeva quindi che le padrone di casa raggiungevano di nuovo un consistente vantaggio fino al 19-15. Si scuoteva però l’orgoglio del capitano Alice Ducoli, che con i suoi 17 punti ed il 41% in attacco è risultata il caposaldo Montecchiese, ed il pareggio si concretizzava sul 20-20. Da lì erano 4 errori delle padrone di casa a spianare la strada per il 3-0 finale.

Due settimane di stop attendono ora la Teleboario che riposerà nel prossimo turno, prima della sosta pasquale. Alla ripresa del campionato ci sarà la temibile trasferta di Lumezzane.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Brivio 3, Pedersoli 15, Gasparini 5, Ducoli Alice 17, Rognoni 5, Zendrini 4, Spadafora (L1), Moretti 1, Torri, Gaioni (L2).

 

 

NR. 16 – sabato 9 marzo 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 8 marzo 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Pallavolo Villa Carcina

RISULTATO: 3 -0 ( 25-21 / 25-22 / 25-22 ) in 1h e 23’

In favore di U.S.Montecchio

 

Quarto 3-0 consecutivo per la Teleboario che supera il Villa Carcina, presentatosi, alla vigilia dell’incontro, secondo in classifica con un punto da recuperare sulla squadra Camuna. Il risultato rotondo è stato però figlio di una partita molto intensa, bella solo a sprazzi, dove la differenza tra le due squadre è stata minima, tant’è che ogni set ha sfiorato la durata di mezzora.

Chiave emotiva del match è stato il recupero, nel primo parziale, che Alice Ducoli e compagne hanno saputo costruire dopo che la contesa era iniziata tutta in favore avversario.

0-8 , 5-12 , 12-18 erano gli impietosi punteggi che vedevano un Montecchio teso, incapace di reazione, subire i contrattacchi di Noventa e Giraudini. Poi la svolta arrivava con due errori avversari che venivano capitalizzati da un lungo turno al servizio di Pedersoli e dalla riscossa in prima linea di Zendrini e Ducoli. Raggiunte le disorientate avversarie sul 20-20 era l’arrivo di Pedersoli in 1a linea a cambiare le sorti dell’incontro, con la Brenese autrice di 4 punti consecutivi e l’errore finale opera delle avversarie.

Il Villa partiva meglio anche nella seconda frazione, con il fastidioso servizio di Carrara, ma le Camune riprendevano subito il filo del discorso. Giraudini dava alle ospiti ancora un vantaggio sul 14-10 ma saliva la difesa di Spadafora, molto precisa anche in ricezione. Zendrini impegnava le centrali avversarie e le bande rossoblu trovavano la porta aperta sui lati. L’ultimo vantaggio ospite era 22-21 ma Pedersoli, Rognoni e un doppietta di Ducoli mettevano in cassaforte la seconda moneta d’oro.

Il terzo set, sebbene altrettanto combattuto, era segnato, per il Villa Carcina, dall’andamento dei primi due. Le ospiti coltivavano ancora le proprie legittime pretese sul 12-10 ma il sorpasso, 14-13, veniva firmato da un muro di Torri. Due “veloci” di Zendrini e una coppia d’assi giocata da Pedersoli facevano salire la Teleboario sul 19-15. Alcuni errori al servizio costringevano ancora le camune a patire la rimonta avversaria. Era però proprio dalla piazzola di battuta che Rognoni, eccellente anche in seconda linea, operava chirurgicamente lo strappo finale, chiuso da un Ace strappa applausi.

Sale così a quattro punti il vantaggio in classifica del Montecchio, sulle antagoniste Triumpline, con nove partite da giocare da qui a fine stagione, delle quali 6 saranno in trasferta.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Pedersoli 15, Gasparini 4, Ducoli Alice 18, Rognoni 6, Zendrini 11, Spadafora (L1), Moretti, Filippi Pioppi, Maffessanti, Ducoli Anita, Gaioni (L2).

 

 

NR. 15 – sabato 2 marzo 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 1 marzo 2013 a Corna di Darfo.

Siderurgica Leonessa Iseo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 ( 20-25 / 19-25 / 21-25 ) in 1h e 12’

In favore di U.S.Montecchio

 

Dopo 3 anni di “magre” in riva al lago, la Teleboario torna da Iseo con la sospirata vittoria, al termine di una partita condotta con giudizio e macchiata solamente da qualche indecisione nella chiusura dei parziali. Per battere un avversario da sempre ostico, le ragazze di Fazzina hanno fatto ricorso alle armi solitamente patrimonio delle sebine, ossia un servizio pungente ed attacchi diversificati, per potenza e direzione. La squadra di Marica Chemel, che è tornata ad indossare le ginocchiere, ha invece messo in mostra una tenacia difensiva di prim’ordine, peccando poi nella conversione di quanto macinato in seconda linea, per mancanza d’incisività in attacco, anche se il contributo offensivo dato dal tecnico/giocatore è stato ovviamente di prim’ordine.

Tra le fila rossoblu spiccano i 13 punti di Rognoni, dei quali 5 diretti al servizio, in una partita nella quale l’opposto dell’Annunciata ha gestito il suo attacco con varietà di colpi e traiettorie. La prestazione dalla piazzuola di battuta è stato anche l’extra contributo offerto da Gasparini, che ha impedito alle avversarie di attaccare, sul suo servizio, 7 volte su 10, mentre la ricezione rossoblu ha avuto da Spadafora, inizialmente “cercata” dalle Sebine, un interprete all’altezza, con il 70% dei colpi positivi. In prima linea il duo Alice Ducoli – Pedersoli ha dato concretezza alle belle giocate di Torri prima e Filippi Pioppi da metà del secondo parziale in avanti, mentre Zendrini ha rappresentato l’argine a muro, sul quale si sono infranti molti attacchi avversari.

Come detto l’unico neo della serata è stata la titubanza nel chiudere primo e terzo set, quando in vantaggio 24-16 e 23-16, alle rossoblu è venuta meno la convizione e le Iseane si sono avvicinate sempre pericolosamente. Per il resto ad Alice Ducoli e compagne di più non si poteva chiedere. 

La Teleboario vista ad Iseo è parsa, più di ogni altra occasione in quest’anno comunque positivo, una squadra solida, dove ogni componente, dalla panchina al Capitano, ha dato il suo contributo, per quello che era necessario, per quello che consentiva la serata.

La prossima settimana, a Corna, andrà in scena lo scontro al vertice con un Villa Carcina arrembante ed in serie positiva da 5 giornate, durante le quali ha messo in fila tutte le squadre che hanno fatto patire le ragazze del Ponte Vecchio nel mese di Febbraio.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 15, Gasparini 6, Ducoli Alice 18, Rognoni 13, Zendrini 8, Spadafora (L1), Moretti, Filippi Pioppi, Giorgi, Gaioni (L2).

 

 

NR. 14 – sabato 23 febbraio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 15 febbraio 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Despar Rovato

RISULTATO: 3-0 ( 25-16 / 25-13 / 25-13 ) in 1h e 2’

In favore di U.S.Montecchio

 

Secondo 3-0 casalingo consecutivo per la Teleboario che ripete il risultato dell’andata contro la giovane formazione del Rovato. L’antipasto per le prossime determinanti partite, che saranno, in sequenza, la difficile trasferta ad Iseo e poi lo scontro al vertice con il Villa Carcina, è stato quindi digerito da Alice Ducoli e compagne senza patemi d’animo, in un clima disteso che ha permesso il debutto fin dal primo scambio di Greta Sacristani al centro, in sostituzione della convalescente Gasparini. Per il resto Fazzina ha messo in campo quasi tutte le atlete a disposizione, con l’eccezione della giovane Giorgi e della sopracitata Luisa.

Tra le fila del Rovato la particolarità di rivedere in campo un’atleta dal grande passato, come Raffaella Martini, inserita in corsa a causa delle numerose defezioni, giocare a fianco delle proprie figlie, le giovani e promettenti Greta e Giada Orizio.

In campo rossoblu la coppia Pedersoli (17 pt) -  Zendrini (16 pt) ha chiuso l’incontro con 33 punti e nessun errore, segno di una ritrovata solidità, che diverrà determinante qualora confermata nei prossimi appuntamenti.  

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 17, Sacristani 3, Ducoli Alice 7, Rognoni 4, Zendrini 16, Spadafora (L1), Moretti 5, Filippi Pioppi , Gasparini, Giorgi, Maffessanti 5, Gaioni (L2).

 

 

NR. 13 – sabato 16 febbraio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 15 febbraio 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Sport Time Capriolo

RISULTATO: 3-0 ( 25-9 / 25-13 / 25-14 ) in 1h e 2’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario torna ad aggiudicarsi la posta intera battendo 3-0 il Capriolo, dopo i 2 tie-break disputati negli ultimi turni. Ritrovata la formazione tipo, la squadra di Fazzina ha macinato gioco in sicurezza e le ospiti, reduci dall’aver battuto Travagliato e Padernese, le due compagini che avevano fermato le rossoblu non sono mai riuscite ad entrare in partita, forse complice anche qualche assenza.

Rapida e scarna la sintesi di una partita dove, oltre alle solide prestazioni di Alice Ducoli (17) e Pedersoli (13), si sono ripresentate sui loro standard anche Rognoni e Gasparini, le più in difficoltà nelle ultime settimane, mentre Zendrini è partita forte, con percentuali intorno al 65 % in prima linea, per poi calare alla distanza, complice la condizione di forma non ottimale dopo lo stop durato 20 giorni. E’ comunque evidente che il suo ritorno in campo abbia restituito un’identità alla squadra del Ponte Vecchio e permesso ad una brillante Torri di poter variare il gioco che, diversamente, nelle ultime settimane era diventato prevedibile.

Nonostante l’andamento favorevole dell’incontro, Fazzina ha tenuto in campo, quasi fino a fine gara, il sestetto titolare, per estendere il più possibile le sensazioni positive perse nei primi giorni di febbraio.

La settimana ventura nuovo incontro casalingo per la Teleboario che riceverà la visita del giovane Rovato.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 13, Gasparini 8, Ducoli Alice 17, Rognoni 9, Zendrini 10, Spadafora (L1), Moretti, Filippi Pioppi, Sacristani, Gaioni (L2).

 

 

NR. 12 – sabato 9 febbraio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

Recupero della 12a giornata

Incontro disputato Venerdì 8 febbraio 2013 a Travagliato.

Oratorio S.Michele Travagliato - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 3-2 ( 25-21 / 26-24 / 14-25 / 19-25 / 15-8 ) in 2h e 4’

In favore di S.Michele Travagliato

 

La Teleboario perde al tie-break la seconda partita della stagione e manca ulteriormente l’occasione per staccarsi in classifica che, a fine andata, la vede in testa a 26 punti con una sola lunghezza di vantaggio sul Villa Carcina e due su Lumezzane e Bresciavolley.

Sotto 2-0 la squadra di Fazzina ha ripreso per i capelli un incontro che sembrava nuovamente segnato dall’inconsistenza difensiva e dalla mancanza di continuità nelle fasi di gioco.

L’incontro iniziava con il piede sbagliato per le camune, a causa di un errore di formazione del tecnico Artognese, che spediva in campo Rognoni nel ruolo di centrale. Il subitaneo cambio con l’ingresso dell’esclusa Gasparini privava la panchina di una delle poche alternative a disposizione. Anche se ripristinata,  la formazione rossoblu ometteva di giocare per i primi 10’, svegliandosi in svantaggio 6-13. La reazione seguente, di Alice Ducoli e compagne, riconduceva le squadre in parità sul 16-16, con l’equilibrio che si spezzava nuovamente a favore delle locali dopo il 20-20, per il 25-21 finale.

Le Montecchiesi rientravano in campo ancora “molli” ed il Travagliato non si faceva pregare nel riprendere le redini del gioco. Sotto 15-9, in rapida sequenza, Moretti rilevava Rognoni, Gaioni entrava per Spadafora, nel ruolo di libero, e, dopo 20 giorni di stop, Zendrini sostituiva Gasparini. La centrale di Pellalepre metteva subito i suoi centimetri al servizio della causa e l’attacco avversario ne subiva l’influsso. Dal 23-21 per le locali, Ducoli metteva a terra due rigiocate e, dopo un punto al servizio di Zendrini, il Montecchio gestiva un set-ball forse decisivo. Erano però brave e coraggiose le ragazze del nuovo tecnico Mangili, a non abbassare l’intensità dei propri colpi e, con 3 attacchi vincenti, si portavano sul 2-0.

Di fronte ad una sconfitta che sembrava inevitabile, la panchina rossoblu giocava la carta Brivio, per Torri, in regia e, con la riconferma in campo di Zendrini, il Montecchio ritrovava l’identità perduta. Con il gioco che poteva variare tra centro e banda, la squadra del Ponte Vecchio produceva il primo strappo sul 13-7. Riavvicinatosi a sole 4 lunghezze sul 14-10 il Travagliato veniva poi travolto da un classico filotto “stile uragano” di Capitan Ducoli, che metteva a terra 6 punti consecutivi e il set finiva sul 25-14.

La possibilità di mantenere la testa della classifica con un altro set guadagnato conservava alta l’attenzione in casa rossoblu anche nella quarta frazione. Brivio teneva sotto pressione la difesa locale con giocate di prima intenzione e Zendrini continuava con una percentuale in attacco sopra il 60%. I quattro punti di vantaggio raggiunti, dal 10-6 in avanti, rimanevano così inalterati per tutto il parziale e, nel finale di set, anche Maffessanti metteva il suo sigillo con un muro e l’attacco del 2-2.

Come però capita nelle maratone, non è buona norma sparare tutte le cartucce prima del quarantesimo chilometro e così il Montecchio si affacciava al tie-break con pochissima benzina nel serbatoio. Infatti dopo l’iniziale vantaggio per 3-1 era il Travagliato che, con un lunghissimo turno al servizio di Chiari, metteva a nudo le fragilità attuali della Teleboario, incapace di produrre l’ultimo sforzo per ovviare ad una serata in agrodolce. Così era la squadra di casa a vincere la contesa, con il centrale Alice Alghisi autrice di 5 punti nel set decisivo.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 19, Gasparini 2, Ducoli Alice 24, Rognoni, Maffessanti 9, Spadafora (L1), Moretti 6, Zendrini 9, Brivio 4, Ducoli Anita, Gaioni (L2).

 

 

NR. 11 – sabato 2 febbraio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

13a giornata

Incontro disputato Venerdì 1 febbraio 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Autotrasporti Avallone Padernese

RISULTATO: 3-2 ( 25-17 / 25-27 / 25-18 / 23-25 / 15-12 ) in 2h e 11’

In favore di U.S.Montecchio

 

Al termine di una maratona durata più di due ore, la Teleboario batte la Padernese mantenendo la testa della classifica in coabitazione con il Villa Carcina, pur dovendo recuperare venerdì prossimo un incontro in trasferta contro il Travagliato. In un campionato con nove squadre racchiuse in 9 punti, non ci sono risultati scontati ed è proprio in quest’ottica che va vista la faticosa vittoria di Alice Ducoli e compagne contro un avversario che, teoricamente, è vicino alla zona retrocessione.La Padernese vista a Corna, in effetti, ha un arsenale offensivo forse unico nel girone A di 1a divisione e potrebbe tranquillamente essere molte posizione avanti, esprimendo con continuità il livello di gioco manifestato durante l’incontro con le camune.

La squadra di Fazzina a sua volta è ben altro rispetto a quella d’inizio stagione, avendo perso il brillante gioco al centro che l’aveva caratterizzata nelle prime uscite, complice anche l’infortunio che tiene ferma Zendrini da 20 giorni. Così Alice Ducoli e Pedersoli si sono trovate a gestire un infinità di attacchi, con il risultato che le percentuali in 1a linea sono scese sotto il livello di guardia ed il sistema muro-difesa, sicuramente non il punto di forza rossoblu, risulta essere costantemente sotto pressione.

Con Maffessanti, studente a Milano e quindi assente durante la settimana, al centro per Zendrini, Fazzina cercava l’ennesima toppa per risolvere le difficoltà di formazione e, nel primo set, la Teleboario metteva in campo tutta l’attenzione richiesta nel discorso pre-gara.

Dalla seconda frazione in poi saltavano invece i collegamenti alzatore centrali a causa della ricezione che non offriva palloni giocabili con continuità. L’iniziale 8-1 Montecchiese veniva bruciato sul 13-13. Le centrali ospiti Avallone e Signorelli martellavano con combinazioni veloci fermando anche a più riprese gli attacchi locali. Ciò nonostante le rossoblu gestivano un set-ball sul 24-23 che Pedersoli tirava sul nastro in battuta e, dopo un set-ball annullato da Ducoli, era Avallone a chiudere con l’ennesimo muro vincente.

Partita durissima dal terzo parziale in avanti. La Padernese Abeni diventava l’incubo della difesa camuna utilizzando colpi poco potenti ma efficaci, Torri si trovava a pedalare dietro ad una ricezione che mandava palloni fuori centro ma, fortunatamente, Capitan Ducoli attraversava uno dei suoi momenti di grazia. I 10 punti del nr.3 rossoblu, nel set, erano sicuramente l’ancora di salvataggio che, fino al 18-18, tenevano a riva la caletta rossoblu. Il Rush finale era invece ad appannaggio di Pedersoli che realizzava 5 dei 7 punti locali per il 25-18 ed il 2-1 Montecchiese.

Non calava l’intensità del 4° set e le ragazze ospiti mantenevano un leggero vantaggio impattato sul 16-16. L’inserimento di Anita Ducoli, per sfruttare le sue doti di muro, permetteva al Montecchio di fermare Avallone e portarsi su un promettente 20-16, ma un errore di costruzione consentiva alla Padernese di rientrare nel match e, dal 23-23, erano Abeni e Fanini a mandare le squadre al tie-break.

Nel set decisivo erano soprattutto gli otto errori delle ospiti ad indirizzare la partita verso la squadra del Ponte Vecchio, con Fazzina che, dal 10-10, gettava in campo le under 16 Anita Ducoli al centro e Gaioni come libero, quest’ultima già protagonista di finali infuocati. Era infine Miki Moretti a mettere a terra lo scottante match-ball dopo una partita irta di difficoltà in attacco.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 21, Gasparini 7, Ducoli Alice 27, Rognoni 3, Maffessanti 5, Spadafora (L1), Moretti 5, Brivio, Ducoli Anita, Gaioni (L2).

 

 

NR. 10 – sabato 19 Gennaio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata

Incontro disputato Venerdì 18 Gennaio 2013 a Corna di Darfo.

U.S.Montecchio Teleboario – Lattoneria Zanola Nave

RISULTATO: 3-0 ( 25-14 / 25-9 / 25-13 ) in 55’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario festeggia il ritorno a casa, dopo due mesi e mezzo, battendo il Nave, inserito nel girone A di 1a divisione come progetto giovani Under 16.

Dovendo affrontare la defezione di Zendrini, per un infortunio nell’allenamento di giovedì 17, il riposo cautelare consigliato per il capitano Alice Ducoli, a causa di un risentimento muscolare e l’assenza di Brivio, Fazzina ha fatto debuttare Anita Ducoli (classe 1998), abile nel passare dal ruolo di alzatrice a quello di centrale, posizionato Moretti come opposto e Rognoni a lato, con Torri, Pedersoli, Gasparini e Spadafora a mantenere lo scheletro consueto della squadra.

Fin dalle prime battute il divario di esperienza e classifica è venuto a galla, laddove le giovani di Vittorio Bracchi hanno peccato soprattutto in ricezione e lettura delle fasi di gioco. Ottime invece alcune individualità in prima linea per le ospiti, che soprattutto con Sabattoli e Valseriati hanno mostrato colpi d’attacco interessanti.

Tra le rossoblu non ha assolutamente patito il debutto Ducoli “Junior”, autrice di 6 punti, che ha particolarmente fatto valere i suoi centimetri a muro oltre ad un servizio insidioso, mentre “bomber” di giornata è stata Moretti, con 14 punti e nessun errore, a tratti inarrestabile su tutto il fronte dell’attacco. Nel corso del terzo set scampoli di bel gioco anche da parte di Filippi Pioppi, subentrata in regia a Torri.

 

Le parole del Presidente “Pippo” Ducoli sulla riapertura della Palestra di casa rossoblu:

“E’ finito per noi un calvario, anche economico, e voglio ringraziare, nelle istituzioni, chi ha operato per rimettere in sesto l’impianto. In questi giorni i genitori delle nostre atlete si sono dati da fare per migliorare ulteriormente l’aspetto e l’igiene dei locali che, dopo due mesi e mezzo, vedranno riprendere tutte le attività. Oltre che all’Amministrazione comunale di Darfo Boario Terme e a quella Provinciale di Brescia, devo essere grato ai Comuni di Gianico, Angolo Terme, Berzo Inferiore, Cividate Camuno, Malegno e Artogne, per averci messo a disposizione delle ore di allenamento a prezzi ridotti. Per finire esprimo riconoscenza verso la Virtus Lovere, la Polisportiva Gianico, il Volley Niardo, il New Volley Pisogne, l’Unica Volley Esine e il G.s. Cavour Malegno che hanno sostenuto delle amichevoli con le nostre squadre. Per noi tutto ciò è stato un sostegno decisivo, in un periodo che sicuramente è stato il peggiore, in trentuno anni di attività sportiva.”

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Pedersoli 11, Gasparini 9, Moretti 14, Rognoni 4, Ducoli Anita 6, Spadafora (L1), Filippi Pioppi 2, Ducoli Alice , Piccinelli, Giorgi, Gaioni (L2).

 

NR. 9 – sabato 12 Gennaio 2013

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata

Incontro disputato Venerdì 11 Gennaio 2013 a Corna di Darfo.

Dr Volley - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 ( 18-25 / 13-25 / 22-25 ) in 1h e 3’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario riprende il suo percorso vincendo in trasferta il derby con il Dr Volley.

Digerito il Ko subito dal Palazzolo, il Montecchio ha saputo riproporsi su discreti standard qualitativi, riportando innanzitutto il numero degli errori totali entro quota di sicurezza e sfoggiando qualche prestazione di rilievo come quella di Capitan Ducoli (18 pt) e Luisa Gasparini (15 pt).

Da parte sua il Dr Volley ha patito molto le proprie difficoltà in ricezione, dove ha subito 20 punti diretti, che hanno vanificato le buone prove in 1a linea di Conti (16) e Milesi (9).

Con Rognoni opposta a Torri, Pedersoli e Alice Ducoli laterali, Zendrini e Gasparini centrali, Spadafora libero Fazzina presentava il suo sestetto titolare, avendo a disposizione Brivio, Moretti, Gaioni e Chiara Maffessanti, tornata per questo scampolo di campionato in rossoblu, dopo 4 anni di assenza.

Dopo il 3-3 iniziale un infinito turno al servizio di Gasparini costringeva Chiminelli a chiamare due time-out, il secondo sul 3-12. Ceduto il servizio al 14esimo punto le Montecchiesi subivano un contro-parziale di 6-0 che però veniva rintuzzato immediatamente da Ducoli, che metteva a terra tre palloni consecutivi e riportava in sicurezza la frazione chiusa in 18’.

Nel secondo set la prevalenza Montecchiese era, se possibile, ancora più ampia, laddove il Dr mancava soprattutto nella consueta predisposizione caratteriale al combattimento ed il 25-13 ne era il risultato conseguente.

Un’ottima Torri veniva rilevata da Brivio nella terza frazione.

Non cambiava l’andamento della partita con la Teleboario che si issava fino al 16-8 in pieno controllo del gioco avversario. Dopo un mini recupero delle padrone di casa, debuttava Maffessanti in casa rossoblu e l’universale di Sovere scriveva subito “due”, con un attacco ed un muro. Giungeva però l’attesa reazione d’orgoglio del Dr Volley che, con Saviori e Conti, provava a tornare in partita. Pedersoli teneva in linea di galleggiamento la propria squadra ma “ballava” la ricezione del Montecchio e Fazzina gettava in campo il libero Gaioni. La 15enne darfense si rendeva autrice di due colpi perfetti, sulle profonde battute di Conti, e di una difesa determinante che veniva trasformata nel “Goal” decisivo dall’ultima staffilata di Alice Ducoli.

Ancora lontana dal ritrovare il gioco brillante delle prime giornate la Teleboario ha comunque superato l’esame sempre temuto del derby darfense. Alla ritrovata serenità ha senz’altro giovato la notizia ricevuta in settimana che, da Lunedì 14, riaprirà i battenti il PALAUSM nel quale in questa stagione la squadra del Ponte Vecchio non ha ancora disputato una gara di campionato.

Facendo i debiti scongiuri, il debutto avverrà venerdì prossimo contro la squadra del Nave, progetto giovane under 16 inserito nel girone A.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri , Pedersoli 9, Gasparini 15, Rognoni 7, Ducoli 18, Zendrini 5, Spadafora (L), Brivio, Maffessanti 2, Gaioni, Moretti.

 

NR. 8 domenica 6 gennaio 2013

 

Al termine di due giorni di gare tra sabato 5 e domenica 6 gennaio, l’USM TELEBOARIO si è aggiudicata il torneo Buss M@bb disputato tra le palestre di Piancogno e Berzo Inferiore.

Nella prima giornata Alice Ducoli e compagne si sono aggiudicate per 2-0 gli incontri disputati contro la Pallavolo Vallecamonica Sebino (II divisione bergamasca) ed il Manerba del Garda (II divisione bresciana). Nella finale di domenica, disputata a Berzo Inferiore, le ragazze di Fazzina hanno battuto per 2-1 l’Arcobaleno Volley di Gigi Macario.

Dopo la batosta subita in casa dal Palazzolo in campionato, è quindi parzialmente tornato il sereno in casa rossoblu, anche se il livello di gioco espresso non è stato scevro dai molti errori che in questo momento affliggono il gioco Montecchiese.

Nella due giorni organizzata dall’onnipresente Beppe Figaroli, assenti Pedersoli, Moretti e Brivio, tra le fila della Teleboario hanno debuttato Anita Ducoli (1998), Chiara Maffessanti, che è stata tesserata a fine dicembre, e Gretha Zanella, che si sta allenando con le rossoblu da inizio novembre, dopo aver iniziato la stagione con il New Volley Pisogne, ma non è disponibile per il campionato di 1a divisione. Quest’ultima è stata segnalata come miglior attaccante del torneo.

 

NR. 7 – sabato 22 dicembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata

Incontro disputato Venerdì 21 dicembre 2012 a Malegno.

U.S.Montecchio Teleboario – Centaurus Palazzolo

RISULTATO: 1-3 ( 25-23 / 28-30 / 24-26 / 22-25 ) in 1h e 50’

In favore di Centaurus Palazzolo

 

Il vaticinato 21 dicembre 2012 manda in archivio l’imbattibilità stagionale dell’USM TELEBOARIO che disputa un incontro sconclusionato e cede 3 punti al Palazzolo di Mirella Sala che, con un’ottima organizzazione di gioco, irretisce la ex capolista e approfitta dei 51 errori totali commessi dalle ragazze di Fazzina. Due set interi consegnati ad un avversario ben organizzato dicono quasi tutto di una serata che ha visto più di un’atleta camuna alle prese con un baratro, comportamentale prima e tecnico di conseguenza, inatteso ma non nuovo, giacchè di queste partite è costellata la storia recente della squadra rossoblu.

Il primo set del Montecchio, pur vinto, dava subito il segnale della serata negativa di Alice Ducoli e compagne. Pur con tutto il rispetto dovuto alle atlete in campo ed ai loro allenatori, la qualità del gioco rossoblu era da dopolavoro ferroviario e il Palazzolo, nonostante un primo vantaggio cospicuo, non chiudeva il conto solo per timore riverenziale ed anche perchè Pedersoli dimostrava di avere sufficiente bagaglio tecnico e personalità per chiudere gli scambi decisivi.

Se vincere giocando male può essere talvolta segnale di forza, nell’occasione il parziale guadagnato immeritatamente non costringeva le camune a guardarsi subito allo specchio ed il pessimo trend continuava nella seconda frazione. In conseguenza di servizi che non arrivavano letteralmente alla rete, attaccanti che sembravano estranee al gesto tecnico ed insicurezze varie, le rossoblu si trovavano sotto 14-20. Le ragazze Palazzolesi tremavano ancora e subivano il ritorno di Pedersoli in prima linea. Nel convulso finale di set la gestione indecisa di due set ball, dimenticando la stessa Emma, vanificavano lo sforzo fatto e l’ultimo errore di Ducoli faceva precipitare il Montecchio nel girone dantesco degli accidiosi.

Il risveglio, anzi per la precisione il non-risveglio, faceva precipitare la Teleboario nel terzo set, nel quale si ritrovava doppiata dalle avversarie sull’ 8-16. Le giovani palazzolesi mettevano in mostra attenzione, recuperi difensivi e attaccanti che sapevano quando tirare di mazza e quando di fioretto. Il muro rossoblu era correo ad una difesa che sembrava un Latino alle prese con un testo in Cirillico, non capendo letteralmente una parola. Fazzina immetteva Moretti, per Rognoni, e Brivio, per Torri, che rivitalizzava il fantasma di Alice Ducoli. Era il capitano rossoblu ad infilare una serie di attacchi positivi che ispiravano il tentativo di ricongiungimento sul 16-18. La serata era però di quelle “da farsi del male fin quando ce n’è” e, nonostante una possibilità seguente di chiudere sul 24-23, vanificata ignorando ancora una caldissima Pedersoli, il 2-1 era appannaggio delle ospiti, brave a siglare tre palloni consecutivi.

Nel quarto parziale l’umore sul Ponte Vecchio era “questa non la vinciamo neanche se stiamo fino a notte fonda” e così accadeva. Avanti il Palazzolo, ormai dentro la partita con tutte le effettive, fino al 14-11, un turno al servizio di Zendrini offriva alle rossoblu un promettente 17-14, che però la stessa centrale offuscava ammazzando un piccione con un errore al servizio sanguinoso. Le non-certezze del Montecchio esplodevano poi sulle battute del capitano avversario Uberti che metteva in crisi l’unico settore, la ricezione, che fino a quel momento aveva tenuto a galla la Teleboario e così si chiudeva malamente una serata disastrosa.

Un condensato di amarezza il commento finale di Fazzina:

“Se queste sono le ragazze che alleno da 4 anni, forse è meglio che vada a fare il Babbo Natale nei centri commerciali”.

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri, Pedersoli 24, Gasparini 7, Rognoni 2, Ducoli 19, Zendrini 12, Spadafora (L), Brivio, Piccinelli, Gaioni, Moretti 6.

 

 

NR. 6 – sabato 8 dicembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata

Incontro disputato Venerdì 7 dicembre 2012 a Malegno.

U.S.Montecchio Teleboario – Pallavolo Lumezzane

RISULTATO: 3-0 ( 27-25 / 25-17 / 25-21 ) in 1h e 11’

In favore di U.S.Montecchio

 

L’USM TELEBOARIO batte il Lumezzane e riscatta la sconfitta patita a fine stagione scorsa, quando la squadra Valgobbina era stata l’unica a violare il PALAUSM durante l’intero campionato. Il risultato, ottenuto nonostante una serata costellata da errori, ha permesso ad Alice Ducoli e compagne di tornare in testa alla classifica, pur avendo una partita in meno delle più immediate inseguitrici, Villa Carcina, Lumezzane ed Iseo.

Incontro insolitamente falloso, 27 errori in 3 set, per la squadra di Fazzina che però ha avuto a sua volta un numero altrettanto cospicuo di regali dalle avversarie che ne hanno concessi 30. Va da se che, per gli spettatori accorsi a Malegno, 3a sede di gara diversa in tre incontri “casalinghi”, lo spettacolo non sia stato esaltante anche se il risultato ha arriso alle rossoblu.

Tutto, o quasi, si è deciso nel 1° set con le due squadre decisamente contratte e “braccini” in azione ad ogni punto che potesse dare all’una o all’altra squadra l’abbrivio decisivo. Tra le rossoblu solo Pedersoli aveva il piglio giusto ma le percentuali d’attacco erano per tutte irrisorie. Alla fine era la ricezione più precisa, ma soprattutto meno fallosa, con un solo punto diretto subito contro i quattro delle avversarie, a dare ragione alle Camune, grazie soprattutto all’ottima performance del libero Spadafora. Da sottolineare il terrore di portare a casa il parziale per  le compagini in campo quando, dal 23-22, c’erano solo due attacchi vincenti da entrambe le parti, uno di Simoni, per il Lumezzane, e l’ultimo del set per Zendrini con il pallonetto beffardo del 26-24.

Persa la prima frazione la panchina Lumezzanese cambiava impostazione alla squadra e metteva in campo Garneri a lato, al posto di Simoni, che traslocava a sua volta in zona centrale.

Dopo lo spavento del set precedente, però, in casa rossoblu tornavano espressioni facciali tipo “dai che non siamo poi così scarse” e, al secondo time-out chiamato dagli avversari sull’1-9, tutte le atlete camune avevano messo a referto almeno un’azione vincente. Il set scorreva così verso la conclusione sul 25-17 per il Ponte Vecchio.

Non modificavano assetto gli allenatori per il set decisivo ed il vantaggio arrideva subito alla Teleboario. Il Lumezzane provava più volte il riaggancio ma puntualmente sbagliava il servizio sull’azione dell’eventuale pareggio, così dal 13-12 a proprio favore le camune piazzavano uno strappo che le conduceva sul 19-14. Era però la Lumezzanese Garneri a risollevare la propria squadra, con 2 muri ed un attacco vincente, per poi commettere l’ennesimo errore in "rimessa dal fondo" della sua formazione. Ducoli conduceva quindi per mano le compagne all’ultima svolta che veniva sigillata da Zendrini, top scorer con 13 punti,  sul 24-21 e da un muro dello stesso Capitano per il 3-0 finale.

“Bel risultato per una partita così così” è stato il facile commento finale di Fazzina che guarda “con preoccupazione alla prossima trasferta sul campo difficile del Bresciavolley che ha infilato tre vittorie per 3-0 consecutive contro Padernese, Nave e Travagliato, dopo un inizio stentato di campionato".

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1, Pedersoli 9, Gasparini 6, Rognoni 5, Ducoli 12, Zendrini 13, Spadafora (L), Brivio, Filippi Pioppi, Moretti.

 

 

NR. 5bis – Domenica 2 dicembre 2012

In occasione della sosta riservata alla 1a divisione illustriamo i risultati finora conseguiti dalle squadre giovanili dell’U.S.Montecchio.

La It@ soluzioni informatiche dopo tre incontri nel campionato di III divisione si trova al secondo posto con 7 punti dietro all’Orzinuovi che ne ha 9. La squadra di Ciro Pradella deve recuperare una partita con il Nadro ed ha saputo finora vincere tutti e tre gli incontri disputati, dei quali due al tie-break, pur giocando sempre fuori casa, a Chiari, Sale Marasino e Travagliato, per la nota indisponibilità della palestra. Lunedì 3 dicembre Ilaria Antonioli e compagne faranno visita proprio alle prime in classifica in una lunghissima trasferta sul campo di Orzivecchi, ai confini della provincia bresciana.

L’under 16 Ristorante La Svolta ha concluso la mattina di Domenica 2 dicembre il proprio girone, in un fine settimana rovente che l’ha vista giocare due derby consecutivi, dato che sabato pomeriggio ha fatto visita al Pisogne vincendo 3-2. Nell’ultima partita, recupero di una giornata precedente, le ragazze di Fazzina hanno saputo contrastare le prestanti avversarie della Camunnia per 2 set ma alla lunga hanno pagato il gap fisico che le vede soccombere di numerosi centimetri. Il parziale vittorie-sconfitte è risultato quindi 6-1 portando la squadra capitanata da Valentina Pacchiotti al secondo posto del primo turno, un ottimo risultato per una formazione composta da atlete del ’98 e ’99 quando il limite della categoria è 1997.

Più contrastato il cammino dell’Ottica Viemme nel campionato Under 14. Adriano Ducoli ha dovuto cambiare completamente la fisionomia alla squadra, rispetto alla stagione scorsa, ed il processo ha inizialmente creato qualche difficoltà. Le ultime prestazioni hanno però evidenziato un netto miglioramento, con delle individualità fisiche di notevole interesse, come il capitano Marina Piantoni. Due vittorie e tre sconfitte, delle quali una al tie-break, è per ora il ruolino di marcia di questa formazione alla quale mancano 3 incontri per chiudere la prima tornata di campionato.

Chiudiamo ricordando il prossimo turno di campionato dell’USM TELEBOARIO in 1a divisione che affronterà il Lumezzane a Malegno nella 7a giornata del campionato. Inizio gara alle ore 21.00.

 

 

NR. 5 – sabato 24 novembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata

Incontro disputato Venerdì 23 novembre 2012 ad Angolo Terme

U.S.Montecchio Teleboario – President Hotel Roncadelle

RISULTATO: 3-0 ( 25-12 / 25-9 / 25-9 ) in 56’

In favore di U.S.Montecchio

 

Nel suo peregrinare per le palestre camune l’USM TELEBOARIO approda ad Angolo Terme e coglie la 5a vittoria stagionale, contro il Roncadelle. Scesa dalla serie D, ma con evidenti problemi di organico, la squadra bresciana non è stata mai in partita e Fazzina ha alternato tutte le sue atlete, comunque attente ad eseguire il compito senza sbavature.

In ogni set la diversa cilindrata delle due formazioni appariva subito evidente e tutte le attaccanti camune si attestavano intorno al 50% di azioni vincenti, con Pedersoli miglior realizzatrice, grazie ai suoi 14 punti.

Nel terzo set debuttava anche Filippi Pioppi in regia.

Il calendario rossoblu presenta ora una settimana di riposo mentre, tra 15 giorni, ci sarà lo scontro al vertice “casalingo” con il Lumezzane, unica squadra, l’anno scorso a superare la Teleboario a domicilio.

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 2, Pedersoli 14, Gasparini 11, Rognoni 5, Ducoli 11, Zendrini 10, Spadafora (L), Filippi Pioppi, Moretti 4, Gaioni (L).

 

 

NR. 4 – sabato 17 novembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata

Incontro disputato Venerdì 16 novembre 2012 a Villa Carcina

Pallavolo Villa Carcina - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 2-3 (19-25 / 25-18 / 22-25 / 25-16 / 11-15 ) in 1h e 48’

In favore di U.S.Montecchio

 

Serata a corrente alternata per l’USM TELEBOARIO, che lascia un punto in quel di Villa Carcina, in una partita dove la ricezione è stata l’ago della bilancia, per le rossoblu, tra l’esprimere un gioco convincente o entrare in lunghi tunnel senza apparente via d’uscita. Di fronte alla rinnovata squadra Carcinese, che ha cambiato tutto dalla stagione scorsa, tranne lo storico capitano Giraudini, la squadra di Fazzina è mancata soprattutto nel gioco centrale, che aveva rappresentato il punto di forza nelle prime tre giornate. Per fortuna i martelli Alice Ducoli e Pedersoli hanno invece recitato da protagoniste, venendo a capo dell’ingarbugliata matassa di un tie-break dove il Montecchio si è trovato in svantaggio 4-7.

Eppure l’incontro era partito in discesa per le rossoblu che, nel primo set, piazzavano un parziale da 13-6. Una contestata decisione arbitrale metteva però in crisi le ragazze di Fazzina che iniziavano a peccare nella fase di ricezione e cambio palla. Ciò nonostante, con 4 punti a testa tutte le attaccanti rossoblu mantenevano un vantaggio che procurava l’iniziale 1-0.

Le padrone di casa cambiavano qualche pedina nel set successivo e, forzando il servizio, facevano perdere sicurezza al gioco di Torri, costretta a pedalare per il campo senza possibilità di coinvolgere i propri centrali. Il Villa si aggiudicava così facilmente la seconda frazione per 25-18.

Sull’uno a uno, dopo un inizio ancora stentato delche se Gla seconda linea, Fazzina avvicendava Spadafora con Gaioni (classe ’97) nel ruolo di libero e la giovane darfense stabilizzava la fase di ricezione. Faticavano a rientrare in partita i centrali camuni, anasparini arpionava di sveltezza un  paio di soluzioni estemporanee. Salivano invece le azioni di Pedersoli mentre Torri trovava, in Alice Ducoli, il caposaldo al quale affidare il rush finale con ultimo punto ed urlaccio conseguente rivolto al campo avversario.

Non svegliare il can che sonnecchia è un detto ben applicabile alla pallavolo, quando nel campo avverso ci siano avversari di esperienza e sostanza come l’opposto Noventa, proprio dirimpettaia del giovane Capitano camuno. Così, nel quarto set, Noventa, coadiuvata da Giraudini, servita con continuità da Carrara, spazzolava righe, chiudeva diagonali, spezzava unghie, e dal 12-11 per il Montecchio decretava, con un parziale di 14-4, che la partita si doveva decidere al tie-break.

Nel set decisivo, in svantaggio 4-7, era il servizio di Rognoni a far riemergere la Teleboario dalle secche di una sconfitta ormai prossima e, sulle rigiocate, Capitan Ducoli metteva in fila 6 attacchi punto consecutivi, lasciando poi l’onore a Pedersoli di chiudere l’incontro con un diagonale, per l’appunto, “alla Pedersoli”.

La settimana ventura, stante l’indisponibilità dal PALAUSM, il Montecchio riceverà il Roncadelle presso il palazzetto comunale di Angolo Terme, con la gara che avrà inizio alle ore 21.00.

 

 U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 1 pt, Pedersoli 17, Gasparini 11, Rognoni 7, Ducoli 26, Zendrini 6, Spadafora (L), Brivio, Surini, Moretti, Gaioni.

 

 

NR. 3 – sabato 10 novembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata

Incontro disputato Venerdì 9 novembre 2012 a Darfo B.T.

U.S.Montecchio Teleboario – Siderurgica Leonessa Iseo

RISULTATO: 3-1 (23-25 / 25-13 / 25-15 / 25-17) in 1h e 31’

In favore di U.S.Montecchio

 

Costretta a giocare “in trasferta” anche gli incontri casalinghi, l’USM TELEBOARIO, si è presentata al proprio pubblico nel Palazzetto dello sport di Darfo Boario Terme, attualmente casa del Dr.Volley. Il primo banco di prova, in questa difficile situazione, era inoltre l’Iseo Volley, ben noto in casa rossoblu per aver fatto ammattire negli ultimi anni le ragazze del Ponte Vecchio.

Come di consueto, in effetti, la squadra Sebina, guidata in panchina da una grande protagonista della pallavolo Bresciana come Marica Chemel, fino all’anno scorso giocatrice in B2 con il Monticelli Brusati, ha fatto vedere fin dall’inizio i sorci verdi alle ragazze di Fazzina, che sono venute a capo della matassa dopo aver perso 25-23 il primo set.

La prima frazione ha mostrato infatti la Teleboario estremamente confusionaria, che solo con i centrali otteneva punti in attacco. Assenti dal tabellino invece le 3 schiacciatrici di banda camune, che vedevano i propri attacchi preda del muro e della difesa avversarie, mentre la Leonessa, nelle proprie rigiocate, trovava la seconda linea rossoblu disattenta e fallosa. L’ingresso di Gaioni per Spadafora nel ruolo di libero consentiva l’aggancio sul 23-23, ma il braccio di Ducoli non era quello delle settimane scorse e l’Iseo passava a condurre 1-0.

Richiamate dalla panchina ad una maggiore aggressività, a partire dal servizio, era proprio con questo fondamentale, interpretato ottimamente da Rognoni, che Alice Ducoli e compagne trovavano il grimaldello per far saltare il caveau delle avversarie. Era proprio l’opposto dell’Annunciata che, dal 6-2, trascinava le compagne fino al 14-2, segnando una frazione chiusa poi 25-13.

Pareggiato il conto, il Montecchio non mollava più la presa, pur dovendo faticare ogni punto messo a terra, grazie soprattutto all’impressionante presenza difensiva del libero avversario Baroni, assoluta miglior giocatrice in campo . Si scaldavano comunque Ducoli e Pedersoli, i martelli camuni, mentre Torri sapeva di poter incassare i suoi dividendi servendo Zendrini e Gasparini in combinazione centrale. Si chiudeva così il terzo set 25-15 per il 2-1 a favore delle padrone di casa.

La quarta frazione vedeva un ritorno delle ragazze di Chemel, che congelavano di nuovo l’attacco rossoblu e usufruivano di 5 errori al servizio in 7 turni da parte delle camune. Fino al 16-14 restava minimo il vantaggio della Teleboario ma con l’ultimo turno al servizio di Torri, saltava la ricezione Iseana ed il sigillo conclusivo veniva piazzato da Pedersoli, che sta ritrovando forma e convinzione di settimana in settimana, per il 25-17 finale.

Tra sette giorni primo scontro al vertice, con la Teleboario che farà visita al Villa Carcina, appaiato alle rossoblu in classifica con 9 punti.

 

 

U.s.Montecchio TELEBOARIO:

Torri 4 pt, Pedersoli 19, Gasparini 10, Rognoni 5, Ducoli 16, Zendrini 14, Spadafora (L), Brivio, Bassi, Giorgi, Filippi Pioppi, Gaioni.

 

 

NR. 2 – sabato 3 novembre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata

Incontro disputato Venerdì 2 novembre 2012 a Rovato

Volley Rovato Despar - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 (17-25/ 6-25 /13-25) in 57’

In favore di U.S.Montecchio

 

Seconda trasferta con vittoria per l’USM Teleboario, dopo una settimana travagliata, a causa dell’atto vandalico che ha privato la società del Ponte Vecchio della palestra di allenamento. L’indisponibilità dell’impianto di via Ubertosa rischia di essere prolungata e le difficoltà da affrontare potrebbero togliere energia ad Alice Ducoli e compagne che, malgrado ciò, si sono, presentate a Rovato molto determinate.

Più convincenti rispetto alla partita di Capriolo, le ragazze di Fazzina e Ducoli hanno messo giù l’acceleratore fin dai primi scambi e tenuto le avversarie sempre a distanza, grazie ad un servizio destabilizzante con Rognoni autrice di lunghissimi turni di battuta e 6 punti diretti, una difesa elastica e adattata alle necessità, dove Spadafora ha occupato tutti gli spazi liberi, ed un contrattacco micidiale dove Torri prima e Brivio poi hanno imbeccato Zendrini, per due set al 100% in prima linea, Ducoli, ancora top scorer con 15 punti, e Pedersoli, di nuovo autorevole dopo il debutto all’acquarello della settimana scorsa.

Da parte sua il Rovato, schierando una formazione under 18, non è riuscito a mettere in gioco i propri attaccanti, sicuramente potenti e di ottimo avvenire, a causa delle difficoltà palesate in seconda linea sia in ricezione che difesa.

Con davanti una settimana ancora nomade, tra una palestra e l’altra, la Teleboario attende ora di affrontare “in casa” l’Iseo con l’appuntamento spostato al Palazzetto nuovo di Corna tra sette giorni.

 

U.s.Montecchio:

Torri, Pedersoli 14pt, Moretti 5, Rognoni 11, Ducoli 15, Zendrini 7, Spadafora (L) 1, Brivio, Gasparini ne, Giorgi ne.

 

 

NR. 1 – sabato 27 ottobre 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata

Incontro disputato Venerdì 26 ottobre 2011 a Capriolo

Sport time Capriolo - U.S.Montecchio Teleboario

RISULTATO: 0-3 (16-25/ 12-25 /22-25) in 1h e 7’

In favore di U.S.Montecchio

Debutto vincente in trasferta per l’USM TELEBOARIO che, dopo l’inversione di campo causata dall’indisponibilità della palestra di via Ubertosa, ha affrontato il Capriolo con nuove divise e nuovo capitano. Il passaggio di consegne tra Emma Pedersoli, comunque in campo e promotrice dell’avvicendamento, ed Alice Ducoli, si inserisce nel desiderio del Presidente Pippo Ducoli di responsabilizzare al massimo il nucleo di atlete che da qualche anno ha ereditato la storia trentennale della società rossoblu e la prima uscita ha espresso segnali confortanti.

Persa per tutta la stagione Giulia Bassi come attaccante, a causa di un infortunio alla spalla, Fazzina e Ducoli hanno schierato Torri in regia con Rognoni opposto, Pedersoli e Alice Ducoli laterali, Zendrini e Gasparini al centro con Spadafora libero, a disposizione sedevano Gaioni, come libero, Brivio per il palleggio, Bassi per l’eventuale giro di ricezione e Moretti come unico cambio su tutto il fronte d’attacco.

Digiune da amichevoli dal 3 settembre, le camune iniziavano la partita al piccolo trotto, badando soprattutto a contenere gli errori mentre il Capriolo mostrava le consuete peculiarità difensive. Alla fatica degli schiacciatori esterni nel mettere palla a terra, tra le fila rossoblu, faceva da contraltare la brillantezza di Zendrini e Gasparini che, dal centro, passavano a più riprese. Dal 13-13 in poi un turno di servizio insistito di Pedersoli dava il via al primo break della Teleboario per la chiusura del set sul seguente 25-16.

Superata la tensione da “capitanato” si scioglieva nel secondo set anche Alice Ducoli che andava ad aggiornare con frequenza il proprio tabellino, mentre Zendrini dal centro era più che una sicurezza. I parziali di 8-4, 16-7, 21-8 erano indicativi dell’andamento della frazione, finita 25-12 per il Montecchio.

Nel terzo parziale le padrone di casa forzavano qualcosa in più al servizio, togliendo in parte rifornimenti al gioco centrale delle ragazze di Fazzina che, nel frattempo, avvicendava l’ottima Torri con Brivio, al rientro in campo dopo 3 anni di stop per frequenza universitaria. Tra le fila del Capriolo mostrava sprazzi interessanti la quindicenne Piensi ed il set rimaneva in equilibrio con le camune che per tre volte rimontavano 2 punti alle avversarie. Come da copione rossoblu era il Capitano a sospingere la propria squadra e, dal 12-12, Alice Ducoli realizzava 6 dei suoi 22 gettoni totali portando i primi 3 punti della stagione in terra camuna.

Alle prese con assenze importanti e definitive, anche Alessandra Ercoli oltre alla già citata Bassi ha dato forfait durante il pre-campionato, la Teleboario parte quindi per la nuova stagione con un organico in divenire. Si stanno allenando già con la prima squadra alcune atlete della seconda rappresentativa ma il loro impiego è, per ora, valutato prematuro. Fare di necessità virtù resta comunque la regola vigente in casa Montecchiese ed il primo successo di stagione corrobora  l’ambiente propositivo creatosi da qualche anno tra atlete, staff tecnico e dirigenza.

 

Montecchio, 9 settembre 2012

Prima amichevole stagionale per l’U.s.Montecchio TELEBOARIO che ha incontrato, domenica 9 settembre a Corna, la squadra dell’Audax Corsico, partecipante al campionato di 1a divisione in provincia di Milano. Al seguito della squadra meneghina vi erano quasi 70 giovani atlete del settore giovanile che, per 3 giorni, hanno soggiornato a Boario Terme e si sono allenate nelle palestre darfensi.

La pallavolo si conferma quindi sport a forte impatto turistico oltre che sportivo e l’attenzione dell’amministrazione locale ha saputo cogliere questa importante occasione.

La squadra rossoblu affidata ancora a Fazzina e Ducoli con Cominelli in veste di Fisioterapista ha affrontato l’impegno con parecchie assenze di rilievo e qualche atleta in condizioni fisiche menomate, dopo taluni incidenti di gioco estivo, ma, con il consueto spirito di adattamento, Alice Ducoli e compagne hanno saputo tenere il campo con attenzione, aggiudicandosi l’incontro per 3 set a 1.

Le parole del Presidente Pippo Ducoli:

“Forse per la prima volta in tanti anni confermeremo, da una stagione all’altra, il 95 % delle ragazze in prima squadra e questo permetterà ai tecnici di non ripartire da zero, come è spesso capitato.

Proprio negli ultimi giorni hanno confermato la loro presenza anche Emma Pedersoli ed Alessandra Ercoli, oggi assenti, mentre per il libero Samantha Spadafora attendiamo gli esiti degli esami di ammissione all’Università, anche se abbiamo inserito Martina Gaioni del 1997 in questo ruolo delicatissimo. Poi siamo felici del ritorno di Federica Brivio che ha iniziato con entusiasmo, nonostante un piccolo infortunio, e sosterrà il ruolo in palleggio con  Torri, fin quando gli impegni lavorativi non la occuperanno, dopo il raggiungimento della Laurea in Infermieristica.

Così abbiamo potuto racchiudere le ragazze rimanenti del’94, 95 e 96 in una squadra, che iscriveremo alla terza divisione, affidandone la guida tecnica a Ciro Pradella e la regia ad Ilaria Antonioli che dopo due anni da seconda palleggiatrice in 1a divisione, potrà dimostrare le potenzialità che noi crediamo abbia nel suo bagaglio. La compagine sarà composta anche da altre ragazze di cui abbiamo fiducia, ma che devono farsi le ossa in una campionato di loro pertinenza, così da poter essere inserite l’anno prossimo, o a stagione in corso, nel primo gruppo.

Con under 16, 14, 13, 12 e minivolley e C.a.S. amplieremo poi il percorso di rifondazione del settore giovanile che abbiamo intrapreso 4 anni fa e che, oltre ai soliti Fazzina, Ducoli e Pradella, avrà ai nastri di partenza anche Walter Pescarzoli, giunto a noi dopo la chiusura del Volley Vallecamonica.

E’ ovvio che parliamo di un grande impegno, intrapreso in momenti difficili anche economicamente, ma che evidenzia la nostra mentalità sempre tesa a formare le atlete in casa, partendo dal gradino più basso.”

 

.... PAUSA ESTIVA ....

 

NR. 22 – Sabato 5 maggio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

11a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 4 maggio 2012 ad Rodengo Saiano

Oratorio S.Michele Travagliato - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 0-3 ( 21-25 / 12-25 / 15-25) in 1h e 10’

In favore di U.S.Montecchio

Si chiude con una vittoria il campionato della Teleboario Telefonika che, rispetto alla stagione scorsa, scende un gradino del podio classificandosi terza, pur raggiungendo quota 52 punti contro i 47 realizzati nel 2011. 18 vittorie e 4 sconfitte è stato l’invidiabile ruolino di Pedersoli e compagne che, dopo aver condotto a lungo la classifica, sono mancate negli scontri diretti, giocati in trasferta a Chiari, campione provinciale e promosso in serie D, e Cortine. Resta comunque il dato positivo di una squadra fatta in casa, che ha combattuto fino all’ultimo per il primato, di fronte a compagini dotate di atlete con maggiore esperienza ed età anagrafica.

Il Presidente Ducoli esprime il proprio gradimento per la stagione conclusa:

“Voglio fare i complimenti alle mie atlete ed agli allenatori che, anno dopo anno, confermano di saper superare le difficoltà mantenendo uno standard elevato. Ad un certo punto abbiamo sperato nel miracolo ma, obbiettivamente, Chiari e Cortine avevano qualcosa in più. Ci siamo tenuti alle spalle però tante squadre con giocatrici di qualità e questo significa che sappiamo trarre il meglio da chi sposa il nostro modo di fare sport. La crisi bussa alle porte per tanti ma, se si fa pallavolo solo per passione, la sua incidenza è solo quella di fare qualche piccola rinuncia. Per l’anno prossimo ripartiremo con i medesimi principi, sperando che qualcuno voglia aderire al nostro modello.”

Dall’allenatore Fazzina invece l’analisi tecnica:

“Abbiamo giocato con quattro atlete del ’93 ed una del ’94 stabilmente in sestetto, facendo debuttare anche un libero del 1997 ed un centrale del ’95 arrivato quest’anno dal C.S.I. Ci è mancato quello che non è ancora nostro bagaglio, la determinazione nelle partite decisive, ma ho visto rabbia per quelle sconfitte e forse questo è già un cambiamento, rispetto ad altre esperienze passate.”

Nella partita di Venerdì contro il Travagliato tutte le atlete presenti sono scese in campo. Ultimo incontro in rossoblu per il libero Spadafora, a causa dei futuri studi universitari, mentre nelle prossime settimane verranno definite le disponibilità delle altre atlete per la prossima stagione.

 

NR. 21 – Sabato 28 aprile 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

10a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 27 aprile 2012 ad Adro

Pallavolo Cologne - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 0-3 ( 13-25 / 17-25 / 21-25) in 1h e 06’

In favore di U.S.Montecchio

Dopo due sconfitte consecutive la Teleboario Telefonika vince in casa del Cologne nonostante la contemporanea assenza di 4 atlete: Pedersoli, Moretti, Spadafora e Filippi Pioppi.

Davanti ad un avversario matematicamente retrocesso da parecchie settimane, si è presentata una versione del Montecchio che potrebbe assomigliare molto a quella che difenderà i colori rossoblu nella prossima stagione e le indicazioni sono state, a tratti, positive.

Scendevano in campo quindi Torri in regia con Alice Ducoli, capitano in pectore, opposto, Bassi e Rognoni laterali, Zendrini e Gasparini centrali con Giorgi nel ruolo di libero.

Tutto l’incontro si svolgeva con il medesimo andamento e, quando non cadeva in banali errori, la squadra camuna manteneva saldo il comando delle operazioni. Particolarmente ispirata si dimostrava Bassi, che già all’andata aveva realizzato 27 punti contro le ragazze di Cologne, e quasi inarrestabile dal centro era anche Zendrini. Le padrone di casa, da parte loro, tentavano di riaprire i giochi ad inizio terzo parziale con un vantaggio che arrivava fino all’8-3 ma Antonioli, subentrata a Torri, guidava la rimonta, insistendo con alzate in combinazione su Alice Ducoli e i pallonetti di Rognoni facevano in resto, chiudendo l’incontro in poco più di un’ora.

La settimana prossima finirà quindi la stagione rossoblu, iniziata in modo brillante e conclusa in chiaro-scuro, con la 22esima giornata. L’incontro si disputerà in campo neutro a Rodengo Saiano per l’indisponibilità del palazzetto di Travagliato, squadra avversaria dell’ultimo atto.

 

NR. 20 – Sabato 21 aprile 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 20 aprile 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Pallavolo Lumezzane

RISULTATO: 2-3 ( 25-18 / 26-24 / 23-25 / 15-25 / 13-25 ) in 2h e 25’

In favore di Lumezzane

 

Nell’ultima partita casalinga della stagione la Teleboario Telefonika perde l’imbattibilità sul terreno di casa, con una prestazione che riporta a galla i dubbi legati alla tenuta mentale della squadra rossoblu, quando dal risultato di una singola partita dipenda un qualsiasi traguardo da raggiungere. Da parte sua il Lumezzane ha mostrato che, senza i tanti infortuni di inizio stagione, probabilmente avrebbe recitato ben altra parte in un campionato che chiude in netta crescita.

Formazione tipo per Fazzina ed inizio gara che vede le squadre realizzare solo due punti, per meriti propri, dei primi 10 (5-5), mentre i restanti 8 sono errori da ambo le parti. Tra le due contendenti è quindi il Montecchio a prendere la testa e, pur con una bassissima percentuale di colpi vincenti in attacco (18%), porta a casa il parziale, semplicemente limitando gli sbagli che il Lumezzane continua ad elargire.

Nel secondo set le Valgobbine cambiano registro e, dopo l’iniziale 6-3 a proprio favore, arrivano a condurre 15-11. Cristiana Nonelli incute timore a muro e passa in attacco con facilità, mentre il Montecchio sbanda vistosamente dal punto di vista caratteriale. Dopo il time-out di Fazzina una doppietta di Bassi riavvicina le squadre ed un muro di Pedersoli siglia il pareggio sul 17-17. Le ospiti però rispondono con un nuovo allungo che le porta sul 23-18 e qui torna in campo la Teleboario che aveva fatto sognare il proprio pubblico fino a gennaio. Grandi difese ed il muro granitico di Zendrini e Ducoli chiudono tutte le porte d’accesso al Lumezzane che vacilla e subisce la rimonta chiusa sul 26-24.

Imbandita la tavola per siglare l’imbattibilità tra le mura amiche le rossoblu abbandonano la festa. 10-4 per il Lumezzane è il primo parziale ma il capitano Pedersoli (forse all’ultima gara della carriera al PalaUSM) non ci sta e sale di colpi fino al 50% in attacco. Torri sfrutta i suoi centrali che mettono a terra i palloni del quasi pareggio sul 10-12. È il resto della banda però che evapora costringendo Fazzina ad una giostra di cambi, con Giorgi per Spadafora e Rognoni per Ducoli che riportano un po’ di concretezza tra le camune. Dopo il 18-16 in proprio favore però, il Lumezzane prende il largo ma sul 23-18, come nel set precedente il Montecchio sfrutta Pedersoli in prima linea per riavvicinare le avversarie. La fotocopia del sorpasso però non riesce, giacchè sul 24-23 si interrompe la magia ed il Lumezzane allunga l’incontro.

Bruttissimo il quarto set per le ragazze del Ponte Vecchio e 15-25.

E’ al tie-break, sempre vincente in questa stagione, che si risolve quindi l’ultima partita casalinga della Teleboario. L’inizo è promettente, con un muro ciclopico di Alice Ducoli su Nonelli, ma si tratta di un fuoco di paglia. Il Lumezzane, trascinato dai propri laterali, passa a condurre e, dopo il cambio campo sull’8-6, gestisce il vantaggio fino al 14-11. L’ennesima rimonta del Montecchio, che sale 13-14, è spenta però da una diagonale di Nonelli, MVP con 24 punti ed il 44% in attacco.

Saluto amaro, verso il proprio pubblico a fine gara, per le atlete camune che affronteranno in trasferta gli ultimi due appuntamenti della stagione.

 

NR. 19 – Sabato 14 aprile 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 13 aprile 2012 a Cortine di Nave

Mister Promo Cortine - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 3-0 ( 25-19 / 25-21 / 25-15 ) in 1h e 25’

In favore di Cortine

Si spengono a Cortine le residue speranze della Teleboario Telefonika di inseguire fino all’ultima giornata il Chiari capolista e sarà invece proprio il Volley Cortine a sperare nel colpaccio, da qui alla conclusione del campionato. Nella partita che doveva decidere le posizioni di rincalzo, sul podio provinciale, la squadra di Marazzoni ha mostrato tutto il proprio potenziale, basato sul un gruppo di giocatrici di qualità e trascorsi importanti, di fronte ad un Montecchio che, come spesso è capitato nelle ultime stagioni, si è presentato a corto di soluzioni, esperienza e spirito combattivo, proprio quando l’ocasione lo richiedeva.

Ciò nulla toglie all’ottimo campionato di Pedersoli e compagne chiamate ora a finire in bellezza la stagione.

A causa dell’orario di gara anticipato, rispetto al solito, le camune giungevano in palestra alla spicciolata e questo non aiutava sicuramente l’approccio all’incontro. Rognoni veniva schierata al posto di Bassi, arrivata pochi minuti prima del fischio d’inizio e la partita iniziava con il Cortine subito in leggero vantaggio. Colombi per le triumpline e Pedersoli tra le camune sembravano gli attaccanti più in palla e, dopo il primo break locale sul 14-10, si giungeva alla parità sul 16-16. Appena il Cortine alzava la pressione al servizio però le rossoblu naufragavano, con l’attacco ridotto al 16% di colpi vincenti, ed il punteggio subiva uno scossone che dava alle biancoblu locali l’1-0 sul 25-19.

L’inizio della seconda frazione proseguiva con la superiorità delle Cortinesi che diveniva sempre più manifesta. Dopo il primo parziale negativo di 7-12 era il capitano Pedersoli a scuotere la propria squadra con 3 palloni a terra consecutivi e quando finalmente anche Alice Ducoli batteva il primo colpo della serata il punteggio di 12-13 pareva rilanciare le ambizioni del Montecchio. Due errori consecutivi in attacco e due mazzate dell’opposto locale Noventa allargavano nuovamente la forbice tra le due squadre per il successivo 22-13 che pareva il preludio della resa camuna. Una tripletta a testa di Bassi e Ducoli con un muro di Zendrini spingevano invece il Montecchio a rimontare fino al 21-23 ma era Gozio, dopo una serie di attacchi stentati, ad infilare la difesa di Spadafora, con l’ultimo punto set regalato poi da un errore rossoblu.

Nonostante la bella rimonta la Teleboario non riusciva a cavalcare l’onda nel terzo parziale e si consegnava, mani e piedi legati, alle avversarie che partivano subito avanti 8-1. Da lì, a fine partita, qualche buona azione mostrava le qualità di Antonioli, subentrata in regia a Torri, ma per il Cortine si trattava solo di una lunga camminata verso la vittoria, sottolineata dal tifo entusiasta del proprio pubblico che aveva riempito la palestra delle Scuole Elementari.

 

NR. 18 – Sabato 7 aprile 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

Recupero 1a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 6 aprile 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Camunnia Volley

RISULTATO: 3-0 ( 25-8 / 25-18 / 26-24 ) in 1h e 15’

In favore di U.S.Montecchio

Vincendo il recupero della 1a giornata di ritorno, la Teleboario Telefonika si riallinea al secondo posto prima delle ultime 4 giornate di campionato. Pedersoli e compagne hanno confermato, nel derby con la Camunnia, il percorso netto ottenuto tra le mura amiche, dominando l’inizio della gara e rischiando poi, nel terzo set, di riaprire l’incontro a causa di un evitabile rilassamento generale.

Fazzina e Ducoli partivano subito con la formazione tipo e per le avversarie era notte fonda. Il servizio delle Montecchiesi metteva in gravi ambasce la ricezione ospite e sulle ricostruzioni l’attacco rossoblu viaggiava per tutto il set oltre il 50% di realizzazioni. l’1-0 in 12’ era il risultato di questi due aspetti tattici.

Nella seconda frazione le ospiti riuscivano a loro volta a servire con incisività e, grazie a migliori possibilità di contrattacco, mantenevano la parità, giocando con i propri centrali, fino al 7-7. Un turno di servizio di Bassi, che alternava colpi corti e lunghi, generava però il break che durava fino al 14-7 segnando il parziale chiuso poi 25-18.

L’ultimo set con Rognoni che rilevava Alice Ducoli mostrava in campo una Teleboario svagata mentre le avversarie continuavano a sviluppare il proprio gioco, basato sulla superiorità atletica da posto 3. Alla parità, mantenuta fino al 10-10, faceva seguito un break di Zendrini al servizio che portava sul 14-10 il Montecchio. La Camunnia ribaltava il risultato portandosi sul 16-14 con Fazzina che sostituiva Pedersoli con Alilce Ducoli. Al pareggio sul 18-18 rispondeva il muro ospite che fermava Bassi e dopo alcuni scambi le ragazze di Piancogno gestivano due set ball dal 24-22 a proprio favore. Nel concitato finale era Ducoli, 14 punti a fine gara, ad ergersi però protagonista chiudendo la contesa con due attacchi, dopo un muro di Moretti ed un fallo in palleggio delle ospiti.

Con il Chiari lanciato verso l’unica promozione disponibile, il Montecchio affronterà ora una sola partita casalinga, con il Lumezzane, e tre in trasferta. Proprio nella prima, a Cortine venerdì prossimo, si deciderà probabilmente quale squadra occuperà il secondo posto a fine campionato. A tal proposito le dichiarazioni del Presidente Ducoli.

“Come in ogni stagione cerchiamo sempre il miglior esito possibile, è la filosofia che ci ha sempre accompagnato. Non affrontiamo mai le partite facendo esperimenti, anche per rispetto di chi dovesse dipendere dai nostri risultati per la propria classifica in chiave salvezza. Speriamo di chiudere nel modo migliore possibile quella che è stata finora un’annata eccellente”.

 

NR. 16 bis – Sabato 24 marzo 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 23 marzo 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Siderurgica Leonessa Iseo

RISULTATO: 3-1 (24-26 / 25-16 / 25-22 / 25-5) in 1h e 35’

In favore di U.S.Montecchio

La Teleboario Telefonika supera finalmente l’Iseo, dopo 18 mesi di batoste e prestazioni negative negli scontri diretti, anche approfittando del difficile momento della squadra sebina, presentatasi a Corna con solo 8 effettive e senza libero. Ciononostante le Iseane si sono confermate boccone indigesto per le camune, arrivando, nel terzo parziale, a 3 punti dal possibile 2-1 in proprio favore. In casa Montecchio, Pedersoli e compagne hanno di nuovo interpretato male l’inizio della gara, contro questo tipo di avversario, per poi ritrovarsi, dal secondo set in poi, saper soffrire, nella volata per il terzo, e viaggiare sulle ali dell’entusiasmo, dopo lo scampato pericolo, nel quarto.

Assenti Spadafora e Gasparini erano rispettivamente Filippi Pioppi nel ruolo di libero e Moretti al centro a partire titolari insieme alle confermate Torri, in regia, Zendrini, primo centro, Pedersoli e Bassi, laterali, con Alice Ducoli opposto.

Ad inizio gara le padrone di casa apparecchiavano subito la tavola per l’ennesima cena dei sospiri di questa rivalità, obbligando Fazzina al time-out sul 2-7. L’atmosfera in panchina si faceva subito incandescente e, pur non brillando, le camune si riportavano a contatto sul 12-12 per poi guadagnare due punti di vantaggio grazie a Moretti e Zendrini. In testa fino al 23-20 il Montecchio riviveva però le medesime situazioni dell’andata e con cinque errori, più un muro della capitana avversaria Ghidoni, consegnava il set alle avversarie.

Al cambio di campo, dopo il 3-3 iniziale, uscivano dal torpore le atlete di casa. Alice Ducoli metteva a referto i primi tre punti di una prestazione altalenante e con Zendrini trascinava la propria squadra al primo break sul 10-3. Le Iseane ricominciavano a lottare, dopo il contraccolpo subito, ma venivano tenute a distanza dal duo Bassi-Pedersoli, entrato in gara dopo le difficoltà iniziali, e 25-16 era il risultato conseguente.

Nella terza e decisiva frazione ripartiva il gioco ancora a parti invertite con il Montecchio sull’orlo di una crisi di nervi. L’Iseo saliva fino al 9-4 in proprio favore e Fazzina esauriva subito il secondo time-out, vista la mal parata. Al ritorno in campo Bassi dava il via al proprio show personale con una serie di pallonetti vincenti, colpevolmente non difesi dalla seconda linea ospite. Probabilmente influenzate dai precedenti negativi però le Montecchiesi fallivano sempre il riaggancio di un punto, rimanendo così con la spada di Damocle di un arrivo in volata terribilmente complicato. Fortunatamente Bassi, imperterrita, affondava ancora i colpi e guadagnava la linea del vantaggio sul 21-19. Dopo il pareggio 22-22 era quindi una rabbiosa Pedersoli, con tre punti consecutivi, a portare sul 2-1 la propria squadra.

La quarta frazione decretava la resa delle coraggiose ragazze ospiti che non credendo più nella vittoria mettevano a nudo tutte le difficoltà della formazione d’emergenza con la quale erano scese in campo. L’iniziale 9-0 era firmato da Bassi, che metteva insieme una prestazione da 23 punti, ed in 12 minuti si chiudeva l’atto finale della contesa.

Nelle due settimane di sosta, previste dal calendario, la Teleboario affronterà Venerdì 6 aprile, in recupero della prima giornata di ritorno rinviata per l’inagibilità del PalaUSM, la Camunnia Volley per l’ultimo derby della stagione.

 

NR. 16 – Domenica 18 marzo 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 16 marzo 2012 a Corna di Darfo

DR. Volley - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 1-3 (30-28 / 23-25 / 20-25 / 22-26) in 1h e 46’

In favore di U.S.Montecchio

 

106 minuti di tensione e sofferenza hanno decretato la vittoria in trasferta della Teleboario Telefonika nel derby contro il Dr.Volley. Davanti ad un Palazzetto colmo di appassionati, Pedersoli e compagne hanno saputo resistere, nei lunghi momenti di difficoltà, trovare energie impensabili, quando il punteggio arrideva alle avversarie, ed infine prevalere, rimanendo agganciate alle prime posizioni della classifica.   

Da parte sua il Dr.Volley è stato per lunghi tratti superiore, soprattutto nelle ricostruzioni dopo difesa, pagando però alcune rotazioni, nelle quali ha compromesso la sua partita.

Torri in regia e Alice Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Zendrini e Moretti centrali, con Spadafora libero entravano in campo per il Montecchio ed il primo parziale era 0-5 con Barbara Rinaldi che faceva a fette la ricezione rossoblu. L’immediato time-out di Fazzina riportava un po' d'ordine ed il Montecchio superava le avversarie sul 7-6. Come nella rincorsa del gatto con il topo le padrone di casa riprendevano fiato con Federica Ducoli e Conti e la panchina montecchiese interrompeva ancora il gioco sul 9-12. Nella parte centrale del set era Moretti a tenere a galla la squadra del Ponte vecchio che riagganciava le avversarie sul 17-17. Così si continuava punto a punto fino al 23-23. Il Dr.Volley attaccava meglio anche se rispondevano i muri di Zendrini e Alice Ducoli offrendo due set ball alla propria squadra. Il classico “braccino” montecchiese però permetteva di contrattaccare alle ragazze di Chiminelli che, con Milesi, chiudevano 30-28.

Tensione e delusione rimanevano in corpo alla Teleboario, che iniziava ancora malamente la seconda frazione. Il distacco a favore delle padrone di casa oscillava tra i 3 e 5 punti fino al 16-11, che pareva già un punto di non ritorno per le speranze montecchiesi. Dopo un inizio faticoso però si illuminava la spia “ACCESO” sul cruscotto di Bassi, che infilava tre palloni tra le mani del muro ospite. Il Dr. allungava di nuovo con le sorelle Rinaldi ma un muro di Zendrini, un servizio di Bassi ed una diagonale di Pedersoli evidenziavano il calo improvviso delle padrone di casa autrici anche di due errori consecutivi. Finalmente in vantaggio 22-20 Torri si affidava a Santa Emma da Breno che, con tre attacchi vincenti, conteneva il risveglio avversario per la chiusura 25-23.

Stessa musica iniziale e peggior spartito per il Montecchio ad inizio terzo atto. Michela Rinaldi, nei panni della primula rossa, diventava imprendibile per muro e difesa avversari obbligando Fazzina a fermare il gioco sul 3-7. Cambiata difesa le rossoblu prendevano fiato e, con Pedersoli e Moretti, sfioravano l’aggancio sul 10-11. Federica Ducoli sparava le ultime cartucce della sua partita riportando avanti il Dr. 18-14 ma la Ducoli (Alice) Montecchiese “bazzukava” da posto 2, siglando l’aggancio ed il controsorpasso. Due muri tetto di Pedersoli ampliavano il vantaggio a 5 punti sul 23-18 e, dopo due punti consecutivi di Milesi, altrettanti errori delle biancoblu consegnavano il set al Montecchio.

Guadagnato il vantaggio si scioglieva un po’ la tensione tra le ragazze del Presidente Ducoli. L’attacco ritrovava percentuali accettabili ma il break iniziale veniva rintuzzato da Saviori, entrata a fine set precedente. Dal 7-7 all 11-11 il Dr.Volley faceva e disfaceva quando un turno al servizio di Zendrini pareva far saltare il banco definitivamente a favore del Montecchio (14-11). Manco a dirlo c’era un nuovo pareggio, sul 15-15.  Una tripletta di Bassi portava avanti la Teleboario 22-17 e sembrava finire l’interminabile contesa ma il servizio di Michela Rinaldi creava sconquassi, con l’ultimo time-out giocato dalla panchina rossoblu sul 22-21. Torri si affidava quindi due volte a Zendrini, per tenere vivo il misero vantaggio acquisito, ma Saviori passava inesorabilmente annullando anche il primo match ball per le ospiti. Pedersoli trovava però l’ennesima diagonale vincente della sua partita (24 punti) ed infine era ancora un errore del Dr. Volley a mettere fine alla contesa.

La settimana ventura, per il Montecchio, ennesima occasione di mettere fine al tormentone Iseo, con le sebine che saliranno al PalaUSM per la settima giornata di ritorno.

 

NR. 15 – Sabato 10 marzo 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 9 marzo 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Pallavolo Villa Carcina

RISULTATO: 3-0 (26-24 / 25-18 / 25-21) in 1h e 23’

In favore di U.S.Montecchio

 

A sette giorni dalla sconfitta rimediata a Chiari, la Teleboario Telefonika è tornata in campo, tra le mura amiche del PalaUSM per affrontare in Villa Carcina, disputando forse il miglior incontro di questo tribulato 2012. Al termine della settimana più difficile, dal punto di vista emotivo, Pedersoli e compagne sono scese in campo in formazione riadattata, per l’assenza programmata di Giulia Bassi e quella improvvisa di Stefania Torri. È stata forse proprio l’ulteriore difficoltà ad inoculare tra le camune un’ iniezione di coraggio, impersonata dalle prestazioni delle due sostitute Maristella Rognoni e Ilaria Antonioli, che le ha viste superare un avversario inizialmente ardimentoso.

Schierando quindi Antonioli in regia con Rognoni opposto, Pedersoli e Alice Ducoli laterali, Zendrini e la febbricitante Gasparini al centro con Spadafora opposto, il Montecchio cercava di riprendere la sua marcia contro il Villa Carcina di Vittorio Bracchi reduce, a sua volta, da alcuni risultati non soddisfacenti.

Tra due squadre alle prese con una crisi di identità era quindi il primo set a far pendere la bilancia verso l’una o l’altra sponda.

Ad inizio gara era il Montecchio a partire meglio. Alice Ducoli non dimostrava di soffrire l’ennesimo cambio di ruolo e martellava subito da posto 4 per il 5-1 iniziale. Era però l’opposto Carcinese Cominelli a rispondere con due punti consecutivi che, seguiti da tre errori camuni permettevano il repentino sorpasso che si dilatava fino al 9-6. Tra scambi di errori e l’entrata in prima linea di Pedersoli (6 punti nel parziale) il Montecchio si riportava in pareggio, guadagnando poi un incoraggiante 19-13 che pareva incanalare il set a proprio favore. Il Villa Carcina però non mollava la presa e grazie ai propri centrali, che tra muro ed attacco realizzavano 7 punti consecutivi, si riportava a contatto, passando addirittura a condurre 23-22. Antonioli però (classe 1994), in pratica al debutto in campionato,nonostante un fallo fischiatole in precedenza, non perdeva il filo del discorso e serviva tre gioielli a Zendrini, Rognoni e Alice Ducoli per la chiusura sul 26-24.

La seconda frazione iniziava con tre errori consecutivi al servizio per le due squadre. Poi era subito il Montecchio a mettere avanti la testa. Ducoli e Rognoni alternavano potenza e pallonetti mandando in tilt la difesa ospite ed il vantaggio si dilatava fino al 9-6. Un break propiziato dalla Triumplina Sabattoli riportava in parità le squadre sul 10-10 ma la buon serata in attacco delle bande camune, con Rognoni brillantissima, segnava i parziali di 17-13, 20-15 con il conclusivo 25-18.

Nel terzo set il Montecchio sembrava finalmente liberato dalle proprie angosce iniziali e partiva spedito. Dopo un’iniziale vantaggio però Pedersoli e compagne mettevano già l’accappatoio per la doccia e, sul 6-9, costringevano Fazzina ad un time-out fiammeggiante. Al rientro in campo era proprio il Capitano rossoblu a sfoderare i suoi colpi migliori e siglare il pareggio sul 11-11. Da lì in avanti Alice Ducoli (20 pt a fine gara) indossava i panni di Nembo Kid chiudendo a muro su ogni avversario, passando con continuità in attacco e permettendo alla propria squadra di tenere a distanza un avversario insidioso fino alla fine.

La settimana ventura la Teleboario renderà visita al Dr.Volley in una trasferta di soli 200 mt, tanto distano le palestre delle due squadre, che dirà molto sul prosieguo in campionato della squadra del Ponte Vecchio.

 

NR. 14 – Sabato 3 marzo 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 2 marzo 2012 a Chiari

Bipack G.S.Chiari - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 3-1 (25-21 / 25-20 / 22-25 / 25-15) in 1h e 44’

In favore di G.S.CHIARI

 

La Teleboario Telefonika va a sbattere contro il Chiari e compromette le proprie speranze di conquistare la vittoria in campionato. Avendo disputato in casa tutte le sfide d’alta classifica nel girone di andata, la squadra di Fazzina era chiamata a ribadire il proprio percorso lontana dalle mura amiche ma, a Chiari, è scesa una squadra che ha espresso rabbia più che agonismo, conscia di non essere al meglio dal punto di vista fisico e mentale. Viceversa le padrone di casa hanno interpretato la pallavolo brillante che prediligono, guidate dall’ottima Rossoni che in Giulia Bosis, Bertagna e Lorini ha trovato i grimaldelli per scardinare il fortino rossoblu.

Il Montecchio iniziava l’incontro con Torri, Alice Ducoli, Pedersoli, Bassi, Gasparini, Zendrini e Spadafora e l’avvio della partita presentava segnali incoraggianti per la Teleboario.

Alice Ducoli passava con continuità mentre erano soprattutto le padrone di casa a sembrare contratte. Il vantaggio di 11-9 arrideva alle camune ed il Chiari alternava ottime combinazioni al centro con Bertagna a molti errori che tenevano in partita le rossoblu, le quali però entravano in chiara difficoltà realizzativa. Dal 14-14 era il muro locale ad ergersi protagonista innestando una sensazione di impotenza nelle attaccanti montecchiesi e sul 19-19 due errori gratuiti avviavano il rush finale Clarense, siglato al 25 dall’ennesimo muro.

Nel secondo parziale non c’era partita. Il Chiari si scioglieva, contando su una buona ricezione che non veniva mai messa sotto pressione dal servizio ospite. Grandinava sulla difesa camuna, mentre in attacco solo Zendrini e Gasparini sembravano in grado di perforare il muro avversario. Dopo l’iniziale 9-12 il Montecchio fronteggiava un penalizzante 13-24 che sembrava preludere ad una dura punizione quando le padrone di casa rallentavano, finalmente messe in difficoltà da un buon turno al servizio di Gasparini. Commettendo errori in serie o colpite, sulle rigiocate, da Zendrini le ragazze di Medici consentivano al Montecchio di salire fino al 20-24 ma una martellata di Giulia Bosis metteva poi fine al parziale.

Con tanta rabbia in corpo, nel vedere le proprie ambizioni così mortificate, Pedersoli e compagne partivano a razzo nella terza frazione. Il 6-1 iniziale vedeva l’ingresso in partita dei laterali Montecchiesi, liberati dai precedenti successi ottenuti dai propri centrali. Alice Ducoli subiva due muri ma ne restituiva altrettanti mentre l’atmosfera sotto rete si riscaldava. Dopo l’aggancio sul 10-10 la progressione rossoblu ricominciava, grazie anche a qualche errore concesso dalle avversarie, ed il risveglio di Pedersoli portava la propria squadra sul 24-19. Tremava, sull’ultimo cambio palla, la squadra di Fazzina che chiamando tempo sul 24-21 e 24-22 tentava di arginare l’emorragia provocata da 3 muri consecutivi subiti. Per buona sorte giungeva poi un errore Clarense a consegnare il set alla Teleboario.

Il quarto set era terreno di caccia per le padrone di casa. Dopo il vantaggio iniziale di 8-4 le biancoblu spingevano ulteriormente sull’acceleratore. Bassi resisteva mettendo a terra 3 palloni consecutivi e tenendo il Montecchio a contatto ma dal 7-11 il temporale diventava diluvio. 9-19, 11-20 ed il finale 15-25 erano i netti parziali che manifestavano la resa camuna, di fronte ad un avversario meritevole dell’applauso finale del proprio pubblico.

Il commento finale di Fazzina.

“Avremmo dovuto impedire al Chiari di impostare il proprio gioco veloce, come all’andata, ma non ci siamo riusciti e, a questo ritmo, non possiamo competere con loro, avendo da parte nostra un attacco sterile sulla ricostruzione. Il campionato vero però inizia adesso. Scesi dalla nuvola sulla quale ci siamo trovati, anche con merito, dobbiamo dimostrare, soprattutto a noi stessi, che siamo una squadra vera, superando l’amarezza di questo capitolo, allenandoci a testa bassa per affrontare i prossimi impegni e confermare quanto di buono fin qui realizzato.”     

 

NR. 13 – Sabato 25 febbraio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 26 Febbraio 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Di Meglio Rovato

RISULTATO: 3-2 (23-25 / 25-14 / 23-25 / 25-12 / 15-12) in 2h e 5’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

Dodicesima vittoria in tredici incontri, la terza al tie break, per la Teleboario Telefonika che rischia grosso contro il Rovato, rivitalizzato dalla nuova allenatrice Turra. Campanello d’allarme sempre acceso invece per le ragazze di Fazzina che, nel 2012, non hanno ancora offerto prestazioni all’altezza delle qualità mostrate nella prima fase del torneo.

Con Zendrini ancora limitata dall’infortunio al gomito scendevano in campo nel 1° set: Torri, Alice Ducoli, Pedersoli, Bassi, Gasparini, Moretti e Spadafora.

Partiva subito acceso l’incontro con le due squadre che non lesinavano sulla potenza degli attacchi. Alice Ducoli da una parte e Ronchi dall’altra facevano la voce grossa. Ad un primo vantaggio delle ospiti sul 10-8 rispondeva il Montecchio che impattava sull 10-10 quando avveniva l’infortunio alla centrale Rovatese Bonassi. In mancanza di sostituti di ruolo Turra sistemava la squadra alla meglio ma le camune approfittavano della momentanea empasse avversaria salendo fino al 17-12. Le Franciacortine però mostravano un carattere da leonesse e, con un’applicazione difensiva magistrale, ponevano la sfida su binari di alto valore emotivo, cogliendo in fallo Pedersoli e compagne su quello che, probabilmente, è il vero tallone d’achille di questo scorcio di stagione. Raggiunte sul 20-20 le rossoblu rimettevano la testa avanti con due punti del Capitano, fino al 23-21, ma non sfruttavano le rigiocate decisive consentendo a Ronchi e Bariselli di chiudere 25-23 per la propria squadra.

Con Zendrini per Gasparini, Fazzina tentava di avere qualche certezza di più a muro, a partire dal secondo parziale. La centrale di Pellalepre ripagava la fiducia contenendo le avversarie che smarrivano la misura commettendo qualche errore gratuito. Dopo un promettente avvio però Ducoli, fallosa in attacco e al servizio, veniva rilevata da Rognoni che dava un po’ di stabilità alla propria squadra. Dal 13-12 erano poi Moretti e Zendrini ad imprimere l’accelerazione che lasciava al palo le avversarie per il 25-14 finale.

La maledizione del “campo perdente”, ben conosciuta dagli appassionati di pallavolo, si manifestava nel terzo set. All’avvio il Montecchio guadagnava subito un vantaggio importante, sul 12-6, ma saliva di colpi Pedrocca, che faceva impazzire l’irretita difesa locale alternando palle piazzate a bordate pesanti. A suo sostegno, continuava nell’opera la presenza a tutto campo del libero Goffi, che costringeva le camune ad un super lavoro per poter mettere palla a terra. Tutta la squadra ospite si esaltava e, come nel primo set, dal 17-12 macinava gioco e punti. Le padrone di casa si ostinavano a voler sfondare con colpi di potenza, quando il “magico pallonetto” avrebbe sortito effetti ben più positivi e subivano la rimonta ritrovandosi 18-20. La migliore condizione morale delle ospiti permetteva quindi loro di aggiudicarsi il secondo arrivo in volata della partita ed il Montecchio fronteggiava la possibilità di perdere l’imbattibilità casalinga.

Dal quarto set rientrava Ducoli e, dopo l’iniziale 4-4, il Montecchio metteva la freccia. Era Bassi a trascinare la propria squadra mentre la presenza di Zendrini a muro, e poi in attacco, dava più sbocchi al gioco camuno. Rapidamente si arrivava al 25-12 con i time-out ospiti chiamati su 4-8 e 6-15.

Con la consapevolezza di non poter perdere ulteriore terreno, per una lotta al primato sempre in bilico nel triangolo Chiari-Cortine-Montecchio, le ragazze di Fazzina entravano con attenzione nel tie-break. Alice Ducoli metteva su la faccia da monaco guerriero e siglava 5 punti dei primi 6 per la propria formazione. Il cambio campo sull’8-3 sembrava mettere al riparo da sorprese ma il libero avversario Goffi non era d’accordo e, continuando la sua prestazione da MVP dell’incontro, spegneva di nuovo l’attacco rossoblu. Fantasmi ritornavano a volteggiare sul PalaUSM al punteggio di 13-12 ma l’ultima mazzata di Ducoli e l’errore finale Rovatese permettevano ai presenti di festeggiare il 15-12 finale.

Tante cose da ritrovare quindi, in casa Teleboario, per affrontare la settimana prossima la determinante trasferta di Chiari, attualmente in testa alla classifica, con il Montecchio in credito di una partita da recuperare.

 

NR. 12 – Sabato 18 febbraio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata di ritorno

Incontro disputato Venerdì 17 Febbraio 2012 a Gardone Val Trompia

Pallavolo Gardonese - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 0-3 (13-25 / 21-25 /18-25) in 1h e 5’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

Riprende la marcia della Teleboario Telefonika che, dopo due settimane di stop ed il rinvio del derby con la Camunnia per l’inagibilità del PalaUSM, vince in trasferta a Gardone. Contro la giovane formazione locale Pedersoli e compagne non hanno brillato, pur conducendo sempre l’incontro con sufficiente sicurezza, forse pagando il periodo di lontananza dalle gare e le difficili condizioni di allenamento patite in queste settimane di basse temperature.

Indisponibili Zendrini e Spadafora, Fazzina e Ducoli schieravano Torri in regia con Alice Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Gasparini e Moretti centrali, mentre Giorgi (classe ’97) spendeva il primo gettone come libero titolare.

Fin da subito le rossoblu prendevano il comando delle operazioni. Torri si affidava soprattutto a Bassi che la ripagava con il 75% di colpi vincenti. Il resto lo facevano il servizio, qualche buon muro e la mancanza di fiducia nelle proprie qualità delle padrone di casa.

Cambiava però atteggiamento la giovane Gardonese di Livella e nel secondo set emergevano le qualità di Del Bono, con potenti attacchi in diagonale, e Bonsi, che a muro stoppava la verve di Bassi. Pur faticando anche in ricezione, il Montecchio guadagnava comunque un discreto vantaggio, dal 7-7 al 15-10, ma la Gardonese impattava sul 17-17. Un punto a testa di Bassi e Ducoli riportavano avanti la propria squadra con Torri che metteva poi in cassaforte il risultato, affidando al capitano Pedersoli gli attacchi decisivi del parziale.

Nella terza frazione Rognoni rilevava Ducoli ed il punteggio rimaneva in equilibrio fino al 10-10. Due errori consecutivi in attacco delle Triumpline permettevano l’allungo delle Camune che, vista la buona disposizione difensiva avversaria sugli attacchi di potenza iniziavano una lunga serie di palle piazzate, soprattutto con Bassi, che fruttavano punti a ripetizione. Il divario quindi si allargava fino al 25-18 finale siglato in pallonetto da Moretti.

Con una partita in meno, la Teleboario si trova momentaneamente al secondo posto in classifica, con il Chiari nuovo capolista che ha nettamente battuto il Cortine nell’ultimo turno di campionato. La prossima settimana salirà invece in Valcamonica il sempre ostico Rovato, per un PalaUSM che riaprirà i suoi battenti al pubblico amico.

 

NR. 11 – Sabato 28 gennaio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

11a giornata

Incontro disputato Venerdì 27 Gennaio 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Oratorio S.Michele Travagliato

RISULTATO: 3-0 ( 25-15 / 25-13 / 25-9 ) in 1h e 5’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

La Teleboario Telefonika chiude il girone di andata con la decima vittoria in undici incontri e conferma il primo posto in classifica, seppure a pari punti con il Cortine rispetto al quale però vanta un successo in più.

Al termine di una settimana durante la quale sei atlete hanno marcato visita, o sono state coinvolte in micro infortuni, la squadra del Ponte Vecchio ha sfoderato una prestazione più concreta rispetto al turno precedente, soprattutto in fase difensiva, ed ha approfittato della tendenza all’errore manifestata dalla squadra ospite.

Avendo Zendrini reduce da un periodo fisico non ottimale, Fazzina e Ducoli inserivano Moretti, alla prima stagionale da titolare, al centro con Gasparini, mentre le consuete diagonali Torri-Ducoli e Pedersoli-Bassi con Spadafora libero confermavano l’assetto delle ultime settimane.

Ad inizio gara il piano tattico prevedeva di montare la guardia sulle centrali avversarie Rossi ed Alghisi e ben si comportava il muro rossoblu contenendone gli ardori. Per il contrattacco Torri si affidava ripetutamente ad Alice Ducoli che, nonostante una vistosa fasciatura alla mano destra, realizzava i primi quattro attacchi della propria squadra. Il Travagliato si affidava molto ai colpi da seconda linea ma era da subito falloso ed il Montecchio raggiungeva rapidamente l’11-2. Tre errori consecutivi delle attaccanti camune davano un po’ di ossigeno alla squadra bresciana ma erano le difese di Spadafora a costituire la polizza di assicurazione per evitare grattacapi e, con più attenzione in prima linea, ripartiva la marcia rossoblu verso un confortevole 25-15.

Con la seconda linea Montecchiese mai così in palla in questa stagione, il Travagliato di Venni giocava quindi con l’impressione di non riuscire a concludere positivamente anche le azioni meglio congeniate e questo lo metteva in ulteriore soggezione nonostante i buoni risultati dell’ultimo periodo.

Nel secondo e terzo set, tra le fila locali, soprattutto Moretti si dimostrava brillante, nonostante la sua stagione sia segnata dall’impegno scolastico universitario, e trovavano spazio anche Giorgi, per Spadafora, e Maristella Rognoni, abile a chiudere l’incontro con due attacchi sulle mani delle avversarie. Le frazioni finali erano quindi conseguenza della prima e si chiudevano con i parziali eloquenti di 25-13 e 25-9.

Al termine del girone di andata le considerazioni del Presidente Ducoli:

“ Innanzitutto direi “piedi per terra”, visto che i conti si fanno sempre alla fine. Superare una settimana così complicata con una bella prestazione è segno di forza ma non deve far passare l’idea che si vince a prescindere dall’impegno in allenamento, anche se tutte le assenze erano pienamente giustificate.

Tra due settimane si riparte con il derby, sempre pericoloso, con la Camunnia, e poi un’immersione totale fino a maggio, sapendo che dovremo andare a prenderci i punti necessari su campi difficili come Dr.Volley, Chiari e Cortine, non dimenticando il ritorno in casa con la nostra bestia nera Iseo e tutti gli avversari, che finora si sono dimostrati abili e preparati. Ad inizio stagione avevo chiesto un campionato da protagoniste e le ragazze se lo stanno regalando, vada come vada dimostriamo ogni anno che, giocando esclusivamente per passione, un gruppo di ragazze, comunque giovanissimo, può divertirsi e divertire, visto che il pubblico alle partite non manca mai.”

Dopo la sosta tra fine andata ed inizio ritorno, il campionato riprenderà, con la terza consecutiva casalinga della Teleboario, il 10 febbraio, ospite la Camunnia.

 

NR. 10 – Sabato 21 gennaio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

10a giornata

Incontro disputato Venerdì 20 Gennaio 2012 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Pallavolo Cologne

RISULTATO: 3-1 (23-25 / 25-12 / 25-12 / 25-23) in 1h e 40’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

La Teleboario Telefonika inaugura il trittico di partite casalinghe faticando molto per avere ragione del Cologne, staccato in classifica di 22 punti. Sette giorni non sono bastati alla squadra di Fazzina per rimettere in fase il proprio gioco, dopo il risicato 3-2 di Lumezzane, e non devono suonare a scusante le imperfette condizioni fisiche di alcune atlete. Ciò che non funziona infatti è l’organizzazione generale, soprattutto difensiva, e la gestione degli errori in attacco. Così la squadra, ogni volta, è aggrappata agli exploit dei singoli, nell’occasione fanno rumore i 27 punti di Giulia Bassi, e si trova a giocare costantemente con l’acqua alla gola, mancando di sicurezze diffuse e virtù collaudate.

Con Pedersoli reduce dall’ennesimo intervento odontoiatrico, Fazzina e Ducoli mettevano in campo Torri in regia con Rognoni opposto, Alice Ducoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini centrali con Spadafora libero.

Le ragazze del Ponte Vecchio approcciavano la gara come peggio non si poteva, ossia sparando 3 palloni in tribuna. Ne derivava subito un’insicurezza generale acuita dalla buona disposizione difensiva delle avversarie. Il primo time-out rossoblu arrivava sul 5-10 ed il secondo sul 9-13 ma lo svantaggio si dilatava fino al 12-17, quando Torri trovava in Bassi il terminale per mettere punti sul tabellone. 5 punti consecutivi della Montecchiese riportavano a contatto la propria squadra che passava a condurre 23-21 grazie anche ad errori delle ospiti. Quando però la gara sembrava incanalarsi nella logica delle parti in campo le ragazze di Fazzina commettevano 4 errori diretti in attacco che consentivano al Cologne di portarsi sull’1-0.

Parole di fuoco seguivano al cambio di campo sulla panchina camuna mentre Pedersoli veniva spedita in campo nonostante le precarie condizioni fisiche.

L’ingresso della Capitana rimetteva ordine e tranquillità nelle menti agitate delle compagne e, come d’incanto, ricominciavano a fluire pensieri ed azioni positive tra le Montecchiesi. Torri trovava la “palla perfetta” per innescare Bassi ma era tutto l’attacco a salire dal misero 15% del primo set ad un più confortante 48% di palloni vincenti. Dal primo parziale di 5-5 partiva l’escalation rossoblu che obbligava Bertazzoli al time-out sul 8-13 e poi 9-17. Arrivava rapida la conclusione sul 25-12 per la Teleboario.

Nel terzo parziale medesimo andamento e, di nuovo dal 5-5, partiva il crescendo camuno, con Torri che invitava alla festa anche Gasparini autrice di uno stupefacente 83% in attacco con numerosi tocchi d’autore con l’attacco in fast dal posto 2. Zendrini e Alice Ducoli alzavano la diga a muro e presto maturava un identico 25-12.

La serata però non era ancora conclusa e così l’errato approccio iniziale alla gara obbligava le ragazze di Fazzina ad un surplus di spaventi. Il Cologne riprendeva a difendere e contrattaccare con puntiglio nella quarta frazione. Si segnalavano le difese acrobatiche del libero franciacortino Cagliani che venivano tramutate in punti da Bona e Tonini. Tra le camune Bassi faceva l’iradiddio con 8 punti ma, con solo due lunghezze di vantaggio conquistate dal 13-13 in poi, aleggiava l’apprensione in campo rossoblu. Ad ogni tentativo di allungo giungeva ineffabile l’errore, o l’incomprensione, che non permettevano di svoltare nella conduzione del set ed infatti il Cologne raggiungeva e superava le padrone di casa, sul 20-19. Bassi, al record personale di punti in carriera, chiudeva ancora il mini-break avversario e con il turno di servizio finale spianava la strada ad un muro decisivo di Pedersoli alla quale Torri affidava anche la responsabilità di chiudere l’incontro con un diagonale in combinazione.

Il commento finale di Fazzina: “La maggior parte delle squadre che affrontiamo, e affronteremo, non ci sono inferiori nella sicurezza dei colpi d’attacco. Noi viviamo sempre, pericolosamente, di fiammate che possono incenerire sia gli avversari che noi stesse. In questo periodo alcune atlete stanno attraversando delle problematiche tecniche che le rendono insicure. Su questo aspetto dobbiamo impegnarci, gioendo anche di una vittoria difficoltosa, perché per noi nulla è mai scontato”.

 

 

NR. 9 – Sabato 14 gennaio 2012

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

9a giornata

Incontro disputato Venerdì 13 Gennaio 2012 a Lumezzane

Pallavolo Lumezzane - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 2-3 ( 22-25 / 25-17 / 25-21 / 24-26 / 10-15 ) in 2h e 15’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

Sudatissima vittoria per la Teleboario Telefonika, che riesce a conservare il primato in classifica a pari punti con il Cortine, dopo due ore costellate da alti e bassi, davanti ad un Lumezzane che poteva schierare tutte le proprie effettive dopo un inizio di campionato segnato pesantemente dagli infortuni.

Per la prima partita del 2012 Fazzina e Ducoli proponevano la formazione tipo con Torri in regia e Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini centrali, Spadafora libero.

Ad inizio gara Zendrini murava a punto due volte le avversarie ma rispondeva con la stessa moneta l’alzatrice locale Zanagnolo, la quale con il seguente turno di servizio metteva in imbarazzo la ricezione rossoblu. Così il Lumezzane piazzava il primo allungo per il 10-4. Dopo il time-out di Fazzina, riprendeva a macinare l’attacco montecchiese ma erano soprattutto le padrone di casa a commettere errori al termine di scambi interminabili. Si arrivava così al pareggio sul 13-13 quando le Valgobbine perdevano la  punta di diamante, Cristiana Nonelli che, murando su Pedersoli, si infortunava al polso. Le attaccanti camune però non erano in serata, complice forse l’odiato parquet, e le Lumezzanesi rimettevano avanti la testa grazie proprio al muro. Entrava quindi Rognoni per Bassi e la tuttofare tascabile piazzava una serie di servizi avvelenati che dal 15-20 portavano il punteggio sul 20-20. Era poi il turno di Gasparini al servizio a rimettere il dito nella piaga della ricezione locale, mentre in prima linea Pedersoli batteva tre colpi, a muro ed in attacco, che chiudevano il parziale per il Montecchio.

Vinto il set ripartivano bene Pedersoli e compagne. La squadra camuna recitava il proprio ruolo da capolista fino al 9-6 contenendo le avversarie che spesso giungevano all’errore. Dopo il time-out di Franchi però i ruoli si capovolgevano ed alle camune veniva il “braccino corto”. Passavano a condure le padrone di casa che allungavano, dal 18-17, con un parziale eloquente di 7-0 che le portava al 25.

Medesimo andamento aveva la terza frazione. Montecchio avanti con il trio Zendrini-Bassi-Ducoli in attacco fino al 10-5, poi il pareggio sul 10-10. Le camune alternavano una buona giocata ad un errore e nello svincolo decisivo, dal 17-17 commettevano tre errori consecutivi al servizio. Il Lumezzane capitalizzava, chiudendo meritatamente 25-21.

Buio pesto ad inizio quarto set nel campo rossoblu. Dopo l’iniziale 1-6 era il servizio di Moretti, che aveva rilevato Gasparini, a riportare in parità il punteggio sul 6-6 ma il Lumezzane si galvanizzava con i lati Fedele e Garneri che irretivano l’impacciata difesa camuna. Vista la mala parata la panchina camuna giocava il tutto per tutto, azzardando dei cambi insoliti, ma la svolta dell’incontro arrivava con il turno al servizio di Rognoni che, al suo rientro in campo sul 14-18, scombinava la ricezione Lumezzanese. Fazzina rinunciava di fatto al gioco centrale spostando Zendrini ad attaccare e murare in zona 2 ed il pareggio si materializzava sul 18 a 18. Le padrone di casa avevano ancora la forza di portarsi avanti 22-20 ma saliva in cattedra la professoressa Pedersoli che, faceva l’appello, spiegava lezione e dava i voti e, con 5 punti dal 20-20 in poi, consentiva alla propria squadra di prevalere 26-24 e andare al tie-break.

La frazione decisiva si apriva con gli attacchi spuntati da entrambe le parti. Ducoli e Zendrini, autrice di una buona prova complessiva con 15 punti, piazzavano due muri e Spadafora si guadagnava la pagnotta con due difese acrobatiche. Dal 7-5 poi l’arrivo in prima linea di Pedersoli (25 punti totali a fine gara) spostava gli equilibri con Torri che, trovato il tesoro, non si stancava di collezionare monete d’oro e conduceva la propria squadra alla vittoria.

Con le ultime due partite casalinghe consecutive di fine andata, contro Cologne e Travagliato e la prima di ritorno, avversario la Camunnia, La Teleboario avrà a disposizione ora quasi un mese senza trasferte per consolidare la propria posizione in classifica e tentare di recuperare automatismi andati perduti nel lungo stop natalizio senza incontri.

 

NR. 8 – Domenica 18 dicembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

8a giornata

Incontro disputato Venerdì 16 dicembre 2011 a Corna di Darfo B.T.

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Mister Promo Cortine

RISULTATO: 3-1 ( 25-21 / 25-19 / 23-25 / 25-23 ) in 1h e 42’

In favore di U.S.MONTECCHIO

 

La Teleboario Telefonika si regala un Natale con i fiocchi, battendo e superando in classifica il Cortine, che l’aveva scalzata dal primo posto sette giorni fa, dopo la batosta subita a Iseo dalla squadra camuna. La formazione Triumplina rimane comunque una delle pretendenti alla vittoria finale, soprattutto quando ritroverà alcune atlete determinanti, che da inizio campionato, devono osservare le partite dalla tribuna.

Assenti Spadafora e Rognoni, Fazzina e Ducoli presentavano Filippi Pioppi nell’insolito ruolo di libero, con Torri in regia, Alice Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini centrali.

L’inizio dell’incontro era favorevole al Montecchio che con il servizio creava grossi grattacapi alle avversarie. Potendo così rigiocare in tranquillità le rossoblu andavano a segno, con Ducoli, Bassi e Pedersoli in grande spolvero. Sul 15-9 tre attacchi di Gozio suonavano la carica per le ospiti, mentre sulla panchina rossoblu volava la cartelletta di Fazzina che rimproverava al proprio muro di non seguire le indicazioni consigliate. Dopo il time-out al 15-15 l’attacco locale riprendeva la sua marcia, con Bassi e Gasparini che facevano guadagnare alla propria squadra 4 punti di vantaggio difesi fino al termine del set.

Il solito inizio timido del secondo parziale, faceva presagire lo scontato passaggio a vuoto che caratterizza le partite rossoblu ma, dopo il 7-10, due consecutivi di Zendrini ed un errore ospite permettevano il pareggio sul 10-10. Filippi Pioppi si calava sempre meglio nel ruolo di libero mentre Ducoli innestava il turbo, nonostante una lieve distorsione patita nella prima azione dell’incontro, restituendo il vantaggio al Montecchio. A metà set poi Torri, con tre soluzioni centrali, prima di Gasparini e poi di Zendrini, consentiva alla Teleboario di mettere tra se e le avversarie un vantaggio di 6 punti mantenuto fino al 25-19.

Nella terza frazione tutto il bello ed il brutto delle ragazze del Ponte Vecchio. Dopo un iniziale equilibrio i muri di Pedersoli e Ducoli intimorivano le attaccanti ospiti e la stessa Alice tirava due martellate da fabbro ferraio che siglavano il 16-7 per la propria squadra. Con tutto il palaUSM pronto a scatenare la festa per la ritrovata prima posizione, la Teleboario smarriva improvvisamente la bussola ed i servizi della regista ospite Valloncini scardinavano la sicurezza delle camune avuta nel momento di massima euforia. L’attacco montecchiese si ritrovava sterile, stoppato dai muri di Montagnini, ed il tabellone segnava 17-17. Riconquistato il servizio, Zendrini metteva in crisi la ricezione Cortinese riportando la propria squadra avanti 22-18 ma si spegneva del tutto la luce in prima linea e Azzolini trascinava il Cortine ad un insperato 25-23.

Il quarto parziale metteva in mostra due squadre giustamente protagoniste del campionato e desiderose di affermare la propria qualità. Tra le camune Bassi, 6 punti nel set e 15 a fine gara, si riscattava, dopo aver faticato nel finale precedente, e sfoderava tutti i suoi colpi d’attacco. Ducoli (20 totali) scambiava muri ed occhiatacce con Gozio, in un duello ad altezze considerevoli, e si procedeva sul filo dell’equilibrio. Un break di 3 punti, propiziato da Pedersoli (22), veniva rintuzzato da Gagliardi e sul 21-23 giungeva l’ultimo time-out di Fazzina. Al rientro in campo era ancora Bassi a siglare il pareggio sul 23-23, dopo una difesa decisiva di Filippi Pioppi, sul quale il Cortine commetteva poi due errori consecutivi, che davano i 3 punti alle padrone di casa.

La soddisfazione del Presidente Ducoli a fine gara:

“Trovarsi in testa alla pausa natalizia non era previsto, anche perché la nostra gioventù ci tiene sempre sul chi va là. Visto che siamo vicini alle feste comunque voglio ringraziare le ragazze ed i tecnici perché ci stanno regalando delle emozioni sempre nuove, abbiamo un pubblico che ci segue e le trasmissioni di Teleboario sono la ciliegina sul panettone di questo 2011. Speriamo di ripartire bene nel 2012 ed a tutti un augurio di serenità nella vita e successi sportivi .”

Il Montecchio tornerà in campo il 13 gennaio per l’insidiosa e lunga trasferta di Lumezzane.

 

 

NR. 7 – sabato 10 dicembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

7a giornata

Incontro disputato Venerdì 9 dicembre 2011 a Iseo

Siderurgica Leonessa Iseo Volley - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 3-0 ( 29-27 / 25-19 / 25-20 ) in 1h e 29’

In favore di Iseo Volley

 

La Teleboario Telefonika perde a Iseo imbattibilità stagionale e primato in classifica al termine di un incontro nel quale la squadra di Fazzina ha subito, a dismisura, un avversario più attento e consapevole dei propri punti di forza e delle proprie capacità. Iniziata lo scorso campionato, con l’Iseo unica squadra ad ottenere due vittorie sul Montecchio, non si ferma quindi la saga che vede le Camune irriconoscibili ogni qualvolta affrontino la squadra sebina.

Con Torri in regia e Rognoni opposto, Alice Ducoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini al centro, Spadafora libero, iniziava l’incontro per la Teleboario che appariva da subito disarmonica nei collegamenti tra muro e difesa. Il punteggio viaggiava su binari di parità ma le Iseane tenevano sempre in apprensione la retroguardia rossoblu che denotava insicurezze tecniche inconsuete. Dal 6-5 a proprio favore il Montecchio inaugurava uno dei blackout di questa partita che ne avrebbero condizionato l’andamento e si ritrovava 6-12. Il set pareva segnato ma un temporaneo risveglio di Ducoli riportava sotto la propria squadra che, con l’entrata in campo del capitano Pedersoli, riusciva a ricucire lo svantaggio dal 19-22, gestendo addirittura due set-bal consecutivi sul 23esimo e 24simo punto. Gli attacchi decisivi si spegnevano però entrambi sulla rete dando il via allo pisco-dramma collettivo che si concretizzava sul 29-27 per le padrone di casa.

Gettato il primo set, Pedersoli e compagne perdevano la testa, subendo eccessivamente le situazioni di gioco che le vedevano in costante affanno a rincorrere un’Iseo sempre preciso ed ancorato ai fondamentali tattici e tecnici più elementari, ma che ne testimoniavano una maggior sapienza pallavolistica.

In casa rossoblu invece si viveva di momenti bui seguiti da improvvise accelerazioni di troppo breve durata, propiziate da qualche giocata al centro con Zendrini, che si interrompevano sempre un attimo prima di sorpassare le sfuggenti avversarie.

Secondo e terzo parziale erano così simili e, nonostante per tre set occorressero ben un’ora e 29 minuti, il Montecchio non dava mai l’impressione di poter ribaltare le sorti dell’incontro.

Questa l’analisi, a fine gara, di uno spossato Fazzina:

“ Sapevamo che, rispetto ai punti di forza avversari, possedevamo delle contromisure deboli, però confidavo che mettendo in campo le nostre qualità di quest’anno avremmo potuto imporre il gioco invece di subirlo. Purtroppo non è stato così e devo riflettere molto sul non aver trasmesso sufficiente cultura pallavolistica alle mie atlete, per giocare partite contro un avversario che invece, applicando con precisione delle “regole” non scritte ci ha obbligato ad arrancare dietro le nostre mancanze.”

Non ci sarà comunque tempo per piangersi addosso in casa Montecchio, visto che, la settimana prossima, salirà in Valle l’ambizioso Cortine, fresco capolista dopo aver appunto approfittato del rovescio capitato alle Camune nella fatale Iseo.

 

NR. 6 – sabato 3 dicembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

6a giornata

Incontro disputato Venerdì 2 dicembre 2011 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Dr.Volley

RISULTATO: 3-2 (25-18 / 18-25 / 25-27 / 25-21 / 15-11) in 2h e 10’

In favore di U.S.Montecchio

 

Davanti ad un PalaUSM traboccante di tifo, il Montecchio vince il derby contro il Dr.Volley, mantenendo così primato ed imbattibilità. La sfida che poneva Pedersoli e compagne di fronte al recente passato rossoblu, la squadra ospite è composta per nove decimi da ex Montecchiesi, si è risolta allo sprint con la formazione di Fazzina e Ducoli capace di uscire due volte da situazioni ormai disperate, prima nella fase centrale e poi nel tie-break.

Torri in regia con Alice Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini al centro, Spadafora libero era la formazione che scendeva in campo per la Teleboario Telefonika. Rispondeva Chiminelli, anche lui ex rossoblu, schierando Baby Rinaldi e Conti, Saviori e Miki Rinaldi, Milesi e Zanotti. Destava impressione vedere in campo tutte ex beniamine del Ponte Vecchio con una maglia diversa.

Nel primo set le padrone di casa facevano e disfacevano regalando 9 punti su 18 alle avversarie. Funzionava però bene il muro, che chiudeva le traiettorie concordate, mentre Spadafora si occupava del resto. Era comunque Torri a trovare il grimaldello per far saltare l’equilibrio quando, sul 18-17, iniziava ad imbeccare Gasparini, abile nel realizzare 4 punti consecutivi che creavano il break, poi chiuso da Zendrini.

Iniziava invece male il secondo parziale per la Teleboario, che commetteva errori banali in appoggio sui quali si avventava la prima linea avversaria. Preso il comando, Rinaldi e compagne non si adagiavano, nonostante il momentaneo 11-11. Le Montecchiesi erano spaesate, continuando a non trovare i collegamenti necessari tra un colpo e l’altro. Era facile quindi per il Dr.Volley aggiudicarsi la frazione.

Dalle stelle alle stalle il percorso si sa è breve, molto meno facile invece il percorso inverso. Irriconoscibili rispetto ad inizio gara e, in generale, di campionato, le ragazze di Fazzina apparivano smarrite, mentre Baby Rinaldi giostrava il gioco a suo piacimento.  Saviori e Conti demolivano muro e difesa rossoblu mentre Milesi murava da sola ogni attaccante che tentasse qualcosa in più di una palla piazzata. Con la ricezione in balia del servizio avversario, e sul 9-18, tutti i fantasmi delle scorse stagioni Montecchiesi, nelle partite in cui era richiesto un surplus di agonismo, iniziavano a danzare sulla testa di Pedersoli e compagne che però si rianimavano, aggrappandosi a qualche errore in più delle ospiti e tre vincenti consecutivi del proprio Capitano. Rosicchiando punto dopo punto si arrivava sul 20-21 ma il Dr.Volley ne piazzava due di fila. Alice Ducoli chiudeva il gap e portava in vantaggio la propria squadra, sul 24-23, fallendo però l’occasionissima di chiudere il set. Saviori rimetteva avanti il team biancoblu che poi si giovava di un errore in attacco del Montecchio per guadagnare il 2-1.

Tornata in partita la squadra di Fazzina non ne usciva più. Ristabilito un minimo di qualità in ricezione era possibile per Torri, variare il gioco tra centro e bande. Pedersoli metteva la freccia, ben coadiuvata da Alice Ducoli, ed era anche il servizio locale di Gasparini e Torri a punzecchiare le avversarie. Guadagnati 4 punti di vantaggio dal 9-9 al 13-9, il Montecchio non se li lasciava sfuggire chiudendo ancora con Zendrini dal centro.

Tie-break era prevedibile tra due squadre che in classifica erano divise da solo due decimi nel quoziente punti e così accadeva.

Partiva avanti 3-1 il Montecchio con un super muro di Pedersoli ed un attacco di Bassi ma le avversarie ribaltavano il punteggio al cambio campo, in vantaggio 8-4. Due consecutivi di Gasparini e tre di Pedersoli (21 punti a fine gara) permettevano l’aggancio sul 9-9. Milesi dava l’ultimo pareggio alle ospiti sull’11-11 e poi si ergeva invalicabile il muro di Zendrini e Ducoli (21 punti anche per lei) che fermavano due volte Saviori. Torri affidava poi al capitano Pedersoli l’onore di firmare l’ultimo punto.

 

 

NR. 5 – sabato 26 novembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

5a giornata

Incontro disputato Venerdì 25 novembre 2011 a Villa Carcina

Pallavolo Villa Carcina - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 0-3 (20-25 / 20-25 / 23-25) in 1h e 8’

In favore di U.S.Montecchio

 

Quinta vittoria del Montecchio, che si impone a Villa Carcina giocando i migliori 3 set di questo inizio campionato. Solo una prestazione di grande sostanza ed applicazione ha permesso infatti alla Teleboario Telefonika di non concedere spazio ad un avversario che è rimasto per tutto il match con il fiato sul collo alle camune, brave a ridurre al minimo gli errori, innalzando la propria qualità di gioco.

Se il Villa Carcina doveva rinunciare al capitano Giraudini, Fazzina e Ducoli preferivano, a loro volta, tenere a riposo Giulia Bassi, reduce da un attacco influenzale, schierando quindi Torri in regia con Rognoni opposto, Pedersoli e Alice Ducoli a lato, Gasparini e Zendrini al centro, con Spadafora libero.

La partita era equilibrata fin dai primi scambi, tra le camune Rognoni piazzava subito due lungo linea impensabili, mentre tra le ragazze di Bracchi era il libero Baroni a fare sfoggio di qualità in ricezione e difesa che Ghidoni, dal centro, tramutava in punti sicuri. Sul 14-15 andava in battuta Ducoli che metteva in crisi la ricezione avversaria e dava alla propria squadra la possibilità di guadagnare 4 punti di vantaggio. Era ancora Rognoni a portare fieno in cascina, mentre, dopo due lampi della capitana Carcinese Cominelli, ancora Ducoli chiudeva da posto 4.

Nel secondo parziale l’andamento era simile con il Capitano Pedersoli (16 punti a fine gara) che prendeva il comando delle operazioni. Il Villa si trovava aggrappato spesso a Cominelli mentre gettava qualche buona occasione attaccando dal centro. Entrambe le squadre commettevano qualche errore in più ma in campo rossoblu Spadafora si esaltava in difesa. Dal 21-19 era un turno al servizio di Torri a sparigliare le carte per il 25-20 finale.

Partita pari nel 3° set fino al 15-15. Alice Ducoli subiva un muro pesante ma rispondeva subito con una martellata in diagonale, poi era il duo Ghidoni-Cominelli a portare in testa il Villa Carcina. Il Montecchio vacillava ma Zendrini toccava a muro, permettendo alla difesa di rigiocare. Dal quadrato rossoblu usciva allora capitan Pedersoli con la spingarda e dal 19-22 sospingeva con tre attacchi la propria squadra al pareggio. Sabattoli dava al Villa l’ultimo vantaggio ma Pedersoli pareggiava ancora sul 23-23. Il time-out di Bracchi sul 23-24, propiziato da Alice Ducoli, non deconcentrava Pedersoli che, al ritorno in campo, piazzava l’ace del definitivo 25-23 e gli abbracci finali dello staff camuno, e delle atlete in campo, testimoniavano la soddisfazione per aver sconfitto un avversario temuto e meritevole.

Le parole finali del Presidente Pippo Ducoli:

“Era molto tempo che non vedevo la nostra squadra così attenta e desiderosa di fare bene. Credo che faccia piacere il primato in classifica, anche se qualche decimo di punto ha permesso il sorpasso virtuale ai nostri danni del D.R.Volley. Spero che le ragazze e tutto l’entourage capiscano e apprezzino questo momento positivo, anche non previsto, perché nel derby della prossima settimana, proprio con il D.R., voglio vedere un gruppo granitico pronto a dare tutto senza se e senza ma”.

L’appuntamento per gli appassionati camuni sarà quindi venerdì 3 dicembre alle ore 21 al PalaUSM.

 

 

NR. 4 – sabato 19 novembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

4a giornata

Incontro disputato Venerdì 18 novembre 2011 a Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Bipack GS Chiari

RISULTATO: 3-1 (25-22 / 15/25 / 25-23 / 25-19) in 1h e 40’

In favore di U.S.Montecchio

 

La Teleboario Telefonika supera il Chiari e mette in cascina un risultato significativo per avvalorare le proprie aspirazioni di disputare un campionato fra le prime della classe. Di fronte ad una squadra più dotata fisicamente e resa esperta dagli ultimi campionati vissuti in serie D, oltre alla presenza di due celebrità bresciane come Rossoni e Piemonti, la squadra camuna ha trovato in servizio e difesa le armi per indurre le avversarie a commettere numerosi errori, oltre ad esprimere a tratti un gioco offensivo convincente.

Ad inizio gara Fazzina e Ducoli schieravano Torri in regia con Alice Ducoli opposto, Pedersoli e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini centrali e Spadafora libero.

Dopo un rapido time-out sullo 0-4 la squadra ospite metteva subito in mostra le proprie peculiarità basate su insistite combinazioni a centro rete. In campo rossoblu erano Pedersoli e Gasparini a rispondere in attacco ed al servizio quando un inconsueto muro a uno di Torri dava il via alla fuga rossoblu che permetteva al Montecchio di condurre fino al 17-11. Le ragazze della bassa si riavvicinavano poi grazie alle difese di Piemonti che alimentava il proprio contrattacco ma era Zendrini a chiudere con due vincenti consecutivi.

Il Chiari metteva in mostra tutto il proprio potenziale nella seconda frazione. Piemonti, schierata libero, continuava il suo show difensivo e le ragazze di Fazzina perdevano la bussola. In breve si arrivava ad un eloquente 19-10 con le ospiti padrone del campo a chiudere agevolmente 25-15.

La Teleboario non subiva però contraccolpo negativo ed iniziava il 3° set molto aggressiva al servizio. Torri e Pedersoli realizzavano 3 punti in questo fondamentale ed il Chiari non trovava contromisure adatte. Bassi si esaltava in difesa permettendo a Torri di rigiocare palloni potenzialmente persi e la partita diveniva molto bella. Entrambe le squadre se le suonavano di santa ragione, limitando inoltre gli errori, con il vantaggio delle rossoblu che non saliva mai oltre i due punti. Nel rush finale, Bassi commetteva prima una sciocchezza ma rimediava immediatamente con un muro decisivo, permettendo alla propria squadra di portarsi sul 2-1.

Sulle ali dell’entusiasmo il Montecchio prendeva in mano l’incontro con le avversarie che diventavano molto fallose. Dal 6-3 per le padrone di casa un filotto in attacco di Bassi, 17 punti a fine gara, trascinava la propria squadra sul 13-5. L’attacco rossoblu spadroneggiava fino al 23-12 quando, di fronte alla possibilità di battere un avversario molto temuto, si innestava il più classico dei “braccini tennistici” ed il Chiari metteva a segno 6 punti consecutivi. Con grande fatica il Montecchio riusciva poi a scrivere a referto i sospirati ultimi punti, prendendosi, con merito, l’intera posta in palio.

Il commento finale di Fazzina:

“Dobbiamo crescere ancora molto nell’interpretazione delle reali possibilità in attacco delle avversarie perchè in fase di muro troppo spesso non accenniamo neppure il fondamentale. Fisicamente paghiamo contro squadre così prestanti ed è in difesa che dobbiamo trovare il nostro salvagente. Stasera abbiamo rivisto Bassi eccellente in questo fondamentale, che poi si tramuta per lei e tutta la squadra in un grande entusiasmo anche in attacco. La settimana prossima avremo una dura trasferta a Villa Carcina, dovremo sempre giocare a testa bassa, per essere competitive contro ogni avversario.”

 

NR. 3 – sabato 12 novembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

3a giornata

Incontro disputato Venerdì 11 novembre 2011 a Rovato

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 1-3 (22-25 / 25-15 / 18-25 / 14-25) in 1h e 35’

In favore di U.S.Montecchio

 

l’U.S.Montecchio Teleboario Telefonika torna da Rovato con tre punti, guadagnati con la capacità di superare i momenti difficili in una partita nella quale mai la squadra rossoblu ha espresso il meglio del proprio repertorio. In una settimana dove più di un’atleta ha avuto contrattempi fisici è comunque arrivata la vittoria su un campo dove poco si era raccolto negli ultimi anni. La partita si è decisa soprattutto sugli errori commessi, con le padrone di casa a regalarne 43 contro gli altrettanto numerosi 35 delle Montecchiesi.

Ad inizio gara Fazzina e Ducoli tenevano ancora a riposo capitan Pedersoli reduce da una dolorosa operazione odontoiatrica e schieravano Torri, non in perfette condizioni fisiche, con Rognoni opposta, Ducoli, con una vistosa fasciatura al quadricipite, e Bassi laterali, Gasparini e Zendrini centrali, Spadafora libero.

Ad inizio incontro le camune sembravano pimpanti e sparavano subito 4 bordate in sequenza con Zendrini e Ducoli che venivano però neutralizzate dall’ottima difesa locale. Alternando poi attacchi di potenza a palle piazzate le rossoblu si issavano sul 10-5 prima e 12-8 poi. Il calo di tensione consueto delle ragazze di Fazzina si palesava improvvisamente e le franciacortine operavano il sorpasso sul  14-13 con le mancine Pedrocca e Bonassi a tiranneggiare la difesa distratta delle ospiti. Sul 14-17 Pedersoli rilevava un’evanescente Ducoli ma era Rognoni a scrivere tre punti consecutivi a referto che riavvicinavano il Montecchio sul 19-20. Erano poi 3 errori delle padrone di casa, un pallonetto di Zendrini e due furbe di Pedersoli a chiudere il primo set.

La Teleboario iniziava il secondo parziale con la stessa formazione ma la partita scadeva un po’ di tono. Molti errori, tanta imprecisione in ricezione costringeva le attaccanti a pane duro con palloni distanti da rete. Il Rovato mostrava più qualità in tale situazione mentre le bande rossoblu si limitavano a rimettere la palla in campo avverso. Dal 10-10 il Montecchio spariva dal campo naufragando in mezzo a 8 errori tra attacco e ricezione con il Rovato pronto a cogliere l’impasse delle avversarie e chiudere 25-15.

Nel terzo set Fazzina alzava il sestetto con Ducoli opposto per Rognoni, più Pedersoli e Bassi laterali. Erano però i centrali del Ponte Vecchio a farsi sentire, con un buon lavoro a muro e qualche attacco ben piazzato. Il Montecchio guadagnava 5 punti di vantaggio che si portava in dote fino al 19-14 a proprio favore. Quasi raggiunte sul 19-17, Torri si affidava a Ducoli che, dopo un punto in attacco, piazzava una serie di servizi di qualità, con tre vincenti, che davano il primo set ball alla propria squadra, lesta poi a chiudere 25-18.

Trovata la chimica le ragazze del Presidente Ducoli forzavano la partita con il servizio, 7 punti nel set, anche nella frazione decisiva. Le battute corte di Zendrini scavavano il primo solco con tre ace, ma era Torri a trovare il grimaldello definitivo in Gasparini, Mvp a fine gara. La giovane di Ceto evitava abilmente il muro avversario e metteva a terra palloni in sequenza. Era infine l’ultimo turno al servizio di Bassi a decretare la fine dell’incontro.

In una serata dove gli schiacciatori rossoblu hanno zoppicato sono stati quindi i centrali a cavare le castagne dal fuoco montecchiese con 11 punti a testa (ovviamente giocando l’11.11.11….)

Fazzina ha poi inquadrato il prossimo incontro: “Il Chiari retrocesso dalla serie D, e favorito per la vittoria finale con il Cortine, sarà un test importante per misurare le nostre aspirazioni. Non potremo permetterci gli alti e bassi di queste prime partite e quindi ci aspetta una settimana particolarmente intensa, sperando di poter contare su tutte le ragazze a disposizione.”

 

NR. 2 – sabato 5 novembre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

2a giornata

Incontro disputato Venerdì 4 novembre 2011 a Corna di Darfo

U.S.Montecchio Teleboario Telefonika – Caffè Stregatto Gardonese

RISULTATO: 3-0 (25-21 / 25-17 / 25-18) in 1h e 16’

In favore di U.S.Montecchio

 

Seconda vittoria per l’U.S.Montecchio Teleboario Telefonika che doma la Gardonese con fatica, pur mantenendo per tutta la partita un discreto controllo del risultato. Le Triumpline hanno, da parte loro, presentato una squadra giovane ma molto interessante che, crescendo durante il torneo diventerà un’avversario difficile da affrontare per tutti.

Fazzina e Ducoli iniziavano la partita con Torri in regia e Rognoni opposto, facevano debuttare il Capitano Pedersoli a lato con Bassi, mentre confermavano i centrali Gasparini e Zendrini oltre che il libero Spadafora.

Ad inizio gara le squadre si scambiavano errori ed il punteggio rimaneva in equilibrio, il primo strappo a favore del Montecchio avveniva con Pedersoli in prima linea che realizzava 5 punti consecutivi per il vantaggio di 10-7. Si dilatava poi la superiorità rossoblu grazie a Bassi e Zendrini che siglavano il punteggio fino al 19-13 prima e 22-15 poi, quando il laterale ospite Delbono trovava lo spiraglio in lungo linea per piazzare 3 botte non difese dalle padrone di casa. Dopo il time-out di Fazzina sul 22-19 erano Bassi e Pedersoli da posto 4 a chiudere positivamente la prima frazione.

Al cambio di campo Alice Ducoli, rientrata nel pomeriggio da un viaggio lampo in Germania, rilevava Rognoni e saliva subito in cattedra sia a muro che in attacco, sarà infatti 64% la sua percentuale di vincenti a fine gara. Il primo tie-break per le ospiti arrivava sul 3-8 ed al rientro ancora Delbono trovava due soluzioni vincenti sul muro di Torri. La sufficienza delle camune sulle rigiocate permetteva quindi il sorpasso delle triumpline sull11-10 con il conseguente time-out della panchina rossoblu. Al rientro Torri si affidava a Bassi, miglior realizzatrice della squadra con 13 punti per la seconda partita consecutiva, che sgretolava il muro avversario, con Ducoli e Pedersoli precise nelle traiettorie vincenti. Un primo tempo di Zendrini faceva sobbalzare la tribuna dei tifosi ed in breve si giungeva al 20-13  con la conseguente chiusura 25-17.

Nella terza frazione Moretti, in lenta ripresa dopo il classico “colpo della strega” patito 15 giorni orsono, rilevava Gasparini e le due squadre procedevano di pari passo. A Bassi e Ducoli rispondeva la squadra ospite, che si giovava anche di 4 errori rossoblu ma le gardonesi non sfruttavano a dovere le illuminazioni della palleggiatrice Carrara che smarcava le proprie attaccanti senza però la gratificazione del punto. Dal 9-8 per la Teleboario si passava quindi al 17-11 e 22-15. Un mini break delle triumpline di due punti si spegneva poi sull’ultimo diagonale di capitan Pedersoli, 47% in prima linea a fine gara, ed un errore finale in attacco.

Il commento finale del Presidente Ducoli:

“In queste due prime giornate abbiamo affrontato una squadra ripescata ed una neopromossa, entrambe di buon avvenire ma inesperte, e questo ci ha permesso di sistemare qualche automatismo arrugginito. La settimana prossima avremo il Rovato, salita anch’essa di categoria quest’anno, ma per noi quello è un campo tradizionalmente ostico e non conosciamo il reale valore delle Franciacortine. Spero che le mie ragazze non si facciano cogliere dall’entusiasmo ingiustificato e rimangano con i piedi a terra, perché la stagione sarà difficile e lunga.”

 

NR. 1 – sabato 30 ottobre 2011

CAMPIONATO PROVINCIALE 1a Divisione FEMMINILE PALLAVOLO - Girone A

1a giornata

Incontro disputato Venerdì 28 ottobre 2011 a Piancogno

Camunnia Volley - U.S.Montecchio Teleboario Telefonika

RISULTATO: 0-3 (15-25/ 10-25 /19-25) in 1h e 6’

In favore di U.S.Montecchio

 

Inizia con una vittoria la stagione 2011-2012 dell’U.S.Montecchio Teleboario Telefonika che vince il primo derby in calendario contro la Camunnia Volley, inserita in 1a divisione grazie ad un regolamento speciale, riservato alle squadre under 18, creato dal Comitato Provinciale.

Per il primo appuntamento dell’anno anche Fazzina e Ducoli hanno voluto rispondere con la loro linea giovane che, eccezion fatta per Torri in regia e Rognoni opposto, ha visto in campo le under 19 Ducoli e Bassi come laterali, Zendrini e Gasparini, debuttante assoluta, al centro e Spadafora libero. Rimanevano quindi a disposizione due protagoniste abituali, il capitano Emma Pedersoli e Michela Moretti, la rientrante Filippi Pioppi, oltre che le diciassettenni Antonioli, Andreoli e il cucciolo Giorgi, classe 1997.

L’inizio dell’incontro era decisamente inaspettato, con le padrone di casa subito aggressive al servizio e pungenti in attacco. La difesa rossoblu lasciava ampi spazi ed il tabellone si illuminava a favore della Camunnia fino al massimo vantaggio di 6 punti sul 9-3. Dopo il time-out il Montecchio cambiava disposizione difensiva e stoppava la fuga avversaria. Dal 12-6 iniziava poi il recupero delle rossoblu che iniziavano a loro volta a creare grattacapi alla ricezione locale. La parità veniva quindi ristabilita sul 15-15 e dava il via ad un inconsueto parziale di 21-0, a cavallo tra la fine del primo e l’inizio del secondo set, che riportava volti distesi in casa montecchiese dopo gli spettri balenati ad inizio gara. Giovandosi del vantaggio acquisito Torri riportava in partita anche i centrali Gasparini, angosciata dal debutto, e Zendrini, mentre Rognoni e Bassi costituivano la sicurezza sulla quale appoggiarsi in caso di necessità.

Chiusa in 16’ la seconda frazione le ragazze del Ponte Vecchio prendevano il largo anche nella terza, anche se le avversarie, ripresesi a loro volta dopo la burrasca, mostravano qualche buona giocata. Alice Ducoli tirava subito due martellate e poi lasciava il palcoscenico a Bassi, 15 punti totali, che trascinava le compagne fino 23-13 a suon di mani e fuori. Per testimoniare la propria altrettanto giovane età, le ragazze rossoblu, si eclissavano quindi dal campo, permettendo alla Camunnia di risalire fino al 19-24 quando, non unico di una buona prestazione, Zendrini sparava un tracciante che chiudeva l’incontro.

Le dichiarazioni di Fazzina a fine gara:

“La partenza mi ha spaventato anche perché riprendeva l’andamento degli ultimi allenamenti. Non programmiamo mai molte amichevoli e le due fatte in pre-campionato le abbiamo disputate a ranghi incompleti. Questo non giustifica la poca adrenalina messa in campo ad inizio gara. Forse pensavamo che, siccome venivano da una retrocessione dalla seconda alla terza divisione, le avversarie fossero più malleabili, invece abbiamo trovato una squadra dotata fisicamente, con un servizio insidioso e la capacità di mettere palla a terra se non contrastata a dovere. Nel prosieguo è piaciuto l’attacco, mentre in difesa mi aspetto di più, viste le qualità che riconosco alle mie atlete. ”

Venerdì prossimo alle 21.00 riaprirà i battenti il PalaUSM, con la Gardonese a rappresentare un avversario insidioso.

 

Montecchio, 26 ottobre 2011

Dalla collaborazione tra L’U.S.Montecchio e l’emittente televisiva camuna TELEBOARIO, sponsor della 1a squadra da due stagioni, è scaturita la possibilità, per la società rossoblu, di avere le proprie partite casalinghe trasmesse in TV.

Grazie all’interessamento di Giacomo Pellegrinelli, direttore di rete e direttore responsabile della testata giornalistica, la società del Presidente Ducoli godrà di questo importante mezzo promozionale per ben due serate: la domenica dalle 22.05 sul canale principale dell’emittente, il 71 del digitale terrestre, con replica il lunedì sul Sport & News, canale tematico 212.

“Questo è un traguardo straordinario, nell’anno del 30° anniversario” dice il Presidente Ducoli “ perché potremo raggiungere tutti coloro che ci seguono con amicizia ma non possono venire in palestra il venerdì sera. Ovviamente ne gioveranno anche i nostri sponsor che vedranno valorizzato il loro appoggio alla nostra società. Devo ringraziare veramente Giacomo Pellegrinelli che, trascinato in palestra dall’entusiasmo delle sue due bambine, partecipanti ai campionati under 14 e under 13, ci ha fatto un regalo incommensurabile. Il ringraziamento sentito va anche agli azionisti di maggioranza della nostra emittente locale, Rolando Pellegrinelli e Carletto Bertoni , che hanno anche confermato il loro sostegno economico al nostro impegno, in un periodo economicamente difficile come quello che tutti stiamo attraversando. Forse è il segno che un sodalizio a lungo termine, stabile sul territorio da 3 decenni e ben ancorato ai propri valori, può essere una vetrina appetibile, al di là che raggiunga o meno traguardi eclatanti. Adesso dobbiamo solo sperare che il nostro staff tecnico e le nostre atlete sappiano offrire un campionato di buon livello, il palcoscenico è di tutto rispetto e non disputare una stagione all’altezza delle precedenti dispiacerebbe veramente a tutti.”

Le telecronache delle partite saranno opera di Gabriele Fiorini, ex palleggiatore negli anni 90, ma novizio in questo ruolo stimolante.

 

DOMENICA 16 OTTOBRE 2011

COMUNICATO 00

Seconda Amichevole pre-campionato per l’U.S.Montecchio Teleboario a due settimane dal debutto, che ha ricevuto la visita del Villongo, squadra di prima divisione ma bergamasca.Come di consueto i tecnici rossoblu si sono trovati a dover inventare la formazione sul momento, a causa delle assenze di Moretti e Gasparini, entrambi centrali, e si sono rivolti alla soluzione con Zendrini unico centro e quattro schiacciatori.

La partita ha visto il predominio delle bergamasche per due set, più combattuto il primo, netto il secondo, con le padrone di casa autrici di ottime giocate individuali ma deficitarie nel gioco di squadra, anche a causa della formazione mai neppure ipotizzata in questi due mesi di allenamento. Nel terzo e quarto parziale invece le camune partivano sparate, grazie anche ai cambi in campo avversario, con anche Fazzina che dava spazio ai propri rincalzi verso la metà dei set. Al tie-break prevaleva poi la Teleboario per 15-13.

Segnali quindi contrastanti per il Montecchio 2011/2012 che patirà ancora la poca profondità della propria panchina, pur dimostrando doti di adattamento non comuni. Bene le fasi in attacco, da rivedere copertura e difesa sui palloni piazzati, il servizio potrebbe essere un’arma importante in questa stagione, mentre il muro resta sempre il tallone d’achille, a causa dell’imprecisione generale nel chiudere la cerniera tra le atlete coinvolte nel fondamentale.

 

MERCOLEDI' 07 OTTOBRE 2011

COMUNICATO 0

Prima uscita stagionale domenica 4 settembre per l’U.S.Montecchio Teleboario che, nell’ambito della festa dello sport organizzata dall’AIDO di Artogne, ha disputato un’amichevole con L’Iseo Volley, futura avversaria nel campionato di 1a divisione femminile. Con entrambe le squadre ad inizio preparazione, e rese incomplete da numerose assenze, ne è uscita una partita a luci ed ombre, dove a spuntarla è stata comunque la squadra camuna in tutti i 4 set disputati. Le due formazioni hanno espresso il proprio meglio in fase difensiva. Dove ha prevalso la compagine rossoblu è stato invece in prima linea con l’attacco più brillante, nonostante le gambe appesantite dalle prime sedute di preparazione atletica, e in battuta, grazie ad un servizio già tagliente.